Tobias Martinez nominato nuovo Presidente del CDA di Cellnex

Tobias Martinez nominato nuovo Presidente del CDA di Cellnex

Il Consiglio di amministrazione di Cellnex ha nominato Tobias Martinez come nuovo Presidente del Consiglio al posto di Francisco Reynés. Martinez, che copre anche la carica di Consigliere della CCIS, continuerà a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato del principale operatore europeo indipendente di infrastrutture di telecomunicazioni wireless.

 

Tale decisione è avvenuta nell’ultima riunione del CDA durante la quale sono stati presentati i risultati realtivi alla chiusura dell’esercizio 2017. I ricavi si sono attestati a 792 milioni di euro e l’ebitda ha raggiunto i 355 milioni. Il risultato netto è stato di 33 milioni di euro, dopo maggiori ammortamenti (+27%) e costi finanziari (+68%) conseguenti alla importante crescita del gruppo nell’ampliamento del perimetro.
Tobias Martinez, Amministratore Delegato Cellnex, sottolinea che “la diversificazione del business per linee di attività, mercati e clienti continua a segnare l’evoluzione di Cellnex. I servizi di infrastrutture di tlc raggiungono il 60% degli introiti del gruppo rispetto al 24% di tre anni fa. Notevole anche la diversificazione dei ricavi per mercato: il 42% è generato fuori della Spagna, rispetto al 5% del 2014 antecedente alla quotazione in Borsa, un dato che sale al 52% se si tiene conto delle acquisizioni del 2017. Ampliata e diversificata, inoltre, la base dei clienti che in questo modo ci offre una maggior resilienza e solidità nei flussi e ci consente di ottimizzare e di sfruttare il potenziale delle sinergie lavorando con clienti la cui presenza in mercati diversificati coincide anche con la presenza di Cellnex”.
Martinez ha, inoltre, aggiunto che: “la continuità e il consolidamento del progetto europeo di Cellnex è evidente se si considera che a due anni e mezzo dalla sua quotazione in Borsa abbiamo realizzato più di 12 acquisizioni in 6 diversi paesi con un investimento globale di oltre 3,3 miliardi di euro. Siamo passati da poco più di 7.000 siti ne 2014, ubicati fondamentalmente in Spagna, a oltre 21.000 nel 2017 – nel 2023 prevediamo di raggiungere i 27.000 così come da accordi già presi in termini di integrazione e implementazione di nuovi asset.”

 

Fattori chiave e trends
Per linee di attività, i servizi e infrastrutture di telecomunicazioni hanno generato il 60% dei ricavi pari a 474 milioni di euro, una crescita del 23% rispetto al 2016.
L’attività nel settore delle infrastrutture e servizi di diffusione audiovisiva ha rappresentato il 30% dei ricavi pari a 237 milioni di euro, risultato in linea con il 2016.
Mentre le attività incentrate sulle reti di sicurezza, di emergenza e soluzioni per la gestione intelligente delle infrastrutture urbane (IoT e Smart Cities) hanno generato il 10% dei ricavi pari a 81 milioni di euro.
Al 30 dicembre scorso il 42% dei ricavi e il 43% dell’ebitda era generato fuori dal mercato spagnolo. L’Italia è il secondo mercato più importante con 31% dei ricavi del gruppo.
Alla chiusura del 2017, Cellnex aveva un totale di 21017 siti (7.766 in Italia, 8.030 in Spagna e 5.221 nei Paesi Bassi, Francia e Regno Unito), a cui vanno aggiunti 1.348 nodi (DAS e Small Cells).
Il piano di razionalizzazione dei 2.000 siti, previsto per il periodo 2016-2019, è stato già completato al 49 %. E’ in corso, inoltre, la costruzione del 92% dei 2.200 siti che il gruppo ha previsto di costruire entro il 2021.
La crescita organica dei punti di presenza sui siti a perimetro constante è stata del +4% rispetto alla chiusura del 2016, mentre il coefficiente di condivisione di clienti per sito (esclusi i cambiamenti del perimetro) ha raggiunto 1,68x, pari a +4% rispetto all’anno precedente.
Nel 2017, gli investimenti operativi hanno raggiunto 165 milioni di euro, in gran parte relativi alla manutenzione della capacità installata e ad investimenti vincolati alla creazione di nuovi ricavi e ad un miglioramento dell’efficienza. Gli investimenti in crescita – nuove acquisizioni- sono stati pari a 1.200 milioni di euro.

