Successo della terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Successo della terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Oltre 15.000 persone hanno partecipato lo scorso 10 giugno alla terza edizione di #PassioneItalia Tenerife, che si è svolta nel centro commerciale Siam Mall di Costa Adeje.

Il grande appuntamento con l’Italia nell’isola canaria, organizzato dalla delegazione locale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con il Comune di Adeje ed il quotidiano ViviTenerife, ha visto anche la presenza dei rappresentati delle istituzioni locali e del Governo regionale.

La giornata è stata inaugurata con l’atto istituzionale nel quale il console onorario d’Italia e delegato della CCIS a Tenerife, Silvio Pelizzolo, ha trasmesso gli auguri dell’Ambasciatore Stefano Sannino ai presenti ed ha ringraziato le autorità locali  ed i rappresentanti delle istiuzioni e associazioni collaboratrici presenti, tra cui il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò e la responsabile dei Servizi Commerciali e Fiere, Donatella Monteverde.

PassioneItalia-Tenerife-3
Silvio Pelizzolo (al centro) insieme ai rappresentanti dele istituzioni locali e delle entità che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento

Un ricco programma musicale ha fatto da contorno all’evento, con la performance della Scuola Municipale di Musica di Adeje, le diverse interpretazioni di artisti italiani e le lezioni  di balli tradizionali come la tarantella siciliana.

Sono stati allestiti anche stand espositivi e di vendita di prodotti gastronomici e artigianali italiani nonché un’esposizione di alcuni modelli della Ferrari, marca emblematica dell’industria e del design  “made in Italy”.

PassioneItalia-Tenerife-2
Silvio Pelizzolo e Giovanni Aricò

La giornata non poteva andare meglio per l’alta partecipazione non solo di connazionali ma anche di inglesi, tedeschi e canari, che si sono integrati in una gran festa a dimostrazione della buona convivenza che esiste nel Sud dell’isola”, ha dichiarato un soddisfatto Pelizzolo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

#PassioneItalia 2018 si chiude con record di pubblico e imprese partecipanti

#PassioneItalia 2018 si chiude con record di pubblico e imprese partecipanti

Oltre 55.000 persone si sono date appuntamento al Matadero di Madrid, dall’1 al 3 giugno, per non perdersi il grande evento di promozione dell’Italia in Spagna. La decima edizione di #PassioneItalia, organizzata dalla Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna – CCIS – e l’Ambasciata d’Italia a Madrid, ha colto un successo senza precedenti segnando non solo il record di pubblico, ma anche di aziende partecipanti. Sono state infatti 39 le imprese che hanno preso parte al grande evento dedicato al “made in Italy” esponendo i propri prodotti negli stand allestiti o preparando piatti e ricette regionali nei diversi food truck dell’Area GustItalia predisposta per l’occasione.

 

 

Umbria, protagonista di questa edizione

Come nelle precedenti edizioni, #PassioneItalia è stata l’occasione per promuovere il territorio e le eccellenze di una specifica regione d’Italia e l’Umbria è stata quest’anno la protagonista, con uno stand di promozione turistica e 7 imprese agroalimentari che hanno preso parte all’evento per promuovere nel mercato spagnolo la ricca gastronomia del territorio.

Questa importante presenza è stata sostenuta dalla Regione Umbria, l’ente regionale Sviluppumbria – Agenzia Multifunzione per la competitività e la crescita economica regionale – e Assogal. La Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, si è data appuntamento con l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, il Presidente della CCIS, Marco Pizzi ed il Coordinatore Generale dell’Ufficio del Sindaco di Madrid, Luis Cueto, per la celebrazione della “Festa della Repubblica Italiana” il 2 giugno scorso nell’ambito di #PassioneItalia. Gli interventi dei rappresentanti istituzionali presenti sono stati preceduti dall’esecuzione degli inni nazionali italiano e spagnolo.

