Buyer spagnoli incontrano imprese italiane della meccanica e meccatronica a Reggio Emilia

Buyer spagnoli incontrano imprese italiane della meccanica e meccatronica a Reggio Emilia

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con la la Camera di Commercio di Reggio Emilia, ha organizzato una missione commerciale per 8 importatori e distributori di prodotti dell’industria meccanica e della meccatronica, che hanno avuto l’opportunità di realizzare incontri b2b con 14 imprese reggiane i giorni 21 e 22 novembre.

Il primo giorno gli incontri si sono tenuti presso la sede della CCIAA di Reggio Emilia, dopo che il presidente della menzionata Camera, Stefano Landi, insieme ai rappresentanti della CCIS, Simone Ferrali ed Elena Volterrani, presentassero le caratteristiche e le opportunità del mercato spagnolo nei settori di interesse degli operatori presenti. Il giorno successivo sono state organizzate visite alle sedi delle imprese locali interessate a stabilire contatti commerciali con i buyer.

missione-reggio-900

Il mercato spagnolo è particolarmente rilevante per le imprese della provincia emiliana. Il valore delle esportazioni locali in Spagna nei settori della meccanica e meccatronica supera i 215 milioni di euro (dati 2016), che corrispondono a quasi il 40% del volume totale nazionale (575 milioni di euro, con un incremento annuale del 12,9%).

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il video di presentazione delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

Il video di presentazione delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

In occasione della XXVI Convention delle Camere di Commercio Italiana all’Estero (CCIE), che si è svolta a Torino dal 4 al 6 novembre, è stato presentato in anteprima il video promozionale delle CCIE, un network internazionale di professionisti che offre supporto alle imprese nel loro processo di internazionalizzazione.

Una rete di cui fa parte la CCIS e che è presente in 54 paesinel mondo, con 140 ufffici e 2.000 professionisti, per un totale 300.000 contatti d’affari.

Il video vuole essere un mezzo per presentare in maniera dinamica e diretta i servizi e le diverse attività svolte dalla Camera, dalla consulenza legale, fisclae e linguistica, alla gestione di progetti europei, passando per l’analisi e la pianificazione di strategie di penetrazione nei mercati, l’organizzazione di missioni commerciali, eventi di networking e promozione di grandi marche.

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Claudio Ferretti (Engineering): “La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire!”

Claudio Ferretti (Engineering): “La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire!”

Selezionato per far parte del gruppo di mentor in Spagna nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for internation Growth”, il direttore della Divisione Estero E&U e Country Manager Spagna per “Engineering Ingeniería informática” ci presenta la sua esperienza professionale e personale nei due paesi a cui è profondamente legato.

Nell’ambito del progetto “Mentoring Spagna – Italia” , gestito dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for internation Growth“, promosso da Assocamerestero e Unioncamere,  prenderanno il via le relazioni mentor – mentee durante il mese di dicembre.

Abbiamo fatto qualche domanda a Claudio Ferretti, Direttore Divisione Estero E&U e County Manager Spagna per Engineering Ingegneria Informatica, per conoscere meglio la sua esperienza professionale e personale.

Claudio-Ferretti
Claudio Ferretti

Vivi tra Italia e Spagna, a quale delle due ti senti piú legato?
Sono Italiano e quindi il legame con il mio paese, la mia regione e la mia città di nascita è molto forte, ma mi piace anche considerarmi un cittadino Europeo, quindi anche Spagnolo, Tedesco, Sloveno…. Per mia fortuna viaggio molto e mi rendo conto di quanto siamo simili e di quanto sono pericolosi i nazionalismi.

Secondo te quali sono i punti forti dei due paesi?
I punti forti di Italia e Spagna:  l’Italia ha una capacità industriale,  un tessuto di piccole e medie imprese molto innovative e la capacità trovare soluzioni a problemi complessi che ci invidiano anche i tedeschi. La Spagna ha infrastrutture, aziende che realizzano e gestiscono infrastrutture  e una dimensione e vocazione internazionale di queste aziende che sono impressionanti.

Quale é stata la maggiore soddisfazione che ti ha dato la tua carriera professionale?
La soddisfazione più grande della mia carriera professionale è quella che deve ancora venire, sempre!

E la decisione piú difficile che hai intrapreso?
Mi piace quello che faccio  e cerco di lavorare con metodo, quindi non credo di aver mai preso decisioni difficili nel vero senso della parola perché ogni decisione è frutto di una strategia e di un percorso per raggiungere gli obiettivi. Lavoro per un’azienda che favorisce l’imprenditorialità e che cresce da sempre. Le decisioni da prendere riguardano sempre come crescere e sono decisioni importanti ma mai “difficili” come potrebbero essere quelle di lasciare a casa qualcuno.

