Scadenze e regime di sanzioni per i Conti Annuali del 2020

Scadenze e regime di sanzioni per i Conti Annuali del 2020

Una volta trascorso il primo trimestre dell’anno, inizia un periodo in cui è necessario adempiere ad alcuni obblighi contabili e commerciali in relazione alla formulazione, approvazione dei conti annuali, deposito e presentazione dei libri nel Registro delle Imprese in Spagna.

Di seguito, si ricordano le scadenze massime per i casi in cui la fine dell’esercizio sociale coincide con l’anno solare:

  • Preparazione dei conti annuali: 3 mesi dopo la chiusura dell’esercizio sociale: il 31 marzo 2021
  • Approvazione dei conti annuali: 3 mesi dalla data di preparazione: il 30 giugno 2021
  • Deposito dei conti annuali: 1 mese dalla data di approvazione dei conti annuali: il 30 luglio 2021
  • Presentazione dei libri presso il RI: 4 mesi dalla chiusura dell’esercizio, ovvero il 30 aprile 2021.

Allo stesso modo, in virtù dell’ottava disposizione finale del RDL 05/2021, esiste la possibilitá per le S.A., durante l’anno 2021, di tenere riunioni telematiche, con le stesse garanzie che sono state richieste per l’uso di tali mezzi durante il periodo di validità del Regio Decreto Legge 8/2020.

Infine, è importante segnalare l’approvazione del Regime di Sanzioni per il mancato rispetto dell’obbligo di depositare i conti annuali. Le sanzioni che possono essere imposte sono le seguenti:

a) La sanzione sarà dello 0,5 per mille dell’importo totale delle voci dell’attivo, più lo 0,5 per mille del fatturato dell’entità incluso nell’ultima dichiarazione presentata presso l’Amministrazione Tributaria, il cui originale dovrà essere fornito nell’espletamento della procedura;


b) In caso di mancata presentazione della dichiarazione dei redditi di cui alla lettera precedente, la sanzione è fissata al 2 per cento del capitale;

c) Nel caso in cui venga fornita la dichiarazione dei redditi, e il risultato dell’applicazione delle suddette percentuali alla somma delle voci dell’attivo e delle vendite sia maggiore al 2 per cento del capitale sociale, la sanzione sarà quantificata in quest’ultimo, ridotto del 10 per cento.

Per quanto detto sopra, è necessario prestare attenzione alle scadenza e alle nuove riforme.

Fonte: Miñanabeltrán Tax & Legal – https://minyanabeltran.com/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Nasce “Visit Italy web Radio” la prima radio internazionale per la promozione e il rilancio del turismo italiano

Nasce “Visit Italy web Radio” la prima radio internazionale per la promozione e il rilancio del turismo italiano

Da oggi l’Italia promuoverà il turismo nel mondo anche attraverso  web radio. Enit, l’Agenzia nazionale del turismo che promuove l’incoming italiano con 27 sedi distribuite nei continenti Europa, Americhe, Asia, Oceania, annuncia la nascita di Visit Italy Web Radio, la prima web radio internazionale per la promozione e il rilancio del turismo italiano attraverso l’intrattenimento musicale.

Notiziari multilingua, dirette live con corrispondenti da 23 nazioni, podcast, aggiornamenti minuto per minuto sul turismo, programmi tematici, travel talk show, rubriche sulle novità della letteratura e sui viaggi, interviste esclusive a personaggi noti a livello nazionale e internazionale ma soprattutto tanta musica italiana quale potente strumento di diffusione della cultura, storia, tradizioni e del lifestyle italiano. Visit Italy Web Radio, il suono dell’Italia nel mondo, per raccontare il nostro Paese in Italia e all’estero.

Ad arricchirla una selezione di brani musicali distinta in vari “Special” per categorie e generi per assaporare e scoprire la Penisola attraverso le interpretazioni di artisti stranieri legati all’Italia, l’opera in musica, i migliori musicisti del panorama italiano jazz e swing, i magnifici anni ’30-’40-’50 e l’Italia dance music. Ci saranno rubriche ad hoc sull’andamento del turismo nazionale e internazionale, sull’arte, la cultura, l’enogastronomia, l’active, la sostenibilità, il folklore con uno sguardo che restituisce la percezione dell’Italia su scala mondiale.

