La CCIS alla XVI edizione di IMEX – Impulso Exterior

La CCIS alla XVI edizione di IMEX – Impulso Exterior

Il principale evento dedicato al commercio estero in Spagna si terrà a Madrid il 14 e 15 febbraio e vedrá nuovamente la presenza dei rappresentanti della Camera nell’area dedicata agli incontri con le imprese interessate alle opportunità del mercato italiano.

Esperti e professionisti dell’internazionalizzazione si riuniranno il 14 e 15 febbraio 2018 nel Palacio de Cibeles di Madrid, nell’ambito della XVI edizione della fiera IMEX – Impuslo Exterior.

IMEX è il principale evento dedicato al commercio estero in Spagna. Nel corso degli anni, sono state organizzate 15 edizioni a Madrid, cinque a Barcellona, quattro in Andalusia e altrettante nella Comunità valenciana, due in Castiglia – La Mancha e una nelle Asturie.

Inaugurata nel 2003, IMEX è un’eccellente occasione per migliorare la competitività delle PMI attraverso un’offerta innovativa di prodotti e servizi necessari per appoggiare l’internazionalizzazione delle imprese spagnole.

La CCIS ha rinnovato anche per quest’anno la collaborazione con gli organizzatori dell’evento e rappresenterà l’Italia nell’area dedicata agli incontri con gli esperti dell’internazionalizzazione. Begoña Pardo, resp. delle Attività Associative e Simone Ferrali, resp. del Desk Italia, saranno a disposizione di tutti quegli operatori interessati ad espandere la propria attività nel mercato italiano attraverso i servizi messi a disposizione dalla Camera.

Sarà possibile richiedere l’appuntamento per l’incontro personalizzato con i rappresentanti della CCIS attraverso la web di IMEX.

 

Zona-de-exposicion

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

La Fondazione Symbola ha pubblicato il rapporto “L’Italia in 10 Selfies – 2018”, che mette in luce i punti di forza di un Paese che basa la propria competitività su importanti valori quali la coesione sociale, la valorizzazione del capitale umano, l’empatia con i territori, la bellezza. Valori che contribuiscono a forgiare un sistema produttivo che, come sottolinea il presidente della Fondazione, Ermete Relacci, unisce le tradizioni antiche alle nuove tecnologie, ricerca, economia digitale e artigianato, cultura, economia verde e competitività.

Questi i 10 selfie publicati nel rapporto:

1) ITALIA SECONDA AL MONDO PER COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI
Il paese rientra nelle primi tre posizioni in 8 macrosettori su un totale di 14 analizzati. è leader mondiale nell’abbigliamento e prodotti in pelle e cuoio, secondo nella meccanica, mezzi di trasporto e tessile.

2) È LEADER IN EUROPA PER USO EFFICIENTE DI RISORSE NEI PROCESSI PRODUTTIVI
A parità di prodotto, le imprese made in Italy consumano meno energia: con 13,7 tonnellate equivalenti di petrolio per milione di euro prodotto, l’Italia si posiziona al secondo posto tra l principali economie dell’UE, preceduta dal Regno Unito.

3) 3 MILIONI DI GREEN JOBS.
Il 13,7% degli occupati in Italia lavora nella green economy. Nel 2017 sono state previste quasi 320.000 nuove assunzioni di green jobs.

4) IL DESIGN DÀ FORZA AL MADE IN ITALY
L’Italia è tseconda tra le grandi economie europee per  incidenza del fatturato del design sul totale dell’economia: 0,15%, quasi il doppio della media UE (0,09%).

5) CULTURA, BELLEZZA E CREATIVITÀ VALGONO IL 16,7% DEL PIL
Il settore della cultura genera 89,9 miliardi di €, il 6% della ricchezza prodotta dal paese, senza contare l’indotto generato dal settore e stimato in 160 miliardi di euro: 1,78% per ciascun € prodotto dalla cultura. Si arriva così a 250 miliardi di € (16,7% della ricchezza nazionale) prodotti dall’intera filiera culturale, che va dal design al “made in Italy”, passando per i new media, il patrimonio storico-culturale ed il turismo.

