Masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

Masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”



Immagini della masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

Video dell’iniziativa



Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Grande successo della masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

Grande successo della masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores”

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con Mo’ Better Food e la delegazione in Spagna della Federazione Italiana Cuochi (FIC) ha organizzato lo scorso 26 febbraio la masterclass “Gastrofusion: encuentro de sabores“.

Si è trattato di un’innovativa proposta di cucina creativa basata sulla fusione tra prodotti enogastronomici tipici delle tradizioni culinarie italiana e spagnola, con l’obiettivo di promuovere nel paese iberico nuove modalità di utilizzo e di consumo dei prodotti agroalimentari italiani autentici.

L’iniziativa si è svolta nei locali di A Punto – Centro Cultural del Gusto, nella centrica calle Hortaleza di Madrid ed ha visto la presenza di 25 invitati tra rappresentanti di imprese di distribuzione di prodotti gastronomici, GDO, esperti gastronomi, execcutive chef, imprese di catering, giornalisti, blogger e rappresentanti di associazioni del settore.

Gli chef Alessandro Cresta, Marco Bozzolini (entrembi membri della FIC) e la canaria Catalina Brennan Maza, hanno preparato un menú a base di originali ricette di cucina fusion italo-spagnola utilizzando prodotti tipici della tradizione culinaria regionale del Belpaese, tra cui il basilico di Pra’, la ricotta di bufala campana, le olive taggiasche, la scamorza, il tartufo bianco di Alba ed il riso carnaroli.

Gli invitati hanno potuto assistere alla preparazione dei piatti e conoscere così in prima persona le caratteristiche e le proprietà di ogni prodotto utilizzato, accompagnati dalla musica di Jonathan Colombo. In particolare, hanno avuto la possibilità di assistere alla preparazione integrale di uno dei piatti forti del menú proposto, il risotto con scamorza affumicata, ossubuco con salsa di midollo e polvere di patanegra, durante la quale lo chef Cresta ha parlato anche delle specificità del riso carnaroli che, grazie al suo diametro e all’ato contenuto di amido, si rende particolarmente adatto per questo tipo di piatti.

Da parte sua, prima della degustazione del menù elaborato per l’occasione, Giovanni Aricò, segretario generale della CCIS, ha voluto sottolineare l’importanza dell’iniziativa, che si inserisce nell’ambito del progetto ¡100% Auténtico! – True Italian Taste per la valorizzazione dei prodotti agrioalimentari italiani autentici in Spagna, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato da Assocamerestero (l’associazione delle Camere di Commercio Italiane all’estero).

Inoltre, Aricò ha anticipato ai presenti le altre attività che la Camera organizzerà nel corso dell’anno nell’ambito del progetto, tra cui il ciclo di cene sensoriali “20 Buone Regioni per chiamarla Italia“, per scoprire i segreti dell’autentica cucina regionale italiana e dei prodotti ad essa associati, che si lancerà nel mese di Aprile.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS alla fiera HIP – Hospitality Innovation Planet

La CCIS alla fiera HIP – Hospitality Innovation Planet

Il principale evento sull’innovazione per il settore Ho.Re.Ca. si è concluso los scorso 20 febbraio con numeri record: 25.314 visitatori professionisti e più di 400 marche espositrici si sono dati appuntamento a Madrid per presentare prodotti e soluzioni specifiche per ciascun segmento: bar, ristoranti, hotel, delivery, catering e tempo libero.

Anche quest’anno, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna – CCIS – ha gestito uno spazio espositivo esclusivamente dedicato al “made in Italy, con la presenza di 5 imprese attive nella produzione di macchinari per la refrigerazione e gasatura dell’acqua, forni per ristorazione, vetrine per l’esposizione e la conservazione del vino in bottiglia, apparecchi per la gestione di banconote, monete, transazioni tramite cash e cashless, e nella fornitura di caffè per strutture ristorative.

La prossima edizione di HIP si svolgerà dal 24 al 26 febbraio 2020.

Per maggiori informazioni: ferias@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

I vincitori del concorso “Giovani talenti della cucina italiana”

I vincitori del concorso “Giovani talenti della cucina italiana”

Uno spagnolo ed un italiano, entrambi residenti a Barcellona, sono i due vincitori della seconda edizione del concorso “Prepara il tuo futuro – Nuovi talenti della cucina italiana”, lanciato dall’Ambasciata d’Italia a Madrid nell’ambito del progetto ITmakES, in collaborazione con l‘Agenzia Italiana del Turismo (ENIT) e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS). José Luis Guardado Buelga, asturiano di 26 anni, e Paolo Mangianti, 33enne originario di Domodossola, hanno conquistato la giuria con alcuni piatti tipici della cucina italiana, mettendo in campo creatività e inventiva. Il primo è architetto di professione ma con la passione per i fornelli sin da piccolo; il secondo lavora già da alcuni anni in un ristorante italiano di L’Hospitalet de Llobregat, vicino Barcellona, dopo alcune esperienze in Svizzera e Australia.

La finale del concorso si è svolta allo spazio gastronomico “The Kitchen Club” di Madrid e ha visto la partecipazione di sei giovani concorrenti, valutati da una giuria di eccezione: l’Ambasciatore Stefano Sannino, lo chef spagnolo Ramón Freixa, lo chef italiano Fabio Giacopelli, la direttrice di “Canal Cocina” Mandi Ciriza, il giornalista e critico gastronomico Alberto Luchini. La giuria ha tenuto in conto le conoscenze generali di cucina, l’esperienza dei candidati e il loro potenziale di apprendimento e sviluppo professionale della cucina italiana. I due vincitori accederanno ora ad un corso di perfezionamento di 14 settimane, a partire dal 29 aprile prossimo, presso la prestigiosa scuola ALMA di Colorno (Parma), e proseguiranno la loro formazione con un periodo di stage in alcuni importanti ristoranti italiani.