La radio sarà ascoltabile attraverso il player sul sito ufficiale dell’Italia (Italia.it) e sul sito di Enit.it, su mac app store, google play, huawei app gallery, ascoltabile su amazon alexa e su google home.

Sarà uno strumento non solo per avvicinarsi e innamorarsi ancora di più dell’Italia ma anche per imparare la lingua e la cultura attraverso la musica e il divertimento. Parte in grande stile e sarà la web radio ufficiale del Giro E al Giro D’Italia 2021 dall’8 al 30 maggio 2021. Enit firmerà anche una serie di contenuti video che daranno visibilità alle località toccate dalla Corsa Rosa e attraverserà l’Italia per promuovere la Penisola e la sostenibilità dalla prospettiva della bici, segnando un nuovo indirizzo del settore.

Per la sua natura itinerante – spiega il Presidente di Enit Giorgio Palmucci  – il ciclismo è lo sport, che più di ogni altro, riesce a raccontare le bellezze dei territori, arrivando nelle case e nei cuori delle persone, e piace soprattutto agli stranieri: il 61 per cento dei cicloturisti che percorrono l’Italia viene dall’estero. Cresce l’attrattività del turismo sportivo italiano sui mercati esteri e in tempi pre Covid segnava un +19,7% pari a 4 milioni di pernottamenti e un + 9,4% equivalenti a 484 milioni di euro di spesa“.  Collegamenti in diretta per vivere tutta l’emozione della gara raccontata dai corridori scelti da Enit.

Trenta tra influencer e giornalisti nazionali e internazionali formeranno la squadra di ciclisti dell’Agenzia del Turismo Italiana, selezionati in Italia e all’estero. L’obiettivo è raccontare le eccellenze italiane, promuovere il turismo sostenibile ed esportare la conoscenza anche dei territori meno noti e delle grandi città da un’angolazione differente.

Il capitano del team Enit sarà anche quest’anno il ciclista ex professionista Max Lelli.E’ un sogno potere realizzare Visit Italy Web Radio – spiega Giovanni Bastianelli, Direttore Enit e ideatore del progetto – lo scopo principale e’ quello di implementare la conoscenza dell’Italia  attraverso uno strumento capillare e amabile come la radio. Un mezzo che attraversa il tempo con la sempre rinnovata capacità di reinventarsi. La radio è capace di arrivare ovunque e di fare la differenza, permette di chiudere gli occhi e sognare di essere in qualsiasi luogo e vivere qualsiasi emozione, come il turismo“. In occasione del lancio della radio al Giro d’Italia verrà lanciato il contest musicale “Il CantaGIRO-E” con le canzoni del cuore italiane promosse e interpretate  dai corridori delle squadre che parteciperanno al Giro E, il Giro d’Italia con le biciclette elettriche sugli stessi arrivi del Giro d’Italia. 

Per ascoltare player sul sito Italia.it e enit.it  

–  https://www.inmystream.app/player2/enit.html

app Ios

https://apps.apple.com/it/app/visit-italy-web-radio/id1541700810

app Huawei

https://appgallery.huawei.com/#/app/C104248409

app Android

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.visititalywebradio

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Unicredit SpA diventa un nuovo membro operativo di BME Clearing nel segmento del reddito fisso

Unicredit SpA diventa un nuovo membro operativo di BME Clearing nel segmento del reddito fisso

BME Clearing, Central Counterparty Entity di BME, ha raggiunto un accordo con Unicredit SpA affinché l’entità diventi un nuovo membro operativo nel segmento Fixed Income. Con il suo ingresso, sono 25 i membri compensatori in questo segmento, tra cui le principali banche e entità finanziarie che operano in Spagna. A partire dal 15 aprile diventerà la terza controparte internazionale di BME Clearing.

L’accordo con UniCredit SpA è il frutto di una stretta collaborazione, e ci auguriamo che si traduca in un aumento dei volumi in questo segmento. Le controparti potranno sfruttare la liquidità di una banca internazionale della statura di Unicredit SpA ”, afferma José Manuel Ortiz, CEO di BME Clearing.

