Cerimonia di consegna del Premio Tiepolo 2018

Cerimonia di consegna del Premio Tiepolo 2018

Il Premio Tiepolo 2018 è stato consegnato lo scorso 5 novembre al presidente di Reale Group, Luigi Lana ed al presidente di Ebro Foods, Antonio Hernández Callejas. Giunto alla XXII edizione, il Premio riconosce la traiettoria professionale degli imprenditori di successo italiani e spagnoli ed il loro contributo allo sviluppo delle relazioni economico-commerciali tra i due Paesi.

Luigi-Lana-y-Antonio-Hernandez-Callejas
Luigi Lana e Antonio Hernández Callejas

La cerimonia di consegna di questo prestigioso riconoscimento, conferito dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e dalla Confederación Española de Organizaciones Empresariales (CEOE), si è svolta a Madrid, nella splendida cornice del Palacio de Santoña, sede istituzionale della Camera di Commercio di Madrid, alla presenza di alte cariche istituzionali dei due Paesi. In particolare, l’atto si è svolto nell’ambito del XVI Foro di Dialogo Italia-Spagna ed ha visto la presenza degli Ambasciatori dei due Paesi, Stefano Sannino e Alfonso Dastis, e dei Presidenti della CCIS e della CEOE, Marco Pizzi y Juan Rosell.

Sin dal 1999 il Foro di Dialogo Italia-Spagna riunisce, con cadenza pressoché annuale, esponenti di spicco della politica, dell’imprenditoria e della società civile italiana e spagnola, con l’obiettivo di accompagnare e rafforzare la collaborazione tra i due Paesi in ambito economico, alla presenza di alte cariche istituzionali dei due paesi.

Il giornalista e membro del comitato organizzativo del Premio Tiepolo, Josto Maffeo, ha dato inizio alla XXII edizione, ricordando la traiettoria professionale di successo di queste due personalità che, con il loro impegno, hanno contribuito a potenziare le relazioni economiche tra Italia e Spagna e a diffondere l’immagine dei due Paesi nel mondo.

Josto-Maffeo
Josto Maffeo

 

Luigi Lana, figura determinante per la crescita e il consolidamento di Reale Group in Spagna

Luigi Lana (Milano, 1951) è Presidente del Consiglio di Amministrazione della maggior parte delle società, italiane ed estere, di Reale Group, gruppo internazionale presente in Italia, in Spagna e in Cile attraverso la Capogruppo Società Reale Mutua di Assicurazioni, principale compagnia mutua di assicurazioni italiana, e le sue controllate.

L’Ambasciatore di Spagna in Italia, Alfonso Dastis, consegna il Premio Tiepolo a Luigi Lana (foto Jesús Umbría)

“Ricevo questo premio con grande onore a nome di tutto il Gruppo, la cui matrice italiana è una mutua assicuratrice di 190 anni di attività, un modello imprenditoriale che ci rende più indipendenti, etici e trasparenti e che guarda al futuro adattandosi ai nuovi tempi, grazie ad un lavoro congiunto tra i team in Italia e in Spagna”, ha affermato Lana durante il suo intervento.

 Laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano, dove ha conseguito anche un Master in Ingegneria delle Assicurazioni, Luigi Lana dal 1985 ha ricoperto incarichi di crescente profilo presso diverse compagnie di assicurazioni, dapprima come Co-direttore di Fenice Ri e poi, dal 1992 al 2003, come Direttore di AXA Assicurazioni.

Nel 2003 entra in Reale Mutua in qualità di Direttore Centrale. L’anno successivo è Vice Direttore Generale e poi, dal 2006 al 2015, Direttore Generale. In questi anni Lana è stato membro dei Consigli di Amministrazione di tutte le società del Gruppo e delle principali partecipate, ricoprendo altresì l’incarico di Amministratore Delegato in Italiana Assicurazioni, in Blue Assistance e nelle compagnie spagnole Reale Seguros e Reale Vida.

