Incontro virtuale con la ministra spagnola per la transizione ecologica, Teresa Ribera.

Incontro virtuale con la ministra spagnola per la transizione ecologica, Teresa Ribera.

Il prossimo 4 marzo, alle ore 12:00, si svolgerà l’incontro virtuale delle Camere Europee in Spagna con la quarta vicepresidente del Governo spagnolo e ministra per la transizione ecologica e la sfida demografica, Teresa Ribera e il vicedirettore della Rappresentanza della Commissione Ruropea in Spagna, Jochen Müller.

Il webinar, organizzato dalle Camere Europee in Spagna, di cui fa parte la CCIS, mira ad approfondire le priorità del Patto Verde che dovrebbero ispirare il settore imprenditoriale nelle sue strategie a breve e lungo termine.

Oltre ai suddetti rappresentanti istituzionali, parteciperanno ad una tavola rotonda le aziende associate alle Camere di Commercio Europee in Spagna, leader nel campo della sostenibilità.

Partecipanti:

  • Teresa Ribera, quarto vice presidente del governo e ministro per la transizione ecologica e la sfida demografica.
  • Jochen Müller, vicedirettore della rappresentanza della rappresentanza della Commissione europea in Spagna

Dibattito:

  • Energy Transition Outlook, un’opportunità per le aziende spagnole. Santiago Blanco Pérez, Vicepresidente e Presidente nazionale, DNV SPAGNA E PORTOGALLO
  • Fondi europei. La grande opportunità per la transizione ecologica. Ana Gil, CEO di EDF Spagna. Presidente Energia e Clima della Camera franco-spagnola
  • Come accedere alle risorse? Carlos Bofill, managing partner internazionale, AYMING
  • Il potenziale dell’energia eolica offshore. José Luis Viguera, direttore commerciale di Eólica y Diversificación, NAVANTIA
  • Green Deal – Rafforzamento della leadership europea e della crescita industriale nell’energia eolica offshore. Javier Díez Rodriguez, direttore, EQUINOR NEW ENERGIES
  • Sostenibilità, efficienza energetica e digitalizzazione. Ernesto Ubieto, direttore generale, DANFOSS IBERIA S.A.
  • Come i trasporti possono contribuire a frenare il cambiamento climatico. Alberto Linares Amarilla, Direttore prevendite, logistica e sostenibilità per Spagna e Portogallo, SCANIA
  • Rilevanza dell’NFIS (Non-Financial Information Statements) per le aziende e le parti interessate. Max Gosch, “La sfida della sostenibilità”, Managing Partner. UHY FAY & CO MADRID
  • Verso un modello economico verde, robusto e competitivo: la transizione energetica al centro della trasformazione, Gonzalo Sáenz de Miera, Direttore del cambiamento climatico, IBERDROLA

Moderatore: Jorge Barrero Fonticoba, CEO, COTEC FOUNDATION

Apertura e chiusura di Miriam Rodríguez Ruiz, segretaria generale della Camera di commercio ispano-greca, coordinatrice delle Camere Europee in Spagna 2020.

Partecipazione gratuita esclusivaa per i soci delle Camere Europee in Spagna.

Capacità limitata. Verrà rispettato l’ordine di connessione alla sessione del giorno dell’evento.
È richiesta la registrazione al link: https: //attendee.gotowebinar.com/register/7761087955687672075 indicando la Camera Europea di appartenenza e verrà inviata una mail con il link di collegamento al webinar.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Al via la seconda fase del progetto SCoopConSS

Al via la seconda fase del progetto SCoopConSS

La Camera di Commercio Italiana per la Spagna (CCIS) ha appena lanciato la seconda fase del progetto SCoopConSS (Social Cooperative Competition for Secondary Schools) il cui obiettivo è costruire un insieme di buone pratiche per insegnanti di scuola secondaria a livello europeo interessati a promuovere una modalità educativa innovativa attraverso l’utilizzo di diversi metodi basati sui principi cooperativi di auto-aiuto, autovalutazione, responsabilità, democrazia, uguaglianza, equità e solidarietà.

In particolare, la CCIS, insieme all’associazione FPempresa, ha iniziato a sperimentare il modulo di apprendimento cooperativo con tutti i docenti coinvolti a livello nazionale e con i loro gruppi di studenti. durante il mese di febbraio, .i gruppi del Colegio Santa María del Carmen (Madrid) EFA LA MALVESIA (Valencia), IES Puertas del Campo (Ceuta) C.D.P ATLÁNTIDA CIDEP (Granada),  IES Pedro de Tolosa (Madrid), IES Ángel Corella (Madrid) sono stati i primi a partecipare al lavoro sperimentale.

