TAPITALIA.eat: un’iniziativa per scoprire le migliori tapas italiane a Madrid

TAPITALIA.eat: un’iniziativa per scoprire le migliori tapas italiane a Madrid

È stato lanciato lo scorso 16 novembre TAPITALIA.eat, il percorso per scoprire a Madrid le migliori tapas a base di prodotti italiani.

L’iniziativa, organizzata dall’Ambasciata d’Italia in Spagna, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, in collaborazione con  Mercados de Madrid, Accademia Italiana della Cucina, Scuola Materna Italiana, Federazione Italiana Cuochi (delegazione in Spagna ) e Mo’ Better Food, si svolgerà fino al 25 novembre e rientra nelle attività organizzate nell’ambito della III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

 

I 22 stabilimenti coinvolti nell’evento fanno parte di due circuiti: l’itinerario MERCADOS, formato da 5 locali situati nei mercati di Chamberí, La Paz, Vallehermoso e l’itinerario CITY, composto da 17 ristoranti e bar in diversi quartieri della città.

 

Proposte originali e uniche

Gli stabilimenti aderenti propongono una tapa speciale, accompagnata da una bevanda a scelta tra birra Nastro Azzurro, Martini Rosso Reserva e vino Astoria (Prosecco D.O.C Treviso, Puro Merlot 100% o Suade – Sauvignon Blanc). Tutte le proposte si caratterizzano per l’originalità e l’uso di alcuni prodotti tipici della gastronomia italiana. Tra queste si possono menzionare la focaccia con rucola e vitello tonnato, la lasagna al tartufo e porcini, la parmigiana di zucca e burrata affumicata, oltre ad originali proposte fusion come l’insalata caprese con perle di mozzarella e salmorejo cordobese (link all’elenco delle proposte).

 

Concorsi per vincere fantastici premi

Tutti coloro che visiteranno almeno 8 tra i locali selezionati nell’ambito dell’iniziativa potranno partecipare all’estrazione di 40 ceste di prodotti gastronomici italiani, offerti dalle aziende CBG e Negrini. Inoltre verrà lanciato un concorso sui social network per vincere una cassa di birra Nastro Azzurro, una bottiglia Astoria Fashion Victim Cuvée realizzata da artigiani del vetro di Murano o un set da cocktail Martini: basterà caricare su Instagram o Twitter una foto della combinazione tapa + bevanda degustata in una delle tappe degli itinerari di TAPITALIA.eat, utilizzando l’hashtag #Tapitalia (tutte le informazioni sui concorsi su questo link).

 

Showcookin nei mercati

L’iniziativa è anche un’occasione unica per conoscere i segreti delll’autentica cucina italiana.Dal 21 al 24 novembre, nei mercati di Chamberí, La Paz e Vallehermoso verranno organizzati diversi showcooking in collaborazione con la delegazione spagnola della Federazione Italiana Chef – FIC, i cui membri prepareranno piatti tipici della gastronomia del Belpaese utilizzando come base i prodotti delle marche Garofalo y Riso Scotti (calendario degli showcooking).

 

Per maggiori informazioni su TAPITALIA.eat: www.tapitalia.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

In Spagna la terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo prende il via con una cena presso l’Ambasciata d’Italia a Madrid organizzata in collaborazione con Pasta Garofalo, che vedrà come protagonisti due dei migliori cuochi al mondo: Niko Romito, chef del ristorante tre stelle Michelin Reale di Castel di Sangro, e Ángel León, chef del ristorante tre stelle Michelin Aponiente di Cadice. I due chef elaboreranno un menù a quattro mani per una cena dedicata alla pasta di qualità, alimento principe della cucina italiana.

 

Questo evento – ha dichiarato l’Ambasciatore d’Italia a Madrid Stefano Sanninoè il modo migliore per inaugurare la Settimana della Cucina Italiana in Spagna, mettendo a sistema l’impegno di istituzioni, imprese italiane e spagnole e grandi chef per valorizzare i prodotti italiani di alta qualità. È inoltre una bellissima occasione per sviluppare la collaborazione tra cucina italiana e spagnola che sono le grandi interpreti europee della dieta mediterranea”.

