Raffaella Carrà madrina della serata inaugurale della Festa Nazionale – Passione Italia 2017

Raffaella Carrà madrina della serata inaugurale della Festa Nazionale – Passione Italia 2017

Questa mattina ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione delle attività programmate nell’ambito dell’evento Festa Nazionale – Passione Italia 2017.

 

L’atto, che si è tenuto nel Palazzo di Cibeles, sede del Comune di Madrid, ha visto la partecipazione di Stefano Sannino, Ambasciatore d’Italia in Spagna, Luis Cueto, Coordinatore Generale del Comune di Madrid, Marco Pizzi e Giovanni Aricò, rispettivamente Presidente e Segretario Generale della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS).

 

rueda-prensa-900

 

Durante la conferenza stampa, l’Ambasciatore d’Italia ha svelato le numerose novità che caratterizzeranno il grande evento di promozione del “made in Italy” in Spagna. Tra quest’ultime: la partecipazione della città di Catania, che promozionerà la sua ampia offerta gastronomica e turistica; l’ItmakES Village, uno spazio innovativo dedicato al saper fare, al disegno ed alla produzione digitale, con laboratori ed attività per promuovere il lavoro innovativo di disegnatori, creatori, maker e startupper italiani e spagnoli; la presenza di Raffaella Carrà, che sarà la madrina della serata inaugurale del 2 di giugno.

 

Marco Pizzi e Giovanni Aricò hanno presentato l’ampio programma di attività, laboratori e concerti che si organizzeranno durante i tre giorni dell’evento, oltre che sottolineare l’importante e variata offerta gastronomica che caratterizzerà questa edizione della manifestazione.

 

Per maggiori informazioni: www.italiaonlive.comwww.itmakes.net

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Un nuovo premio per IVECO: il Daily Tourys è “International Minibus of the Year 2017”

Un nuovo premio per IVECO: il Daily Tourys è “International Minibus of the Year 2017”

Il Daily di IVECO aggiunge un nuovo premio alla sua ricca bacheca di trofei con il titolo di “International Minibus of the Year 2017“ vinto dal Daily Tourys. Il riconoscimento è stato conferito dalla giuria internazionale “Bus, Coach and Minibus of the Year”, composta da 18 giornalisti esperti delle più importanti testate europee dedicate al trasporto su strada. È l’ultimo di una lunga serie di premi vinti dal Daily a livello mondiale.

 

Il Daily Tourys è il primo “International Minibus of the Year” della storia: il premio è stato istituito quest’anno dalla giuria dei prestigiosi premi “European International Bus & Coach of the Year”, come riconoscimento per minibus e midibus progettati per il trasporto professionale di passeggeri.

 

La giuria di giornalisti scelti tra le 18 maggiori testate europee specializzate ha riconosciuto le ottime prestazioni del Daily Tourys durante il test che ha coinvolto anche altri sei concorrenti, valutati in condizioni stradali reali con tratti in salita e in discesa, autostrade, strade di larghezza ridotta molteplici altre circostanze.

 

Il premio è stato annunciato all’apertura del Salone FIAA 2017 che si è svolto a Madrid, in Spagna. Tom Terjesen, presidente della giuria “Bus & Coach of the Year”, ha riassunto così il voto della giuria: “Il Daily Tourys di IVECO coniuga una carrozzeria di elevata qualità con il massimo comfort per i passeggeri. Il sistema di trasmissione con un potente motore diesel Euro 6 e il miglior cambio del settore rendono il viaggio un’esperienza memorabile. L’elevata capacità di carico e l’ottima soluzione di introdurre uno sportello all’interno del vano portabagagli forniscono, all’occorrenza, ancora più spazio. Trattandosi di un minibus completamente costruito in fabbrica, la manutenzione e l’assistenza risultano più efficienti su qualsiasi strada europea”.

 

Il Daily Tourys offre tutti i vantaggi del Daily Euro 6 di ultima generazione di IVECO – lanciato nell’aprile 2016 – che ha introdotto funzionalità che lo rendono ancora più confortevole per l’autista e produttivo per gli operatori. Il Daily Euro 6, con la sua guida fluida, la cabina estremamente silenziosa, la struttura ergonomica, così come l’assetto complessivo, diventa per i clienti un vero ufficio mobile in movimento. Queste caratteristiche, insieme all’esclusiva applicazione DAILY BUSINESS UP, rendono la cabina un ambiente di lavoro altamente professionale in cui far crescere la propria attività, rimanendo sempre connessi.

 

L’offerta Daily Euro 6 comprende anche l’esclusiva famiglia Hi-Matic, con cambio automatico a 8 rapporti che rappresenta la migliore soluzione per una maggiore sicurezza e una guida confortevole, grazie all’inserimento fluido della marcia corretta in meno di 200 millisecondi, garantendo l’assoluto piacere di guida e rendendo questa trasmissione ideale per i modelli Minibus.

