Tariffe speciali di ITA Airways in occasione delle elezioni del 25 settembre

Tariffe speciali di ITA Airways in occasione delle elezioni del 25 settembre

In occasione delle prossime elezioni politiche che si terranno il 25 settembre 2022, gli elettori che voleranno con ITA Airways potranno usufruire di uno sconto sul biglietto aereo, andata e ritorno, utilizzato per recarsi presso la sede del seggio elettorale:

– 50% di sconto per i voli nazionali (Sardegna esclusa)
– 40% di sconto per i voli internazionali (da Europa, Nord Africa e Medio Oriente)
– 25% di sconto per i voli intercontinentali

Lo sconto è valido esclusivamente sui voli ITA Airways per tariffe adulto, andata e ritorno, al netto di tasse, supplementi e servizio di vendita.

Acquisto fino al 25 settembre per volare dal 22 al 28 settembre 2022.
L’acquisto può essere effettuato sul sito ITA Airways, compilando il form di booking presente nella pagina dedicata, oppure attraverso il call center della Compagnia e le agenzie di viaggio.

Al momento del check-in e dell’imbarco al passeggero verrà semplicemente chiesto di esibire la propria tessera elettorale (sia all’andata sia al ritorno). Qualora l’elettore ne sia sprovvisto per il viaggio di andata, sarà necessario sottoscrivere una dichiarazione sostitutiva da presentare al personale di scalo. Per i viaggiatori provenienti in Italia con voli internazionali o intercontinentali è sufficiente esibire il passaporto italiano. Al ritorno, il passeggero dovrà esibire la propria tessera elettorale regolarmente timbrata e datata dalla Sezione Elettorale, dimostrando così l’avvenuta votazione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

PIANO CITY MADRID: 60 CONCERTI GRATUITI IN DIVERSI ANGOLI DELLA CITTÀ, DAL 17 AL 19 GIUGNO

PIANO CITY MADRID: 60 CONCERTI GRATUITI IN DIVERSI ANGOLI DELLA CITTÀ, DAL 17 AL 19 GIUGNO

Madrid diventa la capitale internazionale del pianoforte con la prima edizione di Piano City Madrid. Il festival internazionale, ideato dal musicista tedesco Andreas Kern, arriva per la prima volta in Spagna il 17, 18 e 19 giugno, nell’ambito della Giornata Europea della Musica organizzata dall’Assessorato alla Cultura, Turismo e Sport del Comune di Madrid.

L’appuntamento è organizzato da TopArtEspaña, patrocinato da Endesa e, tra i collaboratori, conta sul supporto di Generali. Offrirà 60 concerti gratuiti in diversi luoghi e centri culturali della città, con musica classica, jazz, flamenco, elettronica e musica new age. I pianisti hanno un’età compresa tra i 15 ei 65 anni, con un’alta percentuale di interpreti femminili.

Il ciclo sarà inaugurato venerdì 17 giugno al Matadero Madrid, a partire dalle 17:30, con l’esibizione di tre celebri pianisti: Clara Lai, Diego Amador e Chano Domínguez. Quest’ultimo, inoltre, è stato incaricato di fornire consulenza a Piano City Madrid per l’individuazion degli artisti per questa prima edizione, che sottolinea la qualità, l’uguaglianza di genere e la presenza di un’ampia varietà di stili musicali.

Protagonismo dei classici

Tra i pianisti classici spicca la presenza dell’italiano Michele Campanella, che interpreterà Liszt e Mousorgski; i viaggi musicali per il Romanticismo di Ana Vega Toscano e Cristina Sanz; il recital che Roberto Prosseda dedicherà a Mozart e Morricone; le miniature per pianoforte che eseguirà María Abad; il collegamento che propone Riccardo Bini tra Beethoven e Brahms; o la danza attraverso i secoli di Gabriele Carcano che suona Bach, Ravel e Chopin.

Michele Campanella

Più contemporanea la proposta di Mario Prisuelos, che unisce pagine di due classici del Novecento, Schostakovich e Ligeti; Susana Gómez dedica il suo programma a Ellas, le compositrici; e Marianna Prejevalskaya rende omaggio al compositore russo Scriabin. Infine, la pianista galiziana Andrea González recupera le composizioni di Lucas Josef Salvado, un frate e compositore galiziano del XIX secolo totalmente dimenticato.