Se dovessi descrivere la tua carriera professionale in una frase, quale sarebbe?
Quella di Isaak Newton “Se ho visto più lontano è perché stavo sulle spalle di giganti.”  L’aspetto più importante della mia carriera è quello che ho potuto, e per fortuna posso ancora, confrontarmi con persone straordinarie.

Cosa ti aspetti dal programma Mentoring?
Ho accettato di partecipare al programma per spirito di servizio alla comunità. Sarò contento se riuscirò a dare una mano al sistema Italia a crescere. Non ho ancora conosciuto il mio mentee.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario: “La mujer y su camino de éxito”

Seminario: “La mujer y su camino de éxito”

la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza, in collaborazione con Di Ubaldo Abogados e la Fundación Mabea Sello de Mujer,  il seminario “La mujer y su camino de éxito” (“La donna ed il suo cammino verso il successo”), con l’obiettivo di orientare i presenti su come raggiungere il successo sia nell’ambito professionale che personale, imparando a gestire le proprie emozioni  e cercando di evitare il peso del fallimento..

L’evento si svolgerà il giorno 29 novembre alle ore 9:00  nella sede della CCIS (calle Cristóbal Bordiú, 54) e vedrá la preenza di Beatriz Cachón Marín, imprenditrice e presidente della Fundación Mabea Sello de Mujer e di Adriana Bonezzi, dello studio legale Di Ubaldo Abogados e responsabile del dipartimento legale e istituzionale della Fundación Mabea.

La partecipazione è gratuita, ma essendo i posti limitati è necessario confermare la propria presenza compilando il formulario d’iscrizione e inviandolo a: begona.pardo@italcamara-es.com

mujer-éxito

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“100% Auténtico” si presenta a Madrid con due prestigiosi testimonial

“100% Auténtico” si presenta a Madrid con due prestigiosi testimonial

El pentacampione mondiale di pizza, Jesús Marquina, ed il maestro pizzaiolo napoletano, Fabio Cristiano, sono stati i protagonisti dell’evento di presentrazione del progetto per la valorizzazione del prodotto italiano auentico, dove si è anche presentata la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio Unesco.

IMG_20171121_151329
Fabio Cristiano e Jesús Marquina

Fabio Cristiano, prestigioso maestro pizzaiolo di Napoli, e Jesús Marquina, conosciuto anche come “Marquinetti”, cinque volte camopione del mondo di pizza, sono stati i protagonisti dell’evento di presentazione del progetto “100% Auténtico“, che si è tenuto nel ristorante kilómetros de pizza di Madrid (calle Zurbano,26)

Più di quaranta invitati tra giornalisti e operatori del settore agroalimentare hanno preso parte all’evento organizzato dalla  Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e l’Agenzia Italiana per il Turismo (ENIT).

Il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò, ha presentato il progetto per la valorizzazioen del prodotto italiano autentico, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Agenzia Italiana per il Commecio Estero  (ICE)

Giovanni Aricò presenta il progetto “100% autentico” insieme all’Ambasciatore Stefano Sannino e al maestro pizzaiolo Fabio Cristiano (foto: Pedro Grifol)

Da parte sua, l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, ha parlato dell’autentica pizza napoletana come uno degli esempi più chiari della necessità di valorizzare e difendere concetti come la cultura, la qualità ed il territorio, che definiscono le tradizioni culinarie sia italiana che spagnola. In questo contesto, ha presentato la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio dell’Unesco.

IMG_20171121_144007

L’atto è proseguito con una degustazione dell’autentica pizza napoletana preparata appositamente dai due maestri pizzaioli per la soddisfazione di tutti i presenti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“Encuentros de sabores mediterráneos”: un incontro d’eccellenza tra i sapori siciliani e andalusi

“Encuentros de sabores mediterráneos”: un incontro d’eccellenza tra i sapori siciliani e andalusi

Lo scorso 20 novembre si è inaugurata la II Settimana della Cucina Italiana con una cena d’autore presso la Fundación Cruzcampo a Siviglia.

