Successo dell’Area Italia alla fiera HIP

Successo dell’Area Italia alla fiera HIP

L’Area Italia è stata protagonista dell’appuntamento annuale con l’innovazione per il canale HORECA, che si è tenuta presso il complesso fieristico di IFEMA di Madrid, dal 19 al 21 febbraio 2018. Lo spazio gestito dalla CCIS ha accolto cinque espositori italiani, tra distributori di prodotti enogastronomici e produttori di macchine per l’industria alberghiera.

 

HIP-700

 

HIP si è confermata una piattaforma esclusiva ed innovativa per favorire il proprio business. Nell’ambito della fiera saranno presentate tendenze, prodotti e soluzioni specifiche per bar, ristoranti, hotel, take away e servizi al viaggiatore.

 

Per visualizzare la galleria fotografica dedicata alla fiera HIP clicca qui.

 

HIP-7002

 

HIP-7001

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Spagna: l’IPC interannuale si attesta attorno al 0,6% a gennaio, il più basso livello registrato negli ultimi 14 mesi

Spagna: l’IPC interannuale si attesta attorno al 0,6% a gennaio, il più basso livello registrato negli ultimi 14 mesi

L’Indice dei prezzi al consumo (IPC) si è attestato a gennaio 2018 allo 0,6% in termini tendenziali, percentuale inferiore di cinque decimi rispetto a quella registrata lo scorso dicembre (1,1%). Tal risultato è stato determinato dalla diminuzione dei prezzi dell’elettricità e di alcuni beni alimentari. Si tratta del livello più basso dell’IPC registrato negli ultimi 14 mesi secondo i dati pubblicati dall’Istituto nazionale di statistica spagnolo (INE). Inizialmente, l’INE prevedeva che l’IPC si attestasse attorno allo 0,5%.

 

L’IPC di gennaio è il 17º tasso positivo consecutivo in termini tendenziali e certifica la crescita dei prezzi dello 0,6% rispetto allo stessio periodo del 2017. Nonostante ciò, non si registrava una percentuali così bassa da novembre 2016, quando il tasso d’inflazione si attestò attorno allo 0,7%.

 

In termini congiunturali, tra dicembre 2017 e gennaio 2018, si è registrato un IPC del -1,1%, la maggiore diminuzione degli ultimi due anni (dal -1,9% registrato a gennaio 2016).

 

L’inflazione sottostante, che non include i prezzi dei prodotti energetici e degli alimenti non elaborati, si è mantenuta nel primo mese dell’anno allo 0,8%. Si è attestato allo 0,7%, invece, l’Indice dei prezzi al consumo armonizzato (IPCA), registrando una diminuzione congiunturale di 5 decimi.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’Italia protagonista alla fiera Navalia di Vigo

L’Italia protagonista alla fiera Navalia di Vigo

Navalia è uno dei principali eventi fieristici dedicati all’industria navale in Spagna. La settima edizione si terrà nel quartiere fieristico di Vigo (IFEVI) dal 22 al 24 maggio 2018 e si prevede la presenza di oltre 500 espositori e 25.000 visitatori professionisti provenienti dai principali mercati d’Europa. Durante la fiera verranno organizzate anche giornate tecniche, in cui si perlerà di tematiche di attualità ed interesse per gli operatori del settore. Tra queste l’efficienza energetica, la prevenzione dei rischi sul lavoro, le nuove tecnologie ed i prodotti che contribuiscono al sostegno del medio ambiente.

navalia 900

Per la prima volta, la CCIS gestisce la partecipazione di imprese italiane alla fiera. In particolare, saranno sei le aziende del Belpaese che esporranno in un’area dedicata alle eccellenze dell’industria navale nazionale: 4 di esse fanno parte di una delegazione di imprese accompagnate dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno, mentre le altre 2 provengono dal consorzio “Liguria Produce – Marine Consortium”.

Per maggiori informazioni sulla partecipazione italiaana a Navalia, si prega di inviare una mail a: ferias@italcamara-es.com

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS a Granada per presentare le opportunità del mercato italiano a imprese e associazioni locali

La CCIS a Granada per presentare le opportunità del mercato italiano a imprese e associazioni locali

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ha partecipato a un ciclo di incontri con operatori, imprese, istituzioni e associazioni della provincia di Granada per presentare le opportunità del mercato italiano e studiare possibili collaborazioni nell’ambito della formazione e la competitività delle imprese.