Il pianista Uri Caine presenta Change!

Piano City Madrid presenta Uri Caine, pianista e compositore americano, che suonerà il suo ultimo progetto di pianoforte solista “Change!”. Elisabet Raspal e Lucia Fumero arrivano come rappresentanti dell’effervescente scena artistica catalana; Il cubano Pepe Rivero sorprenderà con il suo originale Joruba latín jazz meets classic; e per celebrare il centesimo anniversario della nascita di Pier Paolo Pasolini, l’italiano Giovanni Guidi presenterà il suo progetto Comizi d’amore.

Tocchi di flamenco

Un’altra personalità centrale di Piano City Madrid è Chano Domínguez, di Cadice, riconosciuto a livello internazionale come uno dei maestri del jazz flamenco, che aprirà il festival a Matadero Madrid nel pomeriggio di venerdì 17 giugno (insieme ai recital di Clara Lai e Diego Amador, grande interprete di flamenco free jazz). In programma anche i giovani Alex Conde e Andrés Barrios, due dei più illustri pianisti della loro generazione, che proporranno le loro improvvisazioni al pianoforte.

Pianisti e compositori

Molti degli artisti presentano le proprie composizioni e arrangiamenti a Madrid, proponendo temi originali. Tra questi Moisés Sánchez, l’italiana Francesca Tandoi, María Parra, Javier Coble, Claudio Constatini (con arrangiamenti di Piazzolla e Gershwin), Esther Quevedo e l’argentino Federico Lechner, con il suo toccante progetto Cartas a mi padre. Infine, il caso peculiare dell’americano Dan Tepfer, che presenterà per la prima volta in Spagna Natural Machines (musica elettronica), improvvisando su un algoritmo da lui stesso ideato per il pianoforte Disklavier.

Francesca Tandoi

Giovani talenti

Al Piano City Madrid verranno presentati anche i giovani talenti, provenienti da un accordo tra TopArtEspaña, il Conservatorio Reale di Atocha e la Scuola di Musica Reina Sofía. Le rispettive cattedre di pianoforte presenteranno alcuni musicisti, selezionati dai loro insegnanti, che presenteranno programmi molto vari e di innegabile valore artistico. In questo modo si vuole mettere in luce l’esistenza di una solida comunità di pianisti degna di essere fatta conoscere al grande pubblico. A questi concerti si aggiungeranno i recital degli studenti del Centro Shigeru Kawai e della Scuola di Arti Musicali di Madrid. Il più giovane del festival è Guillermo Hernández, che a soli 15 anni ha già una lunga carriera come pianista classico.

Programmazione e ulteriori informazioni disponibili su: www.pianocitymadrid.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Natuzzi Italia protagonista alla Milano Design Week 2022

Natuzzi Italia protagonista alla Milano Design Week 2022

La Milano Design Week 2022 si è conclusa lo scorso 12 giugno con un risultato molto positivo in termini di partecipanti e visitatori. In particolare, sono state oltre 262.000 le presenze alla 60ª edizione del Salone del Mobile, che ha visto la presenza di 2.175 brand espositori, di cui il 27% esteri, tra cui 600 giovani designer.

In questo contesto, Natuzzi Italia ha presentato la nuova collezione The Circle of Harmony – Second Life, che, con la direzione creativa di Pasquale Junior Natuzzi, vede protagonisti l’artista-designer italiano Marcantonio con il pouf Terra e l’olandese Marcel Wanders studio con il divano Adam.

Il flagship store di via Durini, è stata la scenografia dove il pubblico ha potuto scoprire le novità di prodotto, oltre a una speciale selezione di pezzi iconici del marchio, in una nuova veste impreziosita dalle nuove collezoni di rivestimenti eco-fiber, 100% sostenibili. Inoltre, una suggestiva installazione ambientale dal titolo Germogli ideata da Marcantonio per gli spazi del cortile adiacente lo showroom di Palazzo Durini Caproni di Taliedo è stata accessibile al pubblico i giorni 8 e 9 giugno.

