La CCIS a Roma per incontrare imprese italiane interessate

La CCIS a Roma per incontrare imprese italiane interessate

Venerdì 14 settembre 2018, dalle 8.30 alle 18.00, presso il Padiglione 10 del complesso Fiera Roma, si terrà l’evento CNA Matching 2018. Nell’ambito dell’iniziativa, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) incontrerà imprese italiane (dei settori casa/produzione, agroalimentare/turismo, comunicazione-settore terziario avanzato) interessate a conoscere più informazioni sul mercato spagnolo.

 

CNA Matching, organizzato da CNA Lazio, Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, in collaborazione con Assocamerestero, è un evento innovativo nel quale le imprese italiane interessate a conoscere nuove opportunità di business potranno conoscere professionisti dell’internazionalizzazione ed i servizi che questi offrono.

 

Saranno presenti anche altre Camere italiane all’estero, oltre alla CCIS, tra le quali quelle con sede a Houston, Miami, Montreal, Toronto, Londra, Copenaghen e Francoforte.

 

Per maggiori informazioni: www.cnamatching.it

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La solidità dell’internazionalizzazione dell’economia spagnola migliora del 2,97%

La solidità dell’internazionalizzazione dell’economia spagnola migliora del 2,97%

Secondo l’Indice di Solidità dell’Internazionalizzazione (ISI), elaborato da Amec, l’Associazione delle imprese industriali internazionalizzate, che valuta un totale di 19 indicatori, la solidità dell’internazionalizzazione dell’economia spagnola è migliorata del 2,97% durante il 2017 (solidità 6,86/10).

 
Il buon andamento delle esportazioni e la nascita di filiali di imprese spagnole all’estero sono i principali fattori che contribuiscono positivamente all’ISI.

 
“Nonostante il recupero della domanda nazionale, continuano ad essere molte le imprese che puntano ai mercati esteri, esportando o aprendo filiali fuori dalla Spagna. L’obiettivo è che le esportazioni si consolidino e diventino esportazioni regolari”, ha affermato il direttore generale di Amec, Joan Tristany. Allo stesso tempo, “sempre più imprese decidono di fare un passo in più e aprire una filiale all’estero. Tutto ciò fa crescere il volume delle esportazioni”, ha aggiunto Tristany.

 
Al contrario, tra gli indicatori che hanno contribuito negativamente all’ISI 2017 si trovano l’evoluzione degli investimenti esteri che, nonostante siano crescuti, sono aumentati meno rispetto agli anni precedenti. Inoltre, il risultato dell’ISI è condizionato dal peggioramento dell’indicatore dell’accesso delle imprese agli strumenti finanziari, necessari per le imprese.

 
Dall’altro lato, “l’Indicatore di Barriere all’Esportazione non riflette ancora un contributo negativo all’ISI, che intuiamo si rifletterà nel 2018 a causa dell’attuale politica protezionista”, ha sostenuto il direttore generale di Amec.

 
L’ISI, indice creato da Amec nel 2015 e che si aggiorna ogni anno, ha come obiettivo quello di sintetizzare la forza e la stabilità dell’internazionalizzazione e osservare l’evoluzione della stessa. Precedentemente, l’internazionalizzazione si misurava diversamente, partendo da aspetti come il volume di esportazioni, la diversificazione delle destinazioni, il numero di imprese esportatrici o il livello tecnologico delle esportazioni. Mancava però una visione globale, un indice sistemico. Per questo, l’ISI valuta un totale di 19 indicatori, come il numero di imprese esportatrici regolari e delle aziende implementate all’estero, la concentrazione imprenditoriale e settoriale delle esportazioni, le PMI esportatrici, le variazioni delle esportazioni, il peso di queste sul PIL, la quota delle esportazioni mondiali, gli investimenti all’estero e gli investimenti esteri, la diversificazione geografica delle esportazioni e degli investimenti, il livello tecnologico delle esportazioni, la variazione di prezzi di queste, la partecipazione nelle catene di valore internazionale, gli strumenti finanziari per l’internazionalizzazione, gli stabilimenti all’estero e le barriere all’esportazione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Spagna, questa estate accoglierà più di 30 milioni di turisti

Spagna, questa estate accoglierà più di 30 milioni di turisti

Nel periodo estivo, la Spagna accoglierà 30,4 milioni di turisti internazionali, secondo le ultime previsioni del governo spagnolo, che, inoltre, indicano che la spesa totale dei visitatori potrebbe superare i 34 miliardi di Euro. Entrambe le cifre, visite e spesa, rappresenterebbero una crescita rispetto allo stesso periodo del 2017.

