Proseguono i lavori preparatori per le mobilità previste nell’ambito del progetto europeo NET-NEET

Proseguono i lavori preparatori per le mobilità previste nell’ambito del progetto europeo NET-NEET

Il progetto “NET-NEET A Network for NEET Mobility” (Erasmus+ KA2), di cui la CCIS è partner insieme ad altre 14 organizzazionei di 6 paesi europei, procede secondo le tempistiche previste.

 

Aziende, agenzie formative e giovani interessati al progetto si sono iscritti negli ultimi mesi al sito (www.net-neet.es) entrando a far parte della rete che si attiverà per le mobilità internazionali previste per 15 giovani che non studiano né lavorano (NEET è l’acronimo inglese di “Not (engaged) in Education, Employment or Training”) provenienti dai 6 Paesi coinvolti (Italia, Spagna, Danimarca, Francia, Germania, Grecia).

 

In queste settimane si stanno svolgendo le selezioni dei ragazzi che svolgeranno il ruolo di tutor-accompagnatore nell’ambito delle mobilità che si organizzeranno nei prossimi mesi.  I ragazzi selezionati viaggeranno a Firenze durante la prima settimana di giugno per un incontro formativo sul progetto e sulle funzioni inerenti al loro ruolo.

 

Tra ottobe e novembre del 2018 accompagneranno i 15 NEET nella loro esperienza internazionale che li vedrà impegnati nella realizzazione di stage presso imprese della durata di due settimane.

 

Per maggiori infomazioni: www.net-neet.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Durante i giorni 14/12/2017, 20/12/2017 e 10/01/2018 hanno avuto luogo gli incontri di orientamento dei 27 partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy, il primo presso la sede della CCIS e, gli altri due presso l’IES Juan Bosco (Ciudad Real) e il CIPFP Blasco Ibañez (Valencia).

 

L’obiettivo degli incontri è stato quello di permettere agli studenti e ai professori tutor di comprendere il funzionamento del progetto, soprattutto in merito agli aspetti burocratici (gestione dei documenti per validare la mobilità, versamento della borsa di studio Erasmus +) e pratico-logistici (date della mobilità, gestione della ricerca impresa e alloggiamento, supporto linguistico).

 

Spainergy700

 

Agli incontri hanno partecipato gli studenti dell’IES Juan XXIII – Alcorcón (Madrid), IES Juan Bosco (Ciudad Real), IES Arabista Ribera (Valencia), IES Sanje (Murcia), CIFPF Blasco Ibañez (Valencia) e IES Tirant lo Blanc (Valencia).

 

Spainergy2700

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS premiata con il “Reconocimiento a la Calidad 2017” per la gestione del progetto Tourism for VET

La CCIS premiata con il “Reconocimiento a la Calidad 2017” per la gestione del progetto Tourism for VET

Il Ministero spagnolo di Educazione, Cultura e Sport, attraverso il Servizio spagnolo per l’Internazionalizzazione dell’Educazione (SEPIE), Agenzia Nazionale del programma Erasmus +  dell’Unione Europea, ha premiato la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) con il “Reconocimiento a la Calidad 2017” per la gestione del progetto Tourism for VET in qualità di ente coordinatore.

 

Tale progetto, sviluppato nell’arco di 24 mesi tra il 2015 ed il 2017, ha permesso a 80 alunni di scuole alberghiere spagnole di realizzare esperienze lavorative in imprese del settore turistico con sede in uno dei seguenti paesi europei: Portogallo, Bulgaria, Italia e Grecia. In questo modo, hanno potuto incrementare le proprie competenze professionali in vista del loro imminente ingresso nel mercato del lavoro.

 

La consegna di questo importante riconoscimento si è tenuta durante l’Atto di chiusura del trentesimo aniversario del programma Erasmus +, che si è svolto il 18 dicembre nel Teatro Real di Madrid, alla presenza del Presidente della CCIS, Marco Pizzi, del Segretario Generale, Giovanni Aricò, della responsabile dell’EU Desk, Fadia Khraisat, e del Consigliere Economico-Commerciale dell’Ambasciata d’Italia, Simone Turchetta.

 

È da diversi anni che la CCIS gestisce progetti di mobilità diretti a studenti, neolaureati e professionisti, grazie ad un’ampia rete di partner di cui fanno parte enti pubblici , associazioni, altre camere di commercio e imprese con sede in vari paesi dell’UE. Attualmente la Camera sta gestendo, in qualità di coordinatore o partner, 12 progetti nell’ambito del programmma Erasmus +.

