Allfunds e BNP Paribas annunciano una partnership strategica

Allfunds e BNP Paribas annunciano una partnership strategica

Lo scorso 21 ottobre, Allfunds e BNP Paribas hanno anunciato di avere stipulato un accordo per creare una delle piattaforme di fondi e wealthtech leader al mondo. L’operazione contribuirà al processo di continua crescita di Allfunds e all’espansione della sua presenza globale; Allfunds rimarrà completamente indipendente con la quota maggioritaria detenuta da Hellman & Friedman e GIC.

Questo accordo consentirà ad Allfunds, leader indipendente a livello globale nelle tecnologie al servizio del wealth management e socio della CCIS, e a BNP Paribas, una delle maggiori istituzioni finanziarie al mondo, di avvalersi l’un l’altro delle reciproche competenze per sviluppare servizi di distribuzione di fondi di nuova generazione.

BNP Paribas Securities Services, tra le principali banche custodi al mondo e specializzata nell’offerta di servizi legati alla distribuzione dei fondi, intende far leva su Allfunds come accesso privilegiato al mercato dei fondi, ricercando insieme le opportunità di miglioramento dei servizi per i distributori e per le istituzioni finanziarie. BNP Paribas Securities Services contribuirà inoltre le sue attività di paying agent (banca corrispondente) locale in Italia, così come alcuni servizi di transfer agent in Italia ad Allfunds, che così completerà la sua attuale gamma di servizi di distribuzione di fondi nel mercato locale.

Inoltre, BNP Paribas affiderà ad Allfunds la gestione dei contratti di distribuzione di fondi di investimento di terze parti per diverse entità del Gruppo BNP Paribas operanti nel settore della distribuzione retail, wealth management, assicurazioni e asset management. In questo modo la proposta commerciale di Allfunds si estenderà a nuovi Paesi, tra i quali Francia e Germania, grazie al posizionamento di mercato di BNP Paribas.

BNP Paribas e i suoi clienti beneficeranno della partnership con una delle piattaforme wealthtech leader in Europa e i partner di Allfunds amplieranno il raggio d’azione delle proprie attività.

A seguito di questa operazione, Allfunds aprirà nuovi uffici a Parigi e Varsavia.

Allfunds continuerà ad operare in modo indipendente, con la quota maggioritaria detenuta da Hellman & Friedman e GIC. Questa operazione, che vedrà BNP Paribas Securities Services e BNP Paribas Asset Management ricevere complessivamente una partecipazione strategica del 22,5% in Allfunds, è soggetta alle approvazioni delle competenti autorità di vigilanza e all’espletamento delle necessarie procedure di informazione e consultazione. Si prevede che il perfezionamento dell’operazione avverrà entro la fine del 2020.

Questo accordo strategico si aggiunge alla recente integrazione in Allfunds di Credit Suisse InvestLab e rappresenta un ulteriore passo nella strategia perseguita da Allfunds con l’obiettivo di divenire una delle principali piattaforme di fondi del settore, facendo leva sui suoi vantaggi competitivi in termini di tecnologie all’avanguardia e sulle sue aspirazioni a livello globale.

Secondo Juan Alcaraz, CEO di Allfunds: “Questa partnership rappresenta un importante passo avanti nella nostra aspirazione ad essere un player all’avanguardia nel wealthtech. Facendo affidamento sulla nostra piattaforma e sul modello di business integrato di BNP Paribas, saremo in grado di fornire ai clienti servizi di distribuzione di fondi ottimizzati e soluzioni digitali innovative.”

A sua volta, Patrick Colle, CEO di BNP Paribas Securities Services, ha sottolineato il fatto che la partnership: “consentirà di potenziare significativamente la nostra offerta, dando ai nostri clienti l’accesso a una piattaforma di distribuzione di fondi di successo e in rapida crescita. Ci permetterà inoltre di accelerare lo sviluppo di servizi di nuova generazione per la distribuzione di fondi e di analisi dei dati”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il Programma Autonomy di FCA avvicina le scuole allo sport adattato e alla mobilità

Il Programma Autonomy di FCA avvicina le scuole allo sport adattato e alla mobilità

FCA Autonomy è il programma di mobilità di FCA Group che permette alle persone con disabilità motrice, sensoriale o intellettiva di muoversi in totale autonomia e libertà con i veicoli di tutte le marche del gruppo. Di fatto, FCA è l’unica impresa del settore dell’automozione a livello mondiale che offre, da 25 anni a questa parte, un programma specifico dedicato alla disabilità.

