VIª edizione della “Feria de Italia” a Siviglia

VIª edizione della “Feria de Italia” a Siviglia

Organizzata dall’Associazione Italiani a Siviglia, la manifestazione patrocinata dalla CCIS, l’Ambasciata d’Italia in Spagna ed il Comune di Siviglia, si terrà dal 6 al 7 ottobre 2018 nei giardini della Buhaira

 

L’Associazione Italiani a Siviglia – AIS – organizza la VIª edizione della “Feria de Italia”, un evento volto a promuovere e diffondere il “Made in Italy” al pubblico sivigliano. Si tratta di un grande evento per la promozione delle eccellenze italiane nei settori della cultura, gastronomia, artigianato, turismo arte e design, che l’AIS organizza annualmente dal 2012.

 

Anche quest’anno l’evento conta su importanti patrocini di diverse entitá istituzionali: la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Il Comune di Siviglia, l’Ambasciata d’Italia a Madrid ed il Consolato Onorario d’Italia a Siviglia.

 

Il filo conduttore di questa sesta edizione sarà il cinema, che unirà l’ampio ventaglio delle attivitá che articoleranno durante le giornate della Feria. Tutto ciò grazie alla collaborazione tra AIS e Vernice Contemporanea Art Management, che offriranno un omaggio al grande cinema italiano mediante una mostra collettiva d’arte contemporanea, proiezioni di film storici e cortometraggi di registi emergenti del panorama cinematografico italiano.

 

Dopo il successo delle scorse edizioni e la richiesta del pubblico locale, verrà nuovamente allestito  uno spazio dedicato alla gastronomia, dove si potranno degustare piatti tipici della tradizione culinaria italiana. Inotre verranno allestiti stand per promuovere alcuni degli articoli più emblematici dell’industria e del design “Made in Italy”.

Infine, tra le numerose attivitá in programma, vanno segnalati il concerto della Banda Municipal de Sevilla, laboratori per bambini e adulti progettati dall’Associazione Dante Alighieri di Siviglia, attuazioni teatrali in collaborazione con la EOI – Escuela Oficial de Idiomas, raduni organizzati dal Club Vespa, rievocazioni storiche messe in scena dalla Legio XXX Ulpia Victrix ed Ego Femina, corso di tango e tarantella con la professoressa Alejandra Sabena e l’esposizione di opere realizzate dall’Associazione Buhaira Arte.

 

cartel-Feria-de-Italia-en-Sevilla

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Novità per la delegazione della CCIS a Valencia

Novità per la delegazione della CCIS a Valencia

La delegazione della CCIS a Valencia si arricchisce di una nuova risorsa. Allo storico delegato che da diversi anni rappresenta la Camera di Commercio nella regione del Levante, Adriano Carbone, si affianca infatti Isabel Turrillo, titolare dell’impresa associata di consulenza Turrillo Global Services, in qualità di vicedelegata operativa.

Turrillo si occuperà quindi della gestione delle richieste di servizi relativamente al territorio di competenza della delegazione, facendo pertanto da tramite tra l’imprenditoria locale ed i professionisti e imprese italiani interessati alle opportunità offerte dal mercato.

La delegazione inoltre cambia di sede spostando gli uffici alla calle Juan Bautista Lloverá, 1 di Valencia. Sono pertanto stati attualizzati anche i dati di contatto:

Telefono: +34 963 324 530
E-mail: ccis.valencia@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Successo della terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Successo della terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Oltre 15.000 persone hanno partecipato lo scorso 10 giugno alla terza edizione di #PassioneItalia Tenerife, che si è svolta nel centro commerciale Siam Mall di Costa Adeje.

Il grande appuntamento con l’Italia nell’isola canaria, organizzato dalla delegazione locale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con il Comune di Adeje ed il quotidiano ViviTenerife, ha visto anche la presenza dei rappresentati delle istituzioni locali e del Governo regionale.

La giornata è stata inaugurata con l’atto istituzionale nel quale il console onorario d’Italia e delegato della CCIS a Tenerife, Silvio Pelizzolo, ha trasmesso gli auguri dell’Ambasciatore Stefano Sannino ai presenti ed ha ringraziato le autorità locali  ed i rappresentanti delle istiuzioni e associazioni collaboratrici presenti, tra cui il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò e la responsabile dei Servizi Commerciali e Fiere, Donatella Monteverde.

PassioneItalia-Tenerife-3
Silvio Pelizzolo (al centro) insieme ai rappresentanti dele istituzioni locali e delle entità che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento

Un ricco programma musicale ha fatto da contorno all’evento, con la performance della Scuola Municipale di Musica di Adeje, le diverse interpretazioni di artisti italiani e le lezioni  di balli tradizionali come la tarantella siciliana.