In particolare, nel suo ruolo di Amministratore Delegato di Reale Seguros, assunto nel 2010, Lana ha dato un forte impulso nel creare all’interno del Gruppo Reale un ponte fra Italia e Spagna, mantenendo allo stesso tempo la Direzione Generale di Reale Mutua. Per 4 anni ha lavorato instancabilmente per rilanciare e rafforzare le attività di Reale Group in Spagna in un momento di forte recessione economica internazionale.

Lana ha quindi conosciuto molto da vicino la realtà della Spagna sia a livello di mercato che a livello interno all’impresa, lavorando in stretta collaborazione con i dirigenti spagnoli guidati dall’attuale Amministratore Delegato di Reale Seguros Ignacio Mariscal, svolgendo un lavoro di altissimo profilo per lo sviluppo di Reale Group in Spagna.

Lana detiene la carica di presidente nella maggior parte delle società controllate dal gruppo, tra cui le quattro presenti in Spagna: Reale Seguros Generales S.A., Reale Vida y Pensiones S.A., Inmobiliaria Grupo Asegurador Reale S.A. e Reale ITES ESP S.L.

Ha inoltre ricoperto incarichi prestigiosi presso le associazioni di settore, tra cui quelli di Membro del Consiglio Direttivo e del Comitato Esecutivo ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) dal 2006 al 2018, Presidente della Commissione Economia e Finanza ANIA fino al 2018, Membro del Consiglio Direttivo di AIDA (Associazione Internazionale Diritto Assicurazioni – sez. Piemonte) fino al 2015 e Membro del Nomination Committee in AMICE fino al 2015.

 

Antonio Hernández Callejas, artefice del consolidamento internazionale di Ebro Foods e della sua espansione in Italia.

Antonio Hernández Callejas (Tudela, Navarra, 1955), è Presidente di Ebro Foods, il principale gruppo del settore dell’alimentazione in Spagna per fatturato, leader mondiale nel settore del riso e secondo produttore al mondo di pasta.

Laureato in Economia all’Università di Siviglia, Antonio Hernández Callejas ha iniziato la sua carriera professionale nel 1979 presso Arrocerías Herba, l’azienda fondata da suo nonno e proprietaria di alcuni importanti marchi tra cui La Fallera, Brillante o Cigala. In seguito all’acquisizione del 100% dell’azienda da parte del Grupo Ebro, nel gennaio 2002 Hernández Callejas viene nominato Consigliere, Vicepresidente e membro della Commissione Esecutiva dello stesso gruppo, diventando presto una figura chiave nel processo di trasformazione ed espansione internazionale della Società. Nel marzo del 2004, viene nominato Amministratore Delegato della Società e, nell’aprile del 2005, Presidente Esecutivo.

L’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, consegna il Premio Tiepolo a Antonio Hernández Callejas

Sotto la presidenza di Antonio Hernández Callejas, il Gruppo si è consolidato come numero uno al mondo nel settore del riso e secondo produttore mondiale di pasta, con presenza in quaranta paesi in Europa, America, Africa ed Asia e con un portafoglio di oltre 70 marchi.

Si tratta di un premio molto speciale per me perchè la mia traiettoria professionale è stata profondamente segnata dall’Italia, un Paese che amo e che ammiro”, ha dichiarato Hernández Callejas nel corso del suo intervento.