Nel segmento Reddito Fisso, BME Clearing funge da Entità di Controparte Centrale per le operazioni su titoli a reddito fisso negoziati nei mercati azionari, sistemi elettronici o negoziati con altri mezzi tra i membrii compensatori e/o clienti. Attualmente, le operazioni compensate sono operazioni simultanee o pronti contro termine su debito sovrano spagnolo, italiano, portoghese, francese, tedesco, austriaco e olandese.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Tribuna independiente: “Educazione e Libertà di Insegnamento”

Tribuna independiente: “Educazione e Libertà di Insegnamento”

Martedì 20 aprile, dalle 19:00 alle 20:00, la Fundación Independiente celebrerà una conferenza dal titolo “Educazione e Libertà di Insegnamento”, in cui parteciperanno Adela Cortina Orts, Filosofa, e Federico Mayor Zaragoza, Direttore Generale UNESCO (1987/1999). Il dibattito sarà moderato dal Presidente della Fundación Independiente, Aldo Olcese. Nell’ambito della Tribuna, si parlerà del progetto di Ley Orgánica sull’educazione che propone la Ministra Celaá, oltre che della libertà dei genitori di scegliere scuole non pubbliche per i propri figli.

La conferenza può essere seguito in diretta, sul canale della Fundación Independiente, tramite questo link: www.youtube.com/watch?v=ySKwyFbn5lA

TRIBUNA INDEPENDIENTE

Si tratta di una delle attività organizzate dalla Fundación Independiente, presieduta dal nostro Consigliere Aldo Olcese Santonja. Un ciclo di conferenze che mira a diventare uno spazio per il rafforzamento e la proiezione della società civile. Ad ogni sessione partecipano uno o più relatori di rilievo per presentare un argomento di massimo interesse e attualità.

Per ulteriori informazioni: www.fundacionindependiente.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Sul sito delle Gallerie d’Italia del nostro socio Intesa Sanpaolo un tour virtuale della mostra su Tiepolo

Sul sito delle Gallerie d’Italia del nostro socio Intesa Sanpaolo un tour virtuale della mostra su Tiepolo

Le Gallerie d’Italia di Milano riaprono virtualmente le porte del museo grazie a un 3D virtual tour, realizzato in collaborazione con Skira, che consente di vivere online l’esposizione “Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa”, chiusa pochi giorni dopo l’inaugurazione in ottemperanza alle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Dal sito di Gallerie d’Italia è possibile visitare virtualmente la mostra e soffermarsi su tutte le opere presenti nel percorso espositivo.

La visita interattiva è arricchita da alcuni video di approfondimento su un nucleo selezionato di opere e integrata da un’innovativa esperienza audio immersiva grazie alla quale, attraverso la voce di Giandomenico Tiepolo, si possono scoprire la vita e le più significative opere in mostra del genio settecentesco.

Il virtual tour è disponibile al link: www.gallerieditalia.com/virtual-tour/tiepolo/

LA MOSTRA

L’esposizione, prorogata fino al 2 maggio, presenta circa settanta opere tra quelle di Tiepolo e di importanti artisti suoi contemporanei.

Il percorso espositivo, pensato dai curatori Fernando Mazzocca e Alessandro Morandotti, si compone di otto sezioni che ripercorrono la vicenda artistica del maestro veneziano seguendone l’affermazione internazionale, dagli esordi a Venezia, attraverso l’esperienza a Milano, sino alle grandi committenze presso le corti europee di Germania e Spagna. In allestimento si incontrano capolavori straordinari tra cui le giovanili mitologie delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, i grandi cicli di tele per i palazzi veneziani, una serie di opere realizzate a Milano, restaurate per l’occasione, normalmente poco o per nulla accessibili al pubblico, quali gli affreschi della basilica di Sant’Ambrogio e quello eseguito per Palazzo Gallarati Scotti.

Alcuni disegni e un meraviglioso bozzetto proveniente dal Kimbell Art Museum di Fort Worth (Stati Uniti) mostrano le fasi preparatorie dell’affresco per la Galleria al piano nobile di Palazzo Clerici.

Le produzioni tedesche sono esemplificate dal bozzetto per una sala della Residenza di Würzburg proveniente da Stoccarda e dal Banchetto di Antonio e Cleopatra, qui documentato nella variante della National Gallery di Londra.