 

Durante la settimana della cucina italiana, che si svolgerà dal 19 al 25 novembre, ampio spazio sarà dedicato alle attività di valorizzazione dell’offerta formativa italiana nel settore gastronomico, alla promozione dei territori e all’attrazione di giovani talenti interessati ad approfondire la conoscenza della cucina e dei vini italiani. Grazie alla collaborazione dell’Agenzia ICE, dell’Ufficio ENIT di Madrid e della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, e alla partnership con imprese italiane e spagnole, saranno infatti presentate le nuove edizioni dei concorsi “Prepara il tuo Futuro” realizzati nell’ambito del progetto ITmakES, che declina sulla Spagna la strategia di promozione integrata Vivere all’Italiana. I due concorsi consentiranno a giovani chef e sommelier spagnoli di accedere a esperienze di alta formazione presso ALMALa Scuola Internazionale di Cucina Italiana e in alcuni dei più prestigiosi ristoranti italiani.

 

In particolare, il 22 novembre sarà lanciata la seconda edizione del concorso “Prepara il tuo Futuro – Giovani talenti della cucina italiana”, in occasione di un evento presso l’Ambasciata d’Italia  a Madrid con Pino Cuttaia, Brand Ambassador di ALMA e chef del ristorante due stelle Michelin La Madia di Licata, che porterà in Spagna i sapori della sua Sicilia accompagnato dalla vincitrice del primo concorso per giovani chef, Pilar Toledo Verdú, al termine del suo periodo di formazione in Italia svolto proprio presso il ristorante La Madia di Pino Cuttaia e presso il ristorante tre stelle Michelin Piazza Duomo dello chef Enrico Crippa.

 

Per l’occasione sarà presente a Madrid il Coordinatore dell’ALMA Wine Accademy Ciro Fontanesi che, insieme a personalità del mondo dell’enologia spagnola, selezionerà e premierà i vincitori della seconda edizione del concorso “Prepara il tuo Futuro – Giovani sommelier di vino italiano”, che anche quest’anno consentirà a tre giovani spagnoli di frequentare corsi di perfezionamento presso la Scuola ALMA e di conoscere le regioni di produzione vitivinicola più emblematiche del nostro Paese.

 

Gli appassionati della nostra cucina potranno inoltre degustare “tapas” italiane presso i ristoranti e punti vendita italiani nei mercati rionali di Madrid, grazie al tour gastronomico TAPItalia.eat, organizzato dalla Camera di Commercio italiana per la Spagna in collaborazione con l’ufficio ENIT di Madrid.

 

Presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid verrà presentata la storica azienda vitivinicola Poderi Luigi Einaudi, con una degustazione di alcune etichette di riferimento dell’emblematico marchio di vino Barolo e Dogliani. Il Festival del Cinema Italiano di Madrid dedicherà inoltre spazio a film e cortometraggi d’autore relazionati con la nostra gastronomia.

 

I benefici della dieta mediterranea saranno inoltre illustrati nel corso di una conferenza organizzata presso la Scuola Statale Italiana di Madrid dalla locale sezione dell’Accademia Italiana della Cucina.

 

Il programma completo delle attività della Settimana della Cucina Italiana a Madrid è disponibile su www.semanacocinaitaliana.es .

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”

“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”

L’Ambasciata d’Italia in Spagna, in collaborazione con Interni Magazine, rivista italiana di riferimento nell’ambito del design e dell’architettura, il Colegio Oficial de Arquitectos de Madrid (COAM) e l’Asociación Disegnadores de Madrid – Asociación de Diseñadores de Madrid, convoca il concorso “El diseño. Un viaje entre Italia y España” (“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”). Il lancio ufficiale del concorso si terrà Venerdì 5 ottobre 2018, alle 18:30, presso il Salón de Actos di COAM.

 

L’obiettivo del concorso è quello di appoggiare il valore del design italiano in Spagna e diffonderlo attraverso accademie, università, scuole di design e giovani professionisti attivi in Spagna, mettendoli in contatto con imprese italiane del settore.

 

I progetti selezionati saranno esposti durant eil Salone del Mobile di Milano del 2019, in occasione dell’evento di Interni presso l’Università Statale di Milano, nell’ambito del FuoriSalone 2019.

