Evento moltiplicatore del progetto M.I.N.D. presso la sede della CCIS

Evento moltiplicatore del progetto M.I.N.D. presso la sede della CCIS

Il giorno Mercoledì 20 settembre 2017, alle ore 10, presso la sede della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (Calle Cristóbal Bordiú, 54, Madrid), si terrà l’evento moltiplicatore del progetto M.I.N.D. – Marketing, Internacionalización and Development.

 

Il progetto M.I.N.D., con una durata di 2 anni (2015-2017), è un’associazione strategica, nell’ambito del programma Erasmus, tra centri di formazione, autorità pubbliche regionali, Camere di Commercio ed imprese di Italia, Spagna, Francia, Grecia e Turchia. L’obiettivo del progetto è quello di creare un ambiente nel quale si possano acquisire “Marketing Competences” attraverso un corso di formazione professionale per il profilo di Gestore di Marketing Internazionale in centri di formazione di tutta Europa.

 

Durante l’evento si condivideranno e mostreranno i risultati raggiunti con il progetto, tanto in Spagna, come negli altri Paesi soci, attraverso una presentazione delle attività sviluppate e dei risultati raggiunti.

 

Durante l’incontro verranno presentati i risultati divisi in sei fasi:
– Fase 1: qualificazione e definizione di un profilo comune europeo di International Marketing Manager;
– Fase 2-3: Mark.Ups (Marketing Upskilling Multimedia Product) e MARCO: creazione e sviluppo di una piattaforma di apprendimento;
– Fase 4: monitoraggio della piattaforma di apprendimento ed organizzazione di incontri formativi con esperti di marketing ed internazionalizzazione di imprese;
– Fase5: Visita di imprese ed elaborazione di un piano di internazionalizzazione;
– Fase 6: creazione del “Digital Book” del progetto.

 

Gli interessati a partecipare all’evento dovranno inviare compilato il seguente formulario online.

FORMULARIO

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Neptune Srl: un caso di successo nell’ambito del programa InnovAzione

Neptune Srl: un caso di successo nell’ambito del programa InnovAzione

Al termine di un processo di penetrazione nel mercato spagnolo, reso possibile grazie al lavoro della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) nell’ambito del progetto InnovAzione, la startup italiana Neptune Srl si è aggiudicata un contratto di ricerca fughe di acqua con il gestore idrico spagnolo Canal Isabel II. Neptune, impresa con sede a Latina (Lazio), fondata da Riccardo Marchetto e Giuseppe Michelini, utilizzerà il suo innovativo sistema di localizzazione di fughe di acqua attraverso l’analisi di immagini satellitari, che permette di conseguire un risparmio di tempo, risorse, rischi e costi rispetto alle tecnologie tradizionali. Il sistema di ricerca perdite verrà applicato a nord di Madrid, nei Paesi di Miraflores de la Sierra e Soto del Real. Controllerà, inoltre, il canal Santillana. Il tutto per una lunghezza complessiva di 280 km. L’area scelta è di particolare interesse in quanto è molto varia e comprende zone agricole ed urbane, permettendo quindi di testare pienamente il sistema di ricerca nella Penisola Iberica. Considerato l’elevato fattore innovativo, i tecnici di Neptune supporteranno gli operatori di Canal de Isabel II nelle prime indagini per dimostrare quanto la ricerca diventi così più veloce, economica e sicura.

 

Canal Isabel II è uno dei principali attori del settore idrico spagnolo e con i suoi 14 punti di captazione superficiali, 384 depositi e 17.434 km di rete idrica si occupa del ciclo integrale dell’acqua all’interno della Comunità di Madrid. Inoltre, è la società che controlla il gruppo Canal, che presta servizio a più di 9 milioni di abitanti tra Spagna ed America Latina.

 

Come già detto, Neptune si è avvicinata al mercato spagnolo grazie al programma InnovAzione, finanziato dal ministero dello Sviluppo Economico italiano e realizzato da Assocameraestero ed ICE – Agenzia italiana per la promozione del commercio estero, in collaborazione con le Camere Italiane all’estero. Il programma, la cui prima annualità si è conclusa nel mese di aprile, era diretto alle startup italiane interessate a penetrare nei mercati esteri. Nell’ambito di InnovAzione, la CCIS ha accompagnato Neptune nel processo di entrata nel mercato spagnolo, realizzando un’analisi di mercato sulle tecniche utilizzate in Spagna per la ricerca delle fughe idriche e sui principali competitors, cercando gestori interessati all’offerta ed organizzando un’agenda di incontri con i responsabili acquisti dei suddetti gestori.

 

Il contratto stipulato con Canal Isabel II sottolinea l’importanza di programmi che, come InnovAzione, appoggiano il processo di internazionalizzazione delle startup.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Spagna, le esportazioni di vino registrano il miglior primo semestre di sempre

Spagna, le esportazioni di vino registrano il miglior primo semestre di sempre

Le esportazioni di vino spagnolo hanno registrato il proprio miglior semestre della storia raggiungendo una cifra totale che supera il miliardo di Euro (1,3 mld) ed una crescita del 6%.

