Desayuno Europeo: “Spagna HUB europeo per l’America Latina”

Desayuno Europeo: “Spagna HUB europeo per l’America Latina”

Il prossimo appuntamento con il “Desayuno Europeo de la Innovación” si terrà il 26 maggio alle ore 9:30 nella sede della Rappresentazione della Commissione Europea a Madrid

Si terrà il 26 maggio alle ore 9:30 il tradizionale appuntamento con il “Desayuno Europeo de la Innovación”, organizzato dalle Camere Europee in Spagna presso la sede della Rappresentazione della Commissione Europea a Madrid (Paseo de la Castellana, 46).

In questa occasione il tema sarà “Spagna HUB europeo per l’Amera Latina: opportunità di accesso e vie di finanziamento”.

Gli stretti vincoli culturali, storici e linguistici tra Spagna e la maggioranza dei paesi dell’America Latina sono stati alla base dell’espansione economica sperimentata dal paese iberico nella regione a partire dagli anni ’90 del secolo scorso, soprattutto nei settori dei servizi finanziari, turismo, teleconomunicazioni, infrastruttture ed energia. In questo modo, la Spagna si è convertita in un’importante piattaforma per le imprese interessate ad accedere ai principali mercati latinoamericani.

Nei prossimi giorni verrà pubblicatoil programma dell’evento con la lista dei conferenzianti.

Si tratta di un evento esclusivo per i soci delle Camere Europee in Spagna , di cui fa parte la CCIS.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: begona.pardo@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Le imprese spagnole continuano ad investire in America Latina

Le imprese spagnole continuano ad investire in America Latina

Secondo quanto sostenuto dallo studio Panorama de Inversión Española en Iberoamérica realizzato da IE Business School, che analizza le preferenze delle imprese spagnole al momento di investire, l’America Latina continua ad attrarre gli investimenti iberici. Il rapporto dimostra come il 53% delle imprese oggetto dello studio si aspettino che il peso dei propri affari nella regione diventi maggiore di quello in Spagna nei prossimi tre anni.

 

Il Perú risulta essere il Paese latinoamericano più attrattivo, mentre il Venezuela quello che meno interesse suscita. Brasile ed Argentina invertono la tendenza e riniziano ad attrarre investimenti. Il percorso inverso viene seguito da Cuba.

 

Il Mesico si mantiene il Paese che riceve più investimenti spagnoli, seguito dal Brasile e dalla Colombia. Quasi 6.800 imprese spagnole hanno investito nel mercato messicano più di 57.000 milioni di Dollari. La Spagna è il secondo principale investitore staniero in Messico (dietro agli Stati Uniti). Tra gli aspetti più apprezzati dalle imprese spagnole presenti in Messico troviamo l’ubicazione geografica, la stabilità giuridica e la grandezza del mercato interno. Queste imprese si mostrano meno ottimiste per quanto riguarda la possibile decelerazione della crescita economica del Paese.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X