“Coaching con PNL para tu liderazgo”, il laboratorio organizzato dalla CCIS e Cataliza

“Coaching con PNL para tu liderazgo”, il laboratorio organizzato dalla CCIS e Cataliza

La Camera di Commercio e Industria Italiana per a Spagna (CCIS) e CatalizaEnergía para el cambio – organizzano il prossimo 28 aprile, presso la sede della CCIS (calle Cristóbal Bordiú, 54  – 28003 Madrid), il laboratorio “Coaching con PNL para tu liderazgo”, dedicato ai professionisti e a tutti coloro che sono interessati  a conoscere due discipline che aiutano a potenziare al massimo i punti forti di ciascuna persona e rafforzare la sicurezza e la fiducia.

 

La Programmazione Neurolinguistica (PNL) è una disciplina nata a metà degli anni ’70 che stabilisce una connessione tra i processi neurologici, il linguaggio e gli schemi mentali o di comportamento che abbiamo appreso. Secondo la PNL, questi schemi possono essere modificati per raggiungere gli obiettivi che ci poniamo.

 

Contiene, inoltre, strategie adottate da persone di successo che sono state raccolte e comprovate da John Grinder (Linguista e psicologo) e Richard Bandler (Matematico e psicologo). Queste pratiche sono arrivate a tutto il mondo e si applicano non solo nell’ambito del coaching, ma anche in quello degli affari per i suoi risultati comprovati.

 

Il laboratorio durerà 8 ore e sarà incentrato principalmente su attività pratiche. I partecipanti avranno l’opportunità di imparare a:
• Creare in poco tempo un ambito ed una relazione di fiducia con i propri clienti;
• Capire il linguaggio non verbale del proprio cliente;
• Creare nuove prospettive con i propri clienti;
• Agevolare maggiore chiarezza nella situazione attuale del suo cliente;
• Aiutare il proprio cliente a capire quello che è realmente importante per lui, sviluppare obiettivi ben formulati e definire un piano di azione come percorso per raggiungere l’obiettivo concordato.

 

La relatrice del laboratorio sarà Maru Dávila, unica formatrice del Nuovo Codice di PNL & Certificazione Internazionale della squadra dell’International Trainer Academy of NLP (ITA) in Spagna.

 

Per maggiori informazioni scaricare il programma del laboratorio. Per inscriversi, contattare Begoña Pardo, scrivendo un’email a begona.pardo@italcamara-es.com.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Hundredrooms annuncia l’arrivo di un investimento di 4 milioni di euro

Hundredrooms annuncia l’arrivo di un investimento di  4 milioni di euro

Il finanziamento accelererà l’espansione internazionale dell’impresa e lo sviluppo dei suoi servizi.

 

Hundredrooms, il comparatore spagnolo di appartamenti turistici e case vacanza, ha annunciato lo scorso 27 marzo l’arrivo di un investimento pari a 4 milioni di euro, da parte SEAYA Ventures, con la partecipazione di Mediaset e altri soci, come Inveready, Bankiter, Atresmedia e Media Digital Ventures. Sin dalla fondazione della start up sono stati apportati capitali stimati intorno a 11 milioni di euro.

Nata nel 2014 a Palma di Maiorca, Hundredrooms si è subito imposta come leader di settore in tutta la Spagna. La sua speciale tecnologia permette agli utenti di comparare, attraverso una sola ricerca, i prezzi degli alloggi presenti su centinaia di siti web differenti. Il motore aggrega più di 7 milioni di case vacanza nel mondo, grazie alla collaborazione con partners di rilievo come Airbnb, HouseTrip, Homeaway, Booking.com. La compagnia punta a superare queste cifre per la fine del 2017, aggregando un numero sempre maggiore di offerte. La start up è in forte crescita e ad oggi conta ben 60 occupati, di cui 40 tecnici e gestori del prodotto.

Hundredrooms impiegherà il nuovo capitale per consolidare la sua espansione internazionale in Italia, Francia, Regno Unito e Germania. In aggiunta, parte dell’investimento ricevuto verrà destinato al rafforzamento del servizio, allo sviluppo di nuove funzionalità e all’ottimizzazione della app, già attiva in Spagna e presto disponibile anche nei mercati esteri.

