Le Isole Canarie trionfano nuovamente nel World Routes 2018

Le Isole Canarie trionfano nuovamente nel World Routes 2018

Le Isole Canarie hanno ottenuto per il secondo anno consecutivo il premio alla miglior destinazione internazionale nell’intercettazione di rotte nel World Routes, l’appuntamento annuale più importante sui collegamenti aerei, che si è tenuto nella città cinese di Guangzhou, dal 15 al 18 settembre 2018, e che ha visto la partecipazione dei principali operatori del settore a livello internazionale.

 

A ritirare il prestigioso riconoscimento, l’Assessore alla Cultura, Sport e Turimo del Governo delle Canarie, Isaac Castellano, insieme alla direttrice di Promotur Turismo delle Canarie, María Mendez. Entrambi hanno avuto modo, nel corso della manifestazione, di esaminare con le principali compagnie aeree del mondo la possibile apertura di nuove rotte, sia europee che exta europee.

 

Come ha spiegato l’Assessore alla Cultura, Sport e Turismo,  Isaac Castellano “il miglioramento dei collegamenti è una politica strategica per il Governo delle Canarie che, fra i diversi strumenti, dispone di un ‘Fondo per lo sviluppo dei voli’, che ha reso possibile, dalla sua approvazione, l’apertura di 24 nuove rotte di elevato interesse per le Isole”. “Inoltre -ha affermato Castellano – negli ultimi anni si è arrivato a stabilire 153 nuove rotte operanti  con le Isole. Si tratta di un lavoro continuo ed a medio-lungo termine poichè non tutte le compagnie aeree pianificano le loro operazioni con la stessa tempistica e alcune hanno bisogno di circa 2 anni di anticipo prima di includerle nei loro piani di espansione, ma dobbiamo continuare a lavorare su questa scommessa sui collegamenti”.

 

Attualmente, l’arcipelago canario vanta un totale di 156 destinazioni, 876 tratte e 90 compagnie aeree che operano regolarmente con le Canarie. Castellano ha ribadito che “sono molti i paesi obiettivo per le Canarie, soprattutto quelli come a Francia, l’Italia, la Russia ed il centro Europa, nei quali  nostri collegamenti hanno ancora margine di crescita”.

 

Da parte sua, la direttrice del Promotur Turismo delle Canarie, Maria Mendez, ha evidenziato che durante l’incontro, “si è trattato con le compagnie aeree che operano con la Germania ed il Regno Unito sul possibile miglioramento dei collegamenti, i rischi del Brexit e la ristrutturazione della mappa aerea,  in seguito  alla perdita di collegamenti, nel tentativo di compensarne la caduta“.

 

Durante la World Routes 2018, l’Assessorato delle Canarie ha avuto contatti con Aeroflot, Turkish Airlines, Air Europa, easyJet, Vueling, Thomas Cook, Latam, American Airlines, Air Canada, Eurowings y Wizz Air, tra le altre.

 

Fonte: Gobierno de Canarias

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontri con imprese italiane al CNA Matching

Incontri con imprese italiane al CNA Matching

Lo scorso 14 settembre 2018, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) ha partecipato al CNA Matching, evento che si è tenuto presso il complesso fieristico di Roma. CNA Matching, organizzato da CNA Lazio, Roma, Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo, in collaborazione con Assocamerestero, è stato un evento innovativo nel quale le imprese italiane interessate a conoscere nuove opportunità di business hanno potuto conoscere il sistema delle Camere all’estero, oltre che professionisti dell’internazionalizzazione ed i servizi che questi offrono.

 

CNA700

 

Nell’ambito dell’evento, la Responsabile Servizi Commerciali e Fiere della CCIS, Donatella Monteverde, ha incontrato 32 imprese laziali, presentando le tendenze del mercato spagnolo in ogni settore in cui operano le imprese stesse. Inoltre, ha esposto i servizi offerti per aiutare le imprese spagnole ad avvicinarsi al mercato spagnolo.