Gli anni della Germania e della Spagna sono gli anni della stretta collaborazione tra Tiepolo e i figli, particolarmente con Giandomenico: la mostra si chiude emblematicamente su un confronto tra padre e figlio, con il San Francesco d’Assisi riceve le stimmate di Tiepolo senior, dal Museo del Prado, e Abramo e i tre angeli di Giandomenico, dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Visita virtuale della mostra al link: www.gallerieditalia.com/virtual-tour/tiepolo/

Per maggiori informazioni: stampa@intesasanpaolo.com

Gallerie d’Italia Il sistema museale delle Gallerie d’Italia ed il Progetto Cultura di Intesa Sanpaolo, valorizzano il patrimonio artístico e le straordinarie collezioni d’arte del Gruppo Intesa Sanpaolo. Dialogando e collaborando con le principali istituzioni mondiali, rinnovano una tradizione volta a difendere e diffondere il valore, l’identità, la bellezza artistica dell’Italia.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Tribuna independiente: “Monarchia parlamentare e nuova Ley de la Corona”

Tribuna independiente: “Monarchia parlamentare e nuova Ley de la Corona”

Giovedì prossimo, 11 marzo, dalle 19:00 alle 20:00, la Fundación Independiente celebrerà una conferenza dal titolo “Monarchia parlamentare e nuova Ley de la Corona“, in cui Silvia Iranzo, Segretaria di Stato per il Commercio (2008-2010) , e Ambasciatrice di Spagna in Belgio (2010-2012), ed Eduardo Serra, Ministro della Difesa (1996-2000) e presidente della Fundación Transforma España. Nel corso della conferenza si parlerà dell’importanza e la rilevanza del dibattito sulla monarchia parlamentare e sulla nuova Ley de la Corona.

La conferenza può essere seguito in diretta, sul canale della Fundación Independiente, tramite questo link: www.youtube.com/watch?app=desktop&v=1dIaa14k8rs&feature=youtu.be

TRIBUNA INDEPENDIENTE
Si tratta di una delle attività organizzate dalla Fundación Independiente, presieduta dal nostro Consigliere Aldo Olcese Santona. Un ciclo di conferenze che mira a diventare uno spazio per il rafforzamento e la proiezione della società civile. Ad ogni sessione partecipano uno o più relatori di rilievo per presentare un argomento di massimo interesse e attualità.

Per ulteriori informazioni: www.fundacionindependiente.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

CCIS ed Energika lanciano un progetto per favorire l’efficientamento energético delle imrpese associate

CCIS ed Energika lanciano un progetto per favorire l’efficientamento energético delle imrpese associate

La situazione d’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia sta colpendo duramente l’attività delle imprese, che si trovano in molti casi esposte a problema di liquidità e solvibilità. In questo contesto di incertezza e difficoltà per le imprese, nel quale diventa sempre più necessario il controllo dei costi, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ed il suo socio Energika Srl lanciano il progetto “Conviértete en una empresa Energika” (Diventa un’impresa Energika), con il fine di favorire l’efficientamento energético e la conseguente riduzione dei costi delle spese per le utilities (luce e gas).

Grazie a questa iniziativa, le imprese associate alla CCIS potranno richiedere e ricevere, gratuitamente, una consulenza personalizzata ed uno Studio di Fattibilità, non impegnativo per il Cliente, al fine di ottenere un risparmio energetico. Una volta conseguita e dimostrata la effettiva riduzione dei costi, Energika richiederà una fee (previamente concordata) sul citato risparmio. Si tratta quindi di un servizio ad impatto economico-finanziario positivo per le imprese, dato che non comporta nessun costo, bensì un beneficio effettivo in termini di risparmio.

“Conviértete en una empresa Energika” è un progetto che, oltre a stimolare il proceso di sostenibilità energética, ha come obiettivo quello di supportare i soci della CCIS, attraverso un servizio efficace e conveniente per tutti gli attori coinvolti.

Per maggiori informazioni sulla progettualità, scrivere a: simone.ferrali@italcamara-es.com



ENERGIKA

Fondata nel 1997, Energika opera nel settore delle consulenze e dell’ingegneria in ambito energetico dell’industria e del terziario.

Peculiarità di Energika è l’assoluta indipendenza da qualsiasi fornitore di energia, associazione di categoria o consorzio, scegliendo un posizionamento di mercato Demand Side Management (dalla parte del consumatore finale di energia).