 

José Luis Martínez, CEO e fondatore di Hundredrooms, ha affermato: “Nel corso del 2016 ci siamo concentrati sulla costruzione del miglior prodotto per il mercato, coinvolgendo un team di 40 professionisti dedicati allo sviluppo della tecnologia e delle funzioni del prodotto. Inoltre ci siamo preoccupati di consolidare la nostra posizione di azienda leader nel mercato spagnolo. Adesso siamo pronti per accelerare la nostra espansione in Europa e America Latina e per diventare leader anche in questi Paesi”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

“Muérdeme”, la nuova proposta del Gruppo Grazie Mille

“Muérdeme”, la nuova proposta del Gruppo Grazie Mille

Il gruppo Grazie mille, socio della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS), ha recentemente aperto “Muerdeme”, una nuova panineria gourmet, situata in Calle Cava baja, 25 – Madrid (fermata Metro: La Latina). Si tratta di un locale innovativo, che rappresenta la tradizione gourmet di vari Paesi, attraverso la fusione di prodotti spagnoli, italiani e francesi.

 

Salame toscano, finocchiona, porchetta di Ariccia, scamorza affumicata, nduja piccante, prosciutto cotto al forno e salsa tartufata, sono solo alcuni dei prodotti italiani che vengono utilizzati per farcire i bocadillos.

 

“Muérdeme” si inserisce in una tendenza ormai consolidata nella Capitale spagnola: negli ultimi anni, infatti, sono nate diverse paninerie gourmet, che hanno riconvertito il settore in una delle punte di diamante della gastronomia locale.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

È già online www.giuliaonmind.es, la pagina web del progetto dedicato all’Alfa Giulia

È già online www.giuliaonmind.es, la pagina web del progetto dedicato all’Alfa Giulia

Nell’ambito del progetto #GiuliaOnMind, dedicato allo studio del posizionamento del marchio Alfa Romeo tra le grandi compagnie con sede in Spagna, FCA Group e la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) lanciano la pagina web www.giuliaonmind.es, che presenta le principali notizie relazionate al progetto, i Brand Ambassadors coinvolti e varie curiosità sull’Alfa Giulia. Presto il web-site accoglierà anche una sezione dedicata ai ristoranti italiani che parteciperanno a #GiuliaOnMind, promuovendo una serie di esclusive iniziative.

 

Giuliaonmind.es viene lanciato con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per gli amanti dell’Alfa Romeo. Nella nuova pagina web si evidenzia l’intervista realizzata a Marco Pizzi, General Manager della Banca Intesa Sanpaolo in Spagna e Presidente della CCIS, nonché uno dei due Brand Ambassador del mese di marzo. Nel corso dell’intervista, Pizzi ha rivelato la sua passione per le auto Alfa Romeo e raccontato un divertente aneddoto legato alla Giulietta.

 

Vi invitiamo a visitare www.giuliaonmind.es ed a conoscere tutte le iniziative collegate al progetto, interagendo attraverso l’hashtag #GiuliaOnMind su Twitter e Facebook.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Le esportazioni spagnole continuano a crescere nel 2017

Le esportazioni spagnole continuano a crescere nel 2017

Secondo l’“Informe de Comercio Exterior”, elaborato dal Ministero dell’Economia e della Competitività, nel mese di gennaio 2017 le esportazioni spagnole sono cresciute del 17,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno anteriore, registrando un incremento maggiore rispetto agli altri Paesi della zona Euro. In totale, le esportazioni hanno raggiunto quota 21.440 milioni di Euro, raggiungendo il massimo storico per quanto riguarda il primo mese dell’anno.

 

Le esportazioni si consolidano, per tanto, come una delle attività chiave per le PMI, specialmente per quelle che operano nei settori dei beni strumentali; alimentazione, bevande, tabacco ed automobili. Tutti questi settori hanno sperimentato una crescita delle vendite all’estero.

 

Inoltre, nel mese di gennaio 2017 è aumentato del 2,6% il numero di esportatori spagnoli ed è cresciuta del 3,1% la cifra degli esportatori regolari, ossia, quelli che hanno esportato in questo anno e nei tre immediatamente anteriori.

 

I principali Paesi clienti dell’export spagnolo sono stati quelli dell’Unione Europea, specialmente della zona Euro. Tra questi, si sottolineano gli incrementi di vendita in Italia, Francia e Germania. Fuori dall’UE, crescono notevolmente le esportazioni spagnole dirette in Canada, USA, Brasile.

 

Boom delle esportazioni spagnole dirette in China nel 2016

I risultati positivi del mese di gennaio seguono la tendenza di crescita delle esportazioni spagnole registrata nel 2016.

 

In generale, rispetto all’anno precedente è stato registrato un incremento del 2,11% per un totale di 2.599,75 milioni di Euro. Tra i mercati che hanno acquistato più prodotti spagnoli, si evidenzia la China, dove le esportazioni del Paese iberico sono cresciute del 14,8% rispetto all’anno anteriore, fino a rompere il muro dei 5.000 milioni di Euro, una quantità che potrebbe superarsi nel 2017.