 

I nuovi motori da 2,3 e 3,0 litri del Daily Euro 6 forniscono prestazioni impareggiabili, erogando fino a 205 CV e 470 Nm di coppia al top di gamma, per rispondere alla massa totale da record di 7,2 tonnellate. Le versioni elettriche e alimentate a gas naturale completano la gamma, rafforzando la posizione di IVECO sul mercato come vero partner per il trasporto sostenibile.

 

Il Daily Tourys si è distinto dalla concorrenza soprattutto per l’alto livello di personalizzazione, sia per quanto riguarda le specifiche tecniche che le configurazioni di bordo. I sedili dei passeggeri sono fissati su guide per garantire la massima versatilità. Con questo assetto il minibus Daily Tourys può ospitare fino a 19 passeggeri seduti, permettendo un’esperienza di viaggio esclusiva con il massimo comfort, in un ambiente di classe. Offre anche i migliori vani bagagli della categoria con capacità fino a 2,5 m3. I dispositivi di sicurezza completi e avanzati e la conformità alle norme R66 danno tranquillità ai passeggeri e all’autista. Il Daily Tourys offre un assoluto piacere di guida e comfort con l’esclusivo cambio automatico Hi-Matic a 8 rapporti e il retarder Telma. Inoltre, il robusto, affidabile, potente ed efficiente motore da 3 litri e il telaio ad elevata resistenza derivato dai cabinati garantiscono prestazioni durature per il minibus.

 

I clienti possono contare sulla garanzia completa di 2 anni con chilometraggio illimitato e sul supporto della vasta rete di 667 punti di assistenza sparsi sul territorio europeo, al cui interno operano tecnici altamente qualificati.

 

La vasta gamma di modelli Minibus Daily offre una soluzione per un’ampia varietà di missioni di trasporto passeggeri: turistico per viaggiare con comfort e stile; intercity, con una capacità passeggeri leader di categoria e scuolabus, progettato appositamente per il trasporto di studenti. L’estrema versatilità della gamma minibus Daily si estende sotto il cofano, con le soluzioni all’avanguardia di IVECO per il trasporto sostenibile: il Daily CNG e il Daily elettrico.

 

Tutti i modelli Minibus Daily beneficiano dei processi di produzione avanzati e dei rigorosi sistemi di controllo dello stabilimento di produzione IVECO di Brescia, in cui è presente una linea di montaggio specificamente dedicata ai modelli Daily per il trasporto passeggeri.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

IV INTERNATIONAL SPEED NETWOKRING

IV INTERNATIONAL SPEED NETWOKRING

La CCIS, in collaborazione con le Camere di Commercio di Belgio e Lussemburgo, Ispano-Danese, Franco-Spagnola ed Ispano-Svedese e Negocios & Networking organizzano il IV INTERNATIONAL SPEED NETWORKING, che si terrà il 7 giugno 2017 presso l’Hotel NH Collection Madrid Eurobuilding (Salón Roma – Calle Padre Damián, 23, Madrid). Questo speed networking ha come obiettivo quello di permettere alle imprese di creare contatti e sinergie, entrando a far parte di un circolo professionale.

 

Le imprese che parteciperanno all’appuntamento avranno l’opportunità di scambiare informazioni sui prodotti e servizi, ottenere nuovi clienti e fornitori o stabilire alleanze che migliorino la propria competitività.

 

PROGRAMMA DEL IV INTERNATIONAL SPEED NETWORKING:
09:00 – 09:30 h Ricezione dei presenti e spiegazione sul funzionamento dell’incontro
09:30 – 10:30 h Speed networking
10:30 – 11:30 h “Desayuno” networking

 

La quota di partecipazione è di 26€ per i soci e di 62 per i non soci. Il pagamento della quota dovrà effettuarsi mediante bonifico bancario al conto corrente Banco SANTANDER – Iban: ES60 0030 8159 2600 0019 5271 (destinatario: Cámara de Comercio e Industria italiana para España).

 

Gli interessati a partecipare al IV INTERNATIONAL SPEED NETWORKING debbono inviare una copia del bonifico insieme alla scheda di iscrizione compilata prima del 2 giugno 2017 a: begona.pardo@italcamara-es.com. In caso di cancellazione dell’iscrizione dopo il 5 luglio 2017, la quota dovrà essere interamente pagata. Numero massimo di partecipanti: 15 persone. Potrà partecipare una sola persona per impresa.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Alfa Romeo Giulia è stata nominata “Game Changer”

Alfa Romeo Giulia è stata nominata “Game Changer”

Alfa Romeo Giulia è stata nominata automobile “Game Changer” nell’ambito dei premi Autocar 2017, in quanto ha rappresentato “una completa rivoluzione di uno dei marchi più amati del mondo dei motori”.

