Cresce il sistema del franchising in Spagna

Cresce il sistema del franchising in Spagna

Il report pubblicato dall’Asociación Española de Franquiciadores (AEF) mette in evidenza i risultati positivi in termini di fatturato e di occupazione registrati nel 2015

 

Il Servizio di Studi Statistici dell’Asociación Española de Franquiciadores (AEF) ha realizzato, in collaborazione con il Gruppo Cooperativo Cajamar, il report “Il Franchising in Spagna 2016”, nel quale la principale conclusione è che il sistema di franchising si trova in un momento di crescita e ha lasciato definitivamente alle spalle la crisi

 

Il sistema di franchising spagnolo è formato da un totaale di 1.232 marche, il 2,7% in più rispetto al 2014. Di queste, il maggior numero corresponde al segmento “Moda”, con 204 reti, seguito da “Alberghi/ristorazione” con 174 catene.

 

L’insieme del sistema di franchising alla chiusura del 2015 ha ottenuto un fatturato di 26.482 milioni di euro, il 2,3% in piùrispetto ai 25.879,5 raggiunti nel 2014. Gli stabilimenti in proprio hanno fatturato 11.305,1 milioni, il 0,6% in più rispetto al 2014, mentre quelli in franchising hanno fatturato 15.176,8 milioni, il 3,5% in più rispetto all’anno precedente.

 

Il settore che ha registrato il maggior fatturato è stato quello dell’Alimentazione, con un totale di 10.042,6 milioni di euro (607,9 milioni in più rispetto al 2014), seguito da “Ristorazione/Fast Food”, con 2,643,5 milioni (39,3 milioni in più); e “Ristorazione/Hotel”, con un fatturato di 2.151,5 milioni di euro (+12,9 milioni €).

 

Relativamente ai posti di lavoro generati dal franchhising, nel 2015 sono stati 253.913 i lavoratori contrattati nell’insieme del sistema. 4.999 in più rispetto al 2014, con un incremento del 2%.

 

Per settori, quelli che che hanno geenrato un maggior numero di posti di lavoro sono stati “Alimentazione”, con 63.766 lavoratori contrattati (4.950 in più rispetto al 2014); “Ristorazione / Fast Food”, con 29.271 lavoratori (+736), “Ristoranti/Hotel”, con 17.790 lavoratori (+65); “Servizi/ trasporti” che da lavoro a 12.290 persone (-153) e “Bellezza/ Estetica”, nel quale lavorano 11.989 persone (-1.390).

 

Secondo Xavier Vallhonrat, presidente della AEF, ”il numero i reti continua a crescere anno dopo anno dal 2005, e ciò dimostra la fiducia a livello di imprenditoria nei confronti della formula del franchising quando si vuole espandere la propria attività. Inoltre, stiamo vivendo una fase di recupero di certi settori con molto protagonismo nel sistema del franchising, come l’immobiliario, quello della bellezza/estetica o quello della cartoleria, che hanno contribuito alla crescita di tutto il sistema.”

Relativamente al fatturato, Vallhonrat assicura che “l’incremento del 2,3% in termini di fatturato globale del sistema del franchising è una conferma del recupero economico e dell’addio definitivo alla crisi. Inoltre, bisogna sottolineare che si è registrata una crescita del 3,5% nel fatturato degli stabilimenti franchigiati, e ciò indica un cambio di tendenza, dovuto in particolare al fatto che le entità bancarie concedono finanziamenti e questo aiuta l’espansione delle reti”.

 

Fonte: Restauración News

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario: “Nuove tendenze e aspetti legali nel marketing digitale”

Seminario: “Nuove tendenze e aspetti legali nel marketing digitale”

Le imprese associate LETSLAW e VYRTUCOM presenteranno il prossimo 7 aprile, nella sede della CCIS a Madrid, le principali tendenze del marketing digitale e le ultime novità in materia di privacy e gli aspetti legali rilevanti 

 

Si terrà il prossimo 9 aprile (dalle 18:30 alle 20:00), nella sede della Cancelleria Cnsolare dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, il seminario “Nuove tendenze e aspetti legali nel marketing digitale”.

 

Organizzato dale imprese LETSLAW e VYRTUCOM, associate alla CCIS, il seminario rappresenta un’opportunità per conoscere le principali tendenze del marketing digitale e dell’e-commerce, così come le ultime novità in materia di privacy.

In particolare, durante la giornata verranno trattati gli aspetti legali pù rilevanti per azioni di lead generation attraverso la promozioni online e azioni di emailing marketing, oltre all’mpatto dell’invalidamento degli accordi di Safe Harbor ed il successivo accordo tra USA e UE Privacy Shield.