70 invitati tra rappresentanti delle istituzioni locali e italiane in Spagna e della business community italo-spagnola hanno avuto l’opportunità di degustare un menú esclusivo preparato da due tra gli chef più prestigiosi al mondo: Pino Cuttaia, proprietario del ristaurante La Madia di Licata (Agrigento) e Julio Fernández Quintero, del restaurante Abantal di Siviglia. Tre stelle Michelines insieme che hanno proposto un maridage tra i sapori tipici della Sicilia de dell’Andalusia e che hanno voluto anche dare il proprio supporto al progetto  “100% auténtico“, per la valorizzazione del prodotto italiano autentico, che è stato presentato proprio in occasione della cena.

IMG-20171120-WA0041
Pino Cuttaia durante la cena “Encuentro de sabores mediterráneos”

Tra i presenti, Juan Espadas Ceja ed Enzo Bianco, sindaci di Siviglia e Catania, accompagnati dall’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Stefano Sannino, il Segretario Generale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Giovanni Aricò, ed il Console onorario italiano a Siviglia, José Carlos Ruiz-Berdejo y Sigurtá.

IMG_20171121_190627

I due sindaci avevano firmato previamente un convegno di collaborazione tra le loro rispettive città, che prevede iniziative comuni di ambito culturale, accademico ed economico.

cena seviglia

La cena è stata  la prima di una serie di iniziative che vengono organizzate in occasione della seconda Settimana della Cucina Italiana nel mondo, il cui programma è disponibile nella pagina: www.semanacocinaitaliana.es/programa

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentate a Madrid le iniziative organizzate nell’ambito della II Settimana della Cucina Italiana en Mondo

Presentate a Madrid le iniziative organizzate nell’ambito della II Settimana della Cucina Italiana en Mondo

Il giorno 15 novembre 2017, presso l’Ambasciata d’Italia a Madrid, sono state presentate le iniziative previste in occasione della II Settimana della Cucina Italiana nel mondo. Si tratta di una serie di eventi dedicati alla tradizione culinaria italiana, che si terranno dal 20 al 26 novembre a Madrid, Barcellona e Sevilla L’evento di lancio, che ha visto la presenza di giornalisti, professionisti del settore gastronomico, rappresentanti delle istituzioni italiane in Spagna e della comunità di affari italo-spagnola, è stato presentato dall’attrice Patricia Conde, che ha accompagnato l’Ambasciatore d’Italia Stefano Sannino.

rueda-de-prensa1

Le iniziative programmate saranno avviate grazie alla collaborazione tra le istituzioni, associazioni ed enti che fanno parte del Sistema Italia in Spagna, sotto la coordinazione dell’Ambasciata d’Italia. in questa occasione le attività saranno associate ai principi etici e sociali che ispirano le culture gastronomiche italiana e spagnola – salute, sostenibilità, coesione sociale, territori, innovazione, autenticità qualità e futuro. Si tratta dei valori che vuole trasmettere il progetto ITmakES Food&Wine, lanciato dall’Ambasciata d’Italia e che avrà inizio proprio in coincidenza della Settimana della Cucina Italiana, essendo previste diverse iniziative durante tutto il 2018.

Il programma delle attività legate alla II Settimana della Cucina Italiana avrà inizio il 20 novembre presso la sede della Fundación Cruzcampo di Siviglia, con la cena benefica “Encuentro de sabores mediterráneos” che vedrá protagonisti chef del calibro di Pino Cuttaia e Julio Fernández Quintero, che offriranno un maridage tra le tradizioni culinarie della Sicilia e dell’Amdalusia. Di grande rilievo anche le iniziative Buen@provecho e Special Cook – Tu salud en tu plato, que si terranno il 22 ed il 24 novembre. La prima prevede la preparazione, da parte dello chef Alfonso Caputo, di una cena speciale a base di eccedenti alimentari nel refettorio sociale della “Hermandad del Refugio” di Madrid, con l’obiettivo di sostenere la lotta  contro lo spreco alimentare e dare valore alla dimensione sociale del cibo. nella seconda, due giovani chef italiani si sfideranno nella preparazione di piatti di alta cucina per pazienti e famigliari nell’hospedale universitario del Tajo di Aranjuez, seguendo le prescrizioni mediche della struttura. In questo modo si vuole informare e sensibilizzare sull’importanza di un’alimentazione sana in una forma innovativa.

Da parte sua, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e l’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT), in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia di Madrid, organizzano ITALIA.eat. Si tratta di un ciclo di attività che si terranno presso El Paracaidista (Calle La Palma, 10, 28004 Madrid), dal 21 al 26 novembre, per far conoscere alcuni prodotti della gastronomia italiana.