Immagine presa durante il lavoro sperimentale realizzato con uno degli istituti coinvolti nell’ambito del progetto ScoopConSS

Al termine del percorso formativo, il vincitore del concorso ScoopConSS che presenterà la migliore idea di impresa cooperativa si recherà a Perugia (Italia) per partecipare alle finali internazionali del progetto (settembre 2021)

Per maggiori informazioni:

EU Desk CCIS: eudesk@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS alla giornata “Strumenti per aumentare le vendite in Europa”

La CCIS alla giornata “Strumenti per aumentare le vendite in Europa”

Il prossimo 2 marzo si terrà la giornata “Strumenti per aumentare le vendite in Europa”, organizzata dalla rivista economica Moneda Única.

L’evento si svolgerà in modalità on-line e si focalizzerà sulle opportunità offerte dai principali mercati europei per le imprese e professionisti della provincia di Almeria (Spagna).

In particolare, il responsabile del Desk Italia della CCIS, Simone Ferrali, sarà uno dei relatori e presenterà le principali caratteristiche del mercato italiano e le opportunità per le imprese locali nei settori di interesse.

Per maggiori informazioni: https://imex.impulsoexterior.net/imex-almeria/programa-jornada-imex-almeria-2-marzo/



Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontro con esperti in patrimonio culturale nell’ambito del progetto EUHeritage

Incontro con esperti in patrimonio culturale nell’ambito del progetto EUHeritage

Il 25 e 26 Gennaio scorso, la Camera di Commercio Italiana per la Spagna (CCIS) si è riunita in modalità virtuale con i partner del progetto EUHeritage e con 30 esperti europei in beni culturali. Obiettivo dell’incontro era finalizzare e lanciare il corso di formazione online che mira a incrementare le competenze imprenditoriali, digitali e trasversali per i professionisti del settore.

La CCIS è stata lieta di invitare i seguenti professionisti a partecipare come “EUheritage Ambassador”:

  • Kae Newcomb, mediatore culturale / insegnante d’arte.
  • Gumersindo Bueno Benito, Direttore Generale dei Beni Culturali dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo di Castilla y León.
  • José luis Díaz Reyes, storico dell’arte e direttore del blog “Arte en ruinas” sul patrimonio culturale in Extremadura.
  • Dorina e Inesa, fondatrici di MuZEH Lab, una ONG con la missione di creare usare le discipline della museologia, del patrimonio e della cultura come un modo per educare la società.

Per maggiori informazioni:

EU Desk CCIS – eudesk@italcamara-es.com

Video incontro EUHeritage 25 Gennaio 2021

Video incontro EUHeritage 26 Gennaio 2021

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS lancia nuovi percorsi formativi online per studenti italiani

La CCIS lancia nuovi percorsi formativi online per studenti italiani

A seguito delle disposizioni messe in atto per contrastare il Covid-19, il Dipartimento Formazione della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ha attivato una serie di proposte formative online per continuare ad affiancare e orientare studenti italiani nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO).

I progetti riguardano una vasta gamma di settori e aree di approfondimento: dal marketing agli eventi, dall’internazionalizzazione alla progettazione europea, per servizi commerciali, amministrativi, l’agroalimentare ed il turismo.

L’offerta della CCIS per le scuole è varia ed articolata: da una parte, vengono organizzati incontri virtuali con professionisti  e imprese locali del settore di interesse; dall’altra, vengono organizzati anche corsi di approfondimento della lingua e focus sul mercato spagnolo e sulle relazioni commerciali Italia-Spagna.

Proprio nei giorni scorsi, si é conclusa l’azione fomrativa rivolta agli studenti del corso  “Operatore per la trasformazione dei prodotti alimentari ” dell’ Ente Santa Cecilia Onlus  di Casarano (LE), nel quale sono state coinvolte quattro aziende del settore agroalimentare spagnolo che hanno presentato le metodologie di produzione, conservazione e vendita dei loro prodotti (insaccati, latticini, carni, conserve).

uno degli incontri virtuali con imprese del settore agroalimentare organizzato per l’Ente Santa Cecilia Onlus di Casarano lo scorso Gennaio.

Questo progetto è possibile grazie alla collaborazione con le aziende che fanno parte del network camerale, che credono nella formazione e nell’importanza di dare ai giovani la possibilità di vedere e conoscere da vicino il mondo del lavoro e le opportunità che li aspettano.

Per maggiori informazioni:

Dip. Formazione CCIS, formacion@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Rimborso fino al 75% delle tasse ufficiali di marchi e disegni commerciali

Rimborso fino al 75% delle tasse ufficiali di marchi e disegni commerciali

Finanziato dalla Commissione Europea e dall’EUIPO (European Union Intellectual Property Office), il fondo “Ideas Powered for Business” mira a rimborsare le PMI europee che desiderano tutelare i propri diritti di proprietà intellettuale a livello nazionale o europeo.

