L’ICO presenta le sue nuove linee di finanziamento per il 2018

L’ICO presenta le sue nuove linee di finanziamento per il 2018

Negli ultimi 25 anni, le linee dell’Instituto de Crédito Oficial (ICO) hanno apportato finanziamenti ad autonomi e PMI per un valore di 178 miliardi di Euro, attraverso 3.100.000 operazioni per finanziare piani di investimento ed attività imprenditoriali internazionali. Nel 2017, l’ICO ha concesso crediti con quasi 80.000 operazioni, per un valore totale di più di 4,5 miliardi di Euro.

 

Una volta consolidata la ripresa economica, l’ICO sta adottando una strategia a supporto dell’internazionalizzazione.

 

Il catalogo di Linee ICO per il 2018 si divide in due grandi blocchi: Imprese & Imprenditori; Internazionalizzazione. Con questi due si copre qualsiasi necessità prestito di autonomi ed imprese. Inoltre, ICO offre nuovi prodotti come la linea ICO-IDAE, volta a migliorare l’efficienza energetica delle imprese, e la linea Canal Internacional, che facilita la richiesta di prestiti locali ed internazionali delle imprese spagnole con sede in Paesi dove sviluppano progetti di investimento o attività di export.

 

Per maggiori informazioni: www.ico.es/web/ico/lineas-ico

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Restalia apre il primo TGB in Italia e prevede di investire nel Paese di 12 milioni di Euro nei prossimi due anni

Restalia apre il primo TGB in Italia e prevede di investire nel Paese di 12 milioni di Euro nei prossimi due anni

Restalia, impresa spagnola di ristorazione leader nel mondo, ha messo al centro della sua espansione internazionale l’Italia. Per questa ragione, il Belpaese è stato scelto per aprire TGB, la prima hamburgheseria spagnola fuori dalla Penisola Iberica. TGB aprirà a Roma, nella centrale Via delle Quattro Fontane, e spera di replicare il successo che ha avuto in Spagna negli utlimi anni.

 

Restalia, già presente in Italia con una rete di 51 ristoranti “100 Montaditos”, prevede di aprire 14 locali nel 2018. La compagnia, che ha chiuso il 2017 con vendite superiori ai 30 milioni di Euro e si aspetta una crescita del 20% nel 2018, investirà 12 milioni di Euro in Italia nei prossimi due anni. Merita sottolineare che i posti di lavoro creati dal gruppo in Italia risultano essere circa 500.

 

I punti di contatto tra i gusti dei clienti spagnoli ed italiani hanno portato la compagnia a diventare un punto di riferimento anche in Italia, dopo cinque anni di attività (il primo 100 Montaditos è stato aperto in Italia nel 2013).

 

Secondo Belén Martín, direttrice generale di Restalia, “L’Italia è senza dubbio uno dei numerosi casi di successo della compagnia. La sintonia tra i due Paesi per quanto riguarda abitudini culturali e gastronomiche ha permesso che il nostro marchio principale si espandesse con ritmo costante negli ultimi anni, diventando in poco tempo un punto di riferimento per tutti gli italiani. Inoltre, siamo convinti che il successo di 100 Montaditos in Italia aiuterà anche la buona accoglienza di TGB da parte dei nostri clienti italiani”.

 

L’ufficio di Roma sta ricevendo ogni giorno le petizioni di investitori italiani.

 

“Siamo sicuri del successo che comporterà questa nuova apertura per la compagnia, dato che disponiamo di un prodotto unico di una qualità eccezionale, che fara sì che TGB rappresenti una rivoluzione in Italia, così come è stato in Spagna”, ha aggiunto Belén Martín.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Aiuti per le imprese con domicilio fiscale in Italia che vogliano registrare il proprio marchio nell’UE, USA e Cina

Aiuti per le imprese con domicilio fiscale in Italia che vogliano registrare il proprio marchio nell’UE, USA e Cina

Il Ministero dello Sviluppo Economico italiano ha lanciato un bando diretto alle persone giuridiche con domicilio fiscale in Italia che vogliano registrare il proprio marchio, nome commerciale o logo in UE, USA e Cina. Gli interessati potranno ottenere un rimborso dell’80% sui costi sostenuti (sia relativi a tasse ufficiali che ad onorari professionali) per la registrazione di un marchio all’interno dell’UE e del 90% in Cina ed USA.