 

Oltre che alla CCIS, erano presenti altre Camere italiane all’estero, in particolare quelle con sede a Houston, Miami, Montreal, Toronto, Londra, Copenaghen e Francoforte.

 

Per maggiori informazioni sui servizi commerciali offerti dalla CCIS: https://www.italcamara-es.com/es/servicios/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il prezzo del vino spagnolo cresce in tre continenti

Il prezzo del vino spagnolo cresce in tre continenti

Il primo semestre del 2018 si è chiuso con una considerevole crescita del prezzo dei vini spagnoli in Asia, Africa ed America latina. In particolar modo in Asia si è assistito ad un’impennata del prezzo, aumentato quasi del 50%, passando da 1,47 a 2,15 €/litro. Un aumento più moderato si è verificato in America Latina (+25,4%m da 2,18 a 2,73 €/litro) ed in Africa (+22,3%, da 68 a 83 centesimi al litro).

 

I dati corrispondono a tre recenti rapporti pubblicati dall’Observatorio Español del Mercado del Vino (OeMv) che, inoltre, confermano che si è ridotto il volume del vino spagnolo esportato in queste tre macro-zone geografiche. Nonostante ciò, la Spagna ha fatturato meno per le vendite del vino solo in Asia, a causa soprattutto del crollo dell’export verso la Cina, primo mercato asiatico. Questa caduta riguarda soprattutto il vino sfuso, dopo la grande crescita del 2017.

 

Per quanto riguarda l’America Latina, la Spagna ha esportato una quantità di vino inferiore del 10%, ma ha fatturato il 13% in più. Il Messico è di gran lunga la prima destinazione dell’export in questa zona. Un grande semestre per il vino spagnolo si registra anche nella Repubblica Domenicana, Panama ed Ecuador. Infine, il valore del vino spagnolo è aumentato quasi del 20% in Africa, grazie all’andamento dell’export verso il Marocco, Paese che è passato da tenere scarsissima rilevanza, ad essere il primo mercato del continente. Crescono anche le esportazioni verso l’Algeria, mentre decrescono quelle verso Nigeria, Togo e Ghana.

 

Fonte: Diario de Gastronomía

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il Porto di Siviglia aspira a rivitalizzare l’economia locale

Il Porto di Siviglia aspira a rivitalizzare l’economia locale

Il Porto di Siviglia ha presentato il suo progetto per diventare un cluster logistico e nodo multimodale nel suo Piano Strategico 2025, nel quale si impegna ad implementare mezzi per far fronte alle attuali necessità, come la digitalizzazione e l’industria 4.0, le energie pulite e l’economia circolare.

 

Nelle linee guida del Piano si considerano elementi come il miglioramento del traffico ferroviario o l’aumento di invii ai mercati dell’Africa Occidentale. Affinché si compiano gli obiettivi individuati, contempla anche la possibilità che si aumentino le zone logistiche con contratti con enti privati.

 

Inoltre, nel Piano del Porto si contempla la costruzione di un distretto urbano dedicato all’integrazione di attività per cercare di conseguire un buon numero di turisti crocieristi.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Spagna, cresce il numero di autonomi che esporta

Spagna, cresce il numero di autonomi che esporta

Secondo la Federación Nacional de Asociaciones de Trabajadores Autónomos (ATA) sono 160.000 i lavoratori che, per conto proprio, hanno scommesso sull’internazionalizzazione. Questa cifra rappresenta il doppio rispetto a quella registrata dieci anni fa. Questi imprenditori, però, rappresentano solo il 5% degli autonomi spagnoli.

 

I piccoli esportatori, considerati come quelli che vendono all’estero meno di 50.000 € annui, hanno registrato il maggior aumento nel primo semestre del 2018, con quasi un 44% di crescita in termini annuali. Nonostante la caduta del volume (-1,7%), le vendite all’estero hanno registrato un incremento in termini di valore (+2,9%).