D’ora in poi ed entro i termini di seguito indicati, le PMI potranno presentare la domanda per avere accesso al rimborso del 50% delle tasse di registrazione per marchi e disegni e modelli nazionali ed europei, fino ad un massimo di 1.500.

Le finestre temporali 2021 in cui sarà possibile inviare la richiesta di rimborso sono le seguenti:
– 1-31 marzo / 1-31 maggio / 1-31 luglio / 1-31 settembre.

Il progetto prevede anche il rimborso del 75% dei costi di pre-diagnosi IP (IP Scan). In questo senso, va notato che l’Ufficio spagnolo dei brevetti e dei marchi (OEPM) entra nella lista degli uffici nazionali che hanno aderito a questo progetto.

Per maggiori informazioni sul fondo: Https://euipo.europa.eu/ohimportal/es/online-services/sme-fund#service1

Fonte: letslaw.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

CCIS ed Energika lanciano un progetto per favorire l’efficientamento energético delle imrpese associate

CCIS ed Energika lanciano un progetto per favorire l’efficientamento energético delle imrpese associate

La situazione d’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia sta colpendo duramente l’attività delle imprese, che si trovano in molti casi esposte a problema di liquidità e solvibilità. In questo contesto di incertezza e difficoltà per le imprese, nel quale diventa sempre più necessario il controllo dei costi, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ed il suo socio Energika Srl lanciano il progetto “Conviértete en una empresa Energika” (Diventa un’impresa Energika), con il fine di favorire l’efficientamento energético e la conseguente riduzione dei costi delle spese per le utilities (luce e gas).

Grazie a questa iniziativa, le imprese associate alla CCIS potranno richiedere e ricevere, gratuitamente, una consulenza personalizzata ed uno Studio di Fattibilità, non impegnativo per il Cliente, al fine di ottenere un risparmio energetico. Una volta conseguita e dimostrata la effettiva riduzione dei costi, Energika richiederà una fee (previamente concordata) sul citato risparmio. Si tratta quindi di un servizio ad impatto economico-finanziario positivo per le imprese, dato che non comporta nessun costo, bensì un beneficio effettivo in termini di risparmio.

“Conviértete en una empresa Energika” è un progetto che, oltre a stimolare il proceso di sostenibilità energética, ha come obiettivo quello di supportare i soci della CCIS, attraverso un servizio efficace e conveniente per tutti gli attori coinvolti.

Per maggiori informazioni sulla progettualità, scrivere a: simone.ferrali@italcamara-es.com



ENERGIKA

Fondata nel 1997, Energika opera nel settore delle consulenze e dell’ingegneria in ambito energetico dell’industria e del terziario.

Peculiarità di Energika è l’assoluta indipendenza da qualsiasi fornitore di energia, associazione di categoria o consorzio, scegliendo un posizionamento di mercato Demand Side Management (dalla parte del consumatore finale di energia).

Energika ha maturato esperienza ventennale nel settore dell’Audit Energetico, che si realizza caratteristiche innovative e personalizzate, grazie all’esperienza maturata e all’ausilio del portale http://admin.energika.it, ponendo particolare attenzione al controllo dei consumi energetici in funzione degli indici più significativi a seconda della tipologia di consumatore finale di energia.

Energika si occupa inoltre di progettazione dei sistemi di produzione, trasformazione e trasporto dell’energia, oltre alle principali tecnologie di efficienza energetica quali:

  • Impianti di cogenerazione e trigenerazione;
  • Ottimizzazione di processi di combustione in Centrali Termiche industriali;
  • Impianti di produzione energia da fonte rinnovabile (geotermico, eolico, solare);
  • Rifasamento, inverter, soft starter, motori ad alta efficienza, sistemi di monitoraggio consumi.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’export spagnolo raggiunge i 238.414 milioni di euro nei primi 11 mesi del 2020

L’export spagnolo raggiunge i 238.414 milioni di euro nei primi 11 mesi del 2020

Secondo gli ultimi dati pubblicati da Aduanas, le esportazioni di merci spagnole hanno raggiunto i 238.414 milioni di euro tra gennaio e novembre 2020, il 10,9% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le importazioni hanno raggiunto i 250.763 milioni di euro, con una diminuzione del 15,7%. Di conseguenza, il deficit commerciale dei primi undici mesi dell’anno ha raggiunto i 12.349 milioni di euro, il 58,7% in meno rispetto a quello registrato nello stesso periodo del 2019.