 

È molto importante che le richieste di registrazione vengano presentate in questi giorni, considerato che i beneficiari del bando verranno selezionati al momento di invio della candidatura.

 

Il bando prevede il rimborso dei costi sostenuti per:
– Studio dei marchi già registrati nel mercato obiettivo;
– Presentazione della domanda di registrazione di marchi nell’UE (EUIPO) e marchi internazionali (OMPI);
– Realizzazione grafica del marchio.

 

Verranno rimborsate le percentuali sopra riportate fino ad un massimo di:
– 6.000 € per i marchi registrati nell’UE;
– 8.000 € per i marchi internazionali. I rimborsi sono cumulabili fino ad un Massimo di 20.000 per impresa.

 

Gli interessati a partecipare al bando, possono contattare la Responsabile del Dip. Di Attività Associative della CCIS, Begoña Pardo, enviando un correo a begona.pardo@italcamara-es.com.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Per la prima volta, la CCIS partecipa alla fiera HIP

Per la prima volta, la CCIS partecipa alla fiera HIP

Quest’anno, per la prima volta, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) organizza un’Area Italia alla fiera HIP – Hospitality Innovation Planet. HIP, dedicata ai professionisti del canale Ho.Re.Ca., si terrà dal 19 al 21 febbraio 2018 presso il complesso fieristico di Madrid-Ifema.

 

Nell’ultima edizione (2017), HIP ha accolto 12.917 visitatori professionisti e più di 200 espositori. Nell’ambito della fiera, si terranno incontri B2B, congressi, masterclass e workshop.

 

Gli interessati a partecipare come visitatori o a ricevere inormazioni sugli espositori italiani presenti, possono inviare un’email a ferias@italcamara-es.com.

 

Profesionalhoreca-feria-HIP-2017-ftd

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS alla XVI edizione di IMEX – Impulso Exterior

La CCIS alla XVI edizione di IMEX – Impulso Exterior

Il principale evento dedicato al commercio estero in Spagna si terrà a Madrid il 14 e 15 febbraio e vedrá nuovamente la presenza dei rappresentanti della Camera nell’area dedicata agli incontri con le imprese interessate alle opportunità del mercato italiano.

Esperti e professionisti dell’internazionalizzazione si riuniranno il 14 e 15 febbraio 2018 nel Palacio de Cibeles di Madrid, nell’ambito della XVI edizione della fiera IMEX – Impuslo Exterior.

IMEX è il principale evento dedicato al commercio estero in Spagna. Nel corso degli anni, sono state organizzate 15 edizioni a Madrid, cinque a Barcellona, quattro in Andalusia e altrettante nella Comunità valenciana, due in Castiglia – La Mancha e una nelle Asturie.

Inaugurata nel 2003, IMEX è un’eccellente occasione per migliorare la competitività delle PMI attraverso un’offerta innovativa di prodotti e servizi necessari per appoggiare l’internazionalizzazione delle imprese spagnole.

La CCIS ha rinnovato anche per quest’anno la collaborazione con gli organizzatori dell’evento e rappresenterà l’Italia nell’area dedicata agli incontri con gli esperti dell’internazionalizzazione. Begoña Pardo, resp. delle Attività Associative e Simone Ferrali, resp. del Desk Italia, saranno a disposizione di tutti quegli operatori interessati ad espandere la propria attività nel mercato italiano attraverso i servizi messi a disposizione dalla Camera.

Sarà possibile richiedere l’appuntamento per l’incontro personalizzato con i rappresentanti della CCIS attraverso la web di IMEX.

 

Zona-de-exposicion

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

Pubblicato il rapporto: L’Italia in 10 selfie 2018

La Fondazione Symbola ha pubblicato il rapporto “L’Italia in 10 Selfies – 2018”, che mette in luce i punti di forza di un Paese che basa la propria competitività su importanti valori quali la coesione sociale, la valorizzazione del capitale umano, l’empatia con i territori, la bellezza. Valori che contribuiscono a forgiare un sistema produttivo che, come sottolinea il presidente della Fondazione, Ermete Relacci, unisce le tradizioni antiche alle nuove tecnologie, ricerca, economia digitale e artigianato, cultura, economia verde e competitività.

