Aiuti per nuove attività R+S da parte di imprese a capitale straniero in Spagna

Aiuti per nuove attività R+S da parte di imprese a capitale straniero in Spagna

Lo scorso 20 giugno è stata pubblicata nel BOE (Boletín Oficial del Estado), la call 2019 del “Programma di Investimenti di imprese straniere per attività di R+S”, che si avvale di una dotazione di 2 milioni di euro ed il cui termine per la richiesta rimarrà aperto fino al 22 luglio prossimo. Si tratta della prima call pubblicata nelll’ambito delle nuove basi regolatrici, dopo un rigoroso processo di adattamento del programma alla Ley General de Subvenciones.

Gli aiuti sono destinati a promuovere nuove attività di R+S da parte di imprese a capitale straniero che sono già stabilite in Spagna o che prevedono di installarsi nel paese. L’obiettivo è l’attrazione di progetti greenfield ad alto contenuto tecnologico, oltre al consolidamento di centri d’eccellenza di grandi imprese straniere stabilite in Spagna.

Come negli anni precedenti, le prinipali caratteristiche del programma sono:

Cosa offre? Auiti a fondo perduto

Per che cosa? Nuovi progetti di R+S

Quanto? Auti fino a un massimo di 200.000 € per impresa (Normativa de Minimis), nella quale la quantità dell’aiuto rappresenta una % del’investimento totale.

A chi si rivolge? Imprese a capitale straniero, sia quelle già stabilite in Spagna che quelle greenfield che prevedono di stabilirsi nel paese.

Come? Con un procedimento di concorrenza competitiva nel quale le richieste verranno valutate sulla base dei criteri di valutazione indicati nella call.

Dove? Ad essere cofinanziato con fondi FEDER i progetti dovranno svilupparsi in Estremadura, Galizia, Murcia, Castilla la Mancha o nelle Isole Canarie.

Quando? I termini per presentare la riciesta sono aperti fino al 22 luglio. Gli investimenti dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2019.

Per maggiori informazioni sugl programma di aiuti si rimanda alle web di ICEX e Invest in Spain:

– Spagnolo: Convocatoria 2019

–  Inglese: Call 2019

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Cresce l’appoggio che CESCE fornise alle PMI che vogliono internazionalizzarsi

Cresce l’appoggio che CESCE fornise alle PMI che vogliono internazionalizzarsi

Il Piano Strategico di CESCE 2020 ha tra i suoi obiettivi prioritari quello di promuovere l’internazionalizzazione delle PMI spagnole, offrendo loro copertura dei rischi commerciali, politici e straordinari.

 

Per questo, la Compagnia ha creato un’Unità di PMI all’interno della Direzione Operazioni per conto dello Stato, tra le cui missioni si annovera quella di potenziare l’appoggio alle PMI interessate ad internazionalizzarsi. Da questo punto di vista, la Línea de Ejecución de Avales y de Créditos de Prefinanciación per PMI ed imprese non quotate, è uno strumento di appoggio che risulta essere molto efficace per favorire l’internazionalizzazione delle PMI. Questa Linea è concessa per appoggiare imprese che sono tecnicamente solventi, ma che si trovano in una situazione finanziaria non equilibrata o che vogliono attuare un progetto che è eccessivo rispetto al proprio bilancio.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il governo di Castilla-La Mancha rafforza il suo appoggio all’internazionalizzazione delle imprese

Il governo di Castilla-La Mancha rafforza il suo appoggio all’internazionalizzazione delle imprese

Il governo di Castilla-La Mancha ha deciso di rafforzare il suo appoggio alle imprese della Regione interessate ad internazionalizzarsi, ampliando gli stanziamenti di 150.000, passando conseguentemente da 350.000 a 500.000€.

 

Si tratta del bando di concessione di aiuti per lo sviluppo di piani inviduali di internazionalizzazione, che ha come obiettivo quello di promuovere e consolidare l’attività di export delle imprese della Regione.

 

Questa linea amplia la portata delle azioni che possono intraprendere le imprese della Regione in materia d’internazionalizzazione, considerato che prevedono azioni specifiche che non potevano essere intraprese nel piano di azioni precedente.

 

Il primo bando di questo gruppo di aiuti è stato pubblicato nel mese di novembre ed è stato chiuso il 26 dicembre. Dato l’alto numero di richieste, il governo di Castilla-La Mancha ha deciso di aumentare i fondi destinati a questo tipo di azioni.

 

L’obiettivo è quello di appoggiare il maggior numero possibile di imprese che avevano fatto richiesta dei fondi. Si stima che, grazie a questa decisione, potranno essere concessi aiuti a 26 imprese che inizialmente non erano rientrate nel gruppo delle beneficiarie (58 imprese). Ogni impresa può ottenere un massimo di 8.000 €.

 

Dal 2015, il governo di Castilla-La Mancha ha destinato 1,4 milioni di Euro per lo sviluppo di piani individuali di promozione internazionale per imprese di Castilla-La Mancha. Finora, 143 imprese hanno beneficiato di tali aiuti. Al termine dell’anno, il numero di aziende raggiungerà quota 227.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, rappresentata dal proprio delegato a Santa Cruz de Tenerife, Silvio Pelizzolo, ha preso parte alla presentazione dell’ICEX (Istituto spagnolo di Commercio Estero) dei nuovi incentivi per le società di capitale straniero, o gruppi di Società, che prevedano di sviluppare nelle Isole Canarie progetti di Ricerca & Sviluppo o nuove attività di Ricerca e Sviluppo. Durante l’evento, che si è svolto nella citta canaria, presso la sede del Centro de Historia y Cultura Militar de Canarias, il 1º febbraio scorso, sono stati presentati in dettaglio gli obiettivi e le modalità di richiesta degli incentivi.

 

icex-tenerife
(Da sin. a des.) Eduardo Sánchez Vázquez, Responsabile ICEX-INVEST in SPAIN – Gestión Fondos FEDER; Pilar Merino Troncoso, Direttrice Territoriale di Commercio e Delegata ICEX a Santa Cruz de Tenerife; Silvio Pelizzolo, Delegato CCIS a Tenerife

 

Si tratta di aiuti sono a fondo perduto che mirano a sostenere la realizzazione di nuovi progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale, financiando, in particolare, le seguenti aree:

– Personale di ricerca

– Know How, marchi e Brevetti

– Strumentazione ed equipaggiamento

– Consumo di materiali

– Sotto-contrattazione

– Spese Generali

Gli aiuti, con un massimo di 200.000 euro, sono una percentuale dell’investimento finanziabile che dipende dal tipo di progetto e dalle dimensioni dell’azienda.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Delegazione della CCIS di Tenerife ai seguenti recapiti:

Telefono: +34 822 480 535

E-mail: ccis.tenerife@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X