 

Alla conclusion del seminario, seguirà uno spazio di networking durante il quale i presenti potranno conversare sui temi trattati.

 

La partecipazione è gratuita, ma essendo i posti limitati, è necessario confermare la propria presenza a: begona.pardo@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Messaggio di cordoglio del Presidente della CCIS alle vittime degli attentati terroristici in Belgio

Messaggio di cordoglio del Presidente della CCIS alle vittime degli attentati terroristici in Belgio

In questo momento così difficile, sia io che tutto lo staff della Camera di Commercio che rappresento vorremmo porgere le nostre condoglianze e manifestare la nostra solidarietà a tutte le famiglie delle vittime ed i feriti degli attentati che hanno sconvolto la città di Bruxelles.

Vorrei inoltre esprimere la nostra totale condanna al terrorismo, con  la certezza che queste azioni non piegheranno la volontà di costruire un’Europa che si sostiene su valori di pace e convivenza.

Marco Pizzi

Presidente della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Colazione di lavoro dei Presidenti e Segretari Generali delle Camere Europee in Spagna

Colazione di lavoro dei Presidenti e Segretari Generali delle Camere Europee in Spagna

Si è svolto lo scorso 17 marzo nell’hotel Velázquez di Madrid ed è stata l’occasione per parlare delle attività già realizzate e di quelle previste per il resto dell’anno

Le Camere Europee in Spagna, gruppo di cui la CCIS dè membro fondatore, da diversi anni celebrano a cadenza semestrale una colazione di lavoro per dare la possibilità ai Presidenti ed i Sgeretari Generali di realizzare un brain storming sulle attività realizzate e su quelle previste per il resto del’anno in corso.

L’ultimo di questi appuntamenti si è tenuto lo scorso 17 marzo nell’hotel Velázquez di Madrid, dove si sono dati appuntamento i presidenti e direttori dele 13 Camere di Commercio che fanno parte del gruppo (www.camaraseuropeas.com), tra questi il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò.

 

almuerzo-camaras-europeas700

 

Da diversi anni le Camere Europee in Spagna organizzano evento e attività infromative e di networking per i propri soci, tra cui vanno menzionati gli European Business Drink ed i Desayunos de la Innovación, appuntamenti che ricevono un positivo riscontro da parte dei soci della CCIS.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Colazione di lavoro dei Presidenti e Segretari Generali delle Camere Europee in Spagna

Colazione di lavoro dei Presidenti e Segretari Generali delle Camere Europee in Spagna

Si è svolto lo scorso 17 marzo nell’hotel Velázquez di Madrid ed è stata l’occasione per parlare delle attività già realizzate e di quelle previste per il resto dell’anno

Le Camere Europee in Spagna, gruppo di cui la CCIS dè membro fondatore, da diversi anni celebrano a cadenza semestrale una colazione di lavoro per dare la possibilità ai Presidenti ed i Sgeretari Generali di realizzare un brain storming sulle attività realizzate e su quelle previste per il resto del’anno in corso.

L’ultimo di questi appuntamenti si è tenuto lo scorso 17 marzo nell’hotel Velázquez di Madrid, dove si sono dati appuntamento i presidenti e direttori dele 13 Camere di Commercio che fanno parte del gruppo (www.camaraseuropeas.com), tra questi il Segretario Generale della CCIS, Giovanni Aricò.

almuerzo-camaras-europeas700

Da diversi anni le Camere Europee in Spagna organizzano evento e attività infromative e di networking per i propri soci, tra cui vanno menzionati gli European Business Drink ed i Desayunos de la Innovación, appuntamenti che ricevono un positivo riscontro da parte dei soci della CCIS.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Radiografia delle startup in Spagna

Radiografia delle startup in Spagna

Il report pubblicato dall’European Startup Monitor – ESM – evidenziano che i principali poli di attrazione per questo tipo di imprese si trovano a Madrid e Barcellona

 

L’European Startup Monitor – ESM – ha pubblicato un report sulla situazione delle startup in Spagna sulla base di un sondaggio realizzato nel mese di luglio 2015 a un campione 110 imprese.

 

La ricerca mette in evidenza la presenza di due importante poli imprenditoriali, Madrid e Barcellona, che insieme concentrano più del 50% di tutte le startup valutate. In particolare i principali hubs per le startup spagnole sono Madrid (accoglie il 28,2% del totale), Barcellona (21,8%), Valencia (10,9%), Malaga (6,4%) e Saragozza (4,5%).