Gli incontri si sono tenuti i giorni 15 e 16 febbraio presso la sede della Camera di Commercio di Granada e hanno visto la presenza dei rappresentanti di imprese del settore agroalimentare interessate alle opportunityà d’affari in Italia, oltre agli esponenti dell’associazione dei giovani imprenditori della provincia di Granada, della federazione locale di turismo e strutture alberghiere, dei consigli comunali di Granada e Armilla, e del principale cluster tecnológico andaluso: On Granada Tech City.

Durante gli incontri, la CCIS ha presntato inoltre alcuni progetti finanziati dalla Commissione Europea nel settore agro-food, che vedono implicati sia giovani che aziende, con l’obiettivo di instaurare sinergie con imprese e istituzioni italiane con cui la CCIS collabora attivamente.

 

granada-1

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Tobias Martinez nominato nuovo Presidente del CDA di Cellnex

Tobias Martinez nominato nuovo Presidente del CDA di Cellnex

Il Consiglio di amministrazione di Cellnex ha nominato Tobias Martinez come nuovo Presidente del Consiglio al posto di Francisco Reynés. Martinez, che copre anche la carica di Consigliere della CCIS, continuerà a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato del principale operatore europeo indipendente di infrastrutture di telecomunicazioni wireless.

 

Tale decisione è avvenuta nell’ultima riunione del CDA durante la quale sono stati presentati i risultati realtivi alla chiusura dell’esercizio 2017. I ricavi si sono attestati a 792 milioni di euro e l’ebitda ha raggiunto i 355 milioni. Il risultato netto è stato di 33 milioni di euro, dopo maggiori ammortamenti (+27%) e costi finanziari (+68%) conseguenti alla importante crescita del gruppo nell’ampliamento del perimetro.
Tobias Martinez, Amministratore Delegato Cellnex, sottolinea che “la diversificazione del business per linee di attività, mercati e clienti continua a segnare l’evoluzione di Cellnex. I servizi di infrastrutture di tlc raggiungono il 60% degli introiti del gruppo rispetto al 24% di tre anni fa. Notevole anche la diversificazione dei ricavi per mercato: il 42% è generato fuori della Spagna, rispetto al 5% del 2014 antecedente alla quotazione in Borsa, un dato che sale al 52% se si tiene conto delle acquisizioni del 2017. Ampliata e diversificata, inoltre, la base dei clienti che in questo modo ci offre una maggior resilienza e solidità nei flussi e ci consente di ottimizzare e di sfruttare il potenziale delle sinergie lavorando con clienti la cui presenza in mercati diversificati coincide anche con la presenza di Cellnex”.
Martinez ha, inoltre, aggiunto che: “la continuità e il consolidamento del progetto europeo di Cellnex è evidente se si considera che a due anni e mezzo dalla sua quotazione in Borsa abbiamo realizzato più di 12 acquisizioni in 6 diversi paesi con un investimento globale di oltre 3,3 miliardi di euro. Siamo passati da poco più di 7.000 siti ne 2014, ubicati fondamentalmente in Spagna, a oltre 21.000 nel 2017 – nel 2023 prevediamo di raggiungere i 27.000 così come da accordi già presi in termini di integrazione e implementazione di nuovi asset.”

 

Fattori chiave e trends
Per linee di attività, i servizi e infrastrutture di telecomunicazioni hanno generato il 60% dei ricavi pari a 474 milioni di euro, una crescita del 23% rispetto al 2016.
L’attività nel settore delle infrastrutture e servizi di diffusione audiovisiva ha rappresentato il 30% dei ricavi pari a 237 milioni di euro, risultato in linea con il 2016.
Mentre le attività incentrate sulle reti di sicurezza, di emergenza e soluzioni per la gestione intelligente delle infrastrutture urbane (IoT e Smart Cities) hanno generato il 10% dei ricavi pari a 81 milioni di euro.
Al 30 dicembre scorso il 42% dei ricavi e il 43% dell’ebitda era generato fuori dal mercato spagnolo. L’Italia è il secondo mercato più importante con 31% dei ricavi del gruppo.
Alla chiusura del 2017, Cellnex aveva un totale di 21017 siti (7.766 in Italia, 8.030 in Spagna e 5.221 nei Paesi Bassi, Francia e Regno Unito), a cui vanno aggiunti 1.348 nodi (DAS e Small Cells).
Il piano di razionalizzazione dei 2.000 siti, previsto per il periodo 2016-2019, è stato già completato al 49 %. E’ in corso, inoltre, la costruzione del 92% dei 2.200 siti che il gruppo ha previsto di costruire entro il 2021.
La crescita organica dei punti di presenza sui siti a perimetro constante è stata del +4% rispetto alla chiusura del 2016, mentre il coefficiente di condivisione di clienti per sito (esclusi i cambiamenti del perimetro) ha raggiunto 1,68x, pari a +4% rispetto all’anno precedente.
Nel 2017, gli investimenti operativi hanno raggiunto 165 milioni di euro, in gran parte relativi alla manutenzione della capacità installata e ad investimenti vincolati alla creazione di nuovi ricavi e ad un miglioramento dell’efficienza. Gli investimenti in crescita – nuove acquisizioni- sono stati pari a 1.200 milioni di euro.