Lo scorso venerdì 11 ottobre FCA Spain, in collaborazione con la Federación Española de Deportes de Personas con Discapacidad Física ((http://www.feddf.es/), ha avvicinato i più giovani allo sport adattato e alla mobilità, attraverso l’organizzazione di una giornata nella quale sono state organizzate diverse attività sportive adattate per gli alunni del Colegio Patrocinio San José di Madrid. L’obiettivo di questa giornata è quello di sensibilizzare i giovani studenti sulle barriere e le difficoltà che affrontano le persone con disabilità nel loro quotidiano e sulla loro integrazione nella società attraverso lo sport.

Durante la giornata, tutti gli alunni delle classi 5º e 6ª di educazione primaria (oltre 200 bambini e bambine) hanno potuto praticare fino a cinque modalità sportive nelle stesse condizioni degli sportivi con disabilità: handbike, pallacanestro, pallavolo, slalom e calcio.

L’Atleta paraolimpica e ambasciatrice del programma Autonomy, Sara Andrés Barrio, è stata presente durante l’intera giornata, trovando spazio nella sua fitta agenda di competizioni e allenamenti preparatori per la classificazione ai prossimi Giochi Paraolimpici di Tokio  2020, mentre il pilota e anch’egli ambasciatore di FCA Autonomy, Albert Llovera, ha parlato ai presenti attraverso un video inviato durante la sua permanenza in Marocco, dove si sta preparando per partecipare al prossimo Rally Dakar, con un camion IVECO adattato, ed ha messo a disposizione della giornata la sua Abarth Grande Punto di Rally affinché i giovani studenti potessero vedere da vicino una macchina da corse adattata.

Anche altri atleti della FEDDF, insieme a Jesús Fernández, presidente della Federación Asturiana e schermitore paraolimpico nei Giochi paraolimpici di Atene 2004, hanno preso parte alla giornata e hanno accompagnato i piccoli nella pratica delle diverse discipline sportive.

Attraverso il seguente link è possibile vedere il video dell’evento:

http://www.fcautonomy.es/2019/10/14/programa-autonomy-fca-deporte-adaptado-y-la-movilidad-colegios/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Concorso “Prepara tu Futuro – Joven catador en vinos italianos”

Concorso “Prepara tu Futuro – Joven catador en vinos italianos”

In vista della quarta edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che si svolgerà dal 18 al 24 novembre 2019, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) collabora nel lancio del terzo concorso “Prepara tu futuro-Joven catador en vinos italianos”, promosso dall’Ambascata d’Italia a Madrid 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto ITmakES Food&Wine con il quale l’Ambasciata intende promuovere la collaborazione tra Italia e Spagna in ambito agroalimentare, offrendo opportunità di alta formazione ai giovani in Spagna interessati ad approfondire la conoscenza dell’enogastronomia italiana.

Oltre al supporto della CCIS, il concorso conta sulla collaborazione dell’Agenzia ICE, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA, l’Unión Española de Catadores (UEC) e la Cámara de Comercio de Madrid. L’obiettivo è quello di formare e offrire opportunità professionali a giovani sommelier, sia spagnoli sia italiani in Spagna, che desiderino specializzarsi in vino italiano.

I vincitori del concorso, che si terrà a Madrid il 22 novembre 2019, avranno l’opportunità di partecipare a un corso di formazione teorico e pratico di una settimana presso la scuola ALMA a Colorno (Parma), con visite a diverse regioni italiane per conoscere cantine, ristoranti e produttori dei vini e dei prodotti più rappresentativi della cultura enogastronomica italiana.