Il tasso di copertura (rapporto tra esportazioni e importazioni) si è attestato al 95,1% (90,0% a gennaio-novembre 2019). In termini di volume, le esportazioni sono diminuite del 10,4%, poiché i prezzi, approssimati dagli indici del valore unitario, sono diminuiti dello 0,5%. Le importazioni sono diminuite del 13,2%, mentre i prezzi sono diminuiti del 2,8%.

Il saldo non energetico ha mostrato un avanzo di € 1.179,1 M (deficit di € 8.602,7 M accumulato fino a novembre 2019) e il deficit energetico è sceso del 36,4%, a € 13.528 M (deficit di 21.283, 2 milioni nel 2019 con dati provvisori ).

I settori che hanno contribuito maggiormente alle esportazioni da gennaio a novembre sono stati i prodotti alimentari, le bevande, il tabacco e altre merci. Al contrario, il maggior contributo negativo è associato ai settori dei prodotti energetici, dei beni capitali, l’automobilistico e la manifattura di consumo.

Le esportazioni verso l’Unione Europea (60,7% del totale) sono diminuite dell’8,3% nei primi undici mesi dell’anno. Le vendite nell’area euro (53,3% del totale) sono diminuite del 7,7% e quelle destinate al resto dell’Unione europea (7,4% del totale) sono diminuite del 12,9%.

Le vendite a terze destinazioni (39,3% del totale) sono diminuite del 14,5% in questo periodo, con una flessione delle esportazioni verso l’America Latina (-26,1%), l’Africa (-17,2%), il Nord America (-12,1%), il Medio Oriente (-11,9%), l’Asia escluso il Medio Oriente (-7,2%) e l’Oceania (-5,4%).

Fonte: monedaunica.net

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Webinar “Come rendere la Pubblica Amministrazione il tuo miglior cliente”

Webinar “Come rendere la Pubblica Amministrazione il tuo miglior cliente”

La recente approvazione da parte dell’UE del quadro finanziario pluriennale, dotato di 1.074,3 miliardi di euro (FESR, FEASR o FSE +) e del Fondo straordinario UE di prossima generazione del valore di 750.000 milioni di euro, significherà una straordinaria iniezione economica per la Spagna e un aumento storico degli appalti pubblici per il periodo 2021-2027.

In questo contesto, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con Life Abogados, organizza il webinar “Come rendere la Pubblica Amministrazione il tuo miglior cliente” che si svolgerà martedì 2 febbraio dalle 11:00 alle 12:00.

Vi prenderanno parte in qualità di relatoro Ignacio González Rivera e Sara Fernández Ceballos dell’area del Settore Pubblico di Life Abogados, che presenteranno i principali prodotti e servizi richiesti dalla Pubblica Amministrazione spagnola e parleranno dell’importanza di realizzare un’adeguata pianificazione strategica e di come applicare la Business Intelligence nell’ambito degli appalti pubblici.

Si tratta di un’opportunità che può aiutare le aziende interessate alle opportunità del mercato spagnolo a consolidare la propria attività e puntare sulla ripresa economica.

La registrazione è gratuita.


Per qualsiasi altra informazione contattare:
Begoña Pardo – Resp. Attività associative: begona.pardo@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Spagna, terzo mercato mondiale nella crescita dell’e-commerce nel 2020

Spagna, terzo mercato mondiale nella crescita dell’e-commerce nel 2020

La crescita delle vendite di e-commerce in Spagna durante il 2020 ammonta al 36%. Il Paese iberico è quindi il terzo mercato al mondo in termini di crescita, secondo il rapporto pubblicato da eMarketer.

I dati del Black Friday e del Cyber ​​Monday hanno confermato che non si tratta di una crescita legata solo ai mesi peggiori della pandemia, quando gran parte della popolazione era confinata a casa. Secondo i dati BBVA, le vendite online sono cresciute del 20% durante la recente campagna del Black Friday e del Cyber ​​Monday rispetto allo scorso anno, come dimostrano gli acquisti effettuati con le carte di credito o debito.

Se si esaminano le sole cifre di Amazon, durante la campagna del Black Friday, le PMI spagnole hanno venduto 135 prodotti al minuto dall’inizio della campagna di Natale con il Prime Day, che è stato celebrato il 13 e 14 ottobre, fino al Cyber ​​Monday del 30 novembre .

Tuttavia, sebbene la pandemia abbia motivato i consumatori ad acquistare online, li ha anche resi più cauti quando si tratta di spesa: l’Osservatorio Cetelem stima che la spesa media è scesa da 261 euro nel 2019 a 251 nel 2020 .

Amazon è lo specchio principale della situazione del settore e dei cambiamenti nelle abitudini di consumo nel 2020: le sue azioni hanno registrato un aumento in valore di oltre il 70%, così come quelle di altri marketplace come Sea o Shopify.

Fonte: www.monedaunica.net

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X