 

Prospettive 2018
Per quanto riguarda le prospettive per l’esercizio 2018, le previsioni di Cellnex indicano una crescita su-periore al 10% nell’Ebitda e nei flussi di cassa liberi e ricorrenti /RLFCF), pur mantenendo l’aumento an-nuale del 10% del dividendo pagato, sulla base della politica concordata per il periodo 2016-2019:
– Ebitda: tra 405 e 415 milioni di euro
– RLFCF: crescita ≥10%
– Dividendo: +10% per l’anno 2018

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Selezionati i finalisti del Concorso per i Giovani talenenti della cucina italiana

Selezionati i finalisti del Concorso per i Giovani talenenti della cucina italiana

Lo scorso 12 febbraio, presso la see dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, si è riunita la giuria per selezionare i 6 finalisti del Concorso per i Giovani talenti della cucina italiana. Faranno parte della giuria:

  • Stefano Sannino, Ambasciatore d’Italia in Spagna;
  • Ramon Freixa, chef con due Stelle Michelin del ristorante The Principal Madrid;
  • José Carlos Capel, critico gastronomico e Presidente di Madrid Fusión;
  • Cristina Altozano, coordinatore di Elle Gourmet;
  • Matteo Berti, coordinatore didattico della Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA.

 

 

I finalisti, selezionati tra un totale di 18 candidati, parteciperanno ad una prova di fronte ai giurati il 26 febbraio. I vincitori avranno l’opportunità di realizzare un viaggio gratuito in Italia che include 2 mesi di formazione presso la prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina Italiana ALMA (Parma), a partire da maggio 2018, e successivamente stage di 4 mesi in ristoranti di importanti chef italiani.

 

L’iniziativa, organizzata dall’Ambasciata d’Italia, in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna ed ALMA, si inquadra nei progetti ITmakES Food&Wine, che punta a rafforzare la collaborazione in ambito gastronomico tra i due Paesi, e !100% auténtico¡, per la valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano di qualità.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

Presentazione a Tenerife del programma di investimento per le aziende straniere in attività di R & S

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, rappresentata dal proprio delegato a Santa Cruz de Tenerife, Silvio Pelizzolo, ha preso parte alla presentazione dell’ICEX (Istituto spagnolo di Commercio Estero) dei nuovi incentivi per le società di capitale straniero, o gruppi di Società, che prevedano di sviluppare nelle Isole Canarie progetti di Ricerca & Sviluppo o nuove attività di Ricerca e Sviluppo. Durante l’evento, che si è svolto nella citta canaria, presso la sede del Centro de Historia y Cultura Militar de Canarias, il 1º febbraio scorso, sono stati presentati in dettaglio gli obiettvi e le modalità di richiesta degli incentivi.

 

icex-tenerife
(Da sin. a des.) Eduardo Sánchez Vázquez, Responsabile ICEX-INVEST in SPAIN – Gestión Fondos FEDER; Pilar Merino Troncoso, Direttrice Territoriale di Commercio e Delegata ICEX a Santa Cruz de Tenerife; Silvio Pelizzolo, Delegato CCIS a Tenerife

 

Si tratta di aiuti sono a fondo perduto che mirano a sostenere la realizzazione di nuovi progetti di ricerca applicata e sviluppo sperimentale, financiando, in particolare, le seguenti aree:

– Personale di ricerca

– Know How, marchi e Brevetti

– Strumentazione ed equipaggiamento

– Consumo di materiali

– Sotto-contrattazione

– Spese Generali

Gli aiuti, con un massimo di 200.000 euro, sono una percentuale dell’investimento finanziabile che dipende dal tipo di progetto e dalle dimensioni dell’azienda.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Delegazione della CCIS di Tenerife ai seguenti recapiti:

Telefono: +34 822 480 535

E-mail: ccis.tenerife@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Generali premiata per il migliore Net Promoter Program del mondo

Generali premiata per il migliore Net Promoter Program del mondo

Il Net Promoter Program di Generali è stato riconosciuto da Medallia – società leader per la gestione, la consulenza e i software in ambito Customer Experience – come uno dei programmi NPS di maggior successo e ampiezza al mondo durante l’evento Experience Europe 2017 tenutosi a Londra. All’evento erano presenti oltre 375 partecipanti provenienti da 25 paesi diversi discutere dell’attuale andamento del settore della Customer Experience e delle sfide del settore.