Il concorso sarà preceduto, il 21 novembre a Madrid, da una master class impartita dal Direttore della Alma Wine Academy Ciro Fontanesi, alla quale potranno accedere tutti i candidati idonei iscritti al concorso.

Le iscrizioni al concorso potranno essere inviate fino al 12 novembre attraverso il sito www.itmakes.net.

Per ulteriori informazioni: info.food-wine@itmakes.net.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

RISTORANTE MÁLAGA – Cameriere


    • Dipartimento: sala ristorante
    • Posto offerto: cameriere
    • Spazio geografico di attuazione: Benalmadena pueblo (Málaga)
    • Principali funzioni: preparare le aree di lavoro per il servizio, controllare e revisionare prodotti e oggetti della sezione, trasportare utensili e arnesi necessari per il servizio, avere contatti diretti con il cliente per il consumo di bevande e cibi, elaborare piatti semplici, collaborare nell’assemblaggio, servizio e smontaggio dei buffet, informare e consigliare il cliente circa la composizione e la confezione dei prodotti a sua disposizione
    • Dipendenza gerarchica: responsabile di risorse umane / direttore esecutivo
    • Formazione richiesta: titolo di formazione professionale o istruzione superiore alberghiera (studi presso una Scuola Alberghiera)
    • Informatica: buon livello, conoscenza del pacchetto Office
    • Lingue: spagnolo, inglese alto con certificazioni di esperienze all’estero, francese, tedesco, russo (preferibilmente)
    • Attitudini Richiesti: esperienza minima di 6 mesi e certificato di Addetto alla Manipolazione Alimenti. Titoli preferenziali: corsi di perfezionamento, conoscenza del taglio prosciutto, saper fare attività di cucina a vista come tagliare, rimuovere lische, possedere la patente
    • Necessità di viaggiare: no
    • Remunerazione: 17.800 €
    • Commenti: orario spezzato, pranzo e cena
  • SE INTERESSATI INVIARE CV A: Javier Basset – jbasset@stratomille.como
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

RISTORANTE MÁLAGA – Maitre

    • Dipartimento: sala ristorante
    • Posto offerto: maitre
    • Spazio geografico di attuazione: Benalmadena pueblo (Málaga)
    • Principali funzioni: effettuare la pianificazione della dotazione di personale necessaria. Programmare turni e orari del personale. Gestire tutto ciò che è relativo alle necessità di materali, utili e installazioni. Coordinare le relazioni fra i dipartimenti. Consigliare il cliente nella scelta di vini e bibite. Gestione degli acquisti rispettando i procedimenti e le normative specifiche. Reception di clienti, supervisione, organizzazione e controllo del lavoro dello staff sotto le sue dipendenze. Pianificazione e ispezione della preparazione della sala. Realizzazione dell’inventario di sala, della biancheria da tavola, e della cantina. Relazione diretta con clienti e fornitori.
    • Dipendenza gerarchica: responsabile di risorse umane / direttore esecutivo
    • Formazione richiesta: formazione alberghiera
    • Informatica: conoscenza del pacchetto Office
    • Lingue: spagnolo, inglese intermedio
    • Attitudini: socievole, attenta al dettaglio, gentile, essere sempre disponibile e saper risolvere qualunque problema velocemente, motivare il personale, diplomatico, buon mediatore fra cucina e sala, far sì che il cliente si senta speciale riuscendo a soddisfarne i gusti e ricordarli
    • Necessità di viaggiare: no
    • Remunerazione: 21.600 € + variabile
    • Commenti: Doti: orientamento al cliente, comprensione interpersonale, saper motivare le persone, leadership, spirito di iniziativa, attenzione all’ordine e alla qualità, orientamento al raggiungimento degli obiettivi, pianificare e organizzare la propria area, realizzare la gestione economica dell’area, organizzare servizi speciali, conoscere e applicare tecniche di decorazione, conoscere il protocollo e le norme di attenzione al cliente, gestire la cantina dei vini e delle altre bibite
  • SE INTERESSATI INVIARE CV A: Javier Basset – jbasset@stratomille.com
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Record per l’export spagnolo di componenti di automozione

Record per l’export spagnolo di componenti di automozione

Secondo il report settoriale sull’economia spagnola 2019, pubblicato dall’Unidad de Riesgos della CESCE (Compañía Española de Seguros de Crédito a la Exportación), l’export spagnolo di componenti di automozione ha raggiunto nel 2018 una cifra record, raggiungendo i 21.415 milioni di euro, con una crescita del 6,9% rispetto al 2017.