 

Reyes Maroto, ministra d’Industria, Commercio e Turismo, il passato Giovedì 5 luglio, ha spiegato che, tra luglio e settembre, arriveranno in Spagna 30,4 milioni di turisti, quasi il 2,3% in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Tale dato rappresenterebbe un record di arrivi. La spesa dei turisti potrebbe superare i 34 miliardi di Euro (+4,1%). Questi dati sono stati elaborati sulla base delle informazioni di Turespaña e le statistiche delle ricerche di FRONTUR ed EGATUR dell’Instituto Nacional de Estadística (INE).

 

Turisti e sostenibilità
Partendo dal fatto che la Spagna è il secondo Paese più visitato al mondo, Reyes Maroto ha spiegato che il governo attiverà una strategia turistica sostenibile riguardante tre aspetti: economica, cercando un turismo di qualità; medioambientale, attraverso un miglioramento dell’ambiente; territoriale, basata su un riequilibrio affinché la ricchezza che genera il turismo si distribuisca tra tutti i territori ed agenti.
Da questo punto di vista, la ministra ha commentato i primi due strumenti che sono stati adottati:
– In primo luogo, la costituzione di una Rete di Destinazioni Turistiche Intelligenti che lavorerà su tre concetti: innovazione, sostenibilità ed accessibilità. Questa Rete contribuirà in questo modo alla coesione, allo scambio di buone pratiche ed alla costituzione di sinergie tra destinazioni turistiche.
– In secondo luogo, un tavolo di dialogo, che si aprirà il 18 luglio, dove i vari territori potranno esporre i propri problemi, sfide ed opportunità con l’obiettivo di lavorare ad una strategia comune. Il tavolo di dialogo servirà per affrontare tematiche quali la normativa turistica e le condizioni lavorative degli impiegati nel settore, dato che, secondo la ministra, i dati sono positivi per quanto riguarda il numero di lavoratori, ma non lo sono relativamente alle condizioni lavorative.

 
Fonte: Diariodegastronomia.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Assemblea annuale dei soci della CCIS

Assemblea annuale dei soci della CCIS

L’Assemblea annuale dei soci della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS) si è tenuta lo scorso 25 giugno, presso la sede camerale a Madrid.

Tra i presenti, hanno preso parte all’evento l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, il Presidente della CCIS, Marco Pizzi, il Segretario Generale, Giovanni Aricò ed il Consigliere Economico e Commerciale dell’Ambasciata, Simone Turchetta.

Dopo il discorso di benvenuto da parte del presidente Pizzi, l’Ambasciatore Sannino è intervenuto segnalando l’importante lavoro svolto dalla Camera nell’ambito delle relazioni tra Italia e Spagna e riportando la sua soddisfazione per il buon funzionamento della stessa e per la stretta e proficua relazione di collaborazione con l’Ambasciata.

A seguire, il Segretario Generale Aricò ha illustrato ai partecipanti le attività più rilevanti concluse nell’ambito dell’esercizio 2017, menzionando in particolar modo l’evento di consegna del Premio Tiepolo, che si è svolto per la prima volta a Roma, ed il grande successo dell’evento Passione Italia, così come le attività associative e quelle condotte nel campo dell’Informazione, Assistenza alle Imprese, Formazione e Promozione.

Per meglio illustrare le principali attività realizzate ed i numeri raggiunti durante l’esercizio 2017, è stato proiettato un video riassuntivo realizzato per l’occasione.

 

Aricò ha inoltre presentato i nuovi progetti che si realizzeranno durante il secondo semestre dell’anno, tra questi le iniziative previste nell’ambito della III Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, che dovrebbe celebrarsi dal 19 al 25 novembre prossimo, la seconda annualità del “100% Auténtico” ed il Premio Tiepolo 2018.

Nel corso dell’Assemblea sono stati inoltre presentati il bilancio ed il conto economico dell’esercizio 2017 ed il bilancio preventivo per il 2018.

Tutti i punti dell’ordine del giorno sono stati approvati all’unanimità.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS in Umbria nell’ambito del progetto FP-MMM

La CCIS in Umbria nell’ambito del progetto FP-MMM

I 17 professori partecipanti alla prima visita del progetto FP-MMM sono arrivati in Umbria, dove realizzeranno una visita di studio di una settimana.