Tutte le attività di ITALIA.eat hanno in comune la migliore tradizione gastronomica italiana. Tra queste, si segnalano:
Recetas desde el Adriático: lo chef Marcello Leoni realizzerà una Masterclass e preparerà due ricette tipiche a base di pesce;
Degusta ITALIA.eat a ciegas: showcooking dello chef Alessandro Cresta dell’impresa Mo’ Better Food e degustazione alla cieca di ricette regionali tradizionali;
Okupa by ITALIA.eat: a pranzo ed a cena, presso la terrazza de El Paracaidista, lo chef Alessandro Cresta preparerà e servirà dei menù speciali a base di ricette tradizionali italiane;
Aperol Spritz & Music by ITALIA.eat: dalle 18:30 alle 20:30, si potrà prendere un aperitivo speciale caratterizzato dal conubio Aperol Spritz+ tapa italiana e preparato dall’impresa Mó Better Food;
Pop up ITALIA.eat: una parte de El Paracaidista sarà dedicata all’esposizione e vendita di prodotti gastronomici italiani. Si potranno acquistare prodotti di Accademia del Gusto, Aperol Spritz, Negrini, Nutella y Villa Massa.

Per conoscere tutte le iniziative di ITALIA.eat, visita la pagina: www.semanacocinaitaliana.es/italia-eat

AF-Diptico-Programa-Italia
Clicca sull’immagine per scaricare il depliant informativo di ITALIA.eat

Diverse tra queste iniziative saranno l’occasione per presentare il ¡100% Auténtico!, progetto per la valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano autentico. Per maggiori informazioni sul progetto: www.100autentico.es.

 

Le iniziative della Semana sono disponibili sulla pagina web: www.semanacocinaitaliana.es.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS in Bulgaria con i partner del progetto ItsTIME

La CCIS in Bulgaria con i partner del progetto ItsTIME

Il giorno 16 novembre il Dipartimento EUDESK della CCIS ha partecipato al kick off meeting del progetto ItsTIME, che si è tenuto a Sofia (Bulgaria). Durante questo primo incontro i partner hanno discusso degli obiettivi del progetto, delineando le attività da sviluppare al fine di garantirne un’efficace realizzazione. Le attività progettuali ruoteranno intorno all’imprenditorialità “sociale” come strumento per far fronte al nuovo scenario competitivo prospettato dal mondo del lavoro, caratterizzato da evoluzioni e cambiamenti da cui emergono continuamente nuove sfide.

 

Il progetto ItsTIME (2016-2-IT03-KA205-009152), finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+ Azione Chiave 2, prevede la creazione di una piattaforma web associata ad alcuni strumenti multimediali on-line, basati su un sistema definito “on-demand social economy” che fungerà da piattaforma virtuale. L’ obiettivo fondamentale è quello di sostenere la trasparenza e il riconoscimento delle competenze e qualifiche dei giovani (dai 21 ai 35 anni) coinvolti nel progetto, fomentandone l’autoimprenditorialità e il lavoro autonomo, al fine di favorire l’occupabilità e la mobilità lavorativa nel campo dell’innovazione sociale.
Il partenariato strategico transnazionale del progetto consta di 15 organizzazioni provenienti da 13 paesi aderenti al programma Erasmus + :
– Associazione Bios di Messina (coordinatore del progetto), Università degli Studi di Messina, Associazione Nazionale Oltre le Frontiere – ANOLF Cisl (Italia)
– Associazione Langues & Compagnie di Marsiglia (Francia)
– 10 Camere di Commercio Italiane all’Estero:
– Aarhus (Danimarca)
– Atene (Grecia)
– Belgrado (Serbia)
– Francoforte sul Meno (Germania)
– Bratislava (Slovacchia)
– Bucharest (Romania)
– Helsinki (Finlandia)
– Madrid (Spagna)
– Marsiglia (Francia)
– Sofia (Bulgaria)

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Nell’Area Italia gestita dalla CCIS, sono state realizzate diverse attività per sensibilizzare consumatori e operatori del settore enogastronomico sull’uso del prodotto italiano autentico.

 

La fiera Gastrónoma di Valencia ha chiuso la sua ultima edizione lo scorso 6 novembre con un grande successo di partecipazione: più di 15.000 persone tra operatori del settore enogastronomico e pubblico gourmet, hanno potuto assistere ai migliori showcooking, laboratori, corsi, degustazioni ed esibizioni nei diversi spazi dedicati all’evento.

 

gastronoma-3

 

Come nelle precedenti edizioni, la CCIS ha gestito uno spazio espositivo di circa 100 m2 dove si sono esposti alcuni dei prodotti più emblematici sia dell’industria agroalimentare italiana che dei settori legati alla ristorazione.