Energika ha maturato esperienza ventennale nel settore dell’Audit Energetico, che si realizza caratteristiche innovative e personalizzate, grazie all’esperienza maturata e all’ausilio del portale http://admin.energika.it, ponendo particolare attenzione al controllo dei consumi energetici in funzione degli indici più significativi a seconda della tipologia di consumatore finale di energia.

Energika si occupa inoltre di progettazione dei sistemi di produzione, trasformazione e trasporto dell’energia, oltre alle principali tecnologie di efficienza energetica quali:

  • Impianti di cogenerazione e trigenerazione;
  • Ottimizzazione di processi di combustione in Centrali Termiche industriali;
  • Impianti di produzione energia da fonte rinnovabile (geotermico, eolico, solare);
  • Rifasamento, inverter, soft starter, motori ad alta efficienza, sistemi di monitoraggio consumi.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Conseguenze della Brexit sui marchi richiesti o registrati nell’Unione Europea

Conseguenze della Brexit sui marchi richiesti o registrati nell’Unione Europea

Come è noto, una domanda o registrazione di marchio dell’UE fino ad ora includeva il Regno Unito. La Brexit ha cambiato questa situazione il 31 dicembre, data in cui il Regno Unito ha lasciato formalmente l’Unione europea. Dopo il 31 dicembre 2020, la registrazione di un marchio o di un design dell’UE non coprirà più tale paese.

Ecco cosa succederà:

• Marchi registrati nell’UE

Se il marchio è stato registrato nell’UE prima del 31 dicembre 2020, il Regno Unito fornirà al titolare una registrazione separata “gratuita” del marchio o del disegno del modello nel Regno Unito che riflette accuratamente la registrazione del marchio nel Regno Unito. UE (marchio commerciale “”mirrored“). Dovrà essere nominato un solo rappresentante inglese per ogni marchio interessato.

• Marchi UE in attesa

Se la domanda di marchio dell’UE non è registrata al 31 dicembre 2020, si avranno a disposizione 9 mesi (fino al 30 settembre 2021) per presentare domanda nel Regno Unito separatamente (con la stessa data di deposito nell’UE) e si dovrà pagare nuovamente le tasse previste nel paese e passare attraverso la loro procedura di esame.

• Rinnovi

Tutti quei marchi registrati dell’Unione Europea la cui scadenza del rinnovo è successiva al 31 dicembre 2020, dovranno essere rinnovati dall’UKIPO se si vogliono mantenere nel Regno Unito. Naturalmente, sarà anche necessario effettuare il corrispondente rinnovo del marchio dell’Unione europea.

Fonte: Letslaw

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Nasce WLT, la nuova voce per promuovere la leadership femminile nel settore turistico

Nasce WLT, la nuova voce per promuovere la leadership femminile nel settore turistico

L’associazione Women Leading Tourism (WLT) inizia la sua attvità in un contesto di profonda crisi globale dovuta alla pandemia, i cui effetti sono particolarmente duri per il settore turistico e soprattutto per le donne, con milioni di posti di lavoro a rischio. L’associazione utilizzerà la sua influenza per “promuovere politiche attive di occupazione e programmi di leadership che siano rivolti in particolare a questo gruppo”.

Secondo quanto sottolineato dalle promotrici, le statistiche parlano chiaro: il 54% dei posti di lavoro nel turismo sono associati a donne; tuttavia, meno del 5% corrispondono a funzioni di direzione generale. Inoltre, sebbene il 91% delle aziende disponga di un programma per la diversità di genere, solo il 27% delle dipendenti di sesso femminile afferma di averne beneficiato.

Di fronte a questa realtà, diverse donne di solido prestigio nel settore hanno deciso di avviare il progetto. Il Consiglio di amministrazione di WLT è formato da Matilde Almandoz, presidente di OPC Spagna e MICE Forum; Susana Menéndez; Managing Partner di TDI Advisors; Mar de Miguel, segretario generale dell’ Asociación Empresarial Hotelera di Madrid (AEHM); Carmen Orlando, direttrice delle relazioni istituzionali di Grand Class e soocia di lunga data della CCIS; Maribel Rodríguez, Vicepresidente senior del World Travel and Tourism Council (WTTC); e Natalia Ros, redattrice della rivista Meet IN e partner co-fondatore di Forum Business Travel.