 

Mark Tisshaw, redattore della rivista Autocar, ha commentato: “Non si tratta semplicemente della berlina Alfa Romeo più competitiva dal lancio della precedente Giulia, avvenuto oltre mezzo secolo fa, ma anche della più divertente da guidare e della più bella, fattori considerati fondamentali dagli Alfisti: grazie alle sue prestazioni incredibili e alla sua estrema guidabilità, la Giulia offre tutto quello che si può desiderare da un’Alfa Romeo”.

 

La nuova Giulia, sviluppata dai migliori tecnici, progettisti e designer di FCA, incarna gli elementi costitutivi del marchio Alfa Romeo, che l’hanno reso negli anni uno dei marchi più amati del settore automobilistico mondiale: design inconfondibilmente italiano; motorizzazioni innovative; perfetta distribuzione del peso; soluzioni tecniche esclusive; e un rapporto peso/potenza ai vertici della categoria.

 

Autocar afferma che le auto nominate Game Changer “sono in grado di cambiare gli standard della loro categoria di appartenenza, rivoluzionando lo status quo a beneficio dei loro compratori”; riguardo alla Giulia in particolare, la rivista aggiunge che “è un’affascinante, caratteristica e sorprendente new entry in una categoria che si contraddistingue spesso per un tocco di superiorità”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La CCIS gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”

La CCIS gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) gestisce il progetto “Mentoring Spagna – Italia”, che rientra nell’ambito del programma “Chamber Mentoring for International Growth”, iniziativa promossa da Unioncamere e Assocamerestero con l’obiettivo di creare una rete di professionisti e imprenditori residenti in uno dei paesi coinvolti, interessati a realizzare un’attivitá di mentoring  a favore di PMI e imprenditori italiani. Oltre alla CCIS , partecipano al programma altre 23 Camere di commercio italiane all’estero.

Questa nuova forma di social business permette  di interscambiare conoscenze , informazioni e consigli utili tra professionisti, imprenditori e manager di diversi paesi legati all’Italia per motivi di studio, interesse culturale , professione ( MENTOR)  e le piccole medie imprese italiane ad alto potenziale di internazionalizzazione ( MENTEE).

Dopo la prima fase, conclusa con la raccolta delle candidature di figure professionali italo spagnole di alto profilo, il comitato di progetto, tenendo conto delle esigenze e delle tipologie delle imprese italiane, ha proceduto alla selezione di 4 mentors per ogni struttura  camerale.

I 4 Mentors selezionati per il progetto gestito dalla CCIS e che intraprenderanno questo percorso di guida sono Sylvia Garcia, Direttrice di comunicazione e marketing  di Fedrigoni; Davide De Sanctis, Country Manager per Spagna e Portogallo di Octo Telematics; Claudio Ferretti, Direttore Divisione Estero E&U e County Manager Spagna per ENGINEERING Ingegneria Informatica e  Manuel Perez Casado, Sales Manager di Fiat Chrysler Automobiles Spagna.

Nell’arco di sei mesi,  questi mentors metteranno  a disposizione, a titolo gratuito , la propria expertise e la propria esperienza a favore delle imprese italiane.  Queste azioni di mentoring saranno monitorate e promosse  dalla CCIS che fornirà il suo supporto e sostegno durante l’intera durata del progetto.

L’azione di mentoring avverrà principalmente attraverso l’uso di una piattaforma che verrà realizzata appositamente nell’ambito del progetto e che permetterà il contatto “virtuale” tra mentors e mentees associati. Questi ultimi, verranno selezionati dagli enti camerali in Italia partner nel progetto: CCIAA Verona, CCIAA Bologna, PROMEC Modena, CCIAA Reggio Emilia, Padova Promex.

 

 

 

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Salón de Gourmets 2017

Salón de Gourmets 2017

Immagini Salón de Gourmets 2017

Video Salón de Gourmets 2017

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Un dibattito sul futuro del TTIP

Un dibattito sul futuro del TTIP

Numerosi sono stati i soci che hanno assistito al seminario «Negoziazioni commerciali dell’Unione Europea , ha futuro il TTIP?», organizzato lo scorso 10 maggio dalle Camere di Commercio Europee in Spagna e ATREVIA presso la sede di rappresentanza della Commissione Europea a Madrid.

 

Lo scorso 10 maggio le Camere di Commercio Europee in Spagna, in collaborazione con ATREVIA hanno organizzato il Seminario “ Negoziazioni commerciali dell’Unione Eupea, ha futuro il TTIP?” , nella sede di rappresentanza della Commissione Europea a Madrid.
L’evento ha visto la presenza di molti tra analisti, politici e manager di importanti multinazionali.