 

Il 24 giugno 2018 17 docenti partecipanti al progetto Erasmus + FP-MMM– Movilidad sector metalúrgico y mecánico para personal de FP (2017-1-ES01-KA102-036254) sono arrivati a Perugia per prender parte alla visita il cui obiettivo è lo studio e l’osservazione di imprese e istituti di ricerca e formazioni innovatori del settore meccatronica, meccanica e metallurgica.
La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), coordinatrice del progetto, ha organizzato la visita congiuntamente all’ente ospitate AUR (Agenzia Umbri Ricerche).

 

La Cámara de Comercio e Industria Italiana para España (CCIS), coordinador del proyecto, ha organizado la visita con el suporte de la organización de acogida AUR Agenzia Umbria Ricerche).

 

pizzeria-la-romantica700

 

La visita ha una durata di 7 giorni (24/06 – 30/06), con attività previste in differenti città umbre (Perugia, Foligno, Terni). Durante la visita i partecipanti visiteranno diverse imprese e istituti del settore di riferimento del progetto, le quali risultano di interesse grazie al loro spirito innovatore: ITS Umbria Accademy, AUR, Polo Meccanica avanzata e Meccatronica dell’Umbria (Confindustria), IES A. Volta, Aerospazio Umbria Cuscinetti, ITIS E. Orfini, Umbria Risorse Spa e Idea & Project (HUB). Canalicchio Spa, la Cascada de las Marmore, le centrali di Galletto e ERG y Green Tales Srl.

 

I 17 docenti provengono da 6 istituti professionali spagnoli del settore meccatronica, meccanica e metallurgica: IES Luis Barajas (Madrid), IES Juan Bosco (Ciudad Real), CIPFP Blasco Ibañez (Valencia), IES Arabista Ribera (Carcaixent), IES La Marxadella (Valencia), IES 9 de Octubre (Valencia).

 

visita-aur700

 

In settembre si realizzerà la seconda visita del progetto FP-MMM, con sede a Lisbona, organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Lisbona, nella quale parteciperanno 19 docenti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

CyberTech Europe a Roma – Settembre 2018

CyberTech Europe a Roma – Settembre 2018

Dal 26 al 27 settembre, Roma diventerà il centro delle tecnologie cibernetiche, con la celebrazione di CyberTech Europe, l’evento più importante del settore lontano dagli USA. I visitatori potranno conoscere le ultime innovazioni e soluzioni offerte dalla comunità cibernetica internazionale.

 

Nell’ambito della Conferenza&Esibizione Cybertech si presenteranno strategie commerciali per affrontare la minaccia cibernetica globale ed altre sfide che si presentano in vari settori: finanza, trasporti, servizi pubblici, difesa, ricerca & sviluppo, produzione, telecomunicazioni, salute e governo.

 

Per maggiori informazioni sull’appuntamento, scarica la brochure o visita la pagina web di CyberTech Europe (italy.cybertechconference.com).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Fiat leader del GPL alla II Settimana Autogas che si è celebrata a Madrid

Fiat leader del GPL alla II Settimana Autogas che si è celebrata a Madrid

Il Gruppo FCA è uno dei grandi leader internazionali nell’introduzione dell’AUTOGAS, il combustibile alternativo più utilizzato al mondo per la sua efficienza e sostenibilità, già utilizzato da più di 25 milioni di veicoli (15 milioni solo in Europa).

 

Per questa ragione, la presenza di Fiat alla II Settimana Autogas, che si è tenuta a Madrid, risalta. Alle attività previste nell’ambito del II Foro sull’Autogas ha preso parte anche il Consigliere Delegato di FCA Spagna e Portogallo, Víctor Sarasola, che ha partecipato ad una tavola rotonda organizzata presso il Palacio de los Duques de Pastrana.

 

Dall’altro lato, Fiat è stata presente a Expo Autogas, situata presso la Plaza de Colón, che è stata inaugurata da Paz Valiente, Coordinatrice Generale del Medio Ambiente, Sostenibilità e Mobilità del Comune di Madrid, accompagnata dal Presidente del Cluste Autogas, Jaime Fernández-Cuesta, dal Presidente di AOGLP, Filipe Henriques, dal Direttore Generale di AOGLP, Santiago Pérez, dal Direttore dl Cluster Autogas, José Luis Blanco.