Negli ultimi anni, infatti, il Gruppo è stato protagonista di importanti acquisizioni in Italia. Tra il 2013 ed il 2016 ha ottenuto il 40% del capitale di Riso Scotti, per un valore di 31,5 milioni di euro. È inoltre proprietario del 100% dell’impresa Mundiriso Srl di Vercelli. Nel 2014 Ebro Foods acquisisce il 52% del capitale di Pastificio Garofalo (propietario dei marchi Garofalo, Santa Lucia e Russo di Cicciano) per un valore totale di 62 milioni di euro, mentre nel 2017 ottiene il 52% dell’impresa italiana specializzata nella trasformazione e produzione di ingredienti alimentari Geovita Functional e della sua filiale Geovita Nutrition, per 16,5 milioni di euro. L’ultima operazione in Italia, nel primo trimestre di quest’anno, è l’acquisizione del 70% di Pastificio Bertagni, per un valore di 130 milioni di euro. L’operazione conferma la crescita del Gruppo nel comparto della pasta fresca, rendendo Ebro Foods il secondo produttore mondiale in questo segmento.

L’Italia è un paese dove, dal 2013, abbiamo trovato magnifici soci; soci che con il lavoro ed il mutuo rispetto sono diventati veri amici”, ha sottolineato il Presidente di Ebro Foods. ”In Italia abbiamo appreso l’importanza dell’eccellenza e del piacere, quella di estendere tanti anni di tradizione e del saper fare. E in questo senso ci siamo dati come missione quella di contribuire all’universalizzazione di questa meravigliosa italianità”.

Il Premio Tiepolo è l’ultimo di un

a serie di prestigiosi riconocimenti che  Hernández Callejas ha ottenuto nel corso della sua carriera professionale. Tra questi vanno menzionati la distinzione di Cavaliere dell’Ordine nazionale del Merito, concessa dal Presidente della Repubblica francese (2007), la Medaglia d’oro della città di Siviglia (2014) ed il Premio Grupo Joly Innovación Agroalimentaria (2015).

Da sinistra a destra: Josto Maffeo, Alfonso Dastis, Stefano Sannino, Antonio Hernández Callejas, Luigi Lana, Marco Pizzi, Juan Rosell (foto Jesús Umbría).

Un ringraziamento ai patrocinatori della XXII edizione del Premio Tiepolo

logos-sponsors-Tiepolo-2018-def

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

TAPITALIA.eat: un’iniziativa per scoprire le migliori tapas italiane a Madrid

TAPITALIA.eat: un’iniziativa per scoprire le migliori tapas italiane a Madrid

Un percorso per scoprire a Madrid le migliori tapas a base di prodotti italiani: questa è l’iniziativa che, dal 16 al 25 novembre, propongono l’Ambasciata d’Italia in Spagna e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con il Comune di Madrid, attraverso i mercati municipali, ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, Accademia Italiana della Cucina e Scuola Materna Italiana, nell’ambito della III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Prenderanno parte all’iniziativa circa venti stabilimenti tra bar, ristoranti e locali in alcuni dei mercati municipali della capitale spagnola, che propongono piatti e prodotti italiani nella propria offerta gastronomica e che fanno parte di due circuiti:

  • Itinerario Mercados: formato da locali situati nei mercati di Chamberí, La Paz y Vallehermoso;

 

  • Itinerario City: formato da ristoranti e bar in diversi quartieri della città.

Gli stabilimenti aderenti proporranno una tapa speciale, acompañada da una bevanda a scelta tra birra Nastro Azzurro, Martini Rosso Reserva e prosecco Astoria (Prosecco D.O.C Treviso, Puro Merlot 100% e Suade – Sauvignon Blanc).

Tutti coloro che visiteranno almeno 10 tra i locali selezionati nell’ambito dell’iniziativa per provare in ciascuno di essi la combinazione tapa italiana + bevanda (senza dimenticarsi di farsi apporre il timbro corrispondente nel coupon ufficiale), potranno partecipare all’estrazione di una cesta di prodotti gastronomici italiani, offerti dalle aziende CBG e Negrini.

Inoltre verrà lanciato un concorso sui social network per vincere fantastici premi: basterà caricare su Instagram o Twitter una foto della combinazione tapa + bevanda degustata in una delle tappe degli itinerari di TAPITALIA.eat, utilizzando l’hashtag #TuTapa.