 

Prospettive 2018
Per quanto riguarda le prospettive per l’esercizio 2018, le previsioni di Cellnex indicano una crescita su-periore al 10% nell’Ebitda e nei flussi di cassa liberi e ricorrenti /RLFCF), pur mantenendo l’aumento an-nuale del 10% del dividendo pagato, sulla base della politica concordata per il periodo 2016-2019:
– Ebitda: tra 405 e 415 milioni di euro
– RLFCF: crescita ≥10%
– Dividendo: +10% per l’anno 2018

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Generali premiata per il migliore Net Promoter Program del mondo

Generali premiata per il migliore Net Promoter Program del mondo

Il Net Promoter Program di Generali è stato riconosciuto da Medallia – società leader per la gestione, la consulenza e i software in ambito Customer Experience – come uno dei programmi NPS di maggior successo e ampiezza al mondo durante l’evento Experience Europe 2017 tenutosi a Londra. All’evento erano presenti oltre 375 partecipanti provenienti da 25 paesi diversi discutere dell’attuale andamento del settore della Customer Experience e delle sfide del settore.

 

Il Net Promoter System consente alle aziende di ricevere un riscontro in tempo reale da parte dei clienti e di migliorare i propri servizi sulla base delle problematiche individuate. Il programma NPS di Generali, pensato non solo per i clienti retail ma anche per aziende e distributori, ha contribuito a fare di Generali una compagnia assicurativa sempre più incentrata sul cliente, in grado di offrire soluzioni simpler, smarter e faster e accrescere il livello di preferenza dei consumatori.

 

Generali ha implementato, da dicembre 2014, il Net Promoter System in 54 business unit, inviando ad oggi quasi 5,5 milioni di sondaggi e ricevendo oltre un milione di risposte da clienti, agenti e intermediari in tutto il mondo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Fiat, Alfa Romeo e Jeep iniziano positivamente l’anno

Fiat, Alfa Romeo e Jeep iniziano positivamente l’anno

Il mercato spagnolo delle auto ha registrato a gennaio 2018 un totale di 101.661 immatricolazioni, il 20,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Il dato riguardante il volume delle immatricolazioni si avvicina ai valori pre-crisi (anni precedenti al 2008).

 

In questo contesto positivo, Fiat registra una crescita del 22%, vendendo 4.511 auto. Tra queste, si sottolinea il buon andamento delle vendite di Fiat 500 (1.361 unità) e Fiat Tipo (1.119).

 

Anche le vendite di Jeep continuano a crescere in maniera inarrestabile (126,1% a gennaio), raggiungendo le 769 immatricolazioni. Protagonista di questa crescita è l’ultimo modello lanciato da Jeep, la Jeep Compass, che con 367 unità ha contribuito al 46,1% delle immatricolazioni a gennaio 2018.

 

Anche Alfa Romeo fa la sua parte e chiude il primo mese dell’anno con una crescita del 34,5% (386 unità). Tra i modelli del Biscione, brilla particolarmente l’Alfa Romeo Stelvio, il primo SUV di Alfa, che ha contribuito al 25,3% delle immatricolazioni totali.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Restalia apre il primo TGB in Italia e prevede di investire nel Paese di 12 milioni di Euro nei prossimi due anni

Restalia apre il primo TGB in Italia e prevede di investire nel Paese di 12 milioni di Euro nei prossimi due anni

Restalia, impresa spagnola di ristorazione leader nel mondo, ha messo al centro della sua espansione internazionale l’Italia. Per questa ragione, il Belpaese è stato scelto per aprire TGB, la prima hamburgheseria spagnola fuori dalla Penisola Iberica. TGB aprirà a Roma, nella centrale Via delle Quattro Fontane, e spera di replicare il successo che ha avuto in Spagna negli utlimi anni.