 

All’interno di Expo Autogas, Fiat è stata presente con due dei suoi principali modelli che incorporano la tecnologia GPL: 500 e Tipo 5 porte.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La ccis al corso di formazione del progetto closer

La ccis al corso di formazione del progetto closer

Il Dipartimento EUDesk della Camera di Commercio Italiana per la Spagna sta partecipando al corso di formazione a Las Palmas, organizzato nell’ambito del progetto Eramsus + Closer – Competencias básicas y hábitos de vida saludables en el trabajo juvenil, in quanto corresponsabile del progetto assieme al Cabildo de Gran Canaría.

 

Il progetto ha una durata di 8 mesi (01/02/2018 – 30/09/2018) e, il suo obiettivo è quello di rafforzare le competenze basiche dei partecipanti circa uno stile di vita salutare, favorendone l’adozione attraverso un corso di formazione di 5 giorni (21/06 – 26/06/2018) diretto a 30 lavoratori nell’ambito giovanile procedenti dai paesi soci del progetto (Spagna, Italia, Portogallo, Croazia, Slovacchia, Giordania, Macedonia).

 

Il corso mira a fornire ai suoi partecipanti gli strumenti e le risorse necessari a permettergli di adottare costumi di vita salutari, diffondendo i concetti acquisiti tra i giorvani con cui i partecipanti lavorano quotidianamente.

 

I partecipanti valorizzeranno le proprie competenze personali, interpersonali e interculturali, necessarie per venire coinvolti in maniera efficiace e construttiva all’interno del contesto sociale e professionale di riferimento.

 

Il progetto coinvolge 7 paesi e, è gestito da 8 organizzazioni partner:

Spagna:
Cabildo de Gran Canaria
Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna

 

Portogallo:
Camera di Comercio italiana per il Portogallo

 

Italia:
AMFI Agenzia per la Mobilità e la Formazione Internazionale

 

Macedonia:
HEPA MACED

 

Slovacchia:
CPM – Centrum prevencie mládeže

 

Giordania:
JORDAN Youth Innovation Forum

 

Croacia:
YOUTH ASSOCIATION BEDEKOVCINA

 

Per maggiori informazioni sul progetto e sulle attività organizzate durante il corso di formazione, scarica l’Info Pack di Closer.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

GENERALI España invita i suoi clienti di Salud alla Maratona di Monaco

GENERALI España invita i suoi clienti di Salud alla Maratona di Monaco

GENERALI promuove stili di vita sani. Per questo, la compagnia assicurativa sorteggia 15 posti per partecipare alla maratona di Monaco, che si terrà il prossimo 14 ottobre, tra gli attuali clienti che hanno contrattato la poliza Salud, così come i nuovi clienti che la contratteranno entro il 31 luglio.

 

Per far conoscere questa campagna, GENERALI è stata sostenuta da Jesús Calleja, che ha sviluppato una serie di video con consigli per praticare questo sport. Questi video potranno essere visti sul canale YouTube di GENERALI España. I vincitori del concorso potranno partire per la città tedesca il prossimo 12 ottobre e tornare il 14. GENERALI si occuperà del viaggio, dell’alloggio, del transfer dall’aeroporto e del pettorale per poter correre la maratona. Puoi consultare le basi del concorso su www.generali.es

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Novità per la delegazione della CCIS a Valencia

Novità per la delegazione della CCIS a Valencia

La delegazione della CCIS a Valencia si arricchisce di una nuova risorsa. Allo storico delegato che da diversi anni rappresenta la Camera di Commercio nella regione del Levante, Adriano Carbone, si affianca infatti Isabel Turrillo, titolare dell’impresa associata di consulenza Turrillo Global Services, in qualità di vicedelegata operativa.

Turrillo si occuperà quindi della gestione delle richieste di servizi relativamente al territorio di competenza della delegazione, facendo pertanto da tramite tra l’imprenditoria locale ed i professionisti e imprese italiani interessati alle opportunità offerte dal mercato.

La delegazione inoltre cambia di sede spostando gli uffici alla calle Juan Bautista Lloverá, 1 di Valencia. Sono pertanto stati attualizzati anche i dati di contatto:

Telefono: +34 963 324 530
E-mail: ccis.valencia@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X