THE CIRCLE OF HARMONY – SECOND LIFE

Second Life è la nuova concept collection realizzata nel Circle of Harmony di Natuzzi Italia, il progetto nato nel 2019 percreare uno spazio ideale in cui accogliere diverse interpretazioni creative del DNA del brand. Dopo la riflessione sul futuro avviata attraverso le ultime due collezioni The Circle of Harmony (2020) e The Circle of Harmony – Live the Transition (2021), con Second Life Natuzzi Italia riflette così sul concetto di sostenibilità nel suo senso più ampio. The Circle of Harmony – Second Life rappresenta così un terzo capitolo di questa narrazione, una riflessione intorno ad un tema di forte attualità: come orientare la produzione degli arredi verso una sostenibilità che sia sempre più coerente e concreta.

Second Life è il concept della nuova collezione, un pensiero che guida la mano dei designer con i quali abbiamo collaborato, ma che abbraccia i nostri abili artigiani ed è così universale che accoglie idealmente tutti”, ha raccontato Pasquale Junior Natuzzi, direttore creativo dell’azienda. “L’obiettivo è dare vita a una progettazione e a una produzione più consapevoli. Creare una bellezza senza tempo in grado di valicare il tempo stesso. Una collezione di pezzi mirati, studiati per durare una vita, con l’idea pulita di abbattere l’inquinamento, realizzando materiali che vivono una preziosa seconda vita: riciclati, riutilizzati, ripensati; oggetti dove funzionalità ed estetica convivono in perfetto equilibrio. Per vivere finalmente una seconda vita in armonia.

La sostenibilità è quindi il concetto alla base dei nuovi progetti che l’azienda italiana ha presentato nell’ambito della Milano Design Week. In questo senso, grande protagonismo è stato riservato a due tra i nuovi progetti di Natuzzi Italia. Il primo è il pouf Terra, nato dalla collaborazione con l’artista e designer Marcantoniocomeprogetto pensato per essere a impatto zero sull’ambiente, con un volume dalle forme smussate, linee colme di stondature e morbidezze che evocano le forme di un’oliva sulla terra rossa dei paesaggi pugliesi.

Il pouf Terra

Il divano modulare Adam è invece frutto della collaborazione con Marcel Wanders studio e nasce con la volontà di unire materiali sostenibili e un design senza tempo alle ispirazioni nate dalla Puglia, la regione che rappresenta le radici del marchio e simboleggia quello stile di vita mediterraneo che il brand porta in tutto il mondo.

Il divano modulare Adam

Il concept Second Life si esprime anche nella nuova collezione di rivestimenti sostenibili presentata da Natuzzi Italia. Dopo il lancio nel 2020 della collaborazione con lo studio olandese di textile innovation BYBORRE, che ha dato origine alla collezione di tessuti Water – realizzati con un filato che combina lana di altissima qualità e PES riciclato –, il brand ha presentato quest’anno una serie di nuove fibre pensate per ottenere il massimo impatto positivo sull’ambiente e sull’uomo: Gaia e Origami. La prima è una sperimentale fibra vegan che riproduce in modo straordinario la texture della pelle, mentre la seconda è un tessuto che si compone prevalentemente di fibra di carta – prodotto ecologico e sostenibile, 100% naturale – unita a ciniglia floccata di nylon su rovescio. 

Lista degli store Natuzzi in Spagna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentazione della II edizione dell’Annuario Corporativo “Liderazgo Femenino Woman Forward”

Presentazione della II edizione dell’Annuario Corporativo “Liderazgo Femenino Woman Forward”

Il prossimo 4 luglio, alle 17:30, presso la sede del Colegio de Ingenieros Civiles, Canales e Puertos di Madrid (Calle Almagro, 42), la Fundación Woman Forward organizza la presentazione del II Annuario Corporativo “Liderazgo Femenino en España©” e la presentazione della strategia “Allargare la base del talento nelle posizioni decisionali“,

L’annnuario è un documento che raccoglie gli sviluppi più rilevanti avvenuti nel corso del 2021 in relazione alla leadership femminile in Spagna. Il suo obiettivo è offrire una testimonianza della sua evoluzione.
Questo strumento raccoglie un campione delle best p`ractices esistenti nell’ambiente di lavoro e consente di diffondere l’impegno di aziende e organizzazioni attraverso le loro ricerche, eventi, testimonianze e iniziative.