 

Restalia, già presente in Italia con una rete di 51 ristoranti “100 Montaditos”, prevede di aprire 14 locali nel 2018. La compagnia, che ha chiuso il 2017 con vendite superiori ai 30 milioni di Euro e si aspetta una crescita del 20% nel 2018, investirà 12 milioni di Euro in Italia nei prossimi due anni. Merita sottolineare che i posti di lavoro creati dal gruppo in Italia risultano essere circa 500.

 

I punti di contatto tra i gusti dei clienti spagnoli ed italiani hanno portato la compagnia a diventare un punto di riferimento anche in Italia, dopo cinque anni di attività (il primo 100 Montaditos è stato aperto in Italia nel 2013).

 

Secondo Belén Martín, direttrice generale di Restalia, “L’Italia è senza dubbio uno dei numerosi casi di successo della compagnia. La sintonia tra i due Paesi per quanto riguarda abitudini culturali e gastronomiche ha permesso che il nostro marchio principale si espandesse con ritmo costante negli ultimi anni, diventando in poco tempo un punto di riferimento per tutti gli italiani. Inoltre, siamo convinti che il successo di 100 Montaditos in Italia aiuterà anche la buona accoglienza di TGB da parte dei nostri clienti italiani”.

 

L’ufficio di Roma sta ricevendo ogni giorno le petizioni di investitori italiani.

 

“Siamo sicuri del successo che comporterà questa nuova apertura per la compagnia, dato che disponiamo di un prodotto unico di una qualità eccezionale, che fara sì che TGB rappresenti una rivoluzione in Italia, così come è stato in Spagna”, ha aggiunto Belén Martín.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario sul nuovo Regolamento Generale di Protezione dei Dati

Seminario sul nuovo Regolamento Generale di Protezione dei Dati

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con Letslaw e Webpower, organizza il prossimo Giovedì 25 gennaio (a partire dalle ore 18) un seminario per spiegare tutte le novità che comporterà l’applicazione del nuovo Regolamento Generale di Protezione dei Dati, che entrerà in vigore il 25 maggio 2018.

 

Durante il seminario, che si terrà presso la sede della CCIS (calle Cristobál Bordiú, 54, 28003 Madrid), si affronteranno i principali aspetti di cui dovranno tener conto le imprese nel momento in cui si troveranno ad acquisire dati. In particolare, si parlerà del nuova normativa riguardante il profiling, i diritti di trasferibilità ed i diritti all’oblio, la figura del delegato di Protezione dei Dati e le nuove sanzioni che prevede il Regolamento. Al termine del seminario, si terrà uno spazio networking durante il quale i partecipanti potranno parlare dei temi emersi in precedenza.

 

Per maggiori informazioni e per iscriversi si prega di contattare la responsabile delle Attività Associative della CCIS Begoña Pardo (begona.pardo@italcamara-es.com). Iscrizione gratuita fino al termini dei posti in sala.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Nuovo record per Fiat e Jeep in Spagna

Nuovo record per Fiat e Jeep in Spagna

Il mercato spagnolo di auto conclude l’anno tornando a superare l’1,2 milioni di unità immatricolate, facendo registrare una crescita accumulata da gennaio a dicembre pari al 7,7%. Con riferimento a dicembre 2017, il numero di immatricolazioni ha raggiunto quota 102.943 (+6,2% rispetto allo stesso periodo del 2016).

 

Fiat continua a registrare ottimi risultati nel mercato spagnolo, superando le 54.000 unità immatricolate (+11,2% rispetto al 2016). La marca italiana torna a chiudere l’anno con un record per quanto riguarda il mercato spagnolo. A dicembre, Fiat è riuscita ad immatricolare 2.527 unità.