 

L’età media delle startup valutate è di 2,2 anni. Il 18% sono ancora in fase di incubazione, mentre solo il 17 % sono in fase di crescita con una buona performance in termini di vendite.

 

La maggior parte di esse si trova in quella che viene definita come “fase di startup”(65%), ovvero  con un prodotto testato nel  mercato e con i primi utenti.

 

Relativamente al settore, circa un terzo delle startup spagnole appartiene al SaaS (Software as a Service) e al mobile/web apps. Un’altra categoria importante è l’IT/software (11%).

 

Le startup monitorate creano una media di 8 posti di lavoro (inclusi i fondatori). Il 13% dei fondatori ed il 12% dei lavoratori contrattati sono di nazionalità straniera.

 

Relativamente ai risultati in termini di business, quasi l’83% delle startups spagnole valutate hanno considerato la loro situazione soddisfacente (62%) o buona (21%) e solo 17% l’ha definita negativa. Per i prossimi 6 mesi, il 50% prevede un miglioramento del proprio business, il 43% prevede un mantenimento delle condizioni attuali e solo il 7% crede che la situazione peggiorerà.

 

Infine, il report rileva come i fondi governativi messi a disposizione delle imprese abbiamo avuto un enorme impatto per il finanziamento delle startup negli ultimi anni in Spagna.

 

Per visualizzare il report completo cliccare sul seguenti link: report ESM  

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

La Pasqua arriva in anticipo alla Scuola Italiana di Madrid!

La Pasqua arriva in anticipo alla Scuola Italiana di Madrid!

Una dolce sorpresa da parte della multinazionale italiana Ferrero ha allietato la giornata dei bimbi della Scuola dell’Infanzia alla vigilia della chiusura per le vacanze pasquali

La Pasqua è arrivata con qualche giorno di anticipo alla Scuola Italiana dell’Infanzia di Madrid!

Grazie alla generosità di Ferrero Ibérica, l’ultimo giorno di scuola prima della chiusura delle vacanze estive ha riservato una gradita e “dolce” sorpresa ai giovani alunni.

ferrero1

Il Segretario Generale della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna – CCIS -, Giovanni Aricò, ed il Presidente della Scuola dell’Infanza, Maurizio Di Ubaldo, hanno infatti distribuito ai bimbi presenti i famosi ovetti di cioccolato kinder, il prodotto della multinazionale italiana più legato alla memoria di grandi e piccini di tutto il mondo.

ferrero2

Gli alunni della Scuola hanno accolto l’iniziativa con grande entusiasmo.

ferrero3

Uno speciale ringraziamento da parte della Camera e dei bimbi della Scuola va al Consigliere della CCIS Roberto Torri, che in qualità di Resp. Istituzionale di Ferrero Ibérica ha aderito entusiasta a questa piccola iniziativa che ha contribuito a rendere speciale questa giornata alla Scuola.

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Alimentaria 2016: una vetrina importante per l’enogastronomia italiana

Alimentaria 2016: una vetrina importante per l’enogastronomia italiana

La partecipazione di 36 imprese e consorzi del Belpaese alla principale fiera dell’agroalimentare in Spagna contribuirà a consolidare le quote del’export italiano nel paese iberico

 

Dopo il grande successo di Expo Milano 2015, l’esposizione Universale ospitata dal capoluogo lombardo tra i mesi di maggio e ottobre e che ha visto la presenza di 150 paesi, oltre 21 milioni di visitatori e l’organizzazione di circa 5.000 attività, il settore agroalimentare italiano torna ad essere protagonista in uno dei principali eventi dedicati agli operatori internazionali.

 

Dal 25 al 28 aprile, infatti, si celebrerà a Barcellona la nuova edizione della fiera Alimentaria e quest’anno i riflettori saranno puntati sull’enogastronomia italiana, grazie alla presenza di 36 imprese e consorzi che esporranno in una superficie di oltre 400 m2, ubicata nel padiglione internazionale. L’Area Italia costituirà una vera e propria vetrina delle eccellenze enogastronomiche nazionali, con una ricca varietà di prodotti quali pasta fresca e secca, insaccati, formaggi e latticini, conserve, prodotti da forno, liquori e vini, caffè e dolci. In particolare, i visitatori avranno la posibilità di conoscere direttamente alcune specialità regionali, come la toma piemontese DOP, l’aceto balsamico di Modena, il salame piacentino DOP e la mozzarella di bufala campana, per citarne alcuni.

logo-Area-Italia400

Questa importante presenza italiana ad Alimentaria 2016 è stata possibile grazie all’impegno congiunto dei principali attori preposti all’internazionalizzazione delle imprese italiane in Spagna. Il progetto, infatti, è frutto della collaborazione tra la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), l’ufficio ICE di Madrid e la Camera di Commercio Italiana di Barcellona (CCIB), e conta sull’appoggio istituzionale dell’Ambascata d’Italia in Spagna.