 

Per maggiori informazioni sul bando, clicca qui.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS organizza Aree Italia in 5 fiere del settore agroalimentare

La CCIS organizza Aree Italia in 5 fiere del settore agroalimentare

Le imprese italiane del settore agroalimentare interessate al mercato spagnolo potranno beneficiare di una grande opportunità nel 2019. Infatti, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza spazi espositivi dedicati alle eccellenze italiane in cinque fiere spagnole di questo settore, offrendo alle imprese del Belpaese la possibilità di partecipare con stand personalizzati in zone preferenziali dei complessi fieristici. Le cinque fiere sono:

– HIP – HOSPITALITY INNOVATION PLANET 2019 (MADRID)

– FORUM GASTRONÓMICO A CORUÑA 2019 (A CORUÑA)

– SALÓN DE GOURMETS 2019 (MADRID)

– PASSIONE ITALIA 2019 (MADRID)

– GASTRÓNOMA 2019 (VALENCIA)

 

Nell’ambito delle manifestazioni, la CCIS si occupa della gestione integrale della contrattazione degli spazi, della gestione delle iscrizioni, dell’assicurazione e contrattazione di servizi addizionali, del design e della preparazione degli stand, ecc.. Inoltre, offre assistenza nella fase previa, durante e nella fase successiva alla fiera, organizzando anche attività collaterali di presentazione e promozione dei prodotti delle imprese italiana (showcooking, degustazioni, incontri B2B, conferenze stampa, ecc.).

 

Per maggiori informazioni sulle fiere nelle quali la CCIS organizza Aree Italia, inviare un’email a ferias@italcamara-es.com.

 

FERIAS-900

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

#100Auténtico, missione commerciale in Puglia (Italia) per scoprire i prodotti agroalimentari locali

#100Auténtico, missione commerciale in Puglia (Italia) per scoprire i prodotti agroalimentari locali

Nell’ambito del progetto #100Auténtico, che ha come obiettivo quello di rivalorizzare i prodotti alimentari autenticamente italiani nel mercato spagnolo, si organizzerà una missione di incoming nella Regione Puglia, dal 24 al 27 ottobre 2018, che si dirige a imprese del settore agroalimentare. La missione commerciale permetterà alle imprese coinvolte di conoscere i prodotti autentici locali. #100Auténtico fa parte di una campagna più ampia di “rivalorizzazione e promozione del prodotto agroalimentare italiano autentico – Focus Europa” promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano, finanziata da ICE Agenzia e realizzata da Assocamerestero (Associazione delle Camere di Commercio Italiane all’Estero).

 

La CCIS selezionerà un compratore (distributore, importatore, negozi gourmet, ecc.) attivo nel proprio territorio di competenza, che realizzerà un programma di incontri B2B con imprese italiane selezionate da UnionCamere Puglia. Il buyer spagnolo farà parte di una delegazione di professionisti del settore provenienti da vari Paesi europei e selezionati dalle Camere Italiane all’Estero coinvolte nel progetto.

 

Gli incontri si terranno i giorni 25 e 26 ottobre.

 

Per maggiori informazioni sulla partecipazione agli incontri: news@italcamara-es.com
www.italcamara-es.com
#100Auténtico #Italiantaste #TrueItalianTaste

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Anche quest’anno, l’Italia protagonista alla fiera Gastrónoma di Valencia

Anche quest’anno, l’Italia protagonista alla fiera Gastrónoma di Valencia

Dopo il grande successo dell’edizione del 2017, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza anche quest’anno la partecipazione di imprese italiane all’importante fiera dedicata alla gastronomía, che si terrà dall’11 al 13 novembre presso il complesso fieristico di Valencia (Avinguda de les Fires, 1, 46).

 

Gastrónoma rappresenta una vetrina unica per conoscere nuovi canali di distribuzione nella Penisola Iberica. In particolare, gli espositori avranno la possibilità di promuovere e commercializzare le eccellenze dell’industria alimentare italiana in un’Area Italia totalmente gestita dalla CCIS. Nell’ultima edizione (2017), il complesso fieristico di Valencia ha accolto più di 15.000 professionisti, che hanno visitato gli stand espositivi delle 221 marche presenti.

 

La manifestazione prevede tre giorni di eventi: masterclass, showcooking, presentazioni, degustazioni, laboratori e molto altro.