L’iniziativa sarà anche un’occasione unica per tutti gli amanti della cucina italiana, che avranno modo di conoscere i segreti della preparazione di alcune delle ricette più emblematiche della tradizione culinaria del Belpaese. Nei mercati di Chamberí, La Paz e Vallehermoso verranno organizzati diversi showcooking in collaborazione con la delegazione spagnola della Federazione Italiana Chef – FIC, i cui membri prepareranno piatti tipici della gastronomia del paese utilizzando come base i prodotti delle marche Garofalo y Riso Scotti. Inoltre, si organizzeranno 3 showcooking per i bimbi della Scuola Materna Italiana di Madrid, con l’obiettivo di promuovere alle nuove generazioni la conoscenza sui benefici della dieta mediterranea e sull’uso dei prodotti salutari e di qualità.

Per maggiori informazioni su TAPITALIA.eat: www.tapitalia.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Convocazione secondo concorso “Joven catador en vinos italianos”

Convocazione secondo concorso “Joven catador en vinos italianos”

L’Ambasciata d’Italia in Spagna convoca il secondo concorso “Prepara tu futuro – Joven catador en vinos italianos”, iniziativa del progetto ITmakES Food&Wine, promosso dall’Ambasciata stessa per promuovere la collaborazione tra Italia e Spagna nell’ambito enogastronomico ed offrire opportunità di formazione ai giovani in Spagna.

 

Il concorso, realizzato in collaborazione con la Unione Spagna di Somelier (UEC), la Camera di Commercio di Madrid, l’Istituto per il Commercio Estero Italiano (ICE), la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e la Scuola Internazionale di Cucina Italiana – ALMA, il più importante centro di formazione del mondo dedicato alla cucina italiana, vuole formare, dare visibilità ed offrire opportunità ai giovani somelier, sia spagnoli che italiani, che vogliano specializzarsi in vini italiani.

 

I vincitori del concorso, che si terrà a Madrid Martedì 22 novembre 2018, avranno l’opportunità di prendere parte ad un corso di formazione teorico e pratico presso la scuola ALMA a Colorno (Parma), che prevede, inoltre, visite in diverse regioni italiane per conoscere cantine, ristoranti e produttori di vino e dei prodotti più rappresentativi della cultura enogastronomica italiana.

 

Le iscrizioni potranno realizzarsi fino al 12 novembre, attraverso la pagina www.itmakes.net/especiales/food-wine.

 

Per maggiori informazioni: info.food-wine@itmakes.net
Basi del concorso

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS all’incontro formativo sul progetto IPER ad Almeria

La CCIS all’incontro formativo sul progetto IPER ad Almeria

La responsabile dell’EU Desk della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), Fadia Khraisat, si trova presso la sede dell’Università di Almeria per partecipare ad una giornata formativa organizzata dall’Agenzia Nazionale Spagnola Erasmus +, SEPIE, sul progetto europeo ICT to promote cultural heritage (IPER), nel quale la CCIS sarà l’ente coordinatore.

 

Il progetto IPER ha come obiettivo quello di sfruttare la metodologia nano-learning per rafforzare le competenze dei professionisti che lavorano nel settore turistico e nella gestione del patrimonio culturale dell’UE, incentivando la sua promozione attraverso l’uso delle ICT, secondo i principi del turismo sostenibile.

 

La metodologia nano-learning è un programma tutorial disegnato per permettere ai partecipanti di apprendere un tema specifico in soli dieci minuti attraverso l’uso dei mezzi elettronici e senza l’interazione con un istruttore in tempo reale.

 

Per maggiori informazioni sul progetto IPER, visita la pagina dedicata al progetto.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Selezione di imprese spagnole per il Concorso JOOP – Olio di Oliva in Giappone

Selezione di imprese spagnole per il Concorso JOOP – Olio di Oliva in Giappone

In occasione della prossima edizione del concorso JOOP (Premio dell’Olio di Oliva giapponese), che si celebrerà a Tokio dall’8 al 12 aprile 2019, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) seleziona imprese spagnole che producono olio interessate a partecipare alla competizione.