 

L’industria agroalimentare, con il 58% di crescita interannuale, è stato il principale motore di questa crescita, con buoni dati di prodotti tipici come il vino, la birra o l’olio d’oliva e la carne di maiale.

 

In particolare, il buon rendimento in China dei prodotti suinicoli spagnoli, ha fatto sì che le loro esportazioni siano cresciute quasi dell’80% nel 2016, fino a raggiungere i 700 milioni di Euro, secondo quanto spiegato il passato 24 marzo 2017 a EFE da fonti dell’ICEX a Pechino.

 

La Cina rappresenta attualmente il 12º mercato di destinazione delle esportazioni spagnole.

 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Incontri B2B a MECSPE 2017

Incontri B2B a MECSPE 2017

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna – CCIS – ha accompagnato tre buyer spagnoli alla fiera MECSPE di Parma, dove, dal 23 al 25 marzo, hanno realizzato un ciclo di incontri con imprese italiane specializzate in meccanica, macchinari e tecnologie innovative per l’industria.

Quella spagnola è stata un delle 9 delegazioni estere invitate a questa edizione del prioncipale evento in Italia dedicato all’industria manufatturiera 4.0, che ha visto la presenza di 1.800 espositori e più di 40.000 visitatori professionisti, che durante i tre giorni della fiera hanno riempito gli 11 saloni dedicati ciascuno ad una specifica attività industriale.

La CCIS colabora da diversi anni con gli organizzatori della fiera selezionando e accompagnando buyer interessati a stabilire contatti commerciali con le imprese italiane presenti.

 

mecspe

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La Spagna incrementa gli investimenti diretti in Paesi dell’UE nel 2016

La Spagna incrementa gli investimenti diretti in Paesi dell’UE nel 2016

Gli investimenti diretti all’estero (IDE) spagnoli si sono ridotti del 23% in termini lordi nel 2016, attestandosi sui 33.767 milioni di Euro. In termini netti, il 2016 si è concluso con investimenti di 28.707 milioni di Euro, l’1,2% in meno rispetto all’anno anteriore. Tuttavia, Regno Unito, Paesi Bassi e Stati Uniti hanno accolto più investimenti rispetto al 2015. Gli investimenti spagnoli sono aumentati del 126%, 195% e 80%, rispettivamente nel mercato britannico, olandese e statunitense.

 

In generale, gli investimenti nei Paesi dell’Unione Europea sono cresciuti, mentre si sono ridotti quelli diretti verso America Latina ed altri Paesi dell’OCSE.

 

Il commercio all’ingrosso e l’intermediazione, i servizi finanziari, la fabbricazione di altri prodotti minerari non metallici, la costruzione di edifici e le attività immobiliarie, sono stati i principali settori che hanno attirato gli investimenti spagnoli.

 

Gli IDE hanno raggiunto i 23.476 milioni di Euro lordi nel 2016 (escludendo le operazioni ETVE), l’1,2% in meno rispetto al 2015. In termini netti, il saldo di investimenti produttivi è stato di 17.535 milioni di Euro, che rappresenta una diminuzione del 2,1% rispetto all’anno precedente. Una tendenza che si può spiegare con gli eccezionali risultati conseguiti nel 2015, anno nel quale si sono registrate operazioni singolari che hanno portato un incremento significativo degli investimenti.

 

Gli investimenti stranieri diretti totali in Spagna, includendo le operazioni ETVE, che non generano effetti economici reali, sono stati di 33.096 milioni di euro lordi, un 30,8% in più rispetto al 2015. Questo contrasta con il contesto internazionale, nel quale questo tipo di flussi di si è ridotto.

 

Un 48,8% degli IDE in Spagna corrisponde alla creazione di imprese nuove o aumenti di capitale di imprese già esistenti (-29% rispetto al 2015). Gli investimenti restanti (il 51,2%) fa riferimento alle acquisizioni di partecipazioni già esistenti in imprese.

 

I principali Paesi di origine degli investimenti produttivi in Spagna nel 2016 sono Stati Uniti (4.968 milioni di Euro), Lussemburgo (2.474 milioni), Paesi Bassi (2.231 milioni) e Germania (2.211 milioni).

 

Globalmente, l’85% degli investimenti in Spagna provengono da Paesi dell’OCSE. Questi investimenti hanno registrato un miglior andamento rispetto a quelli provenienti dai Paesi UE, essendo cresciuti di un 4,5% rispetto al 2015.
I principali settori di destinazione degli investimenti produttivi stranieri sono stati: fornitura di energia elettrica e gas (17,3%); attività immobiliari (13,7%); servizi finanziari (7,8%).

