home > Eventi e News > Eventi corporativi

18/10/2011
Gilberto Benetton e Antonio Vázquez ricevono il Premio Tiepolo 2011

Il presidente della Comunidad de Madrid, Esperanza Aguirre, ha consegnato questo riconoscimento al presidente di Iberia e IAG. Il presidente di Autogrill ed Edizione Srl. lo ha ricevuto dal sindaco della capitale, Alberto Ruiz-Gallardón

 

Il presidente dell’impresa italiana di ristorazione e retail Autogrill e di Edizione S.r.l., Gilberto Benetton, ed il presidente della compagnia aerea Iberia e della holding International Airlines Group (IAG), Antonio Vázquez, sono stati insigniti stasera del Premio Tiepolo 2011, conferito dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) e dalla Camera di Commercio di Madrid, e che ha celebrato quest’anno la sua sedicesima edizione. Gilberto Benetton lo ha ricevuto dal sindaco di Madrid, Alberto Ruiz-Gallardón, mentre il presidente della Comunità di Madrid, Esperanza Aguirre, lo ha consegnato ad Antonio Vázquez.

 

da sin. a des.: Marco Pizzi, Gilberto Benetton,Alberto Ruiz-Gallardón, Esperanza Aguirre, Antonio Vázquez, Arturo Fernández, Leonardo Visconti di ModroneLa Giuria, composta da giornalisti dei principali mezzi di comunicazione spagnoli e da corrispondenti italiani in Spagna, ha voluto riconoscere la traiettoria delle due compagnie nell’ultimo anno, che contribuiscono in modo decisivo  alla diffusione dell’immagine della Spagna e dell’Italia nel mondo, e che  costituiscono un esempio di lavoro e dinamicità per contrastare gli effetti negativi dell’attuale congiuntura economica sui loro rispettivi settori.

 

La cerimonia di consegna del Premio, come da tradizione, ha avuto come scenario l’Ambasciata d’Italia a Madrid ed è stata condotta da Josto Maffeo, corrispondente de Il Messaggero. Dopo il discorso di Benvenuto da parte dell’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Leonardo Visconti di Modrone, sono intervenuti il presidente della Camera di Comercio e Industria di Madrid e della CEIM -Confederación Empresarial de Madrid-CEOE-, Arturo Fernández, ed il presidente della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Marco Pizzi.

 

“Diventare competitors globali è già di per sé un’impresa, ma ciò che contraddistingue un autentico leader è il saper mantenersi e partecipare anno dopo anno a questo gigantesco mercato con altri contendenti dello scenario internazionale” ha affermato Arturo Fernández, il quale ha sostenuto che per arrivare a questo “è fondamentale che i dirigenti delle imprese siano esempio nell’organizzazione di valori come la perseveranza, lo spirito di superamento, il sacrificio, la fiducia e l’ottimismo, soprattutto in questi momenti di difficoltà”.

 

Dal canto suo, Marco Pizzi ha ribadito che i due premiati “con il loro lavoro, con i fatti ed i risultati ottenuti, hanno dimostrato di credere nell’internazionalizzazione e nella collaborazione tra imprese di diversi sistemi economici”. Pizzi ha inoltre riconosciuto  “il successo dei due gruppi protagonisti a livello internazionale, che con la loro dinamicità contribuiscono a restituire la fiducia agli investitori, ai loro dipendenti e, in generale, a tutti i cittadini attenti alle evoluzioni dei mercati”.

 

Dodici anni di espansione in Spagna

Nato nel 1941 a Treviso, Gilberto Benetton ha dato inizio nel 1965, con i fratelli Giuliana, Luciano e Carlo, all’attività di Benetton Group, leader mondiale nel settore moda e oggi presente in 120 paesi nel mondo.

 

Inoltre, Gilberto Benetton è consigliere del Gruppo Benetton, Mediobanca, Sintonia Sa e Atlantia (infrastrutture autostradali e aeroportuali), Pirelli & C. e Allianz. Nell'ambito di Edizione Srl., Gilberto Benetton presiede a tutta l'attività di investimento, sia dal punto di vista finanziario che immobiliare.

 

Gilberto Benetton durante il suo discorso. Seduti in prima fila: Antonio Vázquez, Esperanza Aguirre, Leonardo Visconti di Modrone, Alberto Ruiz-Gallardón, Marco Pizzi“Credo fermamente nella collaborazione tra imprese, credo nella messa in comune di competenze e conoscenze di soci diversi, ognuno portatore di eccellenze proprie e del valore che nasce dalla propria storia”. Ha affermato Gilberto Benetton dopo aver ricevuto il Premio Tiepolo. “Naturalmente, nessun progetto di lungo termine può avere successo in assenza di un forte sostegno del sistema Paese e del quadro di stabilità fornito dall’Unione Europea”, ha continuato il presidente di Autogrill e Edizione Srl. “La buona cooperazione tra Spagna e Italia ha contribuito non poco al successo delle nostre imprese che si sono sentite sempre a casa propria sia in Italia che in Spagna”, ha concluso Benetton.