 

I dati di Aduanas, analizzati dall’Observatorio Español del Mercado del Vino (OeMV), indicano che, nonostante sia stato esportato meno vino in termini di volume (1,1 miliardi di litri, ossia -0,7% in termini relativi), la crescita del prezzo medio delle esportazioni spagnole (+6,7%) ha comportato un incremento rilevante del fatturato.

 

Sono cresciute anche le vendite del vino sfuso, che, insieme all’incremento del 5% delle vendite dei vini imbottigliati e del 24% degli spumanti e dei vini secchi, hanno fatto aumentare di 75 milioni di Euro il valore delle esportazioni. Questa crescita è stata guidata soprattutto dalla vendita di vini in Cina, Canada e Portogallo. Crescite più moderate si sono registrate invece negli Stati Uniti, in Francia ed in Germania.

 

L’incremento del valore delle esportazioni del vino spagnolo è dovuta a produzioni stabili, un migliore adattamento alle necessità dei mercati, una crescita continuativa dei vini imbottigliati, un miglioramento nella distribuzione, una diversificazione dei mercati ed un progressivo passaggio dal vino sfuso a prodotti di qualità e caratterizzati da un maggior prezzo medio.

 

ITALIA

Nel primo trimestre del 2017, le importazioni italiane di vino sono cresciute del 39,2% in termini di volume e del 15,4% in termini di valore, fino a raggiungere i 52 milioni di litri (+14,7 milioni) ed i 65 milioni di Euro (+8,7 milioni), ad un prezzo medio che è sceso del 17% (1,25€ al litro). Il vino sfuso, che ha trainato questa crescita, si consolida come il primo vino, costituendo l’82% in termini di volume ed il 40% in termini di valore delle importazioni italiane di vino. Il primo trimestre ha fatto registrare buoni risultati anche per i vini imbottigliati. Un lieve peggioramento va segnalato, invece, per quanto riguarda gli spumanti.

 

Fonte: Diario de gastronomía

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

L’export italiano in crescita

L’export italiano in crescita

Secondo gli ultimi dati pubblicati dall’Istat, a giugno 2017 l’export italiano cresce dell’8, 2% rispetto allo stesso periodo del 2016. L’incremento riguarda in misura analoga sia l’area extra Ue (+8,3%) sia quella Ue (+8,2%).

 

Anche le importazioni aumentano in maniera considerevole (+9,9%), Grazie al contributo di entrambe le aree di sbocco (+12,0% per l’area extra Ue e +8,6% per l’area Ue).

 

Per quanto riguarda i settori che contribuiscono in misura più rilevante alla crescita dell’export, incrementi significativi si registrano per autoveicoli (+19,0%), sostanze e prodotti chimici (+14,4%), prodotti alimentari, bevande e tabacco (+10,9%) e prodotti delle altre attività manifatturiere (+10,0%).

 

Rispetto ai principali mercati di sbocco, si segnala la marcata crescita tendenziale delle esportazioni verso Germania (+8,0%), Francia (+9,0%) e Stati Uniti (+12,4%).

 

Se si analizzano i primi sei mesi dell’anno, l’avanzo commerciale raggiunge 19,1 miliardi (+36,0 miliardi al netto dei prodotti energetici) con una crescita sostenuta sia per l’export (+8,0%) sia per l’import (+11,3%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS a Bruxelles per l’evento finale del progetto SEM@School

La CCIS a Bruxelles per l’evento finale del progetto SEM@School

Il giorno 31 Agosto sono stati pubblicati i risultati finali del progetto europeo sul tema della sostenibilità energetica, del quale la CCIS é socia.

 

I giorni 30 e 31 Agosto, il Dipartimento EUDESK della CCIS ha partecipato all’incontro finale e all’evento moltiplicatore del progetto sem@schools.eu “Sustainable Energy Management at Schools in Europe”, che ha avuto luogo a Bruxelles, nell’ufficio della Regione Umbria, Rond-Point Schuman 14, Bruxelles.

 

1

 

Durante l’evento i soci ed i beneficiari diretti del progetto hanno presentato i risultati finali ed hanno contribuito a supportare 10 raccomandazioni politiche per migliorare la gestione dei costi energetici degli edifici scolastici europei e della qualità di apprendimento su questo tema negli istituti professionali europei.

 

Gli obiettivi principali del progetto SEM@Schools sono stati la raccolta di dati analitici sulla sostenibilità energetica delle scuole europee coinvolte e un aumento del grado di sensibilizzazione degli studenti rispetto alle tematiche relative al risparmio energetico.

 

3

 

Per maggiori informazioni, è possibile visitare la pagina web del progetto www.sematschools.eu e la pagina dell’evento moltiplicatore. Inoltre, con l’iscrizione al seguente link, è possibile usufruire liberamente dei contenuti e del materiale della piattaforma di apprendimento del progetto affinché gli interessati possano continuare a beneficiare dei risultati raggiunti dal progetto.

 

4

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X