Esposizione “Signo y Gesto: Metamorfosis. Una visión contemporánea en torno al Greco y Caravaggio’



La mostra, che avrà luogo nel Museo del Greco di Toledo, è dell’artista italo-bosniaco Igor Boza Borozan. È composta da 21 sale, tra incisioni, acquerelli e tele dipinte ad olio, e si inaugurerà il 30 settembre. 

 

Venerdì 30, alle ore 11.30, il Museo del Greco inaugurerà nelle proprie sale l’esposizione Signo y Gesto: Metamorfosis. Una visión contemporánea en torno al Greco y Caravaggio, dell’artista italo-bosniaco Igor Boza Borozan. Verranno mostrate 21 sale, incisioni, tele dipinte ad olio ed acquerelli, oltre che un piccolo resoconto bibliografico dell’artista. La mostra, che terminerà il 27 di novembre del 2016, si colloca all’interno della sezione denominata “En la estela del Greco…”, nella quale vengono esposte opere di autori moderni, influenzati dalla pittura cretense.

 

Igor Borozan

Igor Boza Borozan è nato a Sarajevo nel 1968 in una famiglia di artisti e si è educato in un ambiente culturale ricco di stimoli. Ha realizzato i suoi primi studi artistici al Liceo Artistico di Sarajevo ed in Montenegro.

Nel 1990 si è trasferito in Italia (Roma), dove ha studiato e si è specializzato in illustrazione, seguito dal Professor Giancarlo Montelli. Dopo aver lavorato come scenografo pittore nel film “La vita è bella” di Roberto Benigni, ha fondato l’“Accademia delle Belle Arti di Terni”. Il suo stile è semplice ed immediato, influenzato in parte dalle melodie multietniche del compositore Goran Bregovic.

Nel 2007 ha iniziato un percorso creativo che lo ha avvicinato alla Spagna – attraverso numerose collaborazioni nel mondo artistico madrileno – espresso in progetti artistici significativi, como quello realizzato con il cantante di flamenco Diego ‘el Cigala’, denominato “Agua del Limonero”. Borozan ha collaborato anche con il Taller del Prado, il Circulo de Bellas Artes de Madrid e Caixa Forum.

Ha ricevuto importanti riconoscimenti come il Premio San Valentino d’Oro per l’Arte nel 2008, il premio Bentornato Caravaggio nel 2013 ed il Premio Decima Musa Firenze nel 2015.

Le sue opere si possono trovare in diversi collezioni pubbliche e private di vari paesi del mondo.

 

Per maggiori informazioni: Esposizione Signo y Gesto: Metamorfosis

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn
Patrocinatori

Patrocinadores

  • All Funds Bank
  • Generali
  • Intesa Sanpaolo
  • Iveco
  • Fiat
  • Unidad Editorial
  • Endesa
  • Mapfre
  • Mediaset España
  • Cellnex Telecom
  • Logo Reale Seguros
  • Garofalo
  • Logo Brembo
Collaboratori

Colaboradores

  • Canarie Consulting
  • LabLaw
  • Coopération Bancaire pour l\\\'Europe - GEIE
  • Vivisol
  • ESTUDIO ENSEÑAT, FDEZ.-ESCRIBANO Y A ABOGADOS
  • ESPRINET IBÉRICA, SL
  • Rödl & Partner
  • AUTOGRILL IBERIA, SLU
  • CREMONINI CHEF IBÉRICA
  • EL CORTE INGLÉS
  • Ferrero Ibérica
  • FGA CAPITAL SPAIN EFC, SAU
  • Octo Telematics
  • Abertis Infraestructuras, SA
  • FIAT CHRYSLER AUTOMOBILES SPAIN S.A.
  • FINCORP MEDIACIÓN, SL
  • FUTURE SPACE, S.A
  • HITACHI RAIL ESPAÑA, SLU
  • IPIAC, SA
  • ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN, SL - IED MADRID
  • MAIO LEGAL, SLP
  • Polvani Tours
  • NH HOTEL GROUP, S.A.
  • Innova Soluzioni Manageriali
  • SARAS ENERGIA, S.A.
  • SORAIN CECCHINI TECNO ESPAÑA, SLU
  • Apoza
  • AZ Concesionaria Industrial SL
  • Alitalia
  • BFF Finance Iberia
  • Italfarmaco
  • ENI Iberia
  • Vyrtucom

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X