Workshop in Ungheria con i partner del progetto IPER

Workshop in Ungheria con i partner del progetto IPER

Lo scorso 16-17 settembre, la responsabile dell’EU Desk della CCIS, Fadia Khraisat, ed i rappresentanti delle altre organizzazioni coinvolte nella gestione del progetto europeo IPER, si sono riuniti ad Holloko (Ungheria), paese situato a circa 10 kilometri al nordest di Budapest e dichiarato Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, per analizzare i risultati ottenuti dalle azioni realizzate negli scorsi mesi e definire in dettaglio i prossimi step previsti dal progetto.

Holloko (Ungheria)

IPER è un progetto transnazionale sviluppato nell’ambito del programma Erasmus+ che mira a sfruttare la metodologia del “nano-learning” al fine di aggiornare le competenze dei professionisti che lavorano nel settore turistico-culturale e consentire loro di promuovere il patrimonio culturale dell’UE attraverso l’uso delle TIC e sfruttando i principi del turismo accessibile.

Nell’ambito del workshop di Holloko, i partner hanno avuto anche modo di ospitare Klaudia Klara Tvergyák, del Museo Nazionale Ungherese e Júlia Nagy, capo del dipartimento “comunicazione ed ecoturismo” del Parco Nazionale di Bükk, che hanno condiviso best practices nella promozione del patrimonio culturale locale.

Per maggiori informazioni: eudesk@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Aiuti per nuove attività R+S da parte di imprese a capitale straniero in Spagna

Aiuti per nuove attività R+S da parte di imprese a capitale straniero in Spagna

Lo scorso 20 giugno è stata pubblicata nel BOE (Boletín Oficial del Estado), la call 2019 del “Programma di Investimenti di imprese straniere per attività di R+S”, che si avvale di una dotazione di 2 milioni di euro ed il cui termine per la richiesta rimarrà aperto fino al 22 luglio prossimo. Si tratta della prima call pubblicata nelll’ambito delle nuove basi regolatrici, dopo un rigoroso processo di adattamento del programma alla Ley General de Subvenciones.

Gli aiuti sono destinati a promuovere nuove attività di R+S da parte di imprese a capitale straniero che sono già stabilite in Spagna o che prevedono di installarsi nel paese. L’obiettivo è l’attrazione di progetti greenfield ad alto contenuto tecnologico, oltre al consolidamento di centri d’eccellenza di grandi imprese straniere stabilite in Spagna.

Come negli anni precedenti, le prinipali caratteristiche del programma sono:

Cosa offre? Auiti a fondo perduto

Per che cosa? Nuovi progetti di R+S

Quanto? Auti fino a un massimo di 200.000 € per impresa (Normativa de Minimis), nella quale la quantità dell’aiuto rappresenta una % del’investimento totale.

A chi si rivolge? Imprese a capitale straniero, sia quelle già stabilite in Spagna che quelle greenfield che prevedono di stabilirsi nel paese.

Come? Con un procedimento di concorrenza competitiva nel quale le richieste verranno valutate sulla base dei criteri di valutazione indicati nella call.

Dove? Ad essere cofinanziato con fondi FEDER i progetti dovranno svilupparsi in Estremadura, Galizia, Murcia, Castilla la Mancha o nelle Isole Canarie.

Quando? I termini per presentare la riciesta sono aperti fino al 22 luglio. Gli investimenti dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2019.

Per maggiori informazioni sugl programma di aiuti si rimanda alle web di ICEX e Invest in Spain:

– Spagnolo: Convocatoria 2019

–  Inglese: Call 2019

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incoming business nelle Marche per promuovere i prodotti agroalimentari autentici

Incoming business nelle Marche per promuovere i prodotti agroalimentari autentici

Nell’ambito  campagna di “Valorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico – Focus Europa” promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico, finanziata da ICE Agenzia e realizzata da Assocamerestero,  verrà organizzata una missione incoming nella regione delle Marche, dal 17 al 20 giugno prossimo, che si rivolge alle imprese del settore food.

 

La CCIS selezionerà un buyer operante nel proprio territorio di competenza che prenderà parte ad una agenda di incontri B2B con imprese marchigiane selezionate da Marchet  – Azienda Speciale della Camera di Ancona. Il buyer spagnolo farà parte della delegazione di 16 operatori esteri selezionati dalle Camere Italiane all’Estero coinvolte nel progetto.