 

Controllata per il 59,3% da Edizione S.r.l. (finanziaria della famiglia Benetton), Autogrill è il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione e retail per chi viaggia. Sotto la presidenza di Gilberto Benetton, la compagnia ha realizzato in pochi anni un processo di espansione e diversificazione delle sue attività.

 

Privatizzata nel 1995, oggi opera in 35 paesi, con circa  62.500 collaboratori, e gestisce più di 5.300 punti di vendita in oltre 1.200 location, con un portafoglio di più di 350 marchi. Il Gruppo opera prevalentemente tramite contratti di concessione all’interno di aeroporti, autostrade e stazioni ferroviarie, con presenze selettive nelle città, nei centri commerciali, nei poli fieristici e nei siti culturali.

 

I primi passi di Autogrill  in Spagna risalgono al 1999 e nel corso degli anni ha rafforzato la propria presenza nel paese con l’acquisizione di Procace, e successivamente di Receco. Oggi Autogrill Iberia conta circa 70 location in autostrade e stazioni ferroviarie, e 1.300 collaboratori.

 

Nel 2005, Autogrill ha rafforzato i suoi legami con la Spagna tramite l’investimento in Aldeasa (operatore mondiale nel settore retail & duty-free aeroportuale, attivo nella Penisola Iberica, in diversi stati dell’America Latina, in Nord Africa ed in Medio Oriente), e nel 2008 completò l’acquisizione del 100% di questa importante compagnia.

 

Autogrill (5.7 miliardi di euro di fatturato nel 2010) ha registrato nel primo semestre del 2011 un aumento interannuale del 8,6% degli introiti provenienti dalle attività retail negli aeroporti spagnoli.

 

65 anni unendo Italia e España

 

Antonio Vázquez, laureato in Scienze Economiche presso l’Università di Malaga, presiede Iberia dal 2009 e IAG dalla sua creazione nel 2010, come risultato della fusione di British Airways e di Iberia.

 

Il presidente di Iberia e IAG è anche membro del consiglio di amministrazione di Telefónica  International e del consiglio esecutivo di TransAtlantic Business Dialogue. In precedenza è stato presidente del Grupo Altadis e di Logista, incarichi che ha assunto dopo essere stato direttore generale del settore sigarette del Gruppo.

 

In precedenza ha svolto la sua carriere nei settori della consulenza (Arthur Andersen) e dei beni di consumo (Osborne e Domecq). È stato nel consiglio di Amministrazione di Iberia, tra il 2005 ed il 2008, e di Aldeasa per dieci anni, fino al 2008.

 

Gilberto Benetton (sn.) e Antonio Vázquez (ds.)“In Iberia ci sentiamo orgogliosi di unire l’Italia e la Spagna da 65 anni e di aver contribuito in tutto questo tempo a rafforzare i legami che uniscono i due paesi, legami familiari, culturali ed anche economici”, ha dichiarato Antonio Vázquez dopo aver ricevuto il Premio Tiepolo 2011. Allo stesso tempo, ha sottolineato che “Da quel primo volo tra Madrid e Roma nel 1946 il nostro compromesso con l’Italia non ha mai smesso di crescere, tanto che oggi rappresenta il nostro mercato più importante al di fuori della Spagna”.

 

Più di 1,3 milioni di passeggeri che utilizzano ogni anno le rotte di Iberia che collegano la Spagna con l’Italia, mercato nel quale opera dal 1946 e che oggi è il più importante in Europa per la compagnia aerea di bandiera spagnola.

 

Oltre al successo dell’operazione di fusione di Iberia con British Airways dell’anno scorso, sempre nel 2010 i risultati annuali di Iberia dimostravano che la compagnia era uscita dalla situazione difficile provocata dalla crisi economica, registrando un beneficio netto di 89 milioni di euro, frutto dello sforzo della compagnia volto ad aumentare i propri introiti (sono cresciuti più dell’8%), migliorare la propria produttività e ridurre i costi di gestione (sono diminuiti del 2%).

 

Premiati nelle precedenti edizioni

 

IMPRESE PATROCINATRICI

 

indietro

Patrocinatori Centenario
Eventi e News

Busco Agentes Comerciales