ultima edizione

Madrid, 30 novembre 2016.

Il presidente di Esprinet, Francesco Monti, ed il vicepresidente e amministratore delegato del Grupo Abertis e presidente di Cellnex Telecom, Francisco Reynés, sono stati insigniti del Premio Tiepolo 2016.

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna  e Confederación Española de Organizaciones Empresariales (CEOE) hanno organizzato la cerimonia di consegna di questo Premio, giunto alla ventesima edizione, quale riconoscimento alla carriera degli imprenditori di successo italiani e spagnoli. Come di consueto, l’Ambasciata d’Italia a Madrid ha accolto nella sua sede la cerimonia di consegna di questo prestigioso riconoscimento, che è stata inaugurata dall’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, e condotta dal giornalista e membro della giuria del Premio Tiepolo, Josto Maffeo.

La giuria, composta da giornalisti di importanti mezzi di comunicazione spagnoli e corrispondenti italiani in Spagna, ha voluto riconoscere la traiettoria professionale di successo di queste due personalità che, con il loro impegno, hanno contribuito a potenziare le relazioni economiche tra Italia e Spagna e a diffondere l’immagine dei due paesi nel mondo.

Le relazioni e gli scambi commerciali tra imprese italiane e spagnole sono il vero motore delle nostri rapporti bilaterali. Esprinet è una testimonianza emblematica della fiducia delle aziende italiane nella Spagna e della loro capacità per radicarsi nel mercato spagnolo.Il Gruppo Abertis in Italia è un esempio di impegno e di continuità che ha realizzato una dei maggiori investimenti spagnoli in Italia della storia recente. ha affermato nel suo discorso Stefano Sannino. “Il Tiepolo si propone come strumento della “bidirezionalità: Un premio che non promuove Italia o Spagna , ma il rapporto tra i due Paesi” ha aggiunto l’Ambasciatore. “Voglio assicurare alle imprese che questa Ambasciata è al loro fianco per accompagnare ed appoggiare i loro investimenti e le loro attività”

 La traiettoria dei due premiati e delle imprese che rappresentano sono la conferma che i nostri rispettivi mercati continuano a costituire un riferimento sicuro  e una base solida per lo sviluppo economico e commerciale in settori di rilevanza strategica” ha affermato, da parte sua, il Presidente della Camera di Commercio Italiana per la Spagna, Marco Pizzi. “In un’epoca in cui sembrano prevalere le incertezze – ha aggiunto – le relazioni tra le nostre due economie si mantengono forti e dinamiche, spinte da una profonda conoscenza e da uno spirito di collaborazione e di stima reciproca, che si manifesta nelle storie di successo di cui siamo testimoni oggi, così come lo siamo stati nelle precedenti edizioni del Premio”.

Un evento come quello di oggi serve per mettere in evidenza le eccellenti relazioni commerciali e imprenditoriali tra Spagna e Italia. I due premiati sono un vivo esempio di questa realtà. Sia Francisco Reynés che Francesco Monti, sono da anni figure chiave negli investimenti realizzati in entrambi i paesi dalle imprese che dirigono in maniera esemplare”, ha affermato il Presidente della CEOE, Juan Rosell, durante il suo intervento. “Per la loro ampia traiettoria e lo sforzo profuso per potenziare le relazioni economiche tra Spagna e Italia e per diffondere l’immagine dei due paesi, sono meritevoli di questo premio che è un riferimento a livello imprenditoriale e istituzionale non solo in Spagna, ma anche in Europa e nel mondo”.

 


Francisco Reynés, convinto sostenitore del potenziamento delle relazioni economiche tra Italia e Spagna

Francisco Reynés Massenet (Mallorca, 1963) è dal 2010 amministratore delegato del Grupo Abertis, compagnia leader nella costruzione e gestione di autostrade, nella quale ricopre l’incarico di vicepresidente dal 2015.

Siamo lieti di ricevere questo premio come riconoscimento per il nostro rinnovato impegno per il mercato italiano; un paese molto interesante per il Grupo Abertis sia per la certezza giuridica che lo caratterizza sia per aver puntato sul sistema di concessioni di autostrade. Per non parlare dello spirito d’innovazione e del carattere creativo ed entusiasta dei suoi cittadini”, ha segnalato Reynés dopo aver ricevuto il premio.

Reynés è stato uno dei promotori del piano di espansione del gruppo spagnolo nel mercato italiano, che si è tradotto appunto nell’acquisto delle due società che controllano il 51,4% del gruppo industriale italiano A4 Hiolding, i cui princiapli attivi sono le autostrde A4 Brescia-Padova (la terza per traffico in Italia) e A31, entrambe nel Nordest del paese.

L’operazione, che si è conclusa lo scorso settembre per un importo totale di 594 milioni di euro, ha comportato l’ingresso del Grupo Abertis in Italia, uno dei mercati obiettivo della compagnia, rafforzando la sua leadership mondiale, con più di 8.500 km di autostrade gestiti.