6) AGROALIMENTARE: PRIMO PAESE IN SOSTENIBILITÀ
L’agricultura made in Italy è leader tra i grandi paesi europei per riduzione delle emissioni nocive per l’ambiente, con 678 tonnellate di Co2 equivalente per milione di € prodotto, di gran lunga inferiore alla media UE. L’Italia è anche l’unico paese nel mondo che può contare su 859 prodotti Doc, Dop, Igp y Stg. Inoltre è leader europeo per numero di imprese che operano nel biologico (72.154).

7) FARMACEUTICA: PRIMO PAESE EUROPEO PER CRESCITA DELL’EXPORT
Nel periodo 2010-16, l’industria farmaceutica italiana ha sperimentato una crescita dell’export del 52%, più della media dell’UE28 (+32%) e delle grandi economie europee. Inoltre l’Italia è il secondo paese europeo per produzione, con 30 miliardi di euro.

8) LEGNO ARREDO: PRIMO PAESE EUROPEO PER EXPORT NEI MERCATI EXTRA UE
Con una quota del 30% del totale esportato dall’UE al resto del mondo, L?italia pe il primo paese esportatore del settore. L’industria del legno arredo “made in Italy” primeggia inoltre in sostenibilità ambientale (consumo ed energia).

9) MACHINERY: QUARTO PAESE AL MONDO PER SURPLUS COMMERCIALE
Con 57.700 milioni di $ di surplus, l’industria italiana del machinerya è tra le prime posizioni mondiali per saldo della bilancia commerciale, dietro la Germania (104.200 millones), la Cina (83.600) ed il Giappone (70.000).

10) MODA: SECONDO PAESE AL MONDO PER QUOTE DI MERCATO
La quot di merctao dell’Italia nel settore è del 6,6%, la seconda dietro la Cina. Il paese produce più di un terzo del valore aggiunto del settore moda dell’UE28.

Leggi il documento completo

La Fondazione Symbola nasce nel 2005 per promuovere la soft economy, un modello di sviluppo orientato alla qualità in cui tradizioni e territori sposano innovazione, ricerca, cultura e design. Per maggiori informazioni: http://www.symbola.net/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Cifra record di turisti internazionali in Spagna nel 2017

Cifra record di turisti internazionali in Spagna nel 2017

Il turismo spagnolo ha battuto il proprio record di visitatori internazionali nel 2017, con l’arrivo di 82 milioni di turisti ed un incremento dell’8,9% rispetto al 2016, secondo la stima di chiusura dell’anno elaborata dall’Instituto Nacional de Estadística (INE) sulla base dei dati forniti da Turespaña e le statistiche delle inchieste FRONTUR ed EGATUR . Con questi dati, la Spagna supererebbe per la prima volta gli Stati Uniti e raggiungerebbe la seconda posizione per numero di arrivi di turisti, superata solo dalla Francia.

La spesa totale realizzata dai turisti che hanno visitato il paese ammonta a 87 miliardi di euro, altra cifra record, che rappresenta un incremento del 12,4% rispetto all’anno precedente. Allo stesso modo, la spesa media per turista è cresciuta del 3,1% nel 2017, raggiungendo i 1.061 euro a persona. La spesa media giornaliera ha invece raggiunto i 137 euro, con un aumento del 4,4% rispetto al 2016.

Tra i principali mercati di emissione tra gennaio e novembre, la Statistica dei Movimenti Turistici alle Frontiere (FRONTUR) conferma il Regno Unito al primo posto, con 18 milioni di turisti e un incremento del 7% rispetto ai primi 11 mesi del 2016. Seguono la Germania, con 11,4 milioni di turisti (+6,1%) e la Francia, con 10,7 milioni (+0,4%).

La principale destinazione a livello di Comunità Autonome è la Catalonia, con più di 18,2 milioni di turisti internazionali e un aumento del 6,1% rispetto al periodo compreso tra gennaio e novembre 2016. Seguono le isole Baleari, con 13,7 milioni (+6,2%) e le Canarie, con quasi 13 milioni (+7,9%).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Ampliato il termine del concorso “Prepara tu futuro-Jóvenes talentos de la cocina italiana”

Ampliato il termine del concorso “Prepara tu futuro-Jóvenes talentos de la cocina italiana”

Il termine per la presentazione delle iscrizioni per partecipare al primo concorso “Prepara tu futuro-Jóvenes talentos de la cocina italiana” è stato ampliato all’11 febbraio 2018.