“Siamo molto soddisfatti di questa seconda edizione del concorso in cui le istituzioni italiane si avvalgono della collaborazione di prestigiosi esponenti spagnoli del mondo della cucina, ai quali siamo molto grati. Soprattutto, siamo molto felici che in questa occasione il progetto sia stato organizzato con la collaborazione di grandi imprese italiane come Pasta Garofalo e Reale Seguros – ha dichiarato l’Ambasciatore Sannino -. Il positivo riscontro ci conferma l’importanza di continuare ad investire sui giovani, spagnoli o italiani residenti in Spagna, che andranno in Italia per acquisire una formazione specifica che li aiuti ad inserirsi nel mercato del lavoro e che li trasformi nell’anello di congiunzione tra i nostri due Paesi. Ragazzi e ragazze che conosceranno il meglio della gastronomia italiana e che potranno farla conoscere qui in Spagna”.

Il progetto ITmakES e il concorso “Prepara il Tuo Futuro – Nuovi talenti della cucina italiana” si inquadrano nella strategia di promozione integrata “Vivere all’Italiana” promossa dal Ministero degli Affari Esteri italiano.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Brembo sarà patrocinatore del Foro Taller Motortec

Brembo sarà patrocinatore del Foro Taller Motortec

Brembo sarà patrocinatore del prossimo TALLER MOTORTEC – BREMBO (Stand 6 A 05), all’interno di MOTORTEC AUTOMECHANIKA  MADRID dove avranno luogo numerose iniziative dirette al laboratorio, tra le quali risaltano las Jornadas de Zaragoza – GT Motive e il II Concurso Mejor Técnico MOTORTEC.

La 15ª edizione della Fiera Internazionale Leader per l’Industria Automotive in Spagna, rivolta ai visitatori professionali della Penisola Iberica, America Latina e Nord Africa, si terrà nel quartiere fieristico di Madrid – IFEMA dal 13 al 16 marzo.

Ancora una volta Brembo parteciparà a MOTORTEC AUTOMECHANIKA MADRID 2019, dove presenterà le ultime novità della compagnia tra cui il disco Co – cast, la pastiglia Brembo Xtra o le pinze dei freni con la nuova tecnologia Flexira.

Brembo è un’impresa leader mondiale nella progettazione, sviluppo e produzione dei sistemi di frenata e componenti per auto, moto e veicoli industriali.

L’impulso innovativo include nuove tecnologie, nuovi materiali, nuove forme e nuovi mercati. Oltre alle prestazioni del prodotto si unisce anche la ricerca di uno stile unico in linea con il disegno dei veicoli riforniti.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Un progetto per la competitività delle imprese attive nella promozione del patrimonio culturale

Un progetto per la competitività delle imprese attive nella promozione del patrimonio culturale

Le tecnologie digitali hanno modificato il modo in cui le persone accedono a contenuti culturali, li producono e li utilizzano. Ne consegue che, per rimanere protagonisti nel mercato globale, é necessario individuare approcci innovativi alla governance multilivello del patrimonio materiale, immateriale e digitale, che coinvolgono il settore pubblico, soggetti privati e la società civile

In questo scenario, a Gennaio 2019 é nato nuovo progetto europeo: Skills for promotion, valorization, exploitation, mediation and interpretation of European Cultural Heritage.

L’obiettivo del progetto é di rafforzare la competitivitá tra le aziende e le organizzazioni territoriali operanti in settori affini che promuovono e valorizzano il patrimonio culturale e turistico dell’industria creativa locale. Il fine ultimo del progetto é quello di garantire l’eccellenza, l’innovazione e la competitivá all’interno del mercato globale.

Nel dettaglio, in 36 mesi il progetto intende creare nuove figure professionali dotate di appropriate competenze digitali e tecnologiche. Tali figure dovranno fornire alle aziende e alle organizzazioni territoriali nuovi strumenti tecnologici e creativi, utili a promuovere il loro patrimonio culturale

Il progetto coinvolgerá associazioni private e pubbliche. La spagnola Asociación Plataforma la Cultura; L’Universita Ta Malta; L’ Universitá Hellenic Open in Grecia; L’istituto National Pentru Caecetare Si Formare Culturala in Romania; il tedesco M2c Institut Fur Angewandte Medienforschung Gmbh; il belga Landcommanderij Alden Biessen; il Reseau Europeen Pour Le Management Et Les Politiques Culturelles; la Fondazione Fitzcarraldo in Italia e la Camera del Commercio Italiana in Spagna.

I primi 8 mesi sono deputati dalla ricerca di programmi di formazione settoriale per la promozione del patrimonio culturale in ogni paese coinvolto nel progetto. In seguito, saranno analizzati gli impatti sociali ed economici di tale patrimonio e i principali stakeholders. Inoltre, saranno riconosciute le nuove necessitá dell’industria creativa attraverso la realizzazione di interviste. Verrà quindi realizzato un report finale per stabilire il programma di formazione piú adatto alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio culturale nel mercato globale.

Da Settembre 2019, i nuovi programmi di formazione giocheranno un ruolo di primo ordine per affinare le competenze professionali nel campo della tecnologia e della digitalizzazione.

A partire dal 2020, invece, piattaforme e-learning e la partecipazione di centri formativi dei diversi paesi coinvolti saranno gli strumenti per sperimentare i nuovi programmi di formazione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X