Attualmente è anche presidente di Cellnex Telecom, operatore indipendente leader in Europa nel settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni wireless. Sotto la sua presidenza, negli ultimi tre anni la compagnia ha realizzato in Italia investimenti per un valore totale di 800 milioni di euro, facendo del Paese il principale mercato della compagnia, con una rete di   8.000 torri  per telecomunicazioni e un nuovo “centro di Eccellenza” per l’innovazione e lo sviluppo di nuove tecnologie nel settore.

Cellnex sta realizzando inoltre un profondo processo di trasformazione che si traduce, da un lato, in un’importante crescita in Europa – fuori dalla Spagna -, dove si genera il 36 % del suo fatturato, dall’altro, nel suo ingresso in borsa nel maggio 2015 e nel seletto gruppo dell’IBEX 35 da giugno di quest’anno, a testimonianza della buona risposta da parte dei mercati.

Vogliamo continuare a rafforzare questa collaborazione tra Spagna e Italia. Cellnex Telecom ha realizzato diverse acquisizioni negli ultimi mesi, convertendo l’Italia nel suo secondo mercato per dimensioni dopo quello spagnolo. Per quanto riguarda Abertis, sono convinto che l’acquisizione di A4 Holding non sarà l’unica nel paese e che ci saranno operazioni simili in futuro” ha dichiarato Reynés.

Prima del suo approdo ad Abertis, Francisco Reynés è stato Direttore Generale di Criteria CaixaCorp, holding di imprese facente capo a “la Caixa”. È stato anche membro dei Consigli di Amministrazione di Ga Natural Fenosa, Aguas de Barcelona, Segur CaixaHolding, Boursorama, Adeslas e Port Aventura.

Francesco Monti,  figura determinante degli investimenti di Esprinet nel mercato spagnolo

La giuria di questa edizione del Tiepolo ha voluto riconoscere la traiettoria di Francesco Monti (Bovisio Masciago, 1946), presidente di Esprinet S.p.A., compagnia leader nella distribuzione “business-to-business” di informatica ed elettronica di consumo in Italia e Spagna, con circa 40.000 rivenditori clienti, oltre 600 brand in portafoglio e un fatturato realizzato nel 2015 pari a 2,7 miliardi di euro.

Sono orgoglioso di ricevere questo prestigioso riconoscimento internazionale, che viene assegnato ad Esprinet nell’anno in cui, a seguito di importanti investimenti nel mercato spagnolo, abbiamo raggiunto la leadership anche nella Penisola Iberica, diventando il primo distributore di tecnologia nel Sud-Europa e il quarto Europeo. Il Premio Tiepolo rappresenta il riconoscimento del nostro impegno nel promuovere e consolidare relazioni economiche e commerciali tra Italia e Spagna, attraverso una costante ricerca dell’eccellenza in un settore particolarmente rilevante per entrambi i paesi”, ha commentato Francesco Monti, Presidente del Gruppo Esprinet, nel ricevere il premio.

otto la presidenza di Monti, Esprinet si è posizionata al primo posto nel mercato distributivo spagnolo, grazie a una serie di acquisizioni realizzate nel paese iberico negli ultimi anni: quella di Memory Set S.A (2005), per un valore di 64,5 milioni di euro; di UMD S.A (2006 – € 53,4 milioni);  e la più recente, a maggio di quest’anno, di Vinzeo Technology S.A.U., per un valore di 74,1 milioni di euro.

A seguito di quest’ultima acquisizione, la compagnia ha raggiunto un totale di quasi 1,3 miliardi di euro in termini di vendite, di cui 584.4 milioni corrispondono a Vinzeo Technology e 696,07 milioni alla filiale Esprinet Ibérica. Quest’ultima opera in Spagna dal 2005 e vi lavorano 320 dipendenti, circa un terzo dei 1.000 che compongono la forza lavoro della compagnia.

Gli investimenti realizzati da Esprinet in un settore particolarmente rilevante nel mercato spagnolo hanno contribuito in maniera significativa a consolidare le relazioni economiche e commerciali tra i Italia e Spagna.

Monti ha iniziato la propria carriera professionale quale responsabile vendite di società operanti nel settore della componentistica. È stato uno dei soci fondatori di Comprel S.p.A., dove ha ricoperto la carica di Presidente nel 1983. Sotto la sua direzione, la compagnia ha ampliato il proprio ambito d’affari al mercato della distribuzione di Pc e componenti informatici. Nel 2000 è stato tra i protagonisti del processo di fusione tra la stessa Comprel e Celomax, da cui è nata Esprinet, compagnia che presiede da allora.

È inoltre Consigliere di Immobiliare Dea ’81 S.p.A. e presidente del Consiglio di Amministrazione di Comprel S.r.l., società controllata da Esprinet. S.p.A.

Patrocinatori

Patrocinadores

Collaboratori

Colaboradores

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X