 

Per maggiori informazioni sul Gastrónoma e sulla partecipazione nell’Area Italia, inviare un’email a ferias@italcamara-es.com.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Italia: una nuova impresa su 3 è guidata da un under 35

Italia: una nuova impresa su 3 è guidata da un under 35

Secondo i dati del Registro delle Camere di Commercio, pubblicati da Unioncamere e Infocamere nel comunicato dello scorso 10 agosto, il numero totale di imprese giovanili in Italia a fine giugno è di 551.761 unità.

 

Nel complesso, il peso dell’imprenditoria giovanile sul totale delle imprese è del 9,1% ma, analizando il trimestre aprile-giugno 2018, l’impatto delle imprese giovanili è alquanto rilevante: le imprese di under 35 hanno infatti rappresentato il 30,8% di tutte le iscrizioni di nuove imprese ai registri camerali.

 

Tra i principali settori di attività, quelli in cui la presenza di imprese giovanili è più elevata sono le attività dei servizi per edifici e paesaggio (pulizie e giardinaggio), dove gli under 35 hanno una quota del 14,6%, le altre attività di servizi per la persona (tra cui lavanderie, parrucchieri, centri benessere) dove sono il 14,3% e le attività dei servizi di ristorazione (13,9%).

 

La Calabria è la regione in cui le imprese giovanili rappresentano la quota più elevata sul totale (il 12,8%), seguita a ruota dalla Campania (12,6%) e dalla Sicilia (11,8%). In valori assoluti, la classifica della crescita nel secondo trimestre del 2018 è guidata dalla Campania (+3.004 imprese guidate da ‘under 35’), seguita da Lombardia (+2.341) e Lazio (+2.082).

 

Lo studio rileva però che, rispetto alla media delle imprese, quelle giovanili scontano una fragilità maggiore dal punto di vista patrimoniale. Con riferimento alle imprese costituite in forma di società e con un capitale dichiarato, la quota di imprese under 35 con capitale sociale superiore ai 10mila euro è nettamente inferiore alla media in ognuna delle classi.

 

Quanto alla rappresentatività della società italiana, rispetto alla media generale l’imprenditoria giovanile vede una presenza relativamente maggiore di imprese femminili (il 28,9% contro una media generale del 21,9%) e della componente straniera di provenienza extraUE (il 15,9% contro il 7,7%)

 

Per maggiori informazioni: link al comunicato di Unioncamere e Infocamere

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Cresce l’export italiano nei primi sei mesi dell’anno

Cresce l’export italiano nei primi sei mesi dell’anno

Secondo quanto pubblicato dall’ISTAT lo scorso 10 agosto, l’export italiano mantiene il trend di crescita positivo degli ultimi anni. Nel mese di giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale dell’export è da ascrivere prevalentemente alla crescita delle vendite verso i mercati extra Ue (+8,0%), dovuta principalmente ai mezzi di navigazione marittima, mentre quella verso l’area Ue è meno intensa (+2,1%).

 

Nel secondo trimestre del 2018, rispetto al primo, si registrano incrementi per entrambi i flussi, più intensi per le importazioni (+2,5%) che per le esportazioni (+1,1%).A giugno 2018 l’aumento dell’export su base annua è pari a +6,6% e coinvolge sia l’area extra Ue (+8,0%) sia i paesi Ue (+5,6%).

 

Tra i settori che contribuiscono in misura più rilevante alla crescita tendenziale dell’export nel mese di giugno, si segnalano mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi (+47,0%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+10,2%), articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+15,4%) e prodotti petroliferi raffinati (+20,1%) mentre nello stesso mese contribuiscono negativamente gli autoveicoli (-3,1%).

 

Su base annua, i paesi che contribuiscono maggiormente all’incremento delle esportazioni sono Svizzera (+55,1%), Stati Uniti (+18,8%), Francia (+10,3%), Germania (+4,1%) e Paesi Bassi (+20,8%), mentre nel caso della Spagna si registra un calo dell’8,1%, anche se il tasso di crescita rimane positivo (+1,7%) se si considerano i primi sei mesi dell’anno.

 

Nel periodo gennaio-giugno 2018, la crescita tendenziale dell’export è pari a +3,7% ed è principalmente determinata da metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+7,0%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+4,6%), mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi (+11,9%), articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+6,5%) e apparecchi elettrici (+4,1%).