L’iniziativa si inquadra nei progetti ITmakES Food&Wine, che punta a rafforzare la collaborazione in ambito gastronomico tra i due Paesi, e 100% auténtico, per la valorizzazione del prodotto agroalimentare italiano di qualità.

corso cucina

 

Il concorso “Prepara tu futuro-Jóvenes talentos de la cocina italiana”, è realizzato dall’Ambasciata d’Italia a Madrid, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Spagna (CCIS) e con la prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina italiana ALMA. I due migliori candidati, selezionati da chef italiani e spagnoli, critici gastronomici e personalità della stampa specializzata del settore, accederanno a un esteso programma di formazione professionale presso ALMA, completato da un periodo de stage in noti ristoranti italiani, che permetterà loro di ottenere un certificato professionale de livello avanzato in cocina italiana per sviluppare la loro carriera professionale in Spagna.

Le iscrizioni possono essere realizzate attraverso il seguente link 

Per maggiori informazioni: info.food-wine@itmakes.net

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

100% Auténtico

100% Auténtico

Immagini 100% Auténtico

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Incontro di orientamento con i partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy

Durante i giorni 14/12/2017, 20/12/2017 e 10/01/2018 hanno avuto luogo gli incontri di orientamento dei 27 partecipanti al Flusso 2 del progetto Spainergy, il primo presso la sede della CCIS e, gli altri due presso l’IES Juan Bosco (Ciudad Real) e il CIPFP Blasco Ibañez (Valencia).

 

L’obiettivo degli incontri è stato quello di permettere agli studenti e ai professori tutor di comprendere il funzionamento del progetto, soprattutto in merito agli aspetti burocratici (gestione dei documenti per validare la mobilità, versamento della borsa di studio Erasmus +) e pratico-logistici (date della mobilità, gestione della ricerca impresa e alloggiamento, supporto linguistico).

 

Spainergy700

 

Agli incontri hanno partecipato gli studenti dell’IES Juan XXIII – Alcorcón (Madrid), IES Juan Bosco (Ciudad Real), IES Arabista Ribera (Valencia), IES Sanje (Murcia), CIFPF Blasco Ibañez (Valencia) e IES Tirant lo Blanc (Valencia).

 

Spainergy2700

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario sul nuovo Regolamente Generale di Protezione dei Dati

Seminario sul nuovo Regolamente Generale di Protezione dei Dati

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con Letslaw e Webpower, organizza il prossimo Giovedì 25 gennaio (a partire dalle ore 18) un seminario per spiegare tutte le novità che comporterà l’applicazione del nuovo Regolamento Generale di Protezione dei Dati, che entrerà in vigore il 25 maggio 2018.

 

Durante il seminario, che si terrà presso la sede della CCIS (calle Cristobál Bordiú, 54, 28003 Madrid), si affronteranno i principali aspetti di cui dovranno tener conto le imprese nel momento in cui si troveranno ad acquisire dati. In particolare, si parlerà del nuova normativa riguardante il profiling, i diritti di trasferibilità ed i diritti all’oblio, la figura del delegato di Protezione dei Dati e le nuove sanzioni che prevede il Regolamento. Al termine del seminario, si terrà uno spazio networking durante il quale i partecipanti potranno parlare dei temi emersi in precedenza.

 

Per maggiori informazioni e per iscriversi si prega di contattare la responsabile delle Attività Associative della CCIS Begoña Pardo (begona.pardo@italcamara-es.com). Iscrizione gratuita fino al termini dei posti in sala.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’Italia protagonista nelle principali fiere agroalimentari italiane

L’Italia protagonista nelle principali fiere agroalimentari italiane

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) gestirà gli spazi espositivi organizzando un’Area Italia nelle fiere HIP e Salón Internacional de Gourmets, che si terranno presso il complesso fieristico di Ifema – Madrid tra febbraio e maggio.

 

HIP – Hospitality Innovation Planet, 19-21 febbraio 2018
Per la prima volta, la CCIS organizzerà un’Area Italia nella fiera dedicata ai professionisti del Canale Ho.Re.Ca, che si terrà dal 19 al 21 febbraio 2018 presso il complesso fieristico di Madrid – Ifema. Durante l’ultima edizione (2017), HIP ha accolto 12.917 visitatori professionisti e più di 200 espositori. Nell’ambito della fiera, si terranno incontri B2B, congressi, masterclass e workshop.