 

Questo premio ci rende veramente orgogliosi per il lavoro svolto, al trattarsi di un riconoscimento all’impegno e alla dedizione in un ambito, quello della formazione, che rappresenta una parte essenziale della nostra attività” ha dichiarato Giovanni Aricò. “Vogliamo condividere questo premio con i partner con cui abbiamo portato avanti il progetto Tourism for Vet e che hanno permesso di vivere una valida esperienza formativa e professionale ai giovani studenti coinvolti”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Ha inizio il progetto FP-MMM – Movilidad sector metalúrgico y mecánico para personal de FP

Ha inizio il progetto FP-MMM –  Movilidad sector metalúrgico y mecánico para personal de FP

Il 27 Novembre 2017 si è dato avvio al progetto Erasmus+ FP-MMM – Movilidad sector metalúrgico y mecánico para personal de FP (2017-1-ES01-KA102-036254) con durata di 12 mesi (27/11/2017-26/11/2018), coordinato dalla Camara di Commercio Italiana per la Spagna, in collaborazione con l’Agenzia Umbria Ricerche (AUR), organizazzione ospitante a Perugia, e la Camera di Commercio del Portogallo (CCIP), organizzazione ospitante a Lisbona.

Il progetto rientra nel programma Europeo Erasmus+ Mobilità di Studenti e Personale di Formazione Professionale KA102 e consiste nell’organizzazione di due visite di studio della durata di 5 giorni per docenti di istituti professionali spagnoli dei settori meccatronico, metallurgico, di manutenzione e programmazione industriale. Al progetto participeranno 36 professori divisi in due gruppi, 17 effettueranno una visita a Perugia e gli altri 19 a Lisbona. La mobilità fornirà ai professori la possibilità di acquisire nuove competenze professionali, attraverso un contatto diretto con imprese del settore metallurgico italiano e portoghese, godendo dell’opportunitià di vistare centri industriali e di ricerca innovati nel settore di riferimento. Ciò servirà non solo da esperienza formativa e di accrescimento professionale per i docenti, ma anche come strumento formativo.

Di fatto i professori una volta terminate le visite potrenno trasmettere le conoscenze acquisite sui concetti di innovazione e spirito imprenditoriale ai loro studenti, con il fine di accrescere la loro competitività nel mercato del lavoro. Il progetto intende anche promuovere diverse forme di educazione (formale, non formale e informale) e la mobilità come strumento formativo per offrire un sistema educativo più attrattivo.

 

Gli istituti partecipanti sono 8:
CIPFP Vicente Blasco Ibañez (Valencia); IES Juan Bosco (Alcázar de San Juan); IES Tirant; Lo Blanc (Gandia); IES La Marxadella (Torrent); IES 9 de Octubre (Carlet); IES Barajas (Madrid); IES Alarnes (Getafe); IES Arabista Riveira (Carcaixent).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Increasing Working Opportunities (Erasmus+)

Increasing Working Opportunities (Erasmus+)

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) è partner nel progetto Erasmus+ Increasing Working Opportunities by Reinforcing Know-How, coordinato dall’IPSAR-IPSSEOA Via Alcide De Gasperi – Palombara Sabina. Il progetto si pone l’obiettivo di permettere agli studenti di:
• Apprendere la lingua del Paese di accoglienza;
• Acquisire competenze professionali ed educative attraverso stage realizzati all’estero. Read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

A Madrid il secondo incontro del progetto NET-NEET

A Madrid il secondo incontro del progetto NET-NEET

I giorni 12 e 13 di luglio, presso la sede della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), si è tenuto il secondo incontro nell’ambito del progetto europeo NET-NEET, finanziato dal programma Erasmus+ KA2. NET-NEET vede la partecipazione di sei Paesi europei (Francia, Italia, Spagna, Grecia, Germania e Danimarca) e 15 organizzazioni che lavorano nella rete di affari, formazione ed inclusione giovanile.

 

L’obiettivo di NET-NEET è quello di promuovere progetti di mobilità diretti a giovani con un basso livello di qualificazione educativa (in inglese NEET è l’acronomio di Not in Employment, Education or Training), al fine di potenziare ed arricchire le loro competenze ed abilità professionali nelle aree e settori relazionati con lo sviluppo locale, specialmente nelle piccole e medie imprese. In particolare, il progetto si propone di:
• Trovare un modello o una best-practice con la finalità di sviluppare programmi di mobilità diretti a giovani con un basso livello di esperienza ed abilità basiche;
• Sviluppare una rete di Istituzioni di accoglienza che possa garantire ai giovani coinvolti nel progetto una nuova esperienza sociale, lavorativa ed inclusiva; grazie al programma di mobilità, i NEETs potranno veder crescere le proprie abilità professionali ed attivare una sequenza di comportamenti positivi.

net-neet

Nell’ambito del secondo incontro di NET-NEET i partecipanti hanno parlato di alcuni dei temi relazionati con il progetto ed in particolare della struttura che dovrà avere la piattaforma online, che gli interessati utilizzeranno per partecipare al progetto stesso.

 

Il primo incontro di NET-NEET si è tenuto a marzo a Marsiglia ed il prossimo si celebrerà a Berlino all’inizio di settembre.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

29 docenti spagnoli coinvolti nel progetto europeo PLVT

29 docenti spagnoli coinvolti nel progetto europeo PLVT

Realizzeranno una visita formativa nella provincia di Perugia per studiare come viene promosso e valorizzato il territorio attraverso i prodotti tipici locali.

 

La Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con l’Università dei Sapori, centro nazionale di formazione e cultura dell’alimentazione con sede a Perugia, organizza un progetto di mobilità destinato a professori di centri di formazione professionale spagnoli del settore alberghiero e turistico per la realizzazione di una visita formativa in Italia.