 

Jeep torna ad essere protagonista tra le marche del gruppo FCA e chiude l’anno immatricolando 8.493 unità (+22,9%), triplicando il valore medio di crescita del mercato e chiudendo un 2017 da record in Spagna. A dicembre, Jepp ha immatricolato un totale di 609 unità.

 

Anche Alfa Romeo si lascia alle spalle un anno importantissimo, caratterizzato dal lancio sul mercato del primo modello SUV della sua storia: Stelvio. Con un totale di 4.036 macchine immatricolate, la marca italiana cresce in Spagna del 26,6% rispetto al 2016 (261 auto immatricolate a dicembre).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Just Italia alla Navideña Feria Internacional de las culturas 2017

Just Italia alla Navideña Feria Internacional de las culturas 2017

L’Ambasciata d’Italia in Spagna, in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), gestisce uno stand alla Navideña Feria Madrileña Internacional de las culturas, che si terrà presso il Matadero (Paseo de la Chopera, 14, 28045 Madrid), dal 15 al 22 dicembre 2017. Il Comune di Madrid promuove questa fiera, che compie il suo terzo anno di vita e si pone l’obiettivo di festeggiare il Natale, celebrando tutte le culture del mondo.

 

Lo stand dedicato all’Italia vedrà la presenza dell’impresa Just Italia, socia della CCIS, che esporrà e venderà prodotti gastronomici italiani ai visitatori della fiera. Inoltre, il Belpaese sarà protagonista in due showcooking:

• Venerdì 15 alle 16:30, lo chef Alessandro Cresta preparerà “Buñuelos de castañas” con mousse di ricotta di pecora italiana e guanciale croccante. Si tratta di uno showcooking con musica, nel quale il gruppo Mundo Chillón accompagnerà lo chef con le proprie sinfonie;
• Lunedì 18 alle 15:15, lo chef Manfredi Bosco elaborerà una ricetta speciale: “Spaghetti con alici e mollica”. Al termine dello showcooking è prevista una degustazione.

 

Per maggiori informazioni sulla fiera: Navideña Feria Madrileña Internacional de las culturas 2017 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Claudio Ferretti (Engineering): “La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire!”

Claudio Ferretti (Engineering): “La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire!”

Selezionato per far parte del gruppo di mentor in Spagna nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for internation Growth”, il direttore della Divisione Estero E&U e Country Manager Spagna per “Engineering Ingeniería informática” ci presenta la sua esperienza professionale e personale nei due paesi a cui è profondamente legato.

Nell’ambito del progetto “Mentoring Spagna – Italia” , gestito dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for internation Growth“, promosso da Assocamerestero e Unioncamere,  prenderanno il via le relazioni mentor – mentee durante il mese di dicembre.

Abbiamo fatto qualche domanda a Claudio Ferretti, Direttore Divisione Estero E&U e County Manager Spagna per Engineering Ingegneria Informatica, per conoscere meglio la sua esperienza professionale e personale.

Claudio-Ferretti
Claudio Ferretti

Vivi tra Italia e Spagna, a quale delle due ti senti piú legato?
Sono Italiano e quindi il legame con il mio paese, la mia regione e la mia città di nascita è molto forte, ma mi piace anche considerarmi un cittadino Europeo, quindi anche Spagnolo, Tedesco, Sloveno…. Per mia fortuna viaggio molto e mi rendo conto di quanto siamo simili e di quanto sono pericolosi i nazionalismi.

Secondo te quali sono i punti forti dei due paesi?
I punti forti di Italia e Spagna:  l’Italia ha una capacità industriale,  un tessuto di piccole e medie imprese molto innovative e la capacità trovare soluzioni a problemi complessi che ci invidiano anche i tedeschi. La Spagna ha infrastrutture, aziende che realizzano e gestiscono infrastrutture  e una dimensione e vocazione internazionale di queste aziende che sono impressionanti.

Quale é stata la maggiore soddisfazione che ti ha dato la tua carriera professionale?
La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire, sempre!

