¡100% auténtico!

¡100% auténtico!

Il progetto ha come obiettivo valorizzare e promuovere i prodotti agroalimentari italiani autentici nel mercato spagnolo e sensibilizzare i consumatori sulle caratteristiche qualitative e di produzione che li differenziano da quelli italian sounding, ovvero quei prodotti non italiani che attraverso l’uso di  immagini, marche e denominazioni evocano l’Italia a scopi promozionali e commerciali.

Read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Grande successo delle iniziative legate alla II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Grande successo delle iniziative legate alla II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

 

Si è conclusa lo scorso 26 novembre la II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che è stata il trampolino di lancio del progetto ITmakES Food&Wine, ideato dall’Ambasciata d’Italia in Spagna in collaborazione con la Fondazione Symbola e sviluppato con il supporto della CCIS, con l’obiettivo di valorizzare i principi etico-sociali che ispirano la cultura enogastronomica di Italia e Spagna – dalla salute alla sostenibilità, dall’inclusione sociale alla legalità, dalla tutela dei territori all’innovazione –  e creare opportunità per giovani professionisti del settore, scommettendo sulla formazione.

Sono state più di venti le iniziative che si sono svolte nell’ambito di questo grande evento, che hanno coinvolto diversi chef “stellati” italiani e spagnoli.

Tra queste va ricordata la cena “Encuentro de sabores mediterráneos”, che ha aperto il programma delle attività e che si è svolta presso la sede della Fundación Cruzcampo a Siviglia. L’innovatore per eccellenza della cucina sivigliana, lo chef Julio Fernández, ed il maestro della tradizione siciliana, Pino Cuttaia, hanno elaborato un maridage tra le due cucine che è stato fortemente apprezzato dai numerosi commensali presenti. Tra questi anche i cui sindaci di Catania e Siviglia, che hanno firmato con l’occasione un accordo di gemellaggio e di collaborazione tra le due città.

cena Sevilla 3

Il 21 novembre è stata la volta di ITALIA.eat, l’iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e l’Agenzia Nazionale per il turismo (ENIT), in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Spagna,  per promuovere la gastronomia italiana e sensibilizzare i consumatori ed operatori del settore agroalimentario sull’uso dei prodotti italiani autentici. I locali de El Paracaidista, nel centrico quartiere di Malasaña a Madrid, hanno acconto durante 6 giorni una serie di attività legate alla gastronomia, tra cui le mastercass del maestro pizzaiolo Fabio Cristiano e dello chef Marcello Leoni, gli showcooking e degustazioni preparate dallo chef Alessandro Cresta, dell’impresa Mo’ better Food., che ha letteralmente “occupato” la cucina de El Paracaidista preparando durante l’intera settimana menú d’autore per promuovere la cucina creativa italiana e che hanno riscosso un notevole successo tra i presenti che ogni giorno hanno affollato il ristorante PARQ.

leoni-900

Sempre nell’ambito di ITALIA.eat è stato allestito uno spazio espositivo dedicato alla gastronomía italiana, con l’obiettivo di promuovere il progetto “100% auténtico” per la valorizzazione dei prodotti italiani DOP e IGP. In questo spazio sono stati anche esposte alcune delle marche più emblematiche del settore agroalimentare italiano, quali Aperol-Campari, Nutella – Ferrero, Negrini e Villa Massa.

popup900

C’è stato anche spazio per attività più prettamente culturali, con la proiezione di due film italiani in qualche modo legati alla gastronomía (La cena di Ettore Scola e Pane Amore e Fantasia di Luigi Comencini) nell’ambito della rassegna “Saboreando el séptimo arte”, che si è svolta durante il weekend nella sala cinematografica de El Paracaidista.