 

Il concorso, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Giappone, ha come obiettivo quello di promuovere olio di oliva extra-vergine prodotto in qualsiasi Paese in Giappone e rappresenta un’opportunità unica affinché i produttori rafforzino la propria presenza in uno dei principali mercati internazionali. Gli oli vincitori avranno l’opportunità di partecipare ad una fiera commerciale in Giappone (ACCI Gusto), eventi nei principali grandi magazzini di Tokio ed Osaka ed apparire in media specializzati.

 

Le imprese spagnole produttrici di olio interessate ad ottenere maggiori informazioni o partecipare inviando campionature di prodotto possono contattare la nostra CCIS, inviando un’email a ferias@italcamara-es.com.

Presentazione Concorso JOOP

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Corso di cucina impartito dalla FIC

Corso di cucina impartito dalla FIC

La delegazione spagnola della Federazione Italiana Cuochi – FIC, in collaborazione con LOOM Huertas, organizza un corso di cucina sana, affinché possa prenderti cura di te senza che i prodotti perdano il loro sapore.

 

Il corso si dividerà in 4 sessioni, che saranno impartite da altrettanti professionisti della FIC. Si realizzerà presso LOOM Huertas (Calle Vandergoten, 1, 28014 Madrid) con una lezione ogni due settimane e consisterà in formazione teorica e pratica, dibattiti e degustazioni dei piatti che si prepareranno.

 

I laboratori si dirigono a tutti gli amanti della cucina interessati ad apprendere a cucinare in modo sano. Le lezioni offriranno tutti gli strumenti basici di cucina, oltre che le tecniche necessarie per cucinare approfittando degli elementi nutritivi senza rinunciare al loro sapore.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

– Nella prima lezione si elaborerà una caponata siciliana. I partecipanti impareranno a selezionare i prodotti vegetali adeguati, le tecniche di taglio e cottura, e soffritto all’italiana.

– Nella seconda lezione si preparerà pesce e carne alla piastra dopo aver selezionato accuratamente i prodotti. Si praticherà anche la tecnica di taglio e cottura di questi alimenti.

– Nella terza lezione, con le tecniche apprese, la sfida sarà dare una nuova vita agli alimenti rimasti in frigo.

– Nell’ultima lezione si attiveranno i cronometri per realizzare un menù in 30 minuti. In particolare, si preparerà un antipasto ed un piatto principale con relativo contorno.

 

La durata di ciascuna sessione sarà di due ore approsimativamente.

 

Per maggiori informazioni e per iscriversi, inviare un’email a comercial@italcamara-es.com.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”

“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”

L’Ambasciata d’Italia in Spagna, in collaborazione con Interni Magazine, rivista italiana di riferimento nell’ambito del design e dell’architettura, il Colegio Oficial de Arquitectos de Madrid (COAM) e l’Asociación Disegnadores de Madrid – Asociación de Diseñadores de Madrid, convoca il concorso “El diseño. Un viaje entre Italia y España” (“Il design. Un viaggio tra Italia e Spagna”). Il lancio ufficiale del concorso si terrà Venerdì 5 ottobre 2018, alle 18:30, presso il Salón de Actos di COAM.

 

L’obiettivo del concorso è quello di appoggiare il valore del design italiano in Spagna e diffonderlo attraverso accademie, università, scuole di design e giovani professionisti attivi in Spagna, mettendoli in contatto con imprese italiane del settore.

 

I progetti selezionati saranno esposti durant eil Salone del Mobile di Milano del 2019, in occasione dell’evento di Interni presso l’Università Statale di Milano, nell’ambito del FuoriSalone 2019.