 

L’obiettivo è duplice. Da un alto si mira a consolidare la presenza dell’enogastronomia italiana nel mercato spagnolo; dall’altro si vuole favorire l’introduzione di nuovi prodotti nel mercato.

 

L’impegno comune messo in campo dagli enti e istituzioni menzionati conferma l’importanza che il mercato spagnolo riveste per le imprese italiane del settore. La Spagna rappresenta infatti il sesto mercato d’approdo dell’export italiano di prodotti agroalimentari e bevande, con un trend di crescita medio annuale del 4,5% negli ultimi 4 anni, secondo le statistiche messe a disposizione da Eurostat.

 

Per maggiori informazioni:

alimentaria2016@italcamara-es.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Seminario “Ida y vuelta, claves de gestión para los expatriados”

Seminario  “Ida y vuelta, claves de gestión para los expatriados”

Organizzato in collaborazione con Turrillo Global Services e Noda Studio si terrà il prossimo 31 marzo nella sede della CCIS

La cresciente tendenza delle imprese europee ad aprirsi a nuovi mercati e contrattare persone proveniente da altri paesi, comporta la necessità di una corretta gestione dei costi di espatrio, specialmente quando il lavoratore si trasferisce con la sua familia.

Per questo motivo, la Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), in collaborazione con TURRILLO GLOBAL SERVICES e NODA STUDIO, organiza il seminario “Ida y vuelta, claves de gestión para los expatriados”, nel quale saranno trattate le diverse tematiche relative alla gestione degli espatriati sia in Spagna che in Italia.

Il seminario si terrà il prossimo 31 marzo, alle ore 14:30, nella sede della CCIS (c/ Cristóbal Bordiú, 54, Madrid ).

La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti. Per iscriversi è necesario compilare il formulario apposito e inviarlo a begona.pardo@italcamara-es.com

È possibile scaricare il programma del seminario cliccando nel seguente link: Programma Seminario

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Il ringraziamento della CCIS all’Ambasciatore Pietro Sebastiani

Il ringraziamento della CCIS all’Ambasciatore Pietro Sebastiani

Durante la riunione del Consiglio Direttivo della Camera dello scorso 8 marzo, la CCIS ha voluto ringraziare l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, quando mancano pochi giorni dalla conclusione del suo mandato, per il suo constante supporto alle iniziative di promozione del “Made in Italy” realizzate dalla Camea e per il suo importante lavoro di coordinazione di tutti gli enti che fanno parte del “Sistema italia” in Spagna

Durante l’ultima riunione del Consiglio Direttivo dellla Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna, celebrata a Madrid lo scorso 8 marzo,  il Presidente, Marco Pizzi, il Segretario Generale, Giovanni Aricò ed i Consiglieri presenti hanno voluto salutare l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Pietro Sebastiani, che tra pochi giorni concluderà il suo mandato, dopo tre anni di permanenza nella sede diplomatica di Madrid.

In ricordo di questo periodo di proficua collaborazione con la Camera, il presidente della CCIS ha consegnato all’Ambasciatore Sebastiani una targa di ringraziamento.

embajador-700

Pizzi ha voluto ringraziare l’Ambasciatore a nome di tutti i consiglieri per il suo costante supporto a tutte le attività e iniziative relalizzate dalla CCIS per la promozione di imprese, prodotti e servizi italiani nel territorio iberico, oltre che per il suo importante lavoro di coordinazione di tutti gli enti che fanno parte del “Sistema Italia” in Spagna.

Sotto il suo mandato, la CCIS ha celebrato il suo Centenario nel 2014, con una serie di eventi che hanno contato sull’importante appoggio dell’Ambasciata d’Italia e che si sono conclusi con la consegna del Premio Tiepolo al Re emerito Don Juan Carlos nella stessa sede della rappresentanza diplomatica italiana a Madrid.

juan-carlos-tiepolo-2014-web

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedIn

Uso de cookies

Este sitio web utiliza cookies para que usted tenga la mejor experiencia de usuario. Si continúa navegando está dando su consentimiento para la aceptación de las mencionadas cookies y la aceptación de nuestra política de cookies, pinche el enlace para mayor información.

L'uso di cookies

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si sta dando il suo consenso all'accettazione dei cookie e l'accettazione della nostra politica dei cookie di cui sopra, fare clic sul link per maggiori informazioni.

X