 

Fonte: Moneda Única

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Presentata a Madrid l’Associazione I Borghi più belli d’Italia

Presentata a Madrid l’Associazione I Borghi più belli d’Italia

L’Associazione de I Borghi più belli d’Italia e il suo Tour Operator esclusivo,  Borghi Italia Tour Network – BITN , hanno incontrato a Madrid, lo scorso 23 marzo, i tour operator e le agenzie mice, per una presentazione dell’Associazione e del suo prodotto turistico.

 

Il Club I Borghi più belli d’Italia nasce nel 2001 per iniziativa dell’A.N.C.I. allo scopo di valorizzare e promuovere il grande patrimonio di storia, arte e cultura presente nei centri minori italiani. Ne fanno parte oltre 270 Borghi selezionati e certificati, rappresentanti di quel Made in Italy inteso come espressione dell’eccellenza italiana, un circuito culturale-turistico d’eccellenza composto da Comuni uniti sotto un unico logo, la cui attività di valorizzazione, promozione e accoglienza viene costantemente monitorata.

 

Nella Carta di Qualità dell’Associazione si definiscono le modalità di attribuzione del marchio de I Borghi più belli d’Italia e i criteri di ammissione al Club. Per essere eleggibile il Borgo deve:

  • possedere un patrimonio architettonico e/o naturale certificato da documenti in possesso del Comune e/o dalla Sovrintendenza delle Belle Arti. Gli edifici storici devono prevalere sull’insieme della massa costruita e dar luogo ad un complesso esteticamente omogeneo;
  • offrire un patrimonio che si faccia apprezzare per qualità urbanistica e architettonica;
  • manifestare attraverso fatti concreti una volontà e una politica di valorizzazione, sviluppo, promozione e animazione, rispondente a determinati criteri.

 

L’Associazione si è inoltre arricchita di realtà ad essa collegate ed oggi si pone sugli scenari nazionali ed internazionali come un vero e proprio network capace di promuovere l’Italia a 360 gradi:

– il Tour Operator – Borghi Italia Tour Network –  che opera in esclusiva per l’associazione e che, ha immesso sul mercato mondiale, attraverso accordi con tour operator internazionali, itinerari e pacchetti verso tutte le nostre destinazioni;

–  il Consorzio di Produttori dei Borghi più belli d’Italia – Ecce Italia – che riunisce le attività d’eccellenza del dell’eno-gastronomia e dell’artigianato presenti nei Borghi, che valorizza e promuove sia in Italia che all’estero;

–  la guida e il portale dell’ associazione, che stanno riscuotendo un enorme numero di acquirenti per l’una e di visitatori per l’altro. In particolare la guida pubblicata ogni anno una guida in 50.000 copie e distribuita in edicola e in libreria, costituisce il principale strumento di informazione e divulgazione del Club, poiché fornisce informazioni dettagliate su tutti i Borghi del circuito.

 

borghi

Una serie di importanti eventi vengono organizzati annualmente dall’Associazione per promuovere i Borghi in Italia e nel Mondo. Fra i più importanti citiamo:

  • La Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia, che si svolge contemporaneamente con eventi ed iniziative dedicate al tema dell’amore, in tutti i Borghi del Club la notte del sabato precedente il solstizio d’estate (24 giugno 2017);
  • La Regata Velica dei Borghi più belli d’Italia, che si tiene ogni anno a giugno a Cefalù (PA);
  • CiBorghi, il Festival delle Cucine Regionali dei Borghi più belli d’Italia, che si tiene a luglio ad Offida (AP),
  • La Giostra Cavallersca dei Borghi più belli d’Italia, che si tiene a Sulmona (AQ) a luglio;
  • Il Festival dei Borghi lacustri e fluviali, che si terrà a Lovere (BG) a Settembre;
  • Partecipazione a eventi e manifestazioni internazionali in collaborazione con Enit, con cui l’Associazione ha un stretto un’importante partnership.

 

Inoltre, I Borghi più belli d’Italia hanno costituito la Federazione Internazionale  “Les plus beaux Villages de la Terre”, insieme alle analoghe associazioni di  Francia, Belgio, Canada e Giappone, a cui si è recentemente aggiunta la Spagna, con la partecipazione come osservatori anche di  Germania, Romania, Palestina, Russia e Corea del Sud . Attraverso la Federazione si intendono raggiungere a livello mondiale gli stessi obiettivi che ogni associazione persegue a livello nazionale, coinvolgendo sempre più paesi ad investire nella valorizzazione dei piccoli centri.

 

Per Informazioni: www.borghipiubelliditalia.it

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X