D’altra parte, cerca di dare visibilità alle diverse associazioni e organizzazioni di donne manager e imprenditrici, per pubblicizzare i loro principali obiettivi, progetti e ambito di azione.


La conferenza vedrà anche la partecipazione dell’Ambasciatore del Regno Unito in Spagna, Hugh Elliot, che farà il punto sui risultati del Rapporto Lord Davies, che mostrano come il Regno Unito sia riuscito a inserire più donne nelle posizioni decisionali senza adottare una legge sulle quote di genere e ampliando quella base di talenti a donne d’affari, manager di università, ospedali, centri tecnologici oltre che di grandi aziende e multinazionali.


Da parte sua, la Direttrice Generale delle Pari Opportunità della Comunità di Madrid, Patricia Reyes, chiuderà l’evento e consegnerà i diplomi del Corso WoMen Joining Boards, a donne formate in corporate governance, con meriti per entrare a far parte di consigli consultivi e amministrativi , e che costituisce un ottimo esempio di base di talenti ampliata.

Clicca qui per vedere il programma della giornata

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione (posti limitati).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Generali stanzia 90.000 € per premiare le migliori iniziative sostenibili delle PMI

Generali stanzia 90.000 € per premiare le migliori iniziative sostenibili delle PMI

GENERALI promuove per il secondo anno consecutivo i premi SME EnterPRIZE, un’iniziativa per riconoscere le migliori pratiche sviluppate dalle aziende con un massimo di 200 lavoratori che nell’ultimo anno hanno promosso iniziative positive per la società e l’ambiente.

I premi hanno una dotazione economica di 90.000 euro, una delle più alte in Spagna e sono suddivisi in tre categorie:

• Benessere nel lavoro: per quelle aziende che hanno applicato misure per il benessere e la conciliazione dei dipendenti e delle loro famiglie o promosso l’assunzione di persone con disabilità.

Sostenibilità ambientale: categoria che mira a distinguere le piccole e medie imprese capaci di applicare processi che riducono il consumo di risorse, puntano sul riciclo e il recupero delle materie prime, generando un impatto positivo sull’ambiente.

Impatto Sociale: tiene conto delle azioni sociali svolte dalle imprese che hanno migliorato la comunità o l’ambiente in cui operano, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili.

Le aziende interessate a partecipare possono presentare la propria candidatura in una qualsiasi delle tre categorie entro il 10 giugno 2022 attraverso il form che troveranno sulla web: https://www.generali.es/seguros-empresa/premiospymesenterprize .

I vincitori di ogni categoria riceveranno un premio di 30.000 euro che consentirà loro di sviluppare un progetto sostenibile legato alla categoria in cui vengono premiati o ampliare quello che già stanno realizzando.

I vincitori in Spagna  saranno annunciati a luglio e uno di loro gareggerà a livello internazionale con i vincitori dei premi EnterPRIZE, che quest’anno si terranno anche in Germania, Austria, Francia, Italia, Ungheria, Croazia, Repubblica Ceca e Polonia, in un evento che si svolgerà a Bruxelles il 26 ottobre, alla presenza delle principali istituzioni europee.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Collaborazione nell’ambito del progetto “Vado. Voy a volver o me quedo”

Collaborazione nell’ambito del progetto “Vado. Voy a volver o me quedo”

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) è tra gli enti che supportano il progetto «Vado. Voy a volver o me quedo?» Le biografie migratorie degli emiliano-romagnoli nella Comunità di Madrid,promosso e gestito dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e cofinanziato dal Dipartimento di Economia “Marco Biagi” e dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito della Legge Regionale 5/2015, attraverso un bando della Consulta degli Emiliano-romagnoli nel Mondo.

Il gruppo di ricerca è composto da Fabrizio Patriarca, Professore Associato di Politica Economica, Eleonora Costantini, ricercatrice di Sociologia Economica e Fabio Calè, ricercatore di Storia Contemporanea, presente sul campo a Madrid. Il gruppo si avvale della collaborazione dell’Associazione Ase.res (Associazione Emiliano-Romagnoli a Madrid), con sede a Madrid e socia della CCIS.