istituzionale
Da sin. a des.: Giovanni Aricò, Segretario Generale della CCIS, Stefano Sannino, Ambasciatore d’Italia in Spagna, Catiuscia Marini, Presidenta della Regione Umbria, Marco Pizzi, Presidente della CCIS, Luis Cueto, Coordinatore generale dell’Ufficio del Sindaco di Madrid

 

 

Una vetrina per la gastronomia italiana di qualità

Anche in questa edizione #PassioneItalia si è convertita nella vetrina ideale per promuovere le eccellenze dell’agroalimentare italiano in Spagna. L’ampia offerta di prodotti e ricette regionali ha permesso a tutti i presenti di conoscere da vicino la ricchezza e la qualità che contraddistinguono la gastronomia del Belpaese: dalle tigelle alla torta al testo, dalla pasta di Gragnano al riso Arborio, senza dimenticare i vini e insaccati calabresi, i formaggi della Sardegna e una vasta gamma di prodotti biologici e di alta qualità esposti nei numerosi stand allestiti per l’evento.

Quest’anno, inoltre, è stata introdotta con successo una grande novità: il Food Lab, uno spazio nel quale, grazie al grande lavoro della Federazione Italiana Cuochi, sono stati organizzati più di 15 attività tra seminari, showcooking e masterclass per promuovere la conoscenza degli autentici prodotti italiani ed il loro corretto uso nella cucina. In particolare, il 1º giugno è stata presentata la candidatura del Pesto Genovese a patrimonio dell’Unesco oltre agli obiettivi e le azioni realizzate nell’ambito del progetto “100% Auténtico”, per la valorizzazione dei prodotti italiani a denominazione di origine e identificazione geografica.

La gastronomia è stata anche il filo conduttore di numerose attività dedicate ai più piccoli, come i laboratori per la preparazione della pizza e della pasta, che hanno visto la partecipazione di più di 500 bambini durante le tre giornate dell’evento, e che si sono alternati con altre iniziative di tipo culturale e ludico come le sessioni di teatro, le narrazioni di testi, la caccia al tesoro in latino ed i laboratori di musica e difesa personale.

food-lab

 

Aperitivo e…design “made in Italy”

Un’altra novità di questa decima edizione è stato lo spazio “Grande Estate Italiana”. Il numeroso pubblico presente ha avuto l’opportunità, durante le tre giornate dell’evento, di rilassarsi in una spiaggia artificiale appositamente creata per l’occasione e prendere in compagnia un autentico apertitivo italiano circondato da alcune tra le marche più emblematihe dell’industria e del design “made in Italy.

 

Dj set e musica dal vivo

Come da tradizione, un ampio programma di concerti dal vivo e momenti musicali ha fatto da contorno all’evento. La musica tradizionale sarda dei Su Cuntzertu Antigu e quella napoletana degli Oiné, l’omaggio al grande Lucio Battisti da parte del gruppo Mina&Lucio, le performance dei ragazzi della Scuola Italiana di Madrid e della Perugia Funking Band ed i Dj set serali hanno acceso l’entusiasmo del pubblico presente durante i tre giorni del’evento, culminato con gli attesi concerti di Irene Grandi e Bugo, che si sono esibiti domenica 3 giugno per un indimenticabile pomeriggio di festa all’insegna della buona musica.

Irene Grandi
Irene Grandi a #PassioneItalia 2018

 

Un ringraziamento speciale agli sponsor di #PassioneItalia 2018:

logos-sponsors

Un ringraziamento anche agli artisti che hanno preso parte a questa edizione: Irene Grandi, Bugo, Su Cuntzertu Antigu, Mina&Lucio, Oiné, Perugia Funking Band e la band della Scuola Italiana di Madrid.