 

Gli incontri si terranno in due sedi distinte: ad Ancona il giorno 18 giugno e a Fermo il 19 giugno

Al momento sono più di 50 le imprese marchigiane che hanno confermato la loro presenza.

Per maggiori informazioni sull’incoming: news@italcamara-es.com

www.100autentico.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Durante i giorni 14/12/2017, 20/12/2017 e 10/01/2018 hanno avuto luogo gli incontri di orientamento dei 27 partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy, il primo presso la sede della CCIS e, gli altri due presso l’IES Juan Bosco (Ciudad Real) e il CIPFP Blasco Ibañez (Valencia).

 

L’obiettivo degli incontri è stato quello di permettere agli studenti e ai professori tutor di comprendere il funzionamento del progetto, soprattutto in merito agli aspetti burocratici (gestione dei documenti per validare la mobilità, versamento della borsa di studio Erasmus +) e pratico-logistici (date della mobilità, gestione della ricerca impresa e alloggiamento, supporto linguistico).

 

Spainergy700

 

Agli incontri hanno partecipato gli studenti dell’IES Juan XXIII – Alcorcón (Madrid), IES Juan Bosco (Ciudad Real), IES Arabista Ribera (Valencia), IES Sanje (Murcia), CIFPF Blasco Ibañez (Valencia) e IES Tirant lo Blanc (Valencia).

 

Spainergy2700

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

mentoring Spagna – Italia

mentoring Spagna – Italia

Il mentoring è una metodologia di formazione che fa riferimento a una relazione one to one tra un soggetto con più esperienza (mentor) e uno con meno esperienza ( mentee), al fine di far sviluppare a quest’ultimo competenze in diversi ambiti (formativo, lavorativo, sociale, ecc.) Trasportato alla realtà imprenditoriale, da qualche annno il mentoring si sta affermando come una nuova modalità di sostegno per quelle imprese che difettano ancora delle competenze necessarie per poter sviluppare in autonomia il loro percorso di internazionalizzazione. In sostanza, il mentor si costituisce come punto di riferimento e interlocutore non convenzionale (al di fuori dei classici canali della consulenza) che fornisce informazioni utili alle imprese relativamente al mercato e al settore di interesse. Read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”

La CCIS gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”, che rientra nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for International Growth”, iniziativa promossa da Unioncamere e Assocamerestero con l’obiettivo di creare una rete di professionisti e imprenditori residenti in uno dei paesi coinvolti, interessati a realizzare un’attivitá di mentoring  a favore di PMI e imprenditori italiani. Oltre alla CCIS , partecipano al programma altre 23 Camere di commercio italiane all’estero.

Questa nuova forma di social business permette  di interscambiare conoscenze , informazioni e consigli utili tra professionisti, imprenditori e manager di diversi paesi legati all’Italia per motivi di studio, interesse culturale , professione ( MENTOR)  e le piccole medie imprese italiane ad alto potenziale di internazionalizzazione ( MENTEE).

Dopo la prima fase, conclusa con la raccolta delle candidature di figure professionali italo spagnole di alto profilo, il comitato di progetto, tenendo conto delle esigenze e delle tipologie delle imprese italiane, ha proceduto alla selezione di 4 mentors per ogni struttura  camerale.

I 4 Mentors selezionati per il progetto gestito dalla CCIS e che intraprenderanno questo percorso di guida sono Sylvia Garcia, Direttrice di comunicazione e marketing  di Fedrigoni; Davide De Sanctis, Country Manager per Spagna e Portogallo di Octo Telematics; Claudio Ferretti, Direttore Divisione Estero E&U e County Manager Spagna per ENGINEERING Ingegneria Informatica e  Manuel Perez Casado, Sales Manager di Fiat Chrysler Automobiles Spagna.

Nell’arco di sei mesi,  questi mentors metteranno  a disposizione, a titolo gratuito , la propria expertise e la propria esperienza a favore delle imprese italiane.  Queste azioni di mentoring saranno monitorate e promosse  dalla CCIS che fornirà il suo supporto e sostegno durante l’intera durata del progetto.

L’azione di mentoring avverrà principalmente attraverso l’uso di una piattaforma che verrà realizzata appositamente nell’ambito del progetto e che permetterà il contatto “virtuale” tra mentors e mentees associati. Questi ultimi, verranno selezionati dagli enti camerali in Italia partner nel progetto: CCIAA Verona, CCIAA Bologna, PROMEC Modena, CCIAA Reggio Emilia, Padova Promex.

 

 

 

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X