Sono stati allestiti anche stand espositivi e di vendita di prodotti gastronomici e artigianali italiani nonché un’esposizione di alcuni modelli della Ferrari, marca emblematica dell’industria e del design  “made in Italy”.

PassioneItalia-Tenerife-2
Silvio Pelizzolo e Giovanni Aricò

La giornata non poteva andare meglio per l’alta partecipazione non solo di connazionali ma anche di inglesi, tedeschi e canari, che si sono integrati in una gran festa a dimostrazione della buona convivenza che esiste nel Sud dell’isola”, ha dichiarato un soddisfatto Pelizzolo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Terza edizione di #PassioneItalia Tenerife

Dopo la chiusura della sua decima edizione a Madrid, #PassioneItalia torna a Tenerife! Il grande evento di promozione del “made in Italy” nelle Canarie, organizzato dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna – CCIS e l’Ambasciata d’Italia, in collaborazione con il Comune di Adeje, si terrà quest’anno nel Centro Commerciale Siam Mall di Costa Adeje il 10 giugno prossimo.

Dopo le due edizioni del 2016 e 2017, #PassioneItalia Tenerife si è convertita in un appuntamento già consolidato nell’agenda degli eventi dell’isola canaria, dove la gastronomia, il turismo, la musica e altre numerose attività per grandi e piccoli saranno protagonista di questa giornata a cui sono invitati tutti gli amanti del Belpaese.

In questa terza edizione, si potrà degustare un’offerta di prodotti italiani tipici e comprare autentici prodotti artigianali del paese.

La musica italiana farà da contorno all’evento. Ci saranno conerti, música popolare, dj-set. Sabato 10 giugno dalle 12 alle 21, si alterneranno música pop italiana, opera, balli, e corsi di tarantella siciliana

 

Programma

11:30 Atto ufficiale del Giorno dell’Italia

12:00 Concerto – Viva Italia – Escuela Municipal de Música di Adeje

12:30 Attività e musica – Opera con Laura González

13:00 Attività e musica –  Italian Radio Canarie

17:00 Attività e musica – Dance Art Accademy

17:30 Attività e musica – Lezioni di Tarantella Siciliana con Carlita & Friends

19:00 Attività e musica – Jenny Rospo

20:00 Attività e musica – artista italiani vari

21:30 Chiusura.

 

Tutto il giorno:

– Prodotti gasronomici e artigianali italiani

– Attività per bambini “Con las manos en la masa”

– Italian Radio Canarie – Interviste in diretta dal Siam Mall

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’Andalusia è la terza Comunità Autonoma spagnola per export

L’Andalusia è la terza Comunità Autonoma spagnola per export

Le esportazioni andaluse hanno raggiunto quota 2.519 milioni di Euro nel primo mese del 2018, superando i 2.500 milioni per la seconda volta nella storia, nonostante un lieve decremento rispetto a gennaio 2017 (il miglior risultato registrato dal 1995, il primo anno di cui si dispone dei dati). Anche le importazioni sono cresciute (+9,8%) fino a raggiungere i 2.710 milioni di Euro. Si registra quindi un tasso di copertura parti al 93%, contro l’85% della media nazionale. In generale, le esportazioni spagnole sono cresciute a gennaio del 6,5% (raggiungendo i 22,8 miliardi), mentre le esportazioni dell’8,9% (26,8 miliardi): conseguentemente si è registrato un saldo negativo pari a poco meno di 4 miliardi di Euro.

 

Con questi dati, l’Andalusia si è accreditata come la terza Comunità Autonoma spagnola per export, dietro a Catalogna (5,8 miliardi) e Comunità Valenziana (2,6 miliardi). Per quanto riguarda la composizione delle esportazioni, al primo posto troviamo legumi e verdure fresche (409 milioni di Euro – 16,2%) che registrano una diminuazione del 17,1% rispetto al 2017. Seconda posizione per combustibili ed oli minerali (333 milioni – 13,2%) che crescono del 22,2%. Salgono sull’ultimo gradino del podio di questo ranking i minerali, scorie e cenere (228 milioni – 9%), categoria cresciuta dell’1,7%.

 

Seguono le vendite di olio d’oliva, che, dopo essere cresciute fortemente negli ultimi anni, diminuiscono del 18%, e di frutta che invece crescono del 14%.

