Il Porto di Siviglia aspira a rivitalizzare l’economia locale

Il Porto di Siviglia aspira a rivitalizzare l’economia locale

Il Porto di Siviglia ha presentato il suo progetto per diventare un cluster logistico e nodo multimodale nel suo Piano Strategico 2025, nel quale si impegna ad implementare mezzi per far fronte alle attuali necessità, come la digitalizzazione e l’industria 4.0, le energie pulite e l’economia circolare.

 

Nelle linee guida del Piano si considerano elementi come il miglioramento del traffico ferroviario o l’aumento di invii ai mercati dell’Africa Occidentale. Affinché si compiano gli obiettivi individuati, contempla anche la possibilità che si aumentino le zone logistiche con contratti con enti privati.

 

Inoltre, nel Piano del Porto si contempla la costruzione di un distretto urbano dedicato all’integrazione di attività per cercare di conseguire un buon numero di turisti crocieristi.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

VIª edizione della “Feria de Italia” a Siviglia

VIª edizione della “Feria de Italia” a Siviglia

Organizzata dall’Associazione Italiani a Siviglia, la manifestazione patrocinata dalla CCIS, l’Ambasciata d’Italia in Spagna ed il Comune di Siviglia, si terrà dal 6 al 7 ottobre 2018 nei giardini della Buhaira

 

L’Associazione Italiani a Siviglia – AIS – organizza la VIª edizione della “Feria de Italia”, un evento volto a promuovere e diffondere il “Made in Italy” al pubblico sivigliano. Si tratta di un grande evento per la promozione delle eccellenze italiane nei settori della cultura, gastronomia, artigianato, turismo arte e design, che l’AIS organizza annualmente dal 2012.

 

Anche quest’anno l’evento conta su importanti patrocini di diverse entitá istituzionali: la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Il Comune di Siviglia, l’Ambasciata d’Italia a Madrid ed il Consolato Onorario d’Italia a Siviglia.

 

Il filo conduttore di questa sesta edizione sarà il cinema, che unirà l’ampio ventaglio delle attivitá che articoleranno durante le giornate della Feria. Tutto ciò grazie alla collaborazione tra AIS e Vernice Contemporanea Art Management, che offriranno un omaggio al grande cinema italiano mediante una mostra collettiva d’arte contemporanea, proiezioni di film storici e cortometraggi di registi emergenti del panorama cinematografico italiano.

 

Dopo il successo delle scorse edizioni e la richiesta del pubblico locale, verrà nuovamente allestito  uno spazio dedicato alla gastronomia, dove si potranno degustare piatti tipici della tradizione culinaria italiana. Inotre verranno allestiti stand per promuovere alcuni degli articoli più emblematici dell’industria e del design “Made in Italy”.

Infine, tra le numerose attivitá in programma, vanno segnalati il concerto della Banda Municipal de Sevilla, laboratori per bambini e adulti progettati dall’Associazione Dante Alighieri di Siviglia, attuazioni teatrali in collaborazione con la EOI – Escuela Oficial de Idiomas, raduni organizzati dal Club Vespa, rievocazioni storiche messe in scena dalla Legio XXX Ulpia Victrix ed Ego Femina, corso di tango e tarantella con la professoressa Alejandra Sabena e l’esposizione di opere realizzate dall’Associazione Buhaira Arte.

 

cartel-Feria-de-Italia-en-Sevilla

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

V Edizione della Feria de Italia di Siviglia

V Edizione della Feria de Italia di Siviglia

Il passato14 ottobre, grazie alla collaborazione del Comune di Siviglia e della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), l’Associazione Italiani a Sevilla ha celebrato, presso il Palacio de Los Marqueses del Algaba di Siviglia (Plaza Caderón de la Barca s/n, 41003), la V Edizione della Feria de Italia, un evento che ha come obiettivo quello di unire la cultura dei due Paesi attraverso musica, laboratori e degustazioni di prodotti tipici.

 

Quest’anno, si è annoverata la partecipazione straordinaria della Banda Sinfonica Municipal de Sevilla e del suo Direttore Titolare Francisco Javier Gutiérrez Juan che evocheranno, attraverso la musica, gli importanti punti di contattra tra Siviglia e molte città italiane.

 

Il concerto si è aperto con “La Flor de Sevilla” e proseguirà con “Mi Tierra”, tributo ai sivigliani ed agli italiani, come popolo di imprenditori. Successivamente è stata messa in scena “The Seville Suite (From Kinsale to La Coruña)”, per ricordare la multiculturalità, e “Highlights from Chess”, come ammiccamento all’Italia. L’interpretazione musicale è terminata con un omaggio a Ennio Morricone (Roma, 11-10-1928), uno dei compositori più importanti della storia del cinema, compositore di uno dei più grandi sucessi legati alla storia spagnola, “The Mission”, colonna sonora del film che ottenne l’Oscar nel 1986.

 

La seguente attività è stata “Giocando” e si è tenuta alle ore 13 presso la sezione laboratorio per bambini. Le professoresse Angela Saponara e Mari Castro hanno diretto una masterclass per bambini basata sull’apprendimento creativo. Attraverso Leonardo Da Vinci ed una delle sue opere maestre, hanno fatto sì che i piccoli si siano convertiti in veri artisti, realizzando una versione personalizzata e moderna della Monna Lisa.

 

Durante tutta la fiera si sono potuti degustare prodotti tipici italiani. Tra questi, si sottolinea la presenza di El Tartufo di Paolo, che attraverso i suoi prodotti sarà capace di raccontare la storia di una terra straordinaria come l’Umbria, considerata il cuore verde dell’Italia.

 

Nel pomeriggio, tra le attività musicali, si è tenuto un concerto “Serenata Italiana”, i cui protagonisti sono stati il baritono italo-argentino Luciano Miotto e la violinista Mariarosaria D’Aprile.

 

La fiera si è conclusa con el Cuarteto “Quartieri Spagnoli”, che, evocando il nome di uno dei quartieri più popolari di Napoli, ha proposto un viaggio musicale attraverso la penisola italiana, passando per le canzoni di cantautori e per i ritmi tipici della musica popolare del Sud Italia.

 

Cartel700

 

FERIAITALIATrittico(10-09)-02700

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il mercato italiano protagonista a Siviglia

Il mercato italiano protagonista a Siviglia

Il segretario generale della CCIS, Giovanni Aricò, è stato uno dei relatori presenti alla giornata “Italia: un gran país, un gran mercado” organizzata dalla Camera di Commercio di Siviglia, in collaborazione con il Comune di Siviglia, per presentare le opportunità del mercato italiano agli imprenditori locali

 

Lo scorso 12 giugno, nella sede della Camera di Commercio di Siviglia, si è svolta la giornata “Italia: un gran país-un gran mercado”, un appuntamento per promuovere le opportunità del mercato italiano per il tessuto imprenditoriale della città andalusa, che è stato inaugurato da Pietro Sebastiani, Ambasciatore d’Italia in Spagna; Francisco Herrero León, Presidente della Camera di Commercio di Siviglia; José Antonio Vázquez Rosso, direttore Territoriale di Commercio e Delegato in Andalusia – ICEX; Luis Miguel Pons, direttore di Obra Social de la Fundación Cajasol; e Álvaro Portes, direttore territoriale per l’Andalusia e l’Estremadura di CESCE.

Nel suo intervento, Pietro Sebastiani ha evidenziato “le buone relazioni bilaterali tra Spagna e Italia, con un volume di interscambio commerciale tra i paesi che nel 2013 ha superato i 31 milioni di euro”, informando anche gli imprenditori presenti della celebbrazione di Expo Milano, che si terrà nel capoluogo lombardo il prossimo anno e si centrerà sull’alimentazione ela nutrizione. Un incontro, secondo l’Ambasciatore Sebastiani, “che risponde alla crescente attrazione, a livello mondiale, che esercita lo  stile di vita mediterraneo e la sua alimentazione. Spagna e Italia sono grandi ambasciatori di questo stile di vita e condividono grandi opportunità”.

 

Durante la giornata sono stati trattati vari temi relativi al mercato italiano. In particolare, Álvaro Portes ha spiegato l’evoluzione del rischio imprenditoriale in Italia, mentre che il Consigliere Economico Commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, Marco Rusconi, e il direttore dell’ufficio dell’Agenzia Italiana del Commercio Estero (ICE) a Madrid, Marco Verna, hanno parlato  rispettivamente dell’evoluzione dele relazioni commerciali tra Italia e Spagna e gli aiuti istituzionali allo sviluppo di progetti di investimento.

 

Presente come relatore anche il segretario generale della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna – CCIS –Giovanni Aricò, che ha illustrato i principali aspetti che differenziano il mercato italiano da quello spagnolo, così come qi servizi che la CCIS mette a disposizione degli operatori locali interessati a commercializzare i propri prodotti in Italia. Tra questi, la ricerca di partner commerciali e intermediari; la definizione di strategie di penetrazione e commercializzazione del prodotti nel mercato; la realización di azioni collaterali `per la promozione ed il testi del prodotto; servizi logistici integrati e accesso al finanziamento grazie agli accordi con le imprese e gli enti associati alla CCIS.

 

La chiusura dell’atto è spettata a Carlos J. Ruiz-Berdejo Sigurta Muchetti, console d’Italia a Siviglia e delegato della CCIS per l’Andalusia Occidentale e l’Estremadura.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X