Partecipanti a #PassioneItalia 2018: Autogrill, Café Kimbo, Grazie Mille Italian Bar, Università della Pizza Italiana nel Mondo, Adamo Import Export, Apoza,  Lasagñeria, Biolée Gelati Artigianali, Mo’ Better Food, Graciana  Cocina con tradición argentina, Risotteria Riso Scotti, Pasta Garofalo, Eatalian, Salumificio S. Barbara, Cerveza la Virgen, Negrini, Tigelleria Bresca , Il Pastaio, Pasta Garofalo, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo; Accademia del Gusto by Negrini, Antonio Ciardo Osteopatía Fisioterapia, Consorzio Gelatieri Artigiani di Pizzo, Com.It.Es Madrid, Evergreen Life, Gustosi Italian Food, Il Divin Pensatore, La Valletta, Paolo Tartufi, BMS Legumi, Profidia, Maximilianas, Pasta Astorino, Camera di Commercio di Crotone – Regione Calabria, Onlygood Italy, La Rana Encantada, Gelateria di Angelo, Umbria Turismo (Regione Umbria – Sviluppumbria – Assogal), Grazie Mille by Aperol, Agua Mineral San Benedetto, Piaggio, Fiat.

Collaboratori: Piccola Italia, AulaItalia, Fundación Mabea, Dropscom, Federazione Italiana Cuochi, Isaac Marian, Luca Gatti Ekochef, Atera Studio, Scuola Italiana Madrid, Scuola Materna Italiana Madrid, Pedicone Frantoio, Manfredi Bosco, After Brunch, Fini, Asociación Circolo Sardo Ichnusa Madrid, Palazzo d’Inverno, Istituto Autonomo Sardo Fernando Santi, Zorzi, Kokoro Teatro.

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Partecipazione italiana al XXXII Salón Internacional de Gourmets di Madrid

Partecipazione italiana al XXXII Salón Internacional de Gourmets di Madrid

Dopo la positiva esperienza di Alimentaria 2018 (16-19 aprile), dove le 17 imprese italiane che hanno esposto i propri prodotti nello spazio dedicato alla gastronomia del Belpaese hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con distributori e importatori locali ed internazionali, il comparto agroalimentare di qualità è nuovamente protagonista nella più importante fiera del settore che si svolge a Madrid: il Salón Internacional de Gourmets

Dal 7 al 10 maggio più di 90.000 operatori si daranno appuntamento nel quartiere fieristico di IFEMA, per la XXXII edizione dell’evento dedicato ai prodotti tipici e di qualità. Come nelle precedenti edizioni, la CCIS gestirà uno spazio espositivo di oltre 200 m2 esclusivamente dedicato alla gastronomia italiana. L’ Area Italia ospiterà 16 imprese, che esporranno una grande varietà di prodotti tipici della tradizione gastronomica del paese, tra cui insaccati, pasta secca e fresca, conserve, farine, gelato artigianale, vini e liquori.

 

foto 10

 

L’Area Italia sarà ubicata nel Padiglione 8 di IFEMA e includerà anche uno spazio dedicato alle attività collaterali che la CCIS organizzerà per promuovere i prodotti italiani presenti negli stand. In particolare, verranno organizzati showcooking, degustazioni e presentazioni di prodotti. Una menzione a parte merita lo showcooking “100% auténtico, che verrà organizzato il giorno 7 maggio e che vedrá la presenza dello chef Alessandro Cresta. Durante l’evento verrà presentato il progetto per la valorizzazione dei prodotti italiani di denominazione di origine e identificazione geografica protetta.

 

Scarica il catalogo di imprese italiane ed il programma di attività dell’Area Italia:

Catalogo Area Italia

Programma di attività Area Italia

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

#PassioneItalia 2018 si terrà dall’1 al 3 giugno nel Matadero di Madrid

#PassioneItalia 2018 si terrà dall’1 al 3 giugno nel Matadero di Madrid

Il Matadero di Madrid sarà il nuovo scenario di #PassioneItalia 2018, il grande appuntamento con la gastronomia, il design e la cultura italiani in Spagna, che si terrà dall’1 al 3 giugno.

Il macro-spazio culturale della capitale spagnola diventerà pertanto il centro di gravità del made in Italy, grazie al ricco programma di attività promozionali, culturali e commerciali che la CCIS gestirà anche quest’anno.

