Intesa Sanpaolo leader in collocamento di obbligazioni emesse da imprese spagnole

Intesa Sanpaolo leader in collocamento di obbligazioni emesse da imprese spagnole

Approfittando della riapertura del mercato, durante i primi 20 giorni del mese di Aprile la banca italiana ha collocato nel mercato obbligazioni corporate dal valore di 560 milioni di euro

Secondo i dati di Dealogic, dopo la riapertura del mercato successiva ai provvedimenti messi in atto dalla BCE, le compagnie spagnole sono intervenute nel mercato del debito con decisione. Durante il corso del mese di Aprile, sono state realizzate in Spagna 8 emissioni di obbligazioni corporate, per un totale di 6.300 milioni di euro introdotti sui mercati.

L’italiana Intesa Sanpaolo, tramite la sua banca di investimenti, Banca IMI, è quella che ha approfittato maggiormente di questa fase di riapertura del mercato e conduce la classifica dei principali collocatori di titoli di compagnie spagnole, dopo aver immesso sul mercato obbligazioni dal valore di 560 milioni di euro, solo nei primi 20 giorni del mese di Aprile. Intesa Sanpaolo ha partecipato all’emissione di titoli della Società Merlin, collocando anche titoli di Telefónica, Gas Natural e Iberdola.

La forte volatilità che ha caratterizzato l’inizio dell’anno ha provocato la chiusura dei mercati.

Tuttavia, i provvedimenti adottati dalla BCE hanno restituito fiducia agli investitori e nel mese di Marzo, il decimo mese maggiormente attivo nella storia del mercato di capitali, sono state realizzate emissioni di obbligazioni in tutta l’Europa per un valore di 67.610 milioni di euro.

In Spagna, la riattivazione del mercato ha suscitato un vero e proprio “boom” di emissioni, rendendo il mese di Aprile il secondo mese con maggior volume della storia.

Un’opportunità per le entità bancarie di investimenti, che Intesa Sanpaolo ha saputo sfruttare meglio di chiunque altro.

Fonte: Expansión – edición 21 de abril de 2016

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Intesa Sanpaolo e lastminute.com group presentano “Destination Italia”

Intesa Sanpaolo e lastminute.com group presentano “Destination Italia”

L’obiettivo è incentivare e sviluppare la presenza e lo spending dei visitatori esteri in Italia, generando, direttamente e indirettamente, fino a 10 milioni di nuovi arrivi internazionali

Lo scorso 10 febbraio è stato siglato tra Intesa Sanpaolo e lastminute.com group l’accordo che dà vita a «DESTINATION ITALIA»: un progetto ambizioso per il turismo italiano che si propone di valorizzare e vendere all’estero il “prodotto Italia” in modo proattivo, organizzato e integrato, attraverso una start-up di nuova creazione.

Secondo quanto comunicato dalla banca italiana “Destination Italia” non vuol essere una OLTA (“online travel agency”), ma intende posizionarsi come un vero e proprio “polo” leader del turismo incoming, non solo aggregando l’offerta turistica italiana – oggi molto frammentata ed in posizione talvolta subalterna rispetto agli operatori stranieri – ma promuovendola e commercializzandola sui mercati esteri sia verso i viaggiatori, che attraverso operatori esteri come tour operator, agenzie, OLTA e partner di sistema.

L’obiettivo dichiarato è inoltre quello di valorizzare ulteriormente all’estero gli asset chiave del “sistema Paese”, come appunto il turismo, l’enogastronomia, la moda, moltiplicando le opportunità di viaggio e sviluppando il flusso e lo spending dei visitatori stranieri in Italia.

L’iniziativa intende aumentare il tasso di crescita attuale degli arrivi internazionali, oggi inferiore a quello dei diretti competitor mondiali, incentivando nuovi flussi dall’estero stimabili in circa 10 milioni di arrivi addizionali. In ambito ricettivo, potrà generare nuovo business in termini di maggior fatturato e redditività, anche grazie al reinvestimento nel settore di parte del fatturato generato. Nei fatti, Destination Italia offrirà anche un’alternativa italiana all’attuale tendenza, soprattutto online, alla concentrazione dei canali di acquisizione da parte degli operatori internazionali.

La continuità delle presenze sarà garantita promuovendo da un lato la destagionalizzazione e dall’altro la valorizzazione delle destinazioni oggi ancora di nicchia, capaci però di offrire un alto valore ai turisti.

“Destination Italia” opererà online e offline, tramite piattaforme B2B e B2C ad alto tasso tecnologico, nelle quali saranno integrate e “confezionate” le offerte di hotel, pacchetti turistici, attività culturali ed esperienziali (es. musei, eventi, escursioni, corsi di artigianato e di cucina, attività ludiche e sportive), servizi di biglietteria, trasporti privati e locali, insieme a servizi d’informazione, attrazione e intrattenimento, che saranno attivati in collaborazione con più partner, focalizzati su offerte selezionate del made in Italy.

La roadmap prevede l’avvio delle attività di marketing e di vendita per metà 2016, con una rapidità di sviluppo dell’iniziativa consentita anche dall’utilizzo dell’infrastruttura tecnologica di lastminute.com group.

Intesa Sanpaolo, primo Gruppo bancario in Italia e terzo nell’Eurozona, entra così da protagonista anche nel turismo, dopo l’espansione del business nel settore immobiliare.

Si tratta di un progetto ambizioso – ha sottolineato Marco Ficarra, Amministratore Delegato di Destination Italia “in cui la componente tecnologica giocherà un ruolo cruciale, ma ancor più decisiva sarà la capacità di fare squadra di tutti gli attori coinvolti, nel rispetto dei ruoli e degli interessi dei singoli”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X