 

Per maggiori informazioni sul bando, clicca qui.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Al “Desayuno europeo con la innovación” si parlerà di Brexit

Al “Desayuno europeo con la innovación” si parlerà di Brexit

Martedì 9 ottobre, presso la sede della Rappresentanza della Commissione Europea a Madrid (Paseo de la Castellana, 46), si terrà il “Desayuno europeo con la innovación, el crecimiento y la tecnología”, organizzato dalle Camere di Commercio Europee in Spagna, di cui la CCIS è membro fondatore, in collaborazione con la Commissione Europea, il Comune di Madrid, Madrid Network ed Enterprise Network. Si tratta di un appuntamento trimestrale, durante il quale si dibatte sui temi di attualità economica, imprenditoriale e tecnologica, grazie alla presenza di esperti di ogni tematica affrontata.

 

Nel Desayuno di ottobre, intitolato “Y después del Brexit ¿Qué? – Efectos de adaptación del modelo de negocio para las empresas en España”, saranno messo sul tavolo il tema del Brexit, parando dei possibili scenari che ci aspettano.

 

Il programma del Desayuno è il seguente:

9:00hRicezione dei presenti

9:30hApertura
Commissione Europea: Juergen Foecking, direttore aggiunto della Rappresentazione
Cámaras de Comercio Europeas en España: Carmen Sanz, presidente della Camera Ispano-Norvegese
Madrid Investment Attraction: Daniel Vinuesa, vicedirettore di Atracción de Inversión Extranjera del Comune di Madrid
Madrid Network: Gema Sanz, responsabile di Sviluppo di Affari

I – Intervento
9:40h – Impatto del Brexit per le imprese in Spagna. Come prepararsi – Antonio Hernández García. Socio responsabile de Strategia Energetica e Internazionale e Brexir in Spagna, KPMG

II – Tavola rotonda

10:00h – La Brexit: dalla teoria alla pratica

– William Murray – aggregato commerciale e di Politica Pubblica dell’Ambasciata del Regno Unito
– Jochen Müller – consigliere commerciale e político della Rappresentanza in Spagna della Commissione Europea
– Rocío Frutos – vicedirettrice generale di Politica Commerciale dell’Unione Europea (Ministero dell’Economia)
– Rappresentante di KPMG – Esperto in temi legali e fiscali

Moderatore: Antonio Hernández García – socio responsabile di Strategia Energetica e Internazionale e Brexit in Spagna, KPMG

10:55h – Giro di domande

11:00h – Caffé networking.

 

L’evento è exclusivamente rivolto ai soci di una delle Camere Europee in Spagna. Per confermare la presenza, i soci della CCIS dovranno inviare un’email a begona.pardo@italcamara-es.com, indicando il numero del proprio documento di identità, NIE o passaporto.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontri con imprese italiane al CNA Matching

Incontri con imprese italiane al CNA Matching

Lo scorso 14 settembre 2018, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ha partecipato al CNA Matching, evento che si è tenuto presso il complesso fieristico di Roma. CNA Matching, organizzato da CNA Lazio, Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, in collaborazione con Assocamerestero, è stato un evento innovativo nel quale le imprese italiane interessate a conoscere nuove opportunità di business hanno potuto conoscere il sistema delle Camere all’estero, oltre che professionisti dell’internazionalizzazione ed i servizi che questi offrono.

 

CNA700

 

Nell’ambito dell’evento, la Responsabile Servizi Commerciali e Fiere della CCIS, Donatella Monteverde, ha incontrato 32 imprese laziali, presentando le tendenze del mercato spagnolo in ogni settore in cui operano le imprese stesse. Inoltre, ha esposto i servizi offerti per aiutare le imprese spagnole ad avvicinarsi al mercato spagnolo.

 

Oltre che alla CCIS, erano presenti altre Camere italiane all’estero, in particolare quelle con sede a Houston, Miami, Montreal, Toronto, Londra, Copenaghen e Francoforte.

 

Per maggiori informazioni sui servizi commerciali offerti dalla CCIS: http://www.italcamara-es.com/es/servicios/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X