Il 21 novembre è stato anche la volta del concorso “joven catador en vinos italianos“, con la presenza di Luca Gardini, miglior sommelier del mondo nel 2010, tra la giuria, che ha premiato 3 giovani spagnoli che potranno realizzare un periodo di formazione presso la Scuola Internazionale di Cucina ALMA nei prossimi mesi.

concorso

Non poteva mancare, inoltre, un omaggio all’ambasciatrice della gastronomia italiana, la pizza, un piatto che è allo stesso tempo tradizione, arte e passione e che può anche essere alta cucina. Il maestro pizzaiolo napoletano, Fabio Cristiano, e il più volte campione del mondo nell’arte della pizza, lo spagnolo Jesús Marquina, si sono incontrati il 21 novembre nel ristorante Kilómetros de Pizza di Madrid per svelare le varie sfumature del piatto più emblematico della cucina italiana e per presentare la candidatura dell’“Arte dei pizzaiuoli napoletani” a Patrimonio Immateriale dell’Unesco. L’evento è stato anche l’occasione per presentare il progetto “100% autentico” ai giornalisti ed operatori del settore enogastronomico presenti.

100AutenticoInsta4

La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo è proseguita con l’iniziativa Buen@provecho – La comida no tiene desperdicio, nella quale lo chef campano Alfonso Caputo ha preparato il 22 novembre un menù speciale nella mensa sociale della “Hermandad del Refugio”, ubicata nel centrale quartiere di Malasaña, utilizzando eccedenze alimentari raccolte il giorno prima dai volontari della ONG Equoevento nei mercati comunali di Madrid. In questo modo si è voluto sostenere la lotta contro gli sprechi alimentari come fattore di coesione sociale, uno dei grandi temi del progetto ITmakES Food&Wine.

Il 24 novembre invece è stata la volta del progetto Special Cook – Tu salud en tu plato L’Ospedale Universitario del Tajo di Aranjuez (Madrid), è stato lo scenario di un evento che ha visto come protagonisti due giovani chef italiani – Stefano de Venuto della Trattoria di Brera di Madrid e Paolo Valentino del ristorante Il Liberty di Milano – che si sono  sfidati nella preparazione di piatti di alta cucina seguendo le prescrizioni mediche dell’Ospedale, davanti a una giuria speciale composta da pazienti della struttura e presieduta dallo chef Fernando del Cerro. L’iniziativa, svolta in collaborazione con l’associazione italiana di volontariato Officine Buone, ha voluto promuovere tra il numeroso pubblico presente, tra giornalisti e operatori sanitari, l’importanza di un’alimentazione sana, contribuendo a rendere più piacevole la permanenza in ospedale.

special-cook

Nella stessa giornata, il tema dell’innovazione è stato invece affrontato a Barcellona, dove il conduttore di Hell’s Kitchen Italia e per sei edizioni giudice di Masterchef Italia, Carlo Cracco e lo chef catalano Artur Martínez hanno conversato con gli studenti del Master in Food Design dell’Istituto Europeo di Design – IED.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“100% Auténtico” si presenta a Madrid con due prestigiosi testimonial

“100% Auténtico” si presenta a Madrid con due prestigiosi testimonial

El pentacampione mondiale di pizza, Jesús Marquina, ed il maestro pizzaiolo napoletano, Fabio Cristiano, sono stati i protagonisti dell’evento di presentrazione del progetto per la valorizzazione del prodotto italiano auentico, dove si è anche presentata la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio Unesco.

IMG_20171121_151329
Fabio Cristiano e Jesús Marquina

Fabio Cristiano, prestigioso maestro pizzaiolo di Napoli, e Jesús Marquina, conosciuto anche come “Marquinetti”, cinque volte camopione del mondo di pizza, sono stati i protagonisti dell’evento di presentazione del progetto “100% Auténtico“, che si è tenuto nel ristorante kilómetros de pizza di Madrid (calle Zurbano,26)

Più di quaranta invitati tra giornalisti e operatori del settore agroalimentare hanno preso parte all’evento organizzato dalla  Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e l’Agenzia Italiana per il Turismo (ENIT).

Il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò, ha presentato il progetto per la valorizzazione del prodotto italiano autentico, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Agenzia Italiana per il Commecio Estero  (ICE)

Giovanni Aricò presenta il progetto “100% autentico” insieme all’Ambasciatore Stefano Sannino e al maestro pizzaiolo Fabio Cristiano (foto: Pedro Grifol)

Da parte sua, l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, ha parlato dell’autentica pizza napoletana come uno degli esempi più chiari della necessità di valorizzare e difendere concetti come la cultura, la qualità ed il territorio, che definiscono le tradizioni culinarie sia italiana che spagnola. In questo contesto, ha presentato la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio dell’Unesco.