La nuova location permetterà la partecipazione di un maggior numero di persone a questo evento che, dalla sua prima edizione del 2009, non ha smesso di crescere.

Anche in  questa occasione ci saranno stand di gastronomia, artigianato e turismo ed aree di ristorazione, e verranno  organizzati laboratori per bambini e adulti, showcooking e degustazioni di prodotti, presentazioni di destinazioni turistiche, concerti e numerose altre iniziative.

Nelle prossime settimane verrà attualizzata la web dedicata: www.italiaonlive.com con il programma dell’evento e le informazioni relative alle attività organizzate e alle imprese partecipanti.

Per maggior informazioni sulla partecipazione come espositori: servicios.comerciales@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

La Fondazione Symbola ha pubblicato il rapporto “L’Italia in 10 Selfies – 2018”, che mette in luce i punti di forza di un Paese che basa la propria competitività su importanti valori quali la coesione sociale, la valorizzazione del capitale umano, l’empatia con i territori, la bellezza. Valori che contribuiscono a forgiare un sistema produttivo che, come sottolinea il presidente della Fondazione, Ermete Relacci, unisce le tradizioni antiche alle nuove tecnologie, ricerca, economia digitale e artigianato, cultura, economia verde e competitività.

Questi i 10 selfie publicati nel rapporto:

1) ITALIA SECONDA AL MONDO PER COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI
Il paese rientra nelle primi tre posizioni in 8 macrosettori su un totale di 14 analizzati. è leader mondiale nell’abbigliamento e prodotti in pelle e cuoio, secondo nella meccanica, mezzi di trasporto e tessile.

2) È LEADER IN EUROPA PER USO EFFICIENTE DI RISORSE NEI PROCESSI PRODUTTIVI
A parità di prodotto, le imprese made in Italy consumano meno energia: con 13,7 tonnellate equivalenti di petrolio per milione di euro prodotto, l’Italia si posiziona al secondo posto tra l principali economie dell’UE, preceduta dal Regno Unito.

3) 3 MILIONI DI GREEN JOBS.
Il 13,7% degli occupati in Italia lavora nella green economy. Nel 2017 sono state previste quasi 320.000 nuove assunzioni di green jobs.

4) IL DESIGN DÀ FORZA AL MADE IN ITALY
L’Italia è tseconda tra le grandi economie europee per  incidenza del fatturato del design sul totale dell’economia: 0,15%, quasi il doppio della media UE (0,09%).

5) CULTURA, BELLEZZA E CREATIVITÀ VALGONO IL 16,7% DEL PIL
Il settore della cultura genera 89,9 miliardi di €, il 6% della ricchezza prodotta dal paese, senza contare l’indotto generato dal settore e stimato in 160 miliardi di euro: 1,78% per ciascun € prodotto dalla cultura. Si arriva così a 250 miliardi di € (16,7% della ricchezza nazionale) prodotti dall’intera filiera culturale, che va dal design al “made in Italy”, passando per i new media, il patrimonio storico-culturale ed il turismo.

6) AGROALIMENTARE: PRIMO PAESE IN SOSTENIBILITÀ
L’agricultura made in Italy è leader tra i grandi paesi europei per riduzione delle emissioni nocive per l’ambiente, con 678 tonnellate di Co2 equivalente per milione di € prodotto, di gran lunga inferiore alla media UE. L’Italia è anche l’unico paese nel mondo che può contare su 859 prodotti Doc, Dop, Igp y Stg. Inoltre è leader europeo per numero di imprese che operano nel biologico (72.154).

7) FARMACEUTICA: PRIMO PAESE EUROPEO PER CRESCITA DELL’EXPORT
Nel periodo 2010-16, l’industria farmaceutica italiana ha sperimentato una crescita dell’export del 52%, più della media dell’UE28 (+32%) e delle grandi economie europee. Inoltre l’Italia è il secondo paese europeo per produzione, con 30 miliardi di euro.