“In WLT, crediamo che non sia sufficiente per le aziende assumere una forza lavoro diversificata. Devono adottare approcci più proattivi, poiché molti studi dimostrano che le aziende con una maggiore partecipazione femminile alle posizioni decisionali ottengono risultati migliori “, ha affermato Maribel Rodríguez, presidente di Women Leading Tourism, durante la presentazione, tenutasi al Museo Nacional Thyssen-Bornemisza di Madrid.

Secondo l’ideologia della nuova associazione, l’obiettivo è quello di coinvolgere tutti gli agenti del settore in un dialogo permanente con istituzioni pubbliche, imprese e società civile per promuovere politiche inclusive che aumentino la presenza delle donne nei consigli di amministrazione e nei organi decisionali.

Inoltre, WLT mira a migliorare la qualità dell’occupazione femminile, promuovere lo sviluppo professionale dei manager del settore e sviluppare un discorso articolato nei media che generi consapevolezza sociale, oltre a promuovere la diversità e l’inclusione come driver della sostenibilità del settore attraverso modelli di gestione innovativi impegnati nell’Agenda 2030.

Come ha sottolineato la presidente dell’associazione, “il progetto è aperto non solo alle donne, ma a tutti gli coloro che credono in un modello di turismo inclusivo”. Infatti, «Women Leading Tourism è nata per fare da mentore per una nuova generazione di professionisti che giocheranno un ruolo decisivo nel migliorare l’uguaglianza, la cooperazione e l’integrazione in questa attività con un importante impatto sul benessere della società “, ha concluso Maribel Rodríguez.

Per maggiori informazioni: womenleadingtourism@gmail.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Orobianco riconferma la sua stella Michelin

Orobianco riconferma la sua stella Michelin

Per il terzo anno consecutivo Orobianco, con sede a Calpe (Alicante), ha riconfermato la sua stella MICHELIN, ottenuta a novembre 2018, ed entra nuovamente a far parte della Guida MICHELIN Spagna e Portogallo 2021, che è stata presentata lo scorso 15 dicembre a Madrid.

Con una vista privilegiata sul Mar Mediterraneo e sul Peñón de Ifach, arroccato su una collina, Orobianco, che ha aperto i battenti nel giugno 2015, basa la sua proposta gastronomica sull’alta cucina italiana contemporanea, con 3 menù degustazione (di cui uno vegetariano) che cambiano ogni stagione. I suoi piatti hanno un marcato carattere italiano e tradizionale ma sono realizzati con materie prime della Comunità Valenciana, come il Risotto ai funghi e gambero rosso di Denia, il suo Spaghetto alla carbonara de galera o i Cappelletti con agnello, limone e liquirizia.

Il team di Orobianco, con Inna Skriabina come manager, è guidato dallo chef Ferdinando Bernardi, che si avvale della collaborazione, in cucina, di Niccoló Zorloni (Sous-Chef), Matías Farfán (Pastry Chef), Christopher de Ascensão, Nicolás Sequeira e Carlos Navarro. E in sala, Heguer Castellanos, Maître e Sommelier, guida un team composto da Carlos Cuenca, Elena Sevri e Ayat Dusimbaev.

Lo chef Bernardi collabora attivamente anche alle iniziative di promozione della gastronomia italiana in Spagna realizzate dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS). In particolare, la scorsa estate è stato protagonista di due masterclass nell’ambito del progetto True Italian Taste.

Lo chef Ferdinando Bernardi

L’OPINIONE DELLA GUIDA MICHELIN

“Se vuoi sorprendere il tuo partner, prenotalo fin da adesso, perché le sue viste panoramiche sulla città, sul Peñón de Ifach e sul Mediterraneo, in particolare dall’esclusiva terrazza al piano superiore (La Azotea di Orobianco), hanno fatto sì che sia riconosciuto come … Uno dei ristoranti più romantici della Spagna! Lo chef Ferdinando Bernardi, originario di Rimini, valorizza la proposta italiana di questa casa fornendo l’intuizione e la personalità di un uomo innamorato della sua professione, che crescendo in cucina scopre nuove tecniche viaggiando per il mondo e, alla ricerca della propria identità, ha flirtato addirittura con la pastificeria e la pasticceria. Questo è l’unico ristorante italiano con una Stella MICHELIN nel nostro paese e reinterpreta la cucina transalpina contemporanea a partire dal miglior prodotto locale ”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X