Le banche nazionali ed internazionali puntano su El Corte Inglés



Dieci entità finanziarie accompagneranno Banco Santander, Bank of America Merrill Lynch e Goldman Sachs nell’operazione di finanziamento de “El Corte Inglés” annunciata lo scorso gennaio. Caixabank, Banco Sabadell, Bankia e BBVA, come entità nazionali, e BNP Paribas, Crédit Agricole, Crédit Suisse, Deutsche Bank, Société Générale e UniCredit, come entità internazionali, prendono parte all’operazione.

 

Il gruppo “El Corte Inglés” ha ampliato il numero di entità finanziarie che agiscono da assicuratrici per quanto riguarda il nuovo finanziamento firmato lo scorso gennaio con Banco Santander, Bank of America Merrill Lynch y Goldman Sachs. L’aumento del numero delle entità finanziarie presenti nell’operazione risponde all’interesse delle parti di stringere collaborazioni e dimostra l’appoggio delle banche nazionali ed internazionali verso la gestione del Gruppo.

 

Le nuove banche giocano un ruolo rilevante nel nuovo finanziamento del Gruppo. Sebbene Banco Santander, Bank of America Merrill Lynch e Goldman Sachs mantengono il proprio ruolo come Global Coordinators del finanziamento, Caixabank e BNP Paribas partecipano a loro volta come Junior Global Coordinators, mentre Banco Sabadell, Crédit Agricole, Crédit Suisse, Société Générale e il gruppo italiano UniCredit agiscono come Joint Bookrunners, invece Bankia, BBVA e Deutsche Bank hanno il ruolo di Mandated Lead Arrangers.

 

El corte

 

Queste dieci entità finanziarie aderiscono, pertanto, al contratto di finanziamento approvato a gennaio dal Consiglio di Amministrazione de El Corte Inglés, che consiste in: un prefinanziamento di 1.200 milioni di euro, per un periodo di dodici mesi e con due opzioni di estensione, fino ad una scadenza massima di due anni; un prestito di 1.450 milioni di euro, per un periodo di cinque anni; e una linea di credito fino a 1.000 milione di euro per un periodo di cinque anni.

 

I fondi ottenuti attraverso questo contratto saranno destinati a rimpiazzare il credito consorziale di novembre 2013, il cui importo massimo è di 2.153 milioni, ed a riorganizzare il finanziamento a breve termine del Gruppo.

 

Tutto ciò rappresenta un passo preliminare al processo di sindacalizzazione generale del finanziamento, che comincerà nei prossimi giorni, prevedendo una riunione con le entitá finanziarie, e permettendo inoltre che il Gruppo diversifichi ancora di più le proprie fonti di finanziamento.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn
Patrocinatori

Patrocinadores

Collaboratori

Colaboradores

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X