Questi i 10 selfie publicati nel rapporto:

1) ITALIA SECONDA AL MONDO PER COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI
Il paese rientra nelle primi tre posizioni in 8 macrosettori su un totale di 14 analizzati. è leader mondiale nell’abbigliamento e prodotti in pelle e cuoio, secondo nella meccanica, mezzi di trasporto e tessile.

2) È LEADER IN EUROPA PER USO EFFICIENTE DI RISORSE NEI PROCESSI PRODUTTIVI
A parità di prodotto, le imprese made in Italy consumano meno energia: con 13,7 tonnellate equivalenti di petrolio per milione di euro prodotto, l’Italia si posiziona al secondo posto tra l principali economie dell’UE, preceduta dal Regno Unito.

3) 3 MILIONI DI GREEN JOBS.
Il 13,7% degli occupati in Italia lavora nella green economy. Nel 2017 sono state previste quasi 320.000 nuove assunzioni di green jobs.

4) IL DESIGN DÀ FORZA AL MADE IN ITALY
L’Italia è tseconda tra le grandi economie europee per  incidenza del fatturato del design sul totale dell’economia: 0,15%, quasi il doppio della media UE (0,09%).

5) CULTURA, BELLEZZA E CREATIVITÀ VALGONO IL 16,7% DEL PIL
Il settore della cultura genera 89,9 miliardi di €, il 6% della ricchezza prodotta dal paese, senza contare l’indotto generato dal settore e stimato in 160 miliardi di euro: 1,78% per ciascun € prodotto dalla cultura. Si arriva così a 250 miliardi di € (16,7% della ricchezza nazionale) prodotti dall’intera filiera culturale, che va dal design al “made in Italy”, passando per i new media, il patrimonio storico-culturale ed il turismo.

6) AGROALIMENTARE: PRIMO PAESE IN SOSTENIBILITÀ
L’agricultura made in Italy è leader tra i grandi paesi europei per riduzione delle emissioni nocive per l’ambiente, con 678 tonnellate di Co2 equivalente per milione di € prodotto, di gran lunga inferiore alla media UE. L’Italia è anche l’unico paese nel mondo che può contare su 859 prodotti Doc, Dop, Igp y Stg. Inoltre è leader europeo per numero di imprese che operano nel biologico (72.154).

7) FARMACEUTICA: PRIMO PAESE EUROPEO PER CRESCITA DELL’EXPORT
Nel periodo 2010-16, l’industria farmaceutica italiana ha sperimentato una crescita dell’export del 52%, più della media dell’UE28 (+32%) e delle grandi economie europee. Inoltre l’Italia è il secondo paese europeo per produzione, con 30 miliardi di euro.

8) LEGNO ARREDO: PRIMO PAESE EUROPEO PER EXPORT NEI MERCATI EXTRA UE
Con una quota del 30% del totale esportato dall’UE al resto del mondo, L?italia pe il primo paese esportatore del settore. L’industria del legno arredo “made in Italy” primeggia inoltre in sostenibilità ambientale (consumo ed energia).

9) MACHINERY: QUARTO PAESE AL MONDO PER SURPLUS COMMERCIALE
Con 57.700 milioni di $ di surplus, l’industria italiana del machinerya è tra le prime posizioni mondiali per saldo della bilancia commerciale, dietro la Germania (104.200 millones), la Cina (83.600) ed il Giappone (70.000).

10) MODA: SECONDO PAESE AL MONDO PER QUOTE DI MERCATO
La quot di merctao dell’Italia nel settore è del 6,6%, la seconda dietro la Cina. Il paese produce più di un terzo del valore aggiunto del settore moda dell’UE28.

Leggi il documento completo

La Fondazione Symbola nasce nel 2005 per promuovere la soft economy, un modello di sviluppo orientato alla qualità in cui tradizioni e territori sposano innovazione, ricerca, cultura e design. Per maggiori informazioni: http://www.symbola.net/

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X