 

Si stima che il surplus commerciale aumenti di oltre mezzo miliardo di euro (da +4.504 milioni a giugno 2017 a +5.071 milioni a giugno 2018). Nei primi sei mesi dell’anno l’avanzo commerciale raggiunge +18.955 milioni (+38.179 milioni al netto dei prodotti energetici).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS a Roma per incontrare imprese italiane interessate al mercato spagnolo

La CCIS a Roma per incontrare imprese italiane interessate al mercato spagnolo

Venerdì 14 settembre 2018, dalle 8.30 alle 18.00, presso il Padiglione 10 del complesso Fiera Roma, si terrà l’evento CNA Matching 2018. Nell’ambito dell’iniziativa, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) incontrerà imprese italiane (dei settori casa/produzione, agroalimentare/turismo, comunicazione-settore terziario avanzato) interessate a conoscere più informazioni sul mercato spagnolo.

 

CNA Matching, organizzato da CNA Lazio, Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, in collaborazione con Assocamerestero, è un evento innovativo nel quale le imprese italiane interessate a conoscere nuove opportunità di business potranno conoscere professionisti dell’internazionalizzazione ed i servizi che questi offrono.

 

Saranno presenti anche altre Camere italiane all’estero, oltre alla CCIS, tra le quali quelle con sede a Houston, Miami, Montreal, Toronto, Londra, Copenaghen e Francoforte.

 

Per maggiori informazioni: www.cnamatching.it

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

#PassioneItalia 2018 si chiude con record di pubblico e imprese partecipanti

#PassioneItalia 2018 si chiude con record di pubblico e imprese partecipanti

Oltre 55.000 persone si sono date appuntamento al Matadero di Madrid, dall’1 al 3 giugno, per non perdersi il grande evento di promozione dell’Italia in Spagna. La decima edizione di #PassioneItalia, organizzata dalla Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna – CCIS – e l’Ambasciata d’Italia a Madrid, ha colto un successo senza precedenti segnando non solo il record di pubblico, ma anche di aziende partecipanti. Sono state infatti 39 le imprese che hanno preso parte al grande evento dedicato al “made in Italy” esponendo i propri prodotti negli stand allestiti o preparando piatti e ricette regionali nei diversi food truck dell’Area GustItalia predisposta per l’occasione.

 

 

Umbria, protagonista di questa edizione

Come nelle precedenti edizioni, #PassioneItalia è stata l’occasione per promuovere il territorio e le eccellenze di una specifica regione d’Italia e l’Umbria è stata quest’anno la protagonista, con uno stand di promozione turistica e 7 imprese agroalimentari che hanno preso parte all’evento per promuovere nel mercato spagnolo la ricca gastronomia del territorio.

Questa importante presenza è stata sostenuta dalla Regione Umbria, l’ente regionale Sviluppumbria – Agenzia Multifunzione per la competitività e la crescita economica regionale – e Assogal. La Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, si è data appuntamento con l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, il Presidente della CCIS, Marco Pizzi ed il Coordinatore Generale dell’Ufficio del Sindaco di Madrid, Luis Cueto, per la celebrazione della “Festa della Repubblica Italiana” il 2 giugno scorso nell’ambito di #PassioneItalia. Gli interventi dei rappresentanti istituzionali presenti sono stati preceduti dall’esecuzione degli inni nazionali italiano e spagnolo.

istituzionale
Da sin. a des.: Giovanni Aricò, Segretario Generale della CCIS, Stefano Sannino, Ambasciatore d’Italia in Spagna, Catiuscia Marini, Presidenta della Regione Umbria, Marco Pizzi, Presidente della CCIS, Luis Cueto, Coordinatore generale dell’Ufficio del Sindaco di Madrid

 

 

Una vetrina per la gastronomia italiana di qualità

Anche in questa edizione #PassioneItalia si è convertita nella vetrina ideale per promuovere le eccellenze dell’agroalimentare italiano in Spagna. L’ampia offerta di prodotti e ricette regionali ha permesso a tutti i presenti di conoscere da vicino la ricchezza e la qualità che contraddistinguono la gastronomia del Belpaese: dalle tigelle alla torta al testo, dalla pasta di Gragnano al riso Arborio, senza dimenticare i vini e insaccati calabresi, i formaggi della Sardegna e una vasta gamma di prodotti biologici e di alta qualità esposti nei numerosi stand allestiti per l’evento.