L’ascesa delle esportazioni spagnole del settore si deve, in gran parte, al comportamento dei mercati tradizionali dell’Unione Europea, principale destinazione dei componente di automozione prodotti in Spagna. In particolare, le vendite all’UE sono cresciute del 5,1% rispetto all’anno precedente, trainate dalla crescita registrata in 9 dei 10 principali mercati dell’export spagnolo del settore all’interno dell’Unione.

Relativamente ai mercati terzi, il Marocco si conferma come prima destinazione dell’export settoriale spagnolo, con un volume di 913 milioni di € ed una crescita annuale dell’1,54%. Gli Stati Uniti e la Cina mantengono la seconda e terza posizione, con incrementi rispettivi del 7,5% e dell’8,5% e cifre di 868 e 618 milioni di euro.

In Spagna, il settore dell’automotive contribuisce per circa il 10% al PIL nazionale e il paese è al nono posto nella classifica mondiale di produzione di veicoli. Il settore registra in Spagna i 100.000 milioni di euro di fatturato ed un livello di esportazione di veicoli made in Spain superiore all’80% dell’intera produzione, secondo il report della CESCE.

Sono 17 gli impianti di produzione di veicoli presenti nel territorio spagnolo (inclusi quelli di fabbricazione di motori e ricambi). Di questi, 13 sono destinati esclusivamente all’assemblaggio di veicoli su scala mondiale. In queste fabbriche si producono 44 modelli, 20 dei quali in esclusiva mondiale, per un totale di 300.000 posti di lavoro diretti e oltre due milioni generati dall’indotto.

Secondo l’Associazione spagnola di produttori di Auto e Camion (Anfac), la produzione di veicoli in Spagna nel primo trimestre del 2019 si è chiusa con 756.823 unità prodotte.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

TRETENORI Vendite

  • Azienda d’importazione e distribuzione di prodotti alimentari italiani
    • Dipartimento: vendite
    • Posto offerto: commerciale
    • Spazio geografico di attuazione: Madrid
    • Principali funzioni: supporto al dipartimento commerciale, gestione dei clienti, promozione, ecc.
    • Dipendenza gerarchica: Dipartimento Commerciale e Vendite
    • Formazione richiesta:  –
    • Informatica: livello avanzato
    • Lingue: italiano e spagnolo
    • Attitudini: persona intraprendente, responsabile, interessata a far parte di un team giovane e, ovviamente, con predisposizione al commercio
    • Necessità di viaggiare: eventualmente
    • Remunerazione: da concordare
    • Commenti:

  • SE INTERESSATI INVIARE CV A : Francesca – seleccion@tretenori.com
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il numero di turisti internazionali in Spagna cresce nei primi 8 mesi dell’anno

Il numero di turisti internazionali in Spagna cresce nei primi 8 mesi dell’anno

Sono 58 milioni i turisti internazionali che hanno visitato la Spagna nei primi 8 mesi dell’anno, l’1,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2018, secondo i dati provvisori dell’Inchiesta sui Movimenti Turistici inFrontiera (Frontur) elaborata dall’Istittuto Nazionale di Statistica (INE).

Fino ad agosto, la spesa dei turisti internazionali nei loro viaggi in Spagna ha raggiunto il valore complessivo di 64.124 milioni di euro, con un incremento del 3,2% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Nonostante l’incremento registrato nei primi otto mesi dell’anno, i dati relativi al mese di agosto hanno registrato una leggera flessione per ciò che riguarda il numero di turisti. In particolare, i turisti internazionali che hanno visitato la Spagna sono stati 10,1 milioni, lo 0,5% in meno rispetto al dato registrato ad agosto 2018. Tuttavia la spesa è aumentata del 2,7%, per un totale di 11.765 milioni di euro.