La ricerca si pone l’obiettivo di indagare il flusso migratorio che lega l’Emilia-Romagna alla Comunità di Madrid e, in particolare, le motivazioni che sottendono le cosiddette «nuove migrazioni». Si intende ricostruire la natura dei progetti migratori e le conseguenze in termini di integrazione e radicamento dei singoli emigrati, indagando se e quanto siano progetti di «mobilità intraeuropea», quanto spesso questi diventino «stabili nel tempo» e perché. Saranno approfondite tanto le motivazioni individuali quanto quelle di contesto, nell’idea che la migrazione sia un fenomeno complesso, esito dell’interazione tra vincoli contestuali e risorse e competenze individuali.

La Spagna rappresenta il sesto Paese Europeo per numero di immigrati italiani ma, soprattutto, è il Paese in cui il tasso di immigrazione dall’Italia è andato crescendo costantemente negli ultimi venti anni, tanto che oggi il 10% dei residenti stranieri è composto da Italiani. La migrazione italiana recente si concentra in alcune zone del Paese e la Comunità di Madrid è la principale.

La ricerca sarà prevalentemente di tipo qualitativo, con la somministrazione di interviste semi-strutturate sia a emigrati che a testimoni privilegiati; è prevista anche la somministrazione di un questionario volto a indagare temi di specifico interesse emersi nella prima fase di indagine sul campo.

Coloro che sono interessati a collaborare nella ricerca (siano essi emigrati o testimoni provilegiati del flusso migratorio Italia-Spagna) possono inviare una mail con i propri dati a news@italcamara-es.com e saranno messi in contatto con il gruppo di ricerca che si occupa del progetto.

I materiali della ricerca saranno raccolti in una monografia. Al termine della ricerca sono previsti due momenti di disseminazione dei risultati, uno a Modena presso l’Università di Modena con il coinvolgimento della Regione Emilia-Romagna, l’altro a Madrid con il supporto dell’Ambasciata Italiana, all’interno dei quali si darà ampia visibilità a tutti gli attori che hanno preso parte alle attività di indagine.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Talentoo, premiata agli Horeca New Business Models Awards di HIP

Talentoo, premiata agli Horeca New Business Models Awards di HIP


Talentoo, l’innovativa piattaforma B2B per la selezione del personale è stata tra le 3 finaliste per il miglior prodotto nella categoria “People, Product, Planet” agli Horeca New Business Models Awards di HIP (Horeca Professional Expo).

Dal 7 al 9 marzo, si è tenuta presso il quartiere fieristico di IFEMA la fiera HIP (Horeca Professional Expo), il più grande congresso internazionale di tendenze e nuovi concetti nel settore HORECA. Tra una moltitudine di presentazioni e presenze di nuove soluzioni per il settore, l’8 marzo si sono tenuti gli Horeca New Business Models Awards, che rono un riconoscimento per la trasformazione di diverse aziende impegnate nell’innovazione in questo settore.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Negrini, per il secondo anno consecutivo in CEPYME 500

Negrini, per il secondo anno consecutivo in CEPYME 500

Per il secondo anno consecutivo Negrini S.L. è una delle 500 PMI che cresce di più, innova, e genera ricchezza e occupazione. Senza dubbio, è un riconoscimento speciale alla traiettoria aziendale e ovviamente a tutto il team dell’impresa, associata alla CCIS, uno dei principali distributori di prodotti agroalimentari italiani nella penisola iberica.

Cos’è il CEPYME 500?

È un’iniziativa della Confederación Española de las Pequeñas y Medianas Empresas (CEPYME) che identifica, seleziona e promuove l’insieme di 500 aziende spagnole leader nella crescita del business, sia per i loro risultati che per la loro capacità di generare valore aggiunto, occupazione, innovazione e proiezione internazionale.

Per maggiori informazioni: https://www.cepyme500.com/es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Next Exhibition porta a Madrid la mostra “Frida Khalo. La Experiencia”

Next Exhibition porta a Madrid la mostra “Frida Khalo. La Experiencia”

A partire dal prossimo 17 dicembre, il Palacio Neptuno di Madrid (Calle de Cervantes, 42) ospiterà la mostra FRIDA KAHLO. LA EXPERIENCIA, un viaggio nella vita di uno degli artisti più amati al mondo.

Lèsposizione presenta la vita di Frida Kahlo, caratterizzata da una difficile condizione fisica e, allo stesso tempo, da una grande capacità di reazione e resistenza alle avversità. Frida ha saputo trasformare la sua immobilità in opportunità e la sua sofferenza in un’energia che l’ha resa immortale, una vera icona del mondo contemporaneo.