 

Il Net Promoter System consente alle aziende di ricevere un riscontro in tempo reale da parte dei clienti e di migliorare i propri servizi sulla base delle problematiche individuate. Il programma NPS di Generali, pensato non solo per i clienti retail ma anche per aziende e distributori, ha contribuito a fare di Generali una compagnia assicurativa sempre più incentrata sul cliente, in grado di offrire soluzioni simpler, smarter e faster e accrescere il livello di preferenza dei consumatori.

 

Generali ha implementato, da dicembre 2014, il Net Promoter System in 54 business unit, inviando ad oggi quasi 5,5 milioni di sondaggi e ricevendo oltre un milione di risposte da clienti, agenti e intermediari in tutto il mondo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Fiat, Alfa Romeo e Jeep iniziano positivamente l’anno

Fiat, Alfa Romeo e Jeep iniziano positivamente l’anno

Il mercato spagnolo delle auto ha registrato a gennaio 2018 un totale di 101.661 immatricolazioni, il 20,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Il dato riguardante il volume delle immatricolazioni si avvicina ai valori pre-crisi (anni precedenti al 2008).

 

In questo contesto positivo, Fiat registra una crescita del 22%, vendendo 4.511 auto. Tra queste, si sottolinea il buon andamento delle vendite di Fiat 500 (1.361 unità) e Fiat Tipo (1.119).

 

Anche le vendite di Jeep continuano a crescere in maniera inarrestabile (126,1% a gennaio), raggiungendo le 769 immatricolazioni. Protagonista di questa crescita è l’ultimo modello lanciato da Jeep, la Jeep Compass, che con 367 unità ha contribuito al 46,1% delle immatricolazioni a gennaio 2018.

 

Anche Alfa Romeo fa la sua parte e chiude il primo mese dell’anno con una crescita del 34,5% (386 unità). Tra i modelli del Biscione, brilla particolarmente l’Alfa Romeo Stelvio, il primo SUV di Alfa, che ha contribuito al 25,3% delle immatricolazioni totali.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Firma dell’accordo di collaborazione tra la CCIS e la FCDA – Alcobendas HUB

Firma dell’accordo di collaborazione tra la CCIS e la FCDA – Alcobendas HUB

La Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS) ha firmato questa mattina un protocollo d’intesa con la Fondazione Città di Alcobendas (FCDA) – Alcobendas HUB. L’accordo prevede la collaborazione tra le due parti per lo sviluppo di iniziative imprenditoriali, di innovazione e internazionalizzazione di imprese nel territorio di Alcobendas, municipio a 15 chilometri al nord di Madrid con circa 115.000 abitanti e sede di importante aree commerciali, losgistiche e industriali.

 

In concreto, l’accordo mette in evidenza la volontà da parte della CCIS e FCDA di collaborare per promuovere il trasferimento di best practices nell’ambito delle politiche pubbliche a favore dell’innovazione e dell’imprenditoria e favorire il soft landing delle imprese italiane in Spagna attraverso i servizi che mette a disposizione la FCDA tramite Alcobendas HUB.

 

CONVENIOCAMARACOMERCIOITALIANA3

 

La ceremonia della firma si è svolta nella sede del Comune di Alcobendas alla presenza del sindaco della città, nonché presidente di FCDA, Ignacio García de Vinuesa, la direttrice di Alcobendas HUB, Elisabetta Bracco, il presidente della CCIS, Marco Pizzi, il Segretario Generale, Giovanni Aricò, ed il consigliere Economico e Commerciale dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, Simone Turchetta.

 

CONVENIOCAMARACOMERCIOITALIANA1
Ignacio García de Vinuesa e Marco Pizzi firmano il protocollo d’intesa

 

Per la CCIS, l’accordo con FCDA – Alcobendas HUB rappresenta un’ulteriore tappa nel processo di consolidamento della relazioni con le istituzioni e gli enti locali che operano nel territorio di propria competenza. Un processo che permette di ampiare le opportunità per le imprese di entrambi i paesi, favorendo, in ultima analisi, lo sviluppo delle relazioni economiche e commerciali tra l’Italia e la Spagna.

.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X