IMG_20171121_144007

L’atto è proseguito con una degustazione dell’autentica pizza napoletana preparata appositamente dai due maestri pizzaioli per la soddisfazione di tutti i presenti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“Encuentros de sabores mediterráneos”: un incontro d’eccellenza tra i sapori siciliani e andalusi

“Encuentros de sabores mediterráneos”: un incontro d’eccellenza tra i sapori siciliani e andalusi

Lo scorso 20 novembre si è inaugurata la II Settimana della Cucina Italiana con una cena d’autore presso la Fundación Cruzcampo a Siviglia.

70 invitati tra rappresentanti delle istituzioni locali e italiane in Spagna e della business community italo-spagnola hanno avuto l’opportunità di degustare un menú esclusivo preparato da due tra gli chef più prestigiosi al mondo: Pino Cuttaia, proprietario del ristaurante La Madia di Licata (Agrigento) e Julio Fernández Quintero, del restaurante Abantal di Siviglia. Tre stelle Michelines insieme che hanno proposto un maridage tra i sapori tipici della Sicilia de dell’Andalusia e che hanno voluto anche dare il proprio supporto al progetto  “100% auténtico“, per la valorizzazione del prodotto italiano autentico, che è stato presentato proprio in occasione della cena.

IMG-20171120-WA0041
Pino Cuttaia durante la cena “Encuentro de sabores mediterráneos”

Tra i presenti, Juan Espadas Ceja ed Enzo Bianco, sindaci di Siviglia e Catania, accompagnati dall’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, il Segretario Generale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Giovanni Aricò, ed il Console onorario italiano a Siviglia, José Carlos Ruiz-Berdejo y Sigurtá.

IMG_20171121_190627

I due sindaci avevano firmato previamente un convegno di collaborazione tra le loro rispettive città, che prevede iniziative comuni di ambito culturale, accademico ed economico.

cena seviglia

La cena è stata  la prima di una serie di iniziative che vengono organizzate in occasione della seconda Settimana della Cucina Italiana nel mondo, il cui programma è disponibile nella pagina: www.semanacocinaitaliana.es/programa

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“100% Auténtico” alla Fiera Gastrónoma di Valencia

“100% Auténtico” alla Fiera Gastrónoma di Valencia

Nell’Area Italia gestita dalla CCIS, sono state realizzate diverse attività per sensibilizzare consumatori e operatori del settore enogastronomico sull’uso del prodotto italiano autentico.

 

La fiera Gastrónoma di Valencia ha chiuso la sua ultima edizione lo scorso 6 novembre con un grande successo di partecipazione: più di 15.000 persone tra operatori del settore enogastronomico e pubblico gourmet, hanno potuto assistere ai migliori showcooking, laboratori, corsi, degustazioni ed esibizioni nei diversi spazi dedicati all’evento.

 

gastronoma-3

 

Come nelle precedenti edizioni, la CCIS ha gestito uno spazio espositivo di circa 100 m2 dove si sono esposti alcuni dei prodotti più emblematici sia dell’industria agroalimentare italiana che dei settori legati alla ristorazione.

Gastrónoma 2017 è stata anche l’occasione per presentare per la prima volta al pubblico e agli operatori del setttore enogastronomico il progetto “100% Auténtico” che ha come obiettivo la valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano di denominazione di origine e identificazione geografica. Durante l’evento, dal corner dedicato al progetto i responsabili della CCIS hanno informato i presenti sui valori associati al prodotto autentico italiano, come la qualità, il territorio e la tradizione, oltre che sulle principali attività che verranno organizzate nei prossimi mesi nell’ambito del progetto.

 

gastronoma1

 

I presenti hanno potuto assistere inoltre allo showcooking “100% auténtico” dello chef Alessandro Chiappini, che ha elaborato alcune ricette della tradizione culinaria italiana a base di prodotti DOP e IGP.

alessandr-chiappini

 

Approfittando della presenza di pubblico e operatori, si è provveduto anche a distribuire dei questionari sull’uso dei prodotti italiani autentici e sulla conoscenza del fenomeno dell’Italian Sounding. I risultati dell’inchiesta saranno utilizzati per realizzare uno studio sul posizionamento dei prodotti italiani autentici nel mercato spagnolo e sulle abitudini di consumo nell’ambito della distribuzione alimentare.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X