 

Il progetto PLVT – Utilizzo dei prodotti tipici locali come strumento per la valorizzazione del territorio – rientra nell’ambito del programma europeo Erasmus +. L’obiettivo è quello di  fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per trasmettere ai propri alunni e colleghi nozioni relative all’utlizzo dei prodotti dell’enogastronomia tipica locale come elementi fondamentali per promuovere e valorizzare il proprio territorio.

 

In totale saranno 29 i docenti che prenderanno parte al progetto. le visite verranno realizzate in due flussi: al primo (25/06 – 01/07/2017) parteciperanno la Fundacion Cruzcampo, con sede a Siviglia, Valencia e Jaén, il centro di formazione professionale Hostelería y Turismo Principado de Asturias di Gijón e l’istituto d’educazione secondaria IES Almeraya di Almeria, per un totale di  16 docenti coinvolti. Prenderanno parte al secondo flusso (11 – 16/09/2017) i 13 professori restanti, selezionati dal centro di formazione professionale Hosteleria y Turismo de Cartagena e dall’istituto d’educazione secondaria IES Diego de Praves di Valladolid.

 

Le due visite si realizzeranno nella provincia di Perugia e includeranno laboratori pratici impartiti dall’Università dei Sapori, in qualità di istituzione formativa di accoglienza, incontri con le istituzioni, associazioni e centri educativi locali attivi nella promozione del territorio attraverso lo sfruttamento dei prodotti tipici, come la Regione Umbria ed il Comune di Perugia. Inoltre sono previste visite  a rilevanti imprese agroalimentari locali quali Augusta Perusia e David Salumi, oltre alla studio di importanti consorzi turistico-gastronomici come la Via del tartufo, la Via dell’olio e la Via Etrusco Romana dei vini.

 

Programma della prima visita

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Aperto il secondo bando del progetto Green Kitchen

Aperto il secondo bando del progetto Green Kitchen

È aperto il secondo bando del progetto “GREEN KITCHEN. Giovani cuochi in mobilità”, diretto a 60 giovani tra i 18 ed i 29 anni, provenienti da diversi Paesi europei, che vogliono lavorare nell’ambito della ristorazione sostenibile ed a basso impatto ambientale.

 

Il progetto GREEN KITCHEN è svilupato dal CESCOT Firenze srl, in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) di Madrid, Camera di Commercio Italiana per la Francia di Marsiglia, Camera di Commercio Italiana per la Germania di Francoforte (Delegazione di Berlino), Camera di Commercio Italiana per il Portogallo, Camera di Commercio Italo-Ellenica di Salonicco e UABUEU TRADE di Vilnius. Il progetto fa parte del programma ERASMUS PLUS KAI1, finanziato dalla Commissione Europea.

 

Per maggiori informazioni su GREEN KITCHEN, scrivere un’email a formacion@italcamara-es.com.

 

Documenti allegati:

Secondo bando del progetto

Modulo di iscrizione

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Un’opportunità per i giovani cuochi europei

Un’opportunità per i giovani cuochi europei

CESCOT Firenze Srl, in collaborazione con la CCIS ed altre camera di Commercio Italiane all’estero, promuove il progetto “GREEN KITCHEN. Giovani cuochi in mobilità”, finalizzato alla mobilità internazionale nel settore della ristorazione sostenibile di 60 giovani cuochi provenienti da diversi Paesi europei.

 

 

CESCOT Firenze Srl, nell’ambito del programma ERASMUS PLUS KAI 1 finanziato dalla Commissione Europea, ed in collaborazione – tra gli altri – con la CCIS, organizza il progetto “GREEN KITCHEN. Giovani cuochi in mobilità”, volto ad incentivare la mobilità internazionale di 60 giovani cuochi (10 tedeschi, 10 greci, 10 francesi, 15 spagnoli, 10 portoghesi e 5 lituani) di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, affinchè possano migliorare le proprie competenze tecnico professionali nel settore della ristorazione sostenibile ed a basso impatto ambientale.

 

Oltre che alla CCIS, partecipano al progetto le Camere italiane a Salonicco, Lisbona, Berlino e Marsiglia.

 

Il progetto si rivolge a:

– Neodiplomati delle scuole superiori, che siano motivati ad intraprendere professsioni nel settore della ristorazione;

– Neo-qualificati nelle professioni aventi a che fare con la ristorazione (triennio conseguito presso istituti alberghieri o percorsi riconosciuti che prevedono il rilascio di una qualifica);

– Studenti maggiorenni nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro.

 

I giovani selezionati svolgeranno uno stage di sette settimane presso ristoranti selezionati, specializzati in cucina vegetariana, vegana, sostenibile ed a km zero.

 

Per maggiori informazioni, è possibile scaricare il Bando cliccando su quanto segue: Bando Erasmus Plus – Progetto Green Kitchen.

Per scaricare la domanda di iscrizione al Progetto: Domanda di partecipazione al Progetto Green Kitchen

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X