Cresce il fatturato del frachising nella ristorazione in Spagna

Cresce il fatturato del frachising nella ristorazione in Spagna

Secondo quanto nel report “La Franquicia en España 2018” (“Il Franchising in Spagna 2018”), pubblicato dall’ Asociación Española de Franquiciadores (AEF), il settore Alberghi/Ristoranti è il secondo in ordine di rilevanza nel sistema dei frachising in Spagna – preceduto solo dall’Alimentazione – e continua il suo trend di crescita anche nel 2017 in termini di numero di catene che lo compongono, di apertura di stabilimenti, posti di lavoro generati e fatturato totale.

 

Secondo gli ultimi dati annuali disponibili,  sono 198 le reti attive in questo settore, 11 in più rispetto al 2016, grazie soprattuttto al ruolo dei sottosettori Ristoranti/Hotel, con 65 marche e Fast Food, con 45.

 

Relativamente al fatturato, questa attività ha ottenuto un volume d’affari di 5.553,8 milioni di euro nel 2017, con un incremento di 99,3 milioni rispetto al dato del 2016.

 

Considerando i sottosettori, il fatturato maggiore corrisponde alle catene di Fast Food, con 2.678,1 milioni di euro, seguiti da quelle di Ristoranti/Hotel (2.243,6 milioni).

 

Relativamente alle catene di Fast Food, gli stabilimenti operativi in Spagna sono 8.659, 6 in più rispetto al 2016. Le marche di Fast Food  contano su un totale di 3.066 locali, mentre sono 3.011 quelle riferite al sottosettore Ristoranti/Hotel.

 

Sempre secondo il report, il settore Alberghi/Ristoranti dà impiego a 61.226 persone (+525 rispetto al 2016), di cui 30.338 sono da associare ai fast Food e 20.676 a Ristoranti/Hotel.

 

Per ultimo, lo studio della AEF segnala che il settore Alberghi/Ristoranti comprende 53 marche cje operano in 77 paesi, con un totale di 1.577 stabilimenti.

 

Fonte: Restauración News

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

L’evento di consegna della certificazione, organizzato dalla CCIS, fa parte del progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”

 

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”, una certificazione che fa parte del progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”, promosso dall’Unione delle Camere di Commercio Italiane- Unioncamere e Isnart (Istituto Nazionale per le Ricerche Turistiche) e che in Spagna è gestito dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna – CCIS . L’obiettivo del progetto, realizzato con il contributo del “Fondo Intercamerale di Intervento” di Unioncamere, è selezionare e promuovere i ristoranti italiani all’estero che garantiscono gli standard dell’ospitalità italiana, attraverso una certificazione che, dal 1997, è sinonimo di qualità dei servizi e prodotti offerti. Inoltre, il marchio è un importante strumento di promozione delle tradizioni agroalimentari delle diverse regioni italiane.

 

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

 

La cerimonia di consegna del “Marchio Ospitalità Italiana” ai 33 ristoranti italiani certificati in Spagna dalla CCIS durante la terza annualità del progetto si è svolta il 16 dicembre nella sede della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata italiana a Madrid.

 

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

 

L’evento ha visto la presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Pietro Sebastiani, del Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò, e del direttore dell’ufficio ICE di Madrid, Marco Verna.

 

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

 

Il progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”

 

Per ottenere la certificazione, i ristoranti italiani all’estero devono rispettare una serie di requisiti specifici  stabiliti dai promotori del progetto. Tra questi, è da sottolineare la presenza di elementi decorativi rappresentativi della cultura italiana, un 50% di piatti e ricette tradizionali delle diverse regioni italiane nel menù; almeno il 30% di vini italiani DOP a disposizione del cliente e l’uso di olio extravergine di oliva DOP prodotto in Italia.

 

L’iniziativa ha già ottenuto un’ampia ripercussione sui mezzi d’informazione attraverso programmi emessi dalle catene televisive italiane Canale 5, Rai 2 e Rai Internazionale.

 

In linea con gli obiettivi di favorire l’interscambio commerciale tra Italia e Spagna e promuovere le eccellenze del Belpaese nel territorio iberico, la CCIS crede fermamente in questo importante progetto che rafforza la presenza della cultura enogastronomica italiana in Spagna, grazie alla collaborazione tra le principali istituzioni italiane sul territorio.

 

È possibile scaricare la lista aggiornata dei 33 ristoranti italiani certificati in Spagna nel 2013 attraverso il seguente link: restaurantes italianos certificados 2013-2014

 

Sono 33 i ristoranti italiani in Spagna certificati con il “Marchio Ospitalità Italiana”

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X