E la decisione piú difficile che hai intrapreso?
Mi piace quello che faccio  e cerco di lavorare con metodo, quindi non credo di aver mai preso decisioni difficili nel vero senso della parola perché ogni decisione è frutto di una strategia e di un percorso per raggiungere gli obiettivi. Lavoro per un’azienda che favorisce l’imprenditorialità e che cresce da sempre. Le decisioni da prendere riguardano sempre come crescere e sono decisioni importanti ma mai “difficili” come potrebbero essere quelle di lasciare a casa qualcuno.

Se dovessi descrivere la tua carriera professionale in una frase, quale sarebbe?
Quella di Isaak Newton “Se ho visto più lontano è perché stavo sulle spalle di giganti.”  L’aspetto più importante della mia carriera è quello che ho potuto, e per fortuna posso ancora, confrontarmi con persone straordinarie.

Cosa ti aspetti dal programma Mentoring?
Ho accettato di partecipare al programma per spirito di servizio alla comunità. Sarò contento se riuscirò a dare una mano al sistema Italia a crescere. Non ho ancora conosciuto il mio mentee.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario: “La mujer y su camino de éxito”

Seminario: “La mujer y su camino de éxito”

la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza, in collaborazione con Di Ubaldo Abogados e la Fundación Mabea Sello de Mujer,  il seminario “La mujer y su camino de éxito” (“La donna ed il suo cammino verso il successo”), con l’obiettivo di orientare i presenti su come raggiungere il successo sia nell’ambito professionale che personale, imparando a gestire le proprie emozioni  e cercando di evitare il peso del fallimento..

L’evento si svolgerà il giorno 29 novembre alle ore 9:00  nella sede della CCIS (calle Cristóbal Bordiú, 54) e vedrá la preenza di Beatriz Cachón Marín, imprenditrice e presidente della Fundación Mabea Sello de Mujer e di Adriana Bonezzi, dello studio legale Di Ubaldo Abogados e responsabile del dipartimento legale e istituzionale della Fundación Mabea.

La partecipazione è gratuita, ma essendo i posti limitati è necessario confermare la propria presenza compilando il formulario d’iscrizione e inviandolo a: begona.pardo@italcamara-es.com

mujer-éxito

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il mondo della robotica arriva alla Scuola dell’Infanzia di Madrid

Il mondo della robotica arriva alla Scuola dell’Infanzia di Madrid

Il progetto Bee-Bot è stato attiviato grazie alla collaborazione della CCIS e dell’impresa associata Esprinet Ibérica.

 

La Scuola dell’Infanzia Italiana di Madrid ha attivato il progetto Bee – Bot, un’iniziativa per avvicinare i più piccoli al mondo della robotica. Questo progetto ha come obiettivo quello di incentivare lo sviluppo della creatività, della memoria, della logica e della capacità di risoluzione dei problemi, attraverso l’utilizzo di strumenti multimediali e la realizzazione di giochi interattivi.

 

Un’ape-robot accompagnerà i bambini in questo programma di apprendimento dinamico, che si svilupperà a partire da questo mese di ottobre, terminando a maggio 2018.

 

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) appoggia fermamente questa interesante iniciativa educativa, resa possibile dal contributo fondamentale del suo socio Esprinet, impresa leader nella distribuzione all’ingrosso di articoli informatici ed elettronici in Italia, Spagna e Portogallo, che ha donato alla Scuola dell’Infanzia 10 tablet per la messa in atto del progetto. La consegna del materiale informatico destinato al progetto è avvenuta il passato 23 ottobre presso la sede della Scuola ed ha visto la presenza di José María García, Country Manager di Esprinet Ibérica, Maurizio Di Ubaldo, Presidente della Scuola dell’Infanzia Italiana di Madrid, e Giovanni Aricò, Segretario Generale della CCIS, oltre che dei bambini delle classi coinvolte in questo interessante corso sperimentale.

 

Un in bocca al lupo a tutti gli studenti del terzo anno della Scuola dell’Infanzia per questa nuova avventura!

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X