 

L’evento è cominciato con il saluto di benvenuto all’atto da parte della Presidente delle Camere di Commercio, Marianne Koefoed, lasciando poi la parola a Jochen Müller, analista politico della Rappresentanza in Spagna della Commissione Europea.
Durante il suo intervento, Müller ha sostenuto i trattati transatlantici sia per il loro potenziale economico che per l’utilizzo e il commercio che sviluppano.

 

In seguito, sono state realizzate due tavole rotonde : una politica, moderata dalla nostra direttrice di Affari Pubblici, Yolanda Román e un’altra giuridico-economica.
Durante il dibattito, che ha visto la presenza di Francisco de la Torre (Gruppo Parlamentari Cittadini), Gonzalo Palacín ( Gruppo Parlamentare Socialista) e José Ramón García (Gruppo Parlamentare popolare), tanto i relatori, come Yolanda Román, hanno condiviso le proprie impressioni in merito a questo tipo di trattati commerciali, esprimendo il loro accordo nel considerarli come una strada da percorrere per lo sviluppo, specialmente di fronte alla crescita dei populismi e del protezionismo.
La soluzione, indicarono, é puntare sull’integrazione dei diversi membri dell’Unione e sviluppare progetti comuni tra gli Stati membri. Altro punto saliente di cui si é parlato é stato l’analisi del complesso contesto politico nel quale ci troviamo, sebbene tutti i presenti si sono dimostrati d’accordo a mantenere una visione ottimista verso il futuro.
Citando il discorso di Gonzalo Palacín « Il futuro presenta, non solo nuove, ma anche buone opportunità». Dall’altro lato, e in linea con quanto esposto da Francisco de la Torre, far rivivere il TTIP in questi momenti é un compito importante, ma complicato, infatti si tratta di un processo lento che inoltre si è fermato a causa dei mutamenti politici. Ció nonostante, tutti i relatori della tavola, cosí come gli esperti presenti all’evento, concordavano nel bisogno di riprendere le trattative il prima possibile, sebbene con «senso comune», come ha sottolineato J. Ramón García «é meglio un buon accordo che un accordo rapido». In linea con tale posizione, Yolanda Román ha evidenziato il bisogno che non deve trattarsi solamente di un processo efficiente, ma anche della necessità di rispettare gli standard europei durante il cammino intrapreso.

 

seminario 1

 

In un secondo tempo , é intervenuto l’ex ministro degli Affari Esteri Miguel Ángel Moratinos, il quale ha messo l’accento nell’impegno che occorre riattivare da parte delle istituzioni verso i cittadini europei, sviluppando un modello che vada verso l’integrazione. In seguito, si é svolta la tavola rotonda politica giuridico-economica, moderata da Eric Gardner Yvelin di Bevilla, durante la quale i diversi relatori, rappresentati da AENOR, Cuatrecasas e Lar España Real State, hanno delineato le possibili conseguenze per il commercio e l’economia nazionale da parte di questo tipo di trattati. In particolar modo, anlizziamo casi concreti come quello di Phillip Morris contro Uruguay. Tutti i relatori si sono dimostrati d’accordo nel sostenere i trattati, per quanto riguarda i loro benefici. José Luís del Valle (presidente di Lar España Real State) ha esposto la sua visione incentrata nel settore energetico e le possibilità che questi trattati rappresentano per i dirigenti nazionali: « bisogna prendere di nuovo in considerazione il tema, poiché l’impresa ha bisogno di adottare misure favorevoli». Dall’altro lato, Mª Isabel Rodriguez (Cuatrecasas), ha indicato i vantaggi a livello economico che comporterebbero tanto per le PYMES, quanto per le imprese di maggiori dimensioni. Pablo Carróns (AENOR) ha sottolineato l’importanza di lavorare le normative per la loro attuazione in tutti i continenti, specialmente dall’Europa.

 

Infine, é stato compito di José Luis Káiser Moreiras, direttore generale del Commercio Internazionale e degli investimenti di chiudere il seminario. Káiser si é focalizzato sulla necessità di garantire in occidente il commercio verso nuove potenze emergenti come il sud-est asiatico, obiettivo facilmente raggiungibile attraverso gli accordi tra Europa e America. Senza dubbio, ha ricordato ai partecipanti, durante la chiusura del seminario, che non esistono soluzioni facili e che il processo deve essere trasparente. Dopo questo intervento, Marianne Koefoed ha ringraziato tutti i partecipanti per la loro collaborazione e gli organizzatori per lo sforzo speso.

Seminario 2

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X