Quest’anno, inoltre, è stata introdotta con successo una grande novità: il Food Lab, uno spazio nel quale, grazie al grande lavoro della Federazione Italiana Cuochi, sono stati organizzati più di 15 attività tra seminari, showcooking e masterclass per promuovere la conoscenza degli autentici prodotti italiani ed il loro corretto uso nella cucina. In particolare, il 1º giugno è stata presentata la candidatura del Pesto Genovese a patrimonio dell’Unesco oltre agli obiettivi e le azioni realizzate nell’ambito del progetto “100% Auténtico”, per la valorizzazione dei prodotti italiani a denominazione di origine e identificazione geografica.

La gastronomia è stata anche il filo conduttore di numerose attività dedicate ai più piccoli, come i laboratori per la preparazione della pizza e della pasta, che hanno visto la partecipazione di più di 500 bambini durante le tre giornate dell’evento, e che si sono alternati con altre iniziative di tipo culturale e ludico come le sessioni di teatro, le narrazioni di testi, la caccia al tesoro in latino ed i laboratori di musica e difesa personale.

food-lab

 

Aperitivo e…design “made in Italy”

Un’altra novità di questa decima edizione è stato lo spazio “Grande Estate Italiana”. Il numeroso pubblico presente ha avuto l’opportunità, durante le tre giornate dell’evento, di rilassarsi in una spiaggia artificiale appositamente creata per l’occasione e prendere in compagnia un autentico apertitivo italiano circondato da alcune tra le marche più emblematihe dell’industria e del design “made in Italy.

 

Dj set e musica dal vivo

Come da tradizione, un ampio programma di concerti dal vivo e momenti musicali ha fatto da contorno all’evento. La musica tradizionale sarda dei Su Cuntzertu Antigu e quella napoletana degli Oiné, l’omaggio al grande Lucio Battisti da parte del gruppo Mina&Lucio, le performance dei ragazzi della Scuola Italiana di Madrid e della Perugia Funking Band ed i Dj set serali hanno acceso l’entusiasmo del pubblico presente durante i tre giorni del’evento, culminato con gli attesi concerti di Irene Grandi e Bugo, che si sono esibiti domenica 3 giugno per un indimenticabile pomeriggio di festa all’insegna della buona musica.

Irene Grandi
Irene Grandi a #PassioneItalia 2018

 

Un ringraziamento speciale agli sponsor di #PassioneItalia 2018:

logos-sponsors

Un ringraziamento anche agli artisti che hanno preso parte a questa edizione: Irene Grandi, Bugo, Su Cuntzertu Antigu, Mina&Lucio, Oiné, Perugia Funking Band e la band della Scuola Italiana di Madrid.

Partecipanti a #PassioneItalia 2018: Autogrill, Café Kimbo, Grazie Mille Italian Bar, Università della Pizza Italiana nel Mondo, Adamo Import Export, Apoza,  Lasagñeria, Biolée Gelati Artigianali, Mo’ Better Food, Graciana  Cocina con tradición argentina, Risotteria Riso Scotti, Pasta Garofalo, Eatalian, Salumificio S. Barbara, Cerveza la Virgen, Negrini, Tigelleria Bresca , Il Pastaio, Pasta Garofalo, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo; Accademia del Gusto by Negrini, Antonio Ciardo Osteopatía Fisioterapia, Consorzio Gelatieri Artigiani di Pizzo, Com.It.Es Madrid, Evergreen Life, Gustosi Italian Food, Il Divin Pensatore, La Valletta, Paolo Tartufi, BMS Legumi, Profidia, Maximilianas, Pasta Astorino, Camera di Commercio di Crotone – Regione Calabria, Onlygood Italy, La Rana Encantada, Gelateria di Angelo, Umbria Turismo (Regione Umbria – Sviluppumbria – Assogal), Grazie Mille by Aperol, Agua Mineral San Benedetto, Piaggio, Fiat.

Collaboratori: Piccola Italia, AulaItalia, Fundación Mabea, Dropscom, Federazione Italiana Cuochi, Isaac Marian, Luca Gatti Ekochef, Atera Studio, Scuola Italiana Madrid, Scuola Materna Italiana Madrid, Pedicone Frantoio, Manfredi Bosco, After Brunch, Fini, Asociación Circolo Sardo Ichnusa Madrid, Palazzo d’Inverno, Istituto Autonomo Sardo Fernando Santi, Zorzi, Kokoro Teatro.

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X