La mostra, organizzata dall’azienda italiana Next Exhibition, che si è recentemente associata alla CCIS, è curata da Alejandra López e presenta un’emozionante esperienza immersiva, realizzata con la tecnica del videomapping, accompagnata da una selezione di fotografie unica, commovente e rivelatrice, che si riferiscono a momenti noti e sconosciuti della vita di Frida Kahlo.

Il percorso prevede ricostruzioni degli ambienti prediletti dall’artista, come la Casa Azul.

Alejandra López, che da dieci anni coordina il registro delle collezioni, l’organizzazione di mostre temporanee e le attività di restauro dell’eredità di Frida, presso la Casa Azul, Museo Frida Kahlo a Città del Messico, afferma: “La mostra è una selezione visiva di momenti importanti della vita di Frida Kahlo. È molto stimolante apprezzare le diverse fasi della sua vita, rivelando informazioni sulla sua cura personale, l’intimità di incontri amichevoli, catturati magistralmente da famosi fotografi, nonché momenti iconici della storia del Messico e del mondo“.

Date e orari di apertura:

La mostra apre al pubblico: Venerdì, sabato e domenica, dalle 10:00 alle 20:00 (accesso fino a 1 ora prima della chiusura -> 19:00)

Per maggiori informazioni: https://fridakahlomadrid.es/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Allfunds rafforza la struttura commerciale con la nomina di un nuovo Regional Manager per Iberia e America Latina

Allfunds rafforza la struttura commerciale con la nomina di un nuovo Regional Manager per Iberia e America Latina

Allfunds, società leader nel WealthTech e nell’ambito della distribuzione di fondi a livello mondiale, rafforza la propria struttura commerciale con la nomina di Ignacio Izquierdo Saugar a Regional Manager per Iberia e America Latina.

Izquierdo riporterà al Chief Commercial Officer Gianluca Renzini, e gestirà le relazioni con gli oltre 278 clienti istituzionali che Allfunds conta attualmente nelle due regioni, in cui la società è presente con la sede di Madrid e gli uffici a Bogotá, San Paolo e Santiago del Cile, offrendo così ai suoi clienti copertura e prestazioni globali con un servizio completamente locale.

Il mercato iberico è uno dei più importanti per Allfunds, in particolare per quanto riguarda il wealth management. Il nuovo focus sia dal punto di vista locale sia globale porterà sicuri benefici a questa clientela chiave per la società.

Ignacio Izquierdo vanta una lunga esperienza nel settore finanziario e assicurativo a livello internazionale, avendo finora ricoperto l’incarico di Amministratore Delegato di Aviva in Italia. In precedenza aveva svolto la stessa mansione per Aviva in Spagna, dove era stato anche Presidente di Aviva Gestión. Ancora prima, per 15 anni ha ricoperto ruoli di responsabilità all’interno del gruppo Santander nelle divisioni Asset Management (Spagna e Latam), Santander UK e Santander Private Bank. Tra il 2000 eil 2002 è stato Direttore Commerciale e membro del comitato di direzione di Allfunds. É laureato in marketing e ha un master in Direzione Finanziaria presso ESIC, oltre ad avere conseuito formazione in Internet & Digital Business presso al scuola ISDI.

Juan Alcaraz, CEO di Allfunds, ha commentato: “Siamo particolarmente orgogliosi di dare nuovamente il benvenuto a Ignacio in Allfunds, dove ha iniziato il proprio percorso professionale, per prendere le redini di uno dei nostri mercati più solidi. L’ingresso di un profilo con un’esperienza come la sua è il riflesso del nostro impegno sui Iberia e America Latina e del riconoscimento dell’importanza di questi mercati all’interno della nostra struttura globale. Il suo percorso internazionale e la profonda conoscenza dell’asset management, del private banking e delle assicurazioni arricchiranno la qualità del servizio della nostra struttura commerciale. In Allfunds ci concentriamo per offrire il miglior servizio e la migliore esperienza ai nostri clienti e senza dubbio Ignazio sarà all’altezza della sfida. Anzi, supererà le aspettative“.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

ACEPTAR
Aviso de cookies