Scheda tecnica HIP
Modulo di adesione

 

Salón de Gourmets, 7-10 maggio 2018
Anche quest’anno, l’Italia sarà protagonista nel Salón Internacional del Club de Gourmets. La XXXII edizione della principale fiera professionale in Spagna dedicata alla gastronomía tipica e di qualità, si terrà dal 7 al 10 maggio 2018 presso il complesso fieristico di Ifema – Madrid. Ci si aspetta la presenza di più di 95.000 professionisti, oltre che 100 compratori invitati dall’organizzazione e proveniente dai principali mercati internazionali. La CCIS, che collabora già da 10 anni con gli organizzatori e gestisce la partecipazione delle imprese italiane alla fiera, anche questa volta realizzerà uno spazio espositivo dedicato alle eccellenze della gastronomia italiana.

Scheda tecnica Salón de Gourmets
Modulo di adesione

 

Per maggiori informazioni sulle fiere preséntate, si prega di contattare il nostro Dipartimento Fiere, inviando un’email a ferias@italcamara-es.com.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Corso di Rianimazione cardiopolmonare nella sede della CCIS

Corso di Rianimazione cardiopolmonare nella sede della CCIS

Oggi, nella sede della CCIS è stato impartito un corso di Rianimazione CardioPolmonare (RCP) grazie alla collaborazione del dott. Alfonso Morán Martínez e di Guillermo Morán, di Medical Service e del giornalista Josto Maffeo, promotore dell’iniziativa, che da anni collabora attivamente con i principali servizi sanitari di urgenza ed emergenza medica di Madrid per diffondere e promuovere ai cittadini le tecniche di primo soccorso in caso di arresto cardiorespiratorio.

L’arresto cardiaco è la causa del 20% delle morti extraospedaliere in tutta l’Unione Europea, dove si registrano 400.000 morti l’anno. In particolare in Spagna e Italia sono rispettivamente 30.000 e 60.000 i decessi imputabili a questa causa.

La conoscenza delle techiche di prima assistenza e RCP potrebbe salvare più di 100.000 persone ogni anno in Europa.

Durante il corso, a cui hanno preso parte membri dello staff camerale e di alcune istituzioni italiane a Madrid, sono stati illustrati i passi a seguire in caso di situazioni di emergenza, attuando il protocollo PAS (Proteggere – Avvertire – Soccorrere) ed le tecniche di rianimazione da attivare in attesa dell’arrivo del personale di soccorso, tra queste le compressioni toraciche e l’uso del defribillatore esterno.

Tutto lo staff della CCIS ringrazia Josto Maffeo ed i rappresentanti di Medical Service per la realizzazione di questo corso, con la speranza che siano sempre di più le persone a cui vengano trasmesse queste nozioni di vitale importanza.

corso-RCP-900-2

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Oppurtunità per imprese straniere che investono in R&S in Spagna

Oppurtunità per imprese straniere che investono in R&S in Spagna

Lo scorso 26 dicembre è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale spagnola (BOE) la Call 2018 del “Programma di Investimenti di imprese straniere in attività di R&S”, la cui scadenza è il 26 febbraio. Questo bando prevede inizialmente una dotazione di 1,5 milioni di Euro (che potrebbe crescere fino a raggiungere i 2 milioni in funzione della disponibilità di bilancio) di aiuti a fondo perduto per imprese di capitale estero che investano in nuovi progetti di R&S nelle Comunità Autonome di Estremadura, Castiglia La Mancia, Canarie, Murcia e Galizia.

 

Il progetto è rivolto sia a imprese già presenti in Spagna, che a quelle greenfield che vogliano stabilirsi nella Penisola Iberica. Le imprese potranno accedere agli aiuti (fino ad un massimo di 200.000€ per impresa) attraverso un procedimento concorrenziale nel quale le richieste verranno valutate in funzione di alcuni criteri previsti dal bando (Bando in spagnolo ed inglese). Nell’ambito del programa, verranno appoggiati gli investimenti in strutture, attrezzature, risorse umane e tecnología, volti a migliorare la competitività e la produttività dell’economia spagnola.

 

Per maggiori informazioni sul programa di aiuti si prega di contattare la Dirección de Financiación y Relaciones con Inversores di ICEX-Invest in Spain (Eduardo Sánchez -0034 91 503 5813 / financiacion.investinspain@icex.es).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X