 

Secondo gli analisti, l’adattamento delle nuove tecnologie ha permesso agli autonomi ed alle piccole imprese di accedere più facilmente ai mercati esteri.

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

GENERALI integra tutti i suoi servizi in una nuova App

GENERALI integra tutti i suoi servizi in una nuova App

Generali ha lanciato una nuova APP, MI GENERALI, che permette ai suoi clienti di compiere operazioni in modo facile, così come accedere a nuovi ed esclusivi servizi.

 

Questa iniziativa aspira a rivoluzionare la forma con la quale la compagnia interagisce con i suoi clienti. Isabelle Conner, Responsabile Marketing & dell’Attenzione al Cliente di GENERALI ha spiegato che “grazie a questa applicazione, mettiamo in contatto il cliente, l’intermediario e la compagnia in modo integrato attraverso il cellulare. Questa iniziativa semplifica i nostri sforzi continui in tema di nuove tecnologie, permettendo cambi strutturali nei nostri modelli operativi. L’applicazione MI GENERALI accelererà lo sviluppo di soluzioni ed aumenterà la nostra capacità di offrire servizi, migliorando la qualità dei nostri prodotti. Per migliorare l’esperienza dei nostri clienti, abbiamo accelerato lo sviluppo di questi servizi in vari Paesi grazie all’utilizzazione di un quadro comune che ci ha permesso di ridurre i tempi di implementazione”.

 

MI GENERALI permette agli utenti di accedere a tutte le proprie polize e realizzare consultazioni sui servizi in qualsiasi momento. Allo stesso tempo, facilita il contatto diretto con l’intermediario.

 

GENERALI ha incluso funzionalità che facilitano la gestione di qualsiasi tipo di eventualità. Quotidianamente, gli utenti potranno notificare un sinistro, seguire lo stesso e conoscere i prossimi passi per la sua soluzione. Se si trovano di fronte ad una situaizone di emergenza, possono richiedere assistenza. Il sistema di seguito dei sinistri permette di conoscere lo stato nel quale si trovano gli stessi e la possibilità di includere fatture o fotografie descrittive dei danni.

 

L’applicazione include il Tracking carri attrezzi, che permette di richiedere assistenza stradale attraverso l’App. Nel caso delle assicurazioni mediche, i clienti avranno la possibilità di accedere a Doctor Online 24 ore, un servizio pensato affinché gli utenti possano mantere un contatto più diretto e fluido con il proprio medico.

 

Nell’ambito della gestione patrimoniale e finanziaria dei prodotti di risparmio ed investimento, l’App permette di accedere in tempo reale alla posizione finanziaria, affinché il cliente possa monitorare in ciascun momento l’evoluzione dei risparmi e degli investimenti. Includerà, inoltre, la possibilità di realizzare transazioni relative a questi prodotti, polize e piani.

 

Questo lancio è un chiaro esempio della scommessa di GENERALI per semplificare processi, dato che attraverso dell’applicazione i clienti potranno gestire le proprie polize, così come accedere al programma di fidelizzazione, il “Cub Más que Seguro”.
Santiago Villa, Consigliere Delegato di GENERALI Spagna, ha affermato che “questo lancio fa parte della strategia digitale che abbiamo consolidato e che ha come obiettivo quello di migliorare l’esperienza dei nostri clienti, facilitando la comunicazione e l’informazione”. Inoltre, Villa ha aggiunto che “GENERALI intende l’innovazione come un processo di trasformazione continua che ci permette di rispondere ai nuovi standard e aspettative dei nostri clienti”.

 

I clienti di GENERALI possono scaricare gratuitamente l’applicazione, che è disponibile per smartphone y tablet iOS e Android nell’App Store e Play Store. Inoltre, MI GENERALI è disponibile anche su www.generali.es.