 

A gennaio 2018, sono cresciute le vendite all’estero nella metà delle province andaluse rispetto al 2017. Siviglia è la quarta provincia per export ed è quella che più cresce nel gennaio 2018 (+13%). La prima provincia è Huelva, che vede ridursi del 2,8% le proprie vendite all’estero. Secondo posto per Cadice (-0,3%) e terza posizione per Almería (-15,8%). Le quote percentuali di export per provincia risultano essere le seguenti: Huelva 23,7%, Cádiz 21,9%, Almería 17,2%, Siviglia 15,3%, Malaga 7%, Cordoba 6,9%, Jaén 4% e Granada 3,8%.

 

Cresce l’export verso cinque dei primi dieci Paesi di destinazione delle vendite andaluse. La Cina risulta essere il primo mercato non comunitario (139 milioni – 5,5% del totale e crescita del 15,2%), mentre il Marocco il mercato che più cresce in termini di importazioni dalla Comunità spagnola (121 milioni – 4,8% del totale e crescita del 35%). La Germania è il Paese che più importa dall’Andalusia (268 milioni – 10,6% del totale e crescita del 3,5%), seguito da Francia (260 milioni – 10,3% e diminuzione del 26,3%) e Portogallo (192 milioni – 7,6% e crescita del 16,2%).

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’Italia protagonista alla fiera Navalia di Vigo

L’Italia protagonista alla fiera Navalia di Vigo

Navalia è uno dei principali eventi fieristici dedicati all’industria navale in Spagna. La settima edizione si terrà nel quartiere fieristico di Vigo (IFEVI) dal 22 al 24 maggio 2018 e si prevede la presenza di oltre 500 espositori e 25.000 visitatori professionisti provenienti dai principali mercati d’Europa. Durante la fiera verranno organizzate anche giornate tecniche, in cui si perlerà di tematiche di attualità ed interesse per gli operatori del settore. Tra queste l’efficienza energetica, la prevenzione dei rischi sul lavoro, le nuove tecnologie ed i prodotti che contribuiscono al sostegno del medio ambiente.

 

navalia 900

 

Per la prima volta, la CCIS gestisce la partecipazione di imprese italiane alla fiera. In particolare, saranno sei le aziende del Belpaese che esporranno in un’area dedicata alle eccellenze dell’industria navale nazionale: 4 di esse fanno parte di una delegazione di imprese accompagnate dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno, mentre le altre 2 provengono dal consorzio “Liguria Produce – Marine Consortium”.

 

La CCIS dispone di inviti per gli interessati a visitare la fiera. Per maggiori informazioni sulla partecipazione italiana a Navalia e su come richiedere gli inviti, si prega di inviare una mail a: ferias@italcamara-es.com

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS a Granada per presentare le opportunità del mercato italiano a imprese e associazioni locali

La CCIS a Granada per presentare le opportunità del mercato italiano a imprese e associazioni locali

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ha partecipato a un ciclo di incontri con operatori, imprese, istituzioni e associazioni della provincia di Granada per presentare le opportunità del mercato italiano e studiare possibili collaborazioni nell’ambito della formazione e la competitività delle imprese.

Gli incontri si sono tenuti i giorni 15 e 16 febbraio presso la sede della Camera di Commercio di Granada e hanno visto la presenza dei rappresentanti di imprese del settore agroalimentare interessate alle opportunityà d’affari in Italia, oltre agli esponenti dell’associazione dei giovani imprenditori della provincia di Granada, della federazione locale di turismo e strutture alberghiere, dei consigli comunali di Granada e Armilla, e del principale cluster tecnológico andaluso: On Granada Tech City.

Durante gli incontri, la CCIS ha presntato inoltre alcuni progetti finanziati dalla Commissione Europea nel settore agro-food, che vedono implicati sia giovani che aziende, con l’obiettivo di instaurare sinergie con imprese e istituzioni italiane con cui la CCIS collabora attivamente.

 

granada-1

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, rappresentata dal proprio delegato a Santa Cruz de Tenerife, Silvio Pelizzolo, ha preso parte alla presentazione dell’ICEX (Istituto spagnolo di Commercio Estero) dei nuovi incentivi per le società di capitale straniero, o gruppi di Società, che prevedano di sviluppare nelle Isole Canarie progetti di Ricerca & Sviluppo o nuove attività di Ricerca e Sviluppo. Durante l’evento, che si è svolto nella citta canaria, presso la sede del Centro de Historia y Cultura Militar de Canarias, il 1º febbraio scorso, sono stati presentati in dettaglio gli obiettivi e le modalità di richiesta degli incentivi.