8) LEGNO ARREDO: PRIMO PAESE EUROPEO PER EXPORT NEI MERCATI EXTRA UE
Con una quota del 30% del totale esportato dall’UE al resto del mondo, L?italia pe il primo paese esportatore del settore. L’industria del legno arredo “made in Italy” primeggia inoltre in sostenibilità ambientale (consumo ed energia).

9) MACHINERY: QUARTO PAESE AL MONDO PER SURPLUS COMMERCIALE
Con 57.700 milioni di $ di surplus, l’industria italiana del machinerya è tra le prime posizioni mondiali per saldo della bilancia commerciale, dietro la Germania (104.200 millones), la Cina (83.600) ed il Giappone (70.000).

10) MODA: SECONDO PAESE AL MONDO PER QUOTE DI MERCATO
La quot di merctao dell’Italia nel settore è del 6,6%, la seconda dietro la Cina. Il paese produce più di un terzo del valore aggiunto del settore moda dell’UE28.

Leggi il documento completo

La Fondazione Symbola nasce nel 2005 per promuovere la soft economy, un modello di sviluppo orientato alla qualità in cui tradizioni e territori sposano innovazione, ricerca, cultura e design. Per maggiori informazioni: http://www.symbola.net/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

¡100% auténtico!

¡100% auténtico!

Il progetto ha come obiettivo valorizzare e promuovere i prodotti agroalimentari italiani autentici nel mercato spagnolo e sensibilizzare i consumatori sulle caratteristiche qualitative e di produzione che li differenziano da quelli italian sounding, ovvero quei prodotti non italiani che attraverso l’uso di  immagini, marche e denominazioni evocano l’Italia a scopi promozionali e commerciali.

Read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’Italia protagonista anche a Tenerife

L’Italia protagonista anche a Tenerife

Grande successo per la prima edizione di Passione Italia fuori Madrid, che si è svolta il 10 giugno presso la Plaza Salytien del Comune di Adeje.

 

Passione Italia si è celebrata per la prima volta in formato itinerante. Dopo la nona edizione svoltasi nel Centro Culturale Conde Duque di Madrid (2-4 giuugno), in quello che si è ormai consolidato come uno degli appuntamenti imprescindibili per i residenti della capitale, il Consolato Onorario di Santa Cruz di Tenerife e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna hanno organizzato la prima edizione di “Passione Italia Tenerife”. L’evento si è svolto lo scorso 10 giugno, presso la Plaza Salytien del Comune di Adeje.

 

Numerosi i rappresentanti delle istituzioni e imprese locali che non hanno voluto perdersi questo importante evento di promozione delle eccellenze italiane nella città canaria. In particolare, hanno presieduto l’atto inaugurale Silvio Pelizzolo, Console d’Italia a Tenerife e rappresentante della CCIS nella città canaria, accompagnato dal Presidente della CCIS, Marco Pizzi. Inoltre hanno assistito all’evento Jesús Morales, Vicepresidente dell’Área de Agricultura, Ganadería y Pesca del Cabildo di Tenerife, Carmen Rosa González Cabrera, Vice Sindaca di Adeje e Consigliera dell’Area di Presidenza ed Ermitas Moreira Garcia, Consigliera Comunale del  Turismo, Urbanismo e accessibilità del Comune di Adeje.

Passione-Italia-Tenerife-5
Silvio Pelizzolo, Console Onorario a Tenerife e rappresentante dell’Antenna Territoriale CCIS nella città canaria

Per la parte imprenditoriale erano presenti Jorge Esplugas Ramos ed Eric Viana, rispettivamente Vicepresidente e Coordinadore del CEST Círculo de Empresarios y Profesionales del Sur de Tenerife, oltre a Rafael Dolado, Presidente del Centro de Iniciativa  e Turismo del Sur de Tenerife, i quali, dopo l’atto inaugurale, si sono riuniti con il Presidente della CCIS per presentare i vantaggi competitivi che offre l’area meridionale di Tenerife a imprenditori e aziende italiane.