 

Puoi ottenere maggiori informazioni sull’applicazione attraverso il video disponibile a questo link.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Partecipazione di imprese italiane a Smagua 2019

Partecipazione di imprese italiane a Smagua 2019

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna gestirà per la prima volta uno spazio espositivo nella 24ª edizione della fiera Smagua di Saragozza, che si svolgerà dal 5 al 7 febbraio 2019.

 

Smagua – Salone Internazionale dell’Acqua e dell’Irrigazione – è uno dei principali eventi fieristici in Europa dedicato al settore idrico e si svolge da oltre 40 anni con l’obiettivo di presentare tutte le novità e le tecnologie applicate al ciclo dell’acqua. L’ultima edizione, svoltasi nel 2017, ha visto la presenza di 540 espositori (di cui oltre il 60% internazionali) e più di 20.000 visitatori professionisti provenienti da 35 paesi.

 

Oltre all’attività espositiva, si prevede un ampio programma di conferenze, workshop, giornate tecniche e presentazioni di prodotti, macchinari e soluzioni tecnologiche del settore.

 

smagua-2019-900

L’area gestita dalla CCIS, ubicata in una posizione privilegiata all’interno del quartiere fieristico di Saragozza, ospiterà imprese italiane interessate alle opportunità del mercato spagnolo e appartenenti a una delle seguenti categorie:

 

– Apparecchiature, attrezzature, macchinari

– Irrigazione

– Energia ambientale

– Trattamento e riutilizzo di acque e acques residuali

– Cantieristica

– Componentistica

– Gestione servizi idrici e gas

– Servizi alle imprese, consulenze

– Progettazione

– Editoria

– Enti, Associazioni

 

Oltre alla contrattazione dello spazio espositivo ed il montaggio dello stand all’interno dell’Area Italia, la CCIS offrirà assistenza alle aziende italiane espositrici previamente e durante lo svolgimento della fiera. Inoltre provvederà a convocare professionisti del settore per la visita allo spazio espositivo ed editerà un catalogo digitale con i dati di ciascuna delle imprese italiane presenti.

 

Per maggiori informazioni sulla fiera e sulla partecipazione con uno stand nell’Aerea Italia si prega di contattare il Dip. Servizi Commerciali e Fiere della CCIS: ferias@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS organizza Aree Italia in 5 fiere del settore agroalimentare

La CCIS organizza Aree Italia in 5 fiere del settore agroalimentare

Le imprese italiane del settore agroalimentare interessate al mercato spagnolo potranno beneficiare di una grande opportunità nel 2019. Infatti, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza spazi espositivi dedicati alle eccellenze italiane in cinque fiere spagnole di questo settore, offrendo alle imprese del Belpaese la possibilità di partecipare con stand personalizzati in zone preferenziali dei complessi fieristici. Le cinque fiere sono:

– HIP – HOSPITALITY INNOVATION PLANET 2019 (MADRID)

– FORUM GASTRONÓMICO A CORUÑA 2019 (A CORUÑA)

– SALÓN DE GOURMETS 2019 (MADRID)

– PASSIONE ITALIA 2019 (MADRID)

– GASTRÓNOMA 2019 (VALENCIA)

 

Nell’ambito delle manifestazioni, la CCIS si occupa della gestione integrale della contrattazione degli spazi, della gestione delle iscrizioni, dell’assicurazione e contrattazione di servizi addizionali, del design e della preparazione degli stand, ecc.. Inoltre, offre assistenza nella fase previa, durante e nella fase successiva alla fiera, organizzando anche attività collaterali di presentazione e promozione dei prodotti delle imprese italiana (showcooking, degustazioni, incontri B2B, conferenze stampa, ecc.).

 

Per maggiori informazioni sulle fiere nelle quali la CCIS organizza Aree Italia, inviare un’email a ferias@italcamara-es.com.

 

FERIAS-900

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X