 

icex-tenerife
(Da sin. a des.) Eduardo Sánchez Vázquez, Responsabile ICEX-INVEST in SPAIN – Gestión Fondos FEDER; Pilar Merino Troncoso, Direttrice Territoriale di Commercio e Delegata ICEX a Santa Cruz de Tenerife; Silvio Pelizzolo, Delegato CCIS a Tenerife

 

Si tratta di aiuti sono a fondo perduto che mirano a sostenere la realizzazione di nuovi progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale, financiando, in particolare, le seguenti aree:

– Personale di ricerca

– Know How, marchi e Brevetti

– Strumentazione ed equipaggiamento

– Consumo di materiali

– Sotto-contrattazione

– Spese Generali

Gli aiuti, con un massimo di 200.000 euro, sono una percentuale dell’investimento finanziabile che dipende dal tipo di progetto e dalle dimensioni dell’azienda.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Delegazione della CCIS di Tenerife ai seguenti recapiti:

Telefono: +34 822 480 535

E-mail: ccis.tenerife@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Oppurtunità per imprese straniere che investono in R&S in Spagna

Oppurtunità per imprese straniere che investono in R&S in Spagna

Lo scorso 26 dicembre è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale spagnola (BOE) la Call 2018 del “Programma di Investimenti di imprese straniere in attività di R&S”, la cui scadenza è il 26 febbraio. Questo bando prevede inizialmente una dotazione di 1,5 milioni di Euro (che potrebbe crescere fino a raggiungere i 2 milioni in funzione della disponibilità di bilancio) di aiuti a fondo perduto per imprese di capitale estero che investano in nuovi progetti di R&S nelle Comunità Autonome di Estremadura, Castiglia La Mancia, Canarie, Murcia e Galizia.

 

Il progetto è rivolto sia a imprese già presenti in Spagna, che a quelle greenfield che vogliano stabilirsi nella Penisola Iberica. Le imprese potranno accedere agli aiuti (fino ad un massimo di 200.000€ per impresa) attraverso un procedimento concorrenziale nel quale le richieste verranno valutate in funzione di alcuni criteri previsti dal bando (Bando in spagnolo ed inglese). Nell’ambito del programa, verranno appoggiati gli investimenti in strutture, attrezzature, risorse umane e tecnología, volti a migliorare la competitività e la produttività dell’economia spagnola.

 

Per maggiori informazioni sul programa di aiuti si prega di contattare la Dirección de Financiación y Relaciones con Inversores di ICEX-Invest in Spain (Eduardo Sánchez -0034 91 503 5813 / financiacion.investinspain@icex.es).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Workshop: “Il mercato canario: investire con successo”

Workshop: “Il mercato canario: investire con successo”

Canarias700

La delegazione della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) a Tenerife organizza nel mese di gennaio il ciclo di workshop sul: “Mercato Canario, investire con successo”.

Queste attività è rivolta a investitori italiani residente nelle Canarie e non, e ha come obiettivo far conoscere il mercato delle isole e i suoi principali vantaggi per investire.

 

I workshop si terranno martedì 16, 23 e 30 gennaio nello spazio coworking del CCIS, situato in Calle Cruz Verde, 10 2B a Santa Cruz de Tenerife, alle ore 17:00 e ha una durata di 4 ore.

Il primo workshop è intitolato “Come avvicinarsi al mercato canario ?” e si occuperà di questioni importanti come il quadro giuridico e fiscale che devono soddisfare società canarie, statistiche di mercato che consentono di definire una strategia in linea con le esigenze di consumatori e come commercializzare in questo mercato.

Il secondo workshop “Il Marketing nelle Isole Canarie” affronterà gli strumenti di marketing necessari per poter pubblicizzare la propria offerta sul mercato canario. Affronterà argomenti quali le caratteristiche del pubblico-obiettivo, quali informazioni devono essere offerte ai consumatori e come fare una pianificazione delle proprie attività di marketing per massimizzare lo sforzo commerciale.

Infine, il terzo workshop “Modelli di business e opportunità nelle Isole Canarie”, ha come obbiettivo far conoscere le tendenze del mercato e le opportunità per investire. Inoltre permetterà ai partecipanti di conoscere in maniera dettagliata come avvicinarsi alla creazione di un nuovo modello di business adattato alle esigenze del mercato.

 

I workshop hanno un costo di 100,00 euro. Ai soci della CCIS sarà applicato uno sconto del 20% sull’importo stesso.

Posti limitati. Il corso, dedicato al mercato canario, sarà in lingua spagnola.

Per iscriversi è necessario compilare l’apposito formulario attraverso il seguente link: formulario iscrizione

 

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Per maggiori informazioni: infocameratenerife@gmail.com

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X