Grande successo della masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

Grande successo della masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con Mo’ Better Food e la delegazione in Spagna della Federazione Italiana Cuochi (FIC) ha organizzato lo scorso 26 febbraio la masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores“.

Si è trattato di un’innovativa proposta di cucina creativa basata sulla fusione tra prodotti enogastronomici tipici delle tradizioni culinarie italiana e spagnola, con l’obiettivo di promuovere nel paese iberico nuove modalità di utilizzo e di consumo dei prodotti agroalimentari italiani autentici.

L’iniziativa si è svolta nei locali di A Punto – Centro Cultural del Gusto, nella centrica calle Hortaleza di Madrid ed ha visto la presenza di 25 invitati tra rappresentanti di imprese di distribuzione di prodotti gastronomici, GDO, esperti gastronomi, execcutive chef, imprese di catering, giornalisti, blogger e rappresentanti di associazioni del settore.

Gli chef Alessandro Cresta, Marco Bozzolini (entrembi membri della FIC) e la canaria Catalina Brennan Maza, hanno preparato un menú a base di originali ricette di cucina fusion italo-spagnola utilizzando prodotti tipici della tradizione culinaria regionale del Belpaese, tra cui il basilico di Pra’, la ricotta di bufala campana, le olive taggiasche, la scamorza, il tartufo bianco di Alba ed il riso carnaroli.

Gli invitati hanno potuto assistere alla preparazione dei piatti e conoscere così in prima persona le caratteristiche e le proprietà di ogni prodotto utilizzato, accompagnati dalla musica di Jonathan Colombo. In particolare, hanno avuto la possibilità di assistere alla preparazione integrale di uno dei piatti forti del menú proposto, il risotto con scamorza affumicata, ossubuco con salsa di midollo e polvere di patanegra, durante la quale lo chef Cresta ha parlato anche delle specificità del riso carnaroli che, grazie al suo diametro e all’ato contenuto di amido, si rende particolarmente adatto per questo tipo di piatti.

Da parte sua, prima della degustazione del menù elaborato per l’occasione, Giovanni Aricò, segretario generale della CCIS, ha voluto sottolineare l’importanza dell’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del progetto ¡100% Auténtico! – True Italian Taste per la valorizzazione dei prodotti agrioalimentari italiani autentici in Spagna, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da Assocamerestero (l’associazione delle Camere di Commercio Italiane all’estero).

Inoltre, Aricò ha anticipato ai presenti le altre attività che la Camera organizzerà nel corso dell’anno nell’ambito del progetto, tra cui il ciclo di cene sensoriali “20 Buone Regioni per chiamarla Italia“, per scoprire i segreti dell’autentica cucina regionale italiana e dei prodotti ad essa associati, che si lancerà nel mese di Aprile.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il pesto genovese “100% Autentico” a #PassioneItalia

Il pesto genovese “100% Autentico” a #PassioneItalia

Lo scorso 1º giugno, nell’ambito di #PassioneItalia 2018, la grande kermesse per la promozione del “made in Italy” in Spagna (Matadero di Madrid, 1-3 giugno), è stato organizzato il seminario “Il pesto genovese, tradizione e territorio” che ha visto la presenza di circa 30 persone tra giornalisti, blogger e operatori del settore enogastronomico.

Organizzato dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con l’ufficio ENIT di Madrid e la Federazione Italiana Cuochi (delegazione in Spagna), l’evento si è svolto presso l’innovativo Food Lab, lo spazio appositamente allestito per promuovere la cultura gastronomica e culinaria del Belpaese.

Dopo i saluti di benvenuto da parte dell’Ambasciatore d’Italia, Stefano Sannino e del Segretario della CCIS, Giovanni Aricò, sono state presentate le principali attrazioni turistiche della “patria” del pesto: la città di Genova, capoluogo della regione Liguria.

seminario-pesto-1

Successivamente il delegato in Spagna dell’Accademia della Cucina Italiana, Maurizio Di Ubaldo, ha presentato le caratteristiche e la storia del pesto genovese, una delle ricette più conosciute della traidizone culinaria italiana.

L’origine dell’attuale ricetta si rimonta alla seconda metà del XIX secolo e la sua diffusione si deve ad un famoso gastronomo dell’epoca, Giovanni Battista Ratto, che la menzionó per la prima volta nel suo libro “La Cuciniera Genovese”.

Di Ubaldo ha poi presentato gli ingredienti che compongono l’autentico pesto genovese: il basilico genovese DOP, l’aglio di Vessalico, l’olio extravergine di oliva ligure, il Pecorino Fiore Sardo Dop, Il Parmigiano Reggiano Dop, pinoli e sale marino grosso, sottolineando l’importanza dell’uso del mortaio di marmo ed il pestello di legno per la corretta preparazione di questo eccellente condimento, la cui candidatura a “bene culturale immateriale dell’umanità” dell’Unesco è stata presentata proprio nell’ambito del seminario.

 

Lotta all’Italian sounding e promozione dei prodotti 100% autentici

Di Ubaldo si è poi soffermato sull’importanza dell’uso dei prodotti enogastronomici italiani autentici, con particolare riguardo a quelli a denominazione di origine e identificazione geografica protette. In questo senso, ha illustrato le finalità del progetto “100% Auténtico” sviluppato  dalla CCIS nell’ambito della più ampia campagna di “Valorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico – Focus Europa”, promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico, finanziata da ICE Agenzia e realizzata da Assocamerestero.

In particolare è stata sottolineata l’importanza della corretta informazione da parte dei consumatori sull’origine dei prodotti, attraverso l’attenta lettura dell’etichettatura, per evitare di imbattersi su prodotti italian sounding, ovvero quelli non italiani che attraverso l’uso di  immagini, marche e denominazioni evocano l’Italia a scopi promozionali e commerciali.

Successivamente, il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò, ha presentato l’attività svolta dalla Camera nell’ambito del progetto, con particolare riguardo alla creazione di una web dedicata (www.100autentico.es), la mappatura dei prodotti italian sounding presenti nei principali canali di distribuzione in Spagna ed i risultati dell’indagine sulla conoscenza e l’uso dei prodotti italiani da parte degli operatori e consumatori locali, realizzata alla fine dello scorso anno.

seminario-pesto-2

Showcooking “Pesto 100% Auténtico”

Successivamente, il presidente della Federazione Italiana Cuochi – delegazione in Spagna, Manfredi Bosco, dopo aver presentato le finalità della stessa e la attività svolte per promuovere nel paese iberico la cultura gastronomica italiana, ha diretto lo showcooking “Pesto 100% Auténtico” illustrando ai presenti le varie fasi per la preparazione di una pasta condita con la salsa ligure secondo la ricetta tradizionale.

Al termine della preparazone i numerosi presenti hanno avuto l’opportunità di degustare la ricetta elaborata dallo chef Bosco per completare così un autentico viaggio sensoriale tra le origini ed i segreti di una delle ricette più emblematiche della gastronomia italiana.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X