Relativamentte ai paesi di emissione, nei primi otto mesi dell’anno il Regno Unito si è confermato come il primo mercato, con 12,65 milioni di turisti (-1,8% rispetto allo stesso periodo del 2018). Al secondo posto si trova la Francia, con 8,1 milioni di turisti (-2,1%) e al terzo la Germania, con 7,7 milioni di visitatori (praticamente gli stessi di quelli registrati nei primi 8 mesi del 2018). L’Italia è al quarto posto con quasi 3,2 milioni di turisti (+56,5% rispetto ai primi 8 mesi del 2018). Nel resto dei paesi vanno segnalati la flessione resgitrata dai paesi nordici (-7,2%), e l’aumento dei turisti dalla Russia (+9%) e dagli Stati Uniti (+13,6%).

La Catalogna continua ad essere la prima destinazione dei turisti internazionali in Spagna, con 13,6 milioni di visitatori, lo 0,7% in più rispetto ai primi otto mesi del 2018. Seguono le Baleari, con 10,1 milioni (-0,2%) e le Canarie, con oltre 8,6 milioni di turisti (-3,7%).

Per tipologia di alloggio, gli hotel sono stati scelti da 37,7 milioni di turisti fino ad agosto, il 4,4% in più in termini annuali, seguiti dalle case in affitto, (6,5 milioni di turisti; -5%). Considerando il solo mese di agosto, l’alloggio negli alberghi è cresciuto del 3,6% mentre quello presso case in affitto ha registrato una flessione dell’11%. L’alloggio in case di proprietà, abitazioni di familari, amici e altro ha regsitrato a sua volta una flessione del 3,8% nei primi 8 mesi dell’anno, per un totoale di 10,8 milioni di turisti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Missione commeciale a Tenerife dall’11 al 13 novembre 2019

Missione commeciale a Tenerife dall’11 al 13 novembre 2019

L’antenna territoriale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna a Tenerife organizza una missione commerciale che si rivolge a imprenditori italiani interessati ad esplorare le opportunita commerciali e di investimento nell’isola canaria.

La missione, che si inserisce nell’ambito dell’accordo di collaborazione con la Camera di Commercio di Tenerife e le principali istituzioni locali, si terrá i prossimi 11, 12 e 13 di noviembre.

Il programma previsto per le tre giornate sará il seguente:

La prima parte della mattinata del primo giorno consisterá in una presentazione dei vantaggi, gli strumenti fiscali e le agevolazioni che l’Isola di  Tenerife, le Canarie, la Spagna e l’Europa mettono a disposizione in questo territorio. Permetterà inoltre di conoscere le opportunità commerciali che offre l’Isola, grazie anche alla sua ubicazione strategica che la rende un centro nevralgico di connesione tra Africa, Europa e America. Inoltre verranno presentate opportunità di investimento e rilevazione di aziende locali.

Nella seconda parte della mattinata si presenterá l’Agenda di Lavoro per gli intervenuti a seconda della modalitá:

  • Mod.a) Investitori – Riunioni di orientamento con i tecnici della Camera di Commercio Spagnola a seconda delle attivitá che si vorrá svolgere.
  • Mod.b) Investitori + Riunioni B2B direttamente con le imprese locali interessate a stringere accordi commerciali.

Il secondo giorno, a seconda del programma prescelto, continueranno a tenersi gli incontri con i tecnici della Camera di Commercio Spagnola, o  gli Incontri B2B presso le aziende.

L’ITER di Tenerife

Il terzo giorno, al pomeriggio, è prevista una visita alle infrastrutture portuali e tecnologiche, e le installazioni strategiche ed innovatrici dell’Isola. Tra queste, il Parco Scientifico e Tecnologico di Tenerife, il Poligono Industriale Granadilla, le installazioni dell’ITER (Instituto Tecnológico y de Energías Renovables), dove si trova il NAP, il Supercomputer Teide HPC ed il progetto di sviluppo delle nuove installazioni dell’Autoritá Portuaria di Tenerife.

Per maggiori informazioni: ccis.tenerife@italcamara-e.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X