Gastrónoma 2017 è stata anche l’occasione per presentare per la prima volta al pubblico e agli operatori del setttore enogastronomico il progetto “100% Auténtico” che ha come obiettivo la valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano di denominazione di origine e identificazione geografica. Durante l’evento, dal corner dedicato al progetto i responsabili della CCIS hanno informato i presenti sui valori associati al prodotto autentico italiano, come la qualità, il territorio e la tradizione, oltre che sulle principali attività che verranno organizzate nei prossimi mesi nell’ambito del progetto.

 

gastronoma1

 

I presenti hanno potuto assistere inoltre allo showcooking “100% auténtico” dello chef Alessandro Chiappini, che ha elaborato alcune ricette della tradizione culinaria italiana a base di prodotti DOP e IGP.

alessandr-chiappini

 

Approfittando della presenza di pubblico e operatori, si è provveduto anche a distribuire dei questionari sull’uso dei prodotti italiani autentici e sulla conoscenza del fenomeno dell’Italian Sounding. I risultati dell’inchiesta saranno utilizzati per realizzare uno studio sul posizionamento dei prodotti italiani autentici nel mercato spagnolo e sulle abitudini di consumo nell’ambito della distribuzione alimentare.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Arriva a Madrid “ITALIA.eat”

Arriva a Madrid “ITALIA.eat”

L’iniziativa, che si terrà presso “El paracaidista” dal 21 al 26 novembre, fa parte di un programma più ampio di attività di promozione e revalorizzazione della tradizione culinaria italiana, che si svilupperà in occasione della II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

 

italiaeat-1200px

 

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ed ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Spagna ed “El Paracaidista”, organizzano l’iniziativa “ITALIA.eat”.

 

Si tratta di una proposta che include numerose attività che si terranno presso i locali de “El Paracaidista” a Madrid (Calle De la Palma, 10), dal 21 al 26 novembre 2017. Il denominatore comune di queste attività è la miglriore tradizione gastronomica italiana.

 

Tra le iniziative proposte si sottolineano lo showcooking con musica dello chef Alessandro Cresta di Mó Better Food e la sua degustazione alla cieca volta alla scoperta degli autentici sapori italiani. Mó Better Food permetterà anche di degsutare un aperitivo con tapas italiane durante Spritz&Music, oltre che provare piatti e ricette tipici nei menù proposti durante l’iniziativa Okupa by ITALIA.eat.

 

Anche la pizza sarà uno dei protagonisti dell’evento: Fabio Cristiano, esperto pizzaiolo che arriverà direttamente da Napoli, e Jesús Maquina, conosciuto anche come Marquinetti, uno dei principali referenti in Spagna ed Italia per quanto riguarda la pizza, saranno presenti nell’atto La pizza napoletana, un’arte, per la candidatura a Patrimonio Unesco dell’arte dei pizzaioli napoletani. Inoltre, Fabio Cristiano svelerà tutti i segreti dell’elaborazione della pizza ai più giovani, nell’ambito della masterclass Descubriendo los secretos de la “redonda”. Un’altra masterclass sarà impartita per lo chef Marcello Leoni, che preparerà due ricette tipiche italiane a base di pesce.

 

Avrà spazio anche un’iniziativa di carattere più culturale: nell’ambito della breve rassegna Saboreando el séptimo arte, durante la quale si proietteranno due classici del cinema italiano in cui la gastronomia gioca il ruolo di protagonista.

 

Infine, durante tutta la durata dell’iniziativa, tutto il pubblico avrà accesso allo spazio Pop up ITALIA.eat per l’esposizione e vendita a prezzi esclusivi di alcuni dei prodotti più emblematici della gastronomia italiana, grazie alla collaborazione di importanti firme del settore come Negrini, Ferrero, Aperol e Villa Massa.

 

ITALIA.eat fa parte di un ampio programma di attività previsto nell’ambito della II Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (20-26 novembre), un’iniziativa dedicata integralmente alla promozione e revalorizzazione della tradizione culinaria italiana ed alle sue molteplici diversità regionali e culturali, in più di cento Paesi del mondo.

 

Il progetto è supportato dalle principali istituzioni ed associazioni italiane in Spagna, che coordinate dall’Ambasciata d’Italia a Madrid, contribuiscono alla realizzazione degli eventi e delle attività programmate a Madrid, Barcellona ed altre città.

 

Per maggiori informazioni: www.semanacocinaitaliana.es/italia-eat

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X