 

Sul modello dell’evento organizzato annualmente a Madrid, è stata allestita un’area espositiva per la promozione dei prodotti italiani legati al settore dell’alimentazione, estetica e bellezza, profumeria, servizi, artigianato, salute e benessere. In totale sono stati 30 gli espositori presenti, tra cui i soci CCIS Vivi Tenerife (editoria), Negrini (agroalimentare), Silverstar (prodotti per la pulizia) e Synergy Adv Promotion (marketing e promozione).

 

Ben tre Ferrari e una Lamborghini sono state esposte all’ingresso dell’area dedicata agli stand, come simbolo del gusto, del design e dell’eccellenza dell’industria italiana.

 

Dopo l’atto istituzionale la giornata è stata animata dall’intervento musicale della Banda Municipale di Adeje, seguito dalla cantante Carla Milazzo, che ha offerto un interessante repertorio della musica italiana. Radio Maxell, da parte sua, ha offerto un divertente pomeriggio musicale ricco di animazione e di interviste sia agli espositori, che hanno potuto anche presentare i loro prodotti, che ai presenti.

Passione-Italia-Tenerife-13
Arianna Moia durante “Passione Italia Tenerife”

 

La parte serale ha visto l’attuazione lirica di Arianna Moia promettente sedicenne talento de Canaria 2015 e cantante rivelazione del  Got Talent 2016 edizione spagnola, e Jenny Rospo, con un intrattenimento musicale che conta nel suo repertorio le canzoni della indimenticabile Mina. Successivamente Santiago Cano alle tastiere ha offerto un repertorio di musica che ha accompagnato il numeroso ed entusiasta pubblico presente fino alla conclusione del’evento

 

Clicca qui per vedere le immagini dell’evento

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

#ItmakES: il progetto di promozione in Spagna del nuovo Made in Italy

#ItmakES: il progetto di promozione in Spagna del nuovo Made in Italy

Nell’ambito della strategia di promozione integrata dell’Italia all’estero “Vivere ALL’Italiana”, lanciata dal Ministero degli Affari Esteri italiano (ideata e sviluppata con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la Società Dante Alighieri e con la RAI), l’Ambasciata d’Italia di Madrid presenta ITmakES, un insieme di iniziative ideate per promuovere il nuovo Made in Italy. Il nuovo Made in Italy coniuga la tradizione italiana con le nuove tecnologie, valorizzando il territorio, rivalutando lo sviluppo locale – attraverso imprese coesive in grado di collaborare tra loro – e sfruttando la capacità di proiezione internazionale di queste realtà produttive locali, che hanno saputo sfruttare la visione glocale di chi ha trascorso periodi all’estero (tra questi la “generazione Erasmus”).

 

Questo mix di know-how, tradizione, nuove tecnologie e sviluppo sostenibile, genera rapporti economici sempre più stabili tra l’Italia e la Spagna e mostra come si possano condividere buone pratiche a livello internazionale.

 

In questo contesto, l’Ambasciata d’Italia a Madrid, in collaborazione con tutte le istituzioni italiane del Sistema Italia in Spagna, sviluppa il progetto ITmakES per sostenere il nuovo Made in Italy nel mercato spagnolo, anche attraverso la creazione di una rete che coinvolge imprese, centri di formazione, università e persone italiane e spagnole.

 

Nell’ambito di ITmakES, viene lanciata una piattaforma digitale che contenga i progetti già programmati e quelli futuri. La piattaforma sarà un punto di incontro virtuale, che permetterà agli utenti di interagire tra loro, raccogliere informazioni, acquisire nuove conoscenze e portare avanti progetti di interesse e far conoscere le nuove dinamiche tra Italia e Spagna.

 

Il design è stato individuato come punto di partenza delle iniziative sul nuovo Made in Italy e posto al centro di una serie di progetti collegati tra loro:
Vivace. Il Design italiano si muove a Madrid e a Barcellona: percorsi aperti alla partecipazione del pubblico, attraverso gli spazi urbani e i quartieri a Madrid e Barcellona, verso il Salone del Mobile di Milano 2017.
Io lo so fare!: corso di cultura maker per gli insegnanti e gli allievi delle scuole italiane di Madrid e Barcellona e tirocini presso i Fab Lab delle due città.
The Fab Linkage: incontro di lavoro a Madrid tra Fab Lab italiani e spagnoli, verso la Maker Faire di Roma 2017.
Nel 2017, il design sarà oggetto di numerose iniziative della rete di Ambasciate, Consolati ed Istituti italiani di Cultura nel mondo, anche in vista della giornata internazionale del Design italiano nel mondo che avrà luogo il prossimo 2 marzo.

 

Tutte queste iniziative dimostrano come un elemento strategico della politica estera italiana sia la promozione della propria cultura all’estero.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Cresce l’export di dolci natalizi made in Italy

Cresce l’export di dolci natalizi made in Italy

La Spagna è il mercato che ha registrato il maggior incremento di vendite: +19% rispetto al 2015

 

dolci natalizi della tradizione artigiana italiana sono al top delle preferenze sui mercati esteri. Nell’ultimo anno, tra panettoni, pandoro, cioccolato e altri prodotti natalizi made in Italy ne sono stati venduti per un valore di 381,2 milioni di euro, con un aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente, secondo una ricerca effettuata da Confartigianato.

 

I principali mercati di destinazione di questi prodiotti sono la Francia, seguita da Germania e Regno Unito. Dall’inizio dell’anno, la Francia ha importato 83,1 milioni di euro di dolci natalizi (pari al 21,8% dell’export italiano di questo tipo di prodotti), la Germania . 73,8 milioni (19,4% del totale esportato), mentre il Regno Unito 43,2 milioni (11,1% del totale).

 

Ma il boom di crescita dell’export nel 2016 si registra in Spagna che ha importanto il 19% di dolci in più rispetto al 2015. Seguono la Germania con il 18,4% in più, la Polonia con il +18,3% e la Svizzera (+15,3%).

 

Secondo il rapporto di Confartigianato l’aumento dell’export di specialità natalizie è in linea con il record storico di vendite all’estero di prodotti alimentari made in Italy registrato tra gennaio e settembre 2016: ben 30,9 miliardi, il 3,3% in più rispetto all’anno precedente.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La moda ed il lusso “made in Italy” protagonisti a Madrid

La moda ed il lusso “made in Italy” protagonisti a Madrid

 

È proprio il caso di dirlo… A Madrid, l’Italia “va di moda”!

Il mese di novembre, infatti, ha visto protagoniste due delle firme più emblematiche del “made in Italy” nel mondo, in due eventi di promozione organizzati in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, nello splendido scenario dell’Ambasciata d’Italia.

 

Irina Shayk e Sandro Veronesi (CEO di Intimissimi, impresa del gruppo Calzedonia)
Irina Shayk e Sandro Veronesi CEO del gruppo Calzedonia(di cui fa parte Intimissimi),. durante l’evento dello scorso 17 novembre

 

Il 17 novembre scorso, la firma Intimissimi ha voluto celebrare i suoi vent’anni proprio nella capitale spagnola, in un evento che ha visto la presenza di numerose personalità del mondo della moda e diverse celebrities locali e internazionali, tra cui Irina Shayk, testimonial della marca.

Il 28 novembre è stato invece il turno del marchio Bulgari, protagonista di un evento promozionale organizzato in occasione dell’inaugurazione della mostra  “Bulgari y Roma”, nella quale vengono esposte al Museo Thyssen 150 articoli di gioielleria ispirati all’architettura e l’arte romani.

 

Entrambi gli eventi hanno registrato un forte interesse sia livello mediatico che di operatori, a dimostrazione della capacità di attrazione che esercitano le firme che incarnano i valori del